tizianocavigliablog
Sul lato radical chic dell'Atlantico.

Il vuoto attorno al Colonnello 21.02.11

Ore drammatiche in Libia dove il regime cerca di soffocare in ogni modo la rivolta nel sangue e al tempo stesso mostra le prime crepe.
Voci incontrollate - la fonte è il segretario aggiunto dell'ambasciata libica a Pechino Husein Sadeq al Misurati - parlano di un Gheddafi che si sarebbe già dato alla fuga alla volta del Venezuela, mentre Bengasi viene liberata dai manifestanti e da truppe militari che hanno disertato.

Seif, figlio del Colonnello, parla di complotto alla tv di stato. Intanto a Tripoli viene assaltato il palazzo presidenziale.

Quarant'anni di regime sono ora sull'orlo del baratro.