tizianocavigliablog

Grandi Opere: due risate

Res publica   22.12.04  

Trentasei anni dopo la posa della prima pietra, è stata inaugurata in pompa magna dal premier Berlusconi metà autostrada Palermo-Messina.

Sì, avete letto bene metà, perché a venire aperto è soltanto un senso di marcia.

Non soltanto, ma per il momento i veicoli viaggeranno gratis (un altro impegno raggiunto: meno pedaggi per tutti) perché i caselli non sono stati ancora costruiti.

In compenso l'autostrada-a-metà ha già raggiunto il notevole record di tre cerimonie, quest'anno, per altrettanti mini tratti ultimati.

Non c'è che dire ogni scusa è buona per ritagliarsi uno spazietto sui media anche per opere non concluse o magari già iniziate.

Notevole il caso del Mose, le dighe mobili di Venezia, per il quale, Berlusconi, posò tempo fa la prima pietra. Dimenticancosi però che sedici apri un'analoga cerimonia era già stata celebrata da Gianni De Michelis.

Non ci rimane che attendere sperandosi l'inaugurazione per il secondo senso di marcia e magari anche quella per i vari caselli.

Viene il dubbio che il "Contratto con gli Italiani" sia stato (anche quello) frainteso.
Alla voce Grandi Opere probabilmente si intendeva Grandi Opere Incompiute.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email

Leggi i commenti

1 commento

passaparola ha scritto:

--- Le grandi opere e la setta degli ingegneri scientisti ---

Centrali nucleari, TAV, Ponte sullo stretto, ordigni atomici: chi sono le persone che lavorano a questi progetti? La setta degli ingegneri scientisti.

Dietro alle grandi opere c'è la setta degli ingegneri scientisti.

Sin dai tempi dei faraoni e della costruzione delle Piramidi riuscire ad entrare nella setta degli ingegneri scientisti era un gran privilegio che consentiva di avere grossi vantaggi personali.

La setta degli ingegneri scientisti stabilisce i grandi lavori degli imperi.

Le case,le dighe, i ponti, le sistemazioni dei territori, le grandi opere, l'utilizzo dei materiali, la costruzione di armi, di navi, e recentemente di aerei, centrali nucleari, satelliti e missili. E soprattutto investimenti per la ricerca. Tanti investimenti per la ricerca in campo edilizio, militare, energetico.

La setta degli ingegneri scientisti come un qualsiasi albo professionale seleziona negli anni della formazione scolastica i suoi adepti attraverso lunghi, inutili , ripetitivi studi che tutte le persone in buona fede abbandonano per evidente controsenso e falsità, ma che alcuni invece riescono a portare a termine.

Si tratta in genere di muli sgobboni calcolatori che vengono adibiti a ruoli da stupidi impiegati, e altri che balzano subito a ruoli di fiancheggiamento di adepti della setta. Evidentemente quest'ultime sono persone raccomandate o figli o parenti di membri della setta.

In tempi recenti, dal 1700 circa, con la diffusione della massoneria, la setta degli ingegneri scientisti spesso ha preso piede al suo interno, ma non si può dire che la setta degli ingegneri scientisti sia un ramo della massoneria. I massoni in genere sono architetti ed affaristi.

Si può invece supporre che la setta abbia scelto di vivere segretamente all'interno di una organizzazione segreta e quindi di fronte alla legge, gli stati e le altre organizzazioni, scomparire doppiamente.

La setta degli ingegneri scientisti quindi in paesi con forte presenza della massoneria, utilizza le strutture e le forme di comunicazione massoniche.

Ma in paesi come in l'Unione Sovietica in cui la massoneria era vietata, o in Italia in cui sono presenti altri poteri forti come la Chiesa, la setta si dipinge in forma di corporazione professionale, albo di professionisti, circolo accademico.

I frequenti raduni internazionali di scienziati e ricercatori spesso nascondono in realtà veri e propri incontri ad ampio livello di membri della setta.

Non serve andare lontano per capire chi siano i membri della setta: basta prendere l'albo professionale degli ingegneri e vedere quali occupino mansioni ben remunerate o posizioni di responsabilità.

Perchè questo discorso?

Perchè spesso crediamo di avere a che fare con la mafia, altre volte con le cooperative rosse, altre volte con aziende in mano a ingegneri ambigui ed altre volte ancora con governi comandati da ingegneri stranamente potenti rispetto alle loro reali capacità politiche.

Spesso ci troviamo di fronte a dati falsificati, a previsioni evidentemente fasulle, a studi inverisimili.

Non esiste nessun corruttore che di volta in volta paghi scienziati per fornire falsa testimonianza.

Se non sei disposto a fornire falsa testimonianza e soggiacere al volere della settadegli ingegneri scientisti non si ha nessuno possibilità di diventare scienziati, ingegneri ed avere mansioni di responsabilità.

Salvo chiaramente eccezioni che confermano la regola, in cui agli stessi ingegneri scientisti servano degli studi fatti bene che allora si rivolgono veramente a qualcuno che sappia fare l'ingegnere... e che quindi si batterà poi per dire che non esiste nessuna setta, che i più bravi si riescono a fare strada ed avere mansioni importanti, che gli ingegneri sono persone sincere che non falsificano niente e cose del genere facendo ingenuamente il gioco della setta.

Quindi, attenzione, quando si parla di TAV, oltre a chi alimenta sulla violenza e gli scontri per ottenere finanziamenti alla polizia e vendere armi, oltre agli affaristi mafiosi massoni piduisti, oltre ai politici corrotti, oltre ai piccoli proprietari terrieri che sperano di vendere terreni a dieci volte il loro prezzo... oltre a varie altre cose strane... c'è anche la setta degli ingegneri scientisti.

PUBBLICARE, DARE RISALTO, FARE CIRCOLARE

Consegnati 25 Motori di Schietti in India: attenzione è iniziata la
rivoluzione
http://domenico-schietti.blogspot.com/

Il primo esemplare di Motore di Schietti clandestino è stato consegnato

FREE WATER AND ENERGY FOR EVERYONE BY 2010 AS PROMISED!!!
As a world preview, here is Schietti's Serpentine and Schietti's Engine
http://domenico-schietti.blogspot.com/2006/12/il-primo-esemplare-di-motore-di.html

postato il 20/12/2006 alle 18:25:42