tizianocavigliablog

Prodi - Berlusconi 2 - 0

Attualità   19.04.06  

La Corte Suprema di Cassazione conferma la vittoria dell'Unione, con buona pace di Tremonti (a cui andrebbe spiegato il significato di "saper perdere"), Calderoli (a cui andrebbe spiegata la legge che dice di aver scritto) e tutta l'allegra combricola nota con il nome di Casa delle Libertà.

Technorati Tags: , , .

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email

Leggi i commenti

2 commenti

Carmelo ha scritto:

E così sia!

postato il 19/04/2006 alle 18:59:58

Giovanna Nigris ha scritto:

http://48agimurad.blogspot.com

LA ROVINA DEL PAESE E' SOPRATTUTTO L'INSANA POLITICA
Autore: Giacomo Montana


Bisogna sapere che in Italia non si muove foglia che la politica non voglia. E per esprimere le proprie vere intenzioni i politicanti usano le inerzie, ovvero non fanno nulla per risolvere i problemi del Paese su Sanità, Giustizia, Lavoro, Scuola, Pensioni, Trasporti, Urbanistica, Inquinamento atmosferico che non trova sufficiente soluzione, Call Center degli enti pubblici, vergognosamente ingolfati, che lasciano i cittadini in attesa al telefono per ore prima di potere parlare con urgenza con l'ufficio preposto. Tutto rimane in attesa di un intervento politico, che, come abbiamo visto, non arriva mai e lascia continuamente la gente a sperare invano, abbandonando vergognosamente il tutto in una palude di acqua stagnante.

Ad intermittenza, da chi ha cariche politiche, certi segnali positivi cominciano a partire, ma il grosso problema sono quelli che restano in viaggio, senza mai giungere concretamente ad una meta. Purtroppo tutto questo accede perché, con estrema facilità, viene data "carta bianca" e una patente visibile di totale irresponsabilità a persone che guardano solo ai propri interessi e non a quelli del bene pubblico. Ogni volta vedo che c'è chi guarda un problema sociale e ne reclama una soluzione, ma omette il fatto di dire chiaramente che è un po' tutto allo sfascio e allo stesso degradato livello di abbandono e di conseguente tangibile rovina.

Già subito dopo le elezioni politiche ogni promessa si trasforma in un bluff, tanto è vero che l'onda dell'acclamazione dei personaggi politici svanisce immediatamente. Tutto ricomincia a restare come prima, facendo spegnere qualsiasi entusiasmo ai cittadini, anzi procurando loro sempre più una palpabile avversione contro la politica e chi la rappresenta. L'inverosimile squilibrio, nel braccio di ferro tra i cittadini che chiedono urgenti interventi strutturali e le forze politiche che restano solo a guardare i problemi insoluti, rimane terribilmente immutato. Da qui si affaccia una panoramica disastrosa, a partire dall'aumento pauroso dei delitti, con contestuale aumento delle impunità dei criminali che io ho constatato persino essere spesso protetti dalla politica, quanto meno col silenzio assenso. Si deve assistere penosamente a tutto questo, anche perché la giustizia è stata ridotta in crisi, soprattutto a causa di una sempre più lievitante e deplorevole politicizzazione della stessa, malcostume politico, influenza nefasta della sempre più potente partitocrazia e dell'odio con procurato disorientamento e crescente sfiducia dei cittadini in quasi tutti i comparti del mondo del lavoro.

Da qui si hanno reazioni a catena con deterioramento delle famiglie con lavoratori a reddito fisso e il contestuale inadeguato del reddito al costo della vita e sovente persino con lavoratori disoccupati a carico. Ripercussioni negative si hanno anche sulla scuola, sulla morale, sulla pazienza della gente, sulla sana e tranquilla educazione dei figli etc.

In un secondo tempo le tensioni sociali producono effetti, persino ancor più irreparabili, associati all'impatto traumatico di tutto ciò, che si conclude quanto meno con minacce in famiglia e poi isolamento da delusione, stress e abbassamento dell'autostima, fino al constatare un numero verosimilmente maggiore di separazioni dei coniugi.

I danni prodotti da una insana politica porta persino un maggiore dilagare della droga tra i giovani, ulteriori relativi decessi e maggiore delinquenza, causata dai pessimi esempi, provenienti a largo raggio proprio dal versante politico i cui appartenenti continuano a sognare invano che mai nessuno capirà tutto questo, ricorrendo ai ripari, attirando astutamente gran parte dell'attenzione della gente sulla politica estera.

postato il 05/03/2007 alle 22:10:14