tizianocavigliablog
Fa il quarto uomo a mahjong.

Perdere Boston 20.01.10

La vittoria di Brown e la conseguente perdita dello storico seggio democratico si trasforma in un ostacolo enorme e inaspettato per i Dems.

Si perde la super maggioranza al Senato, con tutto quello che ne consegue in termini di bagno di sangue nell'iter di approvazione della riforma sanitaria.
Al contempo si rafforza la posizione dell'ala ultracentrista dei democratici, che vedranno nella sconfitta della Coakley un referendum contro la riforma.
Si demoralizzano le truppe in vista delle elezioni di mid-term a Novembre.
Quel che è peggio la figura del presidente Obama, che domenica si era speso in prima persona nella campagna elettorale, uscirà fortemente ridimensionata e indebolita.

Nei dieci mesi che separano gli americani dal voto i democratici dovranno impegnarsi in una prova di forza su di un percorso minato. Il presidente Obama dovrà tornare ad emozionare gli Stati Uniti e la battaglia al Congresso si farà rovente.

Una cosa è certa, sentiremo ancora parlare di Scott Brown.

Il momentum ora è tutto repubblicano. In dieci mesi, come abbiamo appena visto, tutto può cambiare.

Leggi i commenti

1 commento

Tiziano ha scritto:

A partire, si spera, dalla riduzione del tasso di disoccupazione.

postato il 20/01/2010 alle 20:49:35