tizianocavigliablog
Il Lich.

Intrappolati nelle viscere della terra 23.08.10

Lo sguardo di un minatore sepolto vivo e il presidente cileno che mostra il pezzo di carta scritto dai minatori

I 33 minatori sepolti vivi dal 5 agosto, dopo il crollo dei tunnel della miniera cilena di San José dovute alle vergognose condizioni delle gallerie, sono ancora vivi.
Grazie ad una sonda le squadre di soccorso sono riuscite ad aprire un piccolo varco e a raggiungere gli uomini intrappolati a 700 metri di profondità. Dall'interno i minatori hanno legato un messaggio alla sonda.

Estamos bien en el refugio los 33.

ll lavoro per liberarli è purtroppo tutt'altro che finito.
Gli esperti parlano di mesi di lavoro per preparare un nuovo tunnel senza generare ulteriori disastrosi crolli.

Intanto nel paese infuria la polemica sulle condizioni di lavoro dei minatori costretti a operare troppo spesso senza alcuna garanzia di sicurezza.