tizianocavigliablog
Un uomo impossibile.

Una al giorno 09.11.09

Era in carcere perché era uno spacciatore abituale. La verità verrà fuori, e si capirà che è morto soprattutto perché era di 42 chili.
[...]
(La drogra, ndr) Che ha devastato la sua vita, era anoressico, tossicodipendente, poi c'è il fatto che in cinque giorni sia peggiorato, certo bisogna vedere come i medici l'hanno curato. Ma sono migliaia le persone che si riducono in situazioni drammatiche per la droga, diventano larve, diventano zombie: è la droga che li riduce così".

Carlo Giovanardi, sottosegretario alla Presidenza durante la trasmissione "24 Mattino" su Radio 24.