tizianocavigliablog
Il camerlengo? Sì, proprio lui.

Il degrado di Genova 12.01.11

Il degrado della Superba inizia dal concedere il transito, la sosta e il parcheggio, a mezzi privati e commerciali, in aree strategiche per il turismo come via Garibaldi, via del Campo, piazza San Lorenzo o piazza Matteotti e in più in generale in gran parte del centro storico.

Commercio e comodità non possono essere un pretesto per distruggere il patrimonio storico e culturale di una città come Genova.

Nelle città del nord Europa è uso collocare parcheggi merci lontano da circuiti turistici per poi sfruttare particolari cargo bici, o in alternativa mezzi di trasporto elettrici, per raggiungere capillarmente gli esercizi commerciali.

A Genova si preferisce permettere la sosta a due metri dalle scalinate della cattedrale o davanti l'ingresso di Palazzo Ducale.