tizianocavigliablog

Libero Blog: l'aggregatore atipico

Geek   22.02.05  

Beh c'è che Libero ha attivato questo nuovo canale: Libero Blog.
Embeh? Direte voi.
Tanto meglio finalmente un canale che riguarda i bloggers.

Il fatto che questo nuovo canale si basa su una redazione che "setaccia e costituisce una base di blogger affidabili e competenti e utilizza i loro contenuti per la compilazione di Libero Blog".
In pratica un aggregatore.

Sono arrivato a scoprire tutto questo grazie ai referrer, dato che è stato pubblicato un mio post.

Ora non che mi faccia schifo essere pubblicato, anzi ne sono lusingato e non me lo sarei mai più aspettato che Libero mi considerasse un "blogger di fiducia", ma mi stupisce francamente il comportamento della redazione.

Avrei gradito ricevere preventivamente una e-mail informativa.
Preciso: è chiaro che avrei dato immediatamente il consenso.

Tuttavia non capisco il motivo di fare tutto questo di nascosto.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email

Leggi i commenti

6 commenti

alice ha scritto:

se hanno messo il link, mica era di nascosto. La prassi è che di solito se si scrive il link di provenienza, non si chiede l'autorizzazione;-)

postato il 23/02/2005 alle 12:22:25

Massimo Moruzzi ha scritto:

no, Alice. stiamo parlando di un sito commerciale di un'azienda che vale miliardi (va beh, miliardi di perdite, ma sempre miliardi ,-) che prende contenuti, li modifica, li mette sul proprio sito per fare page impression e poter dire di avere più pagine di Virgilio (...), mi dice che la responsabilità è solo mia e non contenta mette pure il proprio copyright in fondo alla pagina. è gravissimo, altro che balle!

postato il 23/02/2005 alle 13:27:27

Tiziano (Rhadamanth) ha scritto:

@alice: qui non si tratta di inserire o meno il link su di un altro blog.

Se tu mi linkassi non ne vedrei il problema.

Libero, tuttavia, non si limita a linkare, ma ricopia pari pari un post all'insaputa dell'autore per inserirlo in un portale commerciale.

Questo non va più bene.

Non ho alcun problema a dare il consenso, ma voglio essere informato e voglio avere garanzie.

Ho scritto alla redazione. Aspetto una risposta.

postato il 23/02/2005 alle 13:47:21

L'eremita ha scritto:

Libero è sempre più ridicolo.

postato il 23/02/2005 alle 20:39:03

Alice Avallone ha scritto:

Voglio dire la mia sulla questione Libero Blog. Io credo che chi scriva su un blog lo faccia per essere letto. Lo faccia perchè le proprie idee vengano lette e poi magari anche divulgate. Almeno, io scrivo con quell'intento.

Immaginate che io scriva una delle mi solite frasi evocative e surreali, e domani mi svegliassi e la trovassi scritta su un muro con un gessetto da un bambino. E chissenefrega se c'è o meno il mio nome. Insomma, io domani mattina sarei la persona più felice del mondo. Ho trasmesso qualche cosa a qualcuno. Ho divulgato quello che sono io, e qualcun'altro l'ha fatto proprio ed a sua volta trasmesso.

Capisco che in alcuni casi la citazione della fonte è particolarmente dovuta, ma insomma, stiamo parlando di blog. Non atteggiamoci come star. Meno egoismo, meno balli e cocktail, meno pigrizia di sentimenti.

Punti di vista, eh.

postato il 25/02/2005 alle 10:39:25

Tiziano (Rhadamanth) ha scritto:

@Alice Avallone: vedi Alice quello che da fastidio non è il fatto che i post vengano divulgati e né che ci sia la volontà di atteggiarsi a star, almeno da parte mia.

Ciò che ha dato fastidio è che si siano pubblicati dei post senza permesso per fini commerciali.

Secondo me c'è una bella differenza tra scrivere su un muro e un'appropriazione indebita a scopo di lucro.

postato il 25/02/2005 alle 14:06:07