tizianocavigliablog
Diamo perle ai porci.

La mente accresciuta 23.02.11

La mente accresciuta è l'ambiente cognitivo, attivo sia a livello personale sia collettivo, che le tecnologie intessono attorno a noi e dentro di noi, attraverso Internet in particolare e l'elettricità in generale. Funziona sia come memoria estesa sia come intelligenza di elaborazione per ogni individuo che usa tecnologie elettroniche, dal telegrafo, al "cloud computing", a Twitter. Unisce le persone invece di dividerle, come è successo con l'alfabeto, e tiene conto di qualsiasi quantità di voci singole all'interno di uno spazio di informazione fluido, definibile in base agli individui e alla comunità che lo abitano, seguendo i bisogni collettivi.

De Kerckhove, intervistato dalla Stampa, analizza l'evoluzione di internet e il legame cognitivo sviluppato dai nativi digitali.