tizianocavigliablog

Fidarsi è bene...

Geek   02.03.05  

Il logo di FirefoxDa tempo è presente sulla scena un browser ritenuto "il migliore di tutti".
Parlo naturalmente di Firefox.

Ma attenzione questa sua superiorità non deve considerarsi un dato di fatto inattaccabile.
Esiste ormai una vera e propria comunità di "Firefoxiani", sottobranchia della comunità open source, che purtroppo, come ogni community che si rispetti, è poco obiettiva verso il suo focus.

Beninteso Firefox è il browser che meglio interpreta il codice.
Questo non tanto perché il tema di sviluppatori sia più bravi o più intelligenti, quanto perché Firefox è un prodotto recente e come tale può incorporare tutti i nuovi standard dettati dal W3C.
Al contrario IE risente di uno sviluppo fermo da anni.

Ma il browser prodotto da Mozilla viene ritenuto anche il browser che permette di navigare meglio all'interno delle pagine web, grazie ai tab, alla possibilità di aggiungere add-on e plug-in, alla capacità di gestire la grandezza del testo, ecc.
Peccato che sotto questo aspetto anche Opera permetta la navigazione a tab e la gestione dei caratteri. Per cui ritenerlo il migliore è solo un puro esercizio semantico.
Sulla questione delle estensioni stendo un velo pietoso. Mi fanno tanto di giochino per attirare gli utenti. Sono un po' le suonerie del web.
Il 98% di queste estensioni non serve a nulla e il restante 2% sono strumenti dedicati per lo più a chi sul web ci lavora. Inutili quindi per il navigatore medio.

L'aspetto chiave tuttavia riguarda la sicurezza.
Firefox è "il browser più sicuro di tutti".
Forse è vero, ma questa affermazione potrebbe essere travisata.

Firefox in effetti è attualmente il browser con meno bug e generalmente più sicuro, ma non è detto che debba essere così per sempre.
Guarda caso ora che la "volpe di fuoco" ha raggiunto una notevole incidenza ogni mese si scopre una falla.
L'ultima risale a qualche giorno fa e non ha ancora una soluzione.

Falle che hanno costretto Mozilla a far uscire la versione 1.0.1 del browser.

Firefox è quindi davvero il più sicuro o è risultato sicuro perché, data la ancora scarsa diffusione non c'era volontà di cercare di bucare il software?

E' curioso come appena le percentuali di diffusione siano aumentate subito siano state riscontrate falle estremamente gravi.

Forse pecco di pessimismo, ma fidarsi è bene non fidarsi è meglio.
Al momento alla domanda quale sia generalmente il browser migliore potrei rispondere ancora Firefox, ma con l'uscita del nuovo Opera e della beta di IE7 in estate (la versione definitiva uscirà solo nel 2007), la risposta potrebbe essere differente.

Cerchiamo di essere sempre obiettivi e di non farci attirare dalle novità solo perché ad un primo esame superficiale appaiono belle e lucenti.

Il web, e parlo dal punto di vista di webmaster e web designer, aveva bisogno di una scossa e di uscire dal monopolio di Microsoft.
A quanto pare questa scossa è arrivata e le cose iniziano a muoversi, ma attenzione a non ricadere nell'errore e a dare un nuovo virtuale monopolio a Firefox.

La pena potrebbe essere quella di ritorvarsi con gli stessi problemi di oggi.
La situazione ideale sarebbe quella di un web dominato da due o più browser equamente distribuiti.
Solo così si potrebbe perseguire un vero sviluppo e supporto degli standard, dell'usabilità e dell'accessibilità.

A tutto vantaggio degli internauti.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email

Leggi i commenti

32 commenti

Giovy ha scritto:

Bravo Rhadamanth, ottima argomentazione su uno dei temi "scottanti" ultimamente, ovvero la pseudo-sicurezza di un browser piuttosto che un'altro.
E' vero che IE sarà anche intrinsecamente più insicuro, è vero che ha un motore di rendering vecchio, ma con l'SP2 molti problemi di sicurezza sono stati risolti, e se si vuole la navigazione a tab, il blocco popup avanzato, il lettore di feed RSS, si può anche optare per Avant Browser (www.avantbrowser.com), che poggiandosi sul motore di IE, in poco più di 1 MB, "regala" a IE tutte quelle belle cose che gli mancano... :-)

postato il 02/03/2005 alle 19:50:33

Samuele Silva ha scritto:

Sono assolutamente d'accordo. Explorer e Windows hanno molti problemi perche' attaccati da tutti, gli altri ne hanno altrettanti ma nessuno ha interesse a scoprirli !!

postato il 02/03/2005 alle 23:36:18

pseudotecnico ha scritto:

Certe cose le potrai ottenere anche con Avant Browser e Opera, ma ti devi anche godere rispettivamente i problemi di IE e dei banner pubblicitari.
Altra cosa: IE7 sarà disponibile SOLO per gli utenti XP sp2. Se non rientri nell'élite, o ti attacchi e ti adegui cambiando pc.

Ultima cosa: definire le estensioni come "le suonerie del web" è ridicolo e mi fa capire che probabilmente non le hai mai usate.

postato il 03/03/2005 alle 11:09:36

Andrea ha scritto:

Io non sono d'accordo,certo Firefox ha le falle e verranno scoperte,è normale,però a differenza è che Firefox è alla versione 1.0 e con il triplo delle funzionalità di IE,mentre IE alla versione 6.0 e senza le funzionalità di firefox,e con il rendering che non rispetta gli standard,ne ha molte di più

per non parlare che IE ha ancora molte falle risalenti al 2003 che non sono state fixate

postato il 03/03/2005 alle 11:09:47

batman ha scritto:

Dopo anni di I.E., passare a firefox è stata una boccata di ossigeno. In cosa l'ho trovato migliore? Semplicemente in tutto, a parte il risibile fastidio di scaricare i plug-in.
Quello che non capisco è invece il confronto con Opera: fosse anche vero che offre le stesse funzionalita di f.f., qualcuno mi sa spiegare perchè mai dovrei pagare per avere ciò che firefox offre gratis?

postato il 03/03/2005 alle 14:38:35

Tiziano (Rhadamanth) ha scritto:

@Andrea: sul fatto che IE6 sia bacato mi pare non ci sia alcun dubbio. Sul fatto che non rispetti gli standard la motivazione l'ho scritta nel post.

Il suo motore data 2001, siamo nel 2005. Il W3C è andato avanti IE, no.

Il problema principale sta tutto qui. Qualasiasi software che non venga costantemente aggiornato, ma solo rattoppato per forza di cose mostre sempre più lacune mano a mano che il tempo passa. Ti vorrei ricordare che al momento della sua uscita era il browser migliore in circolazione, l'unico con un supporto decente al DOM e ai CSS, compresi gli allora nuovissimi 2.0. Livelli che vennero raggiunti solo con l'uscita di Opera 7.x e Safari, per quanto riguarda il resto dei browser.

Netscape ancora nella versione 7 aveve grossi problemi con il DOM.

Tra l'altro con doctype corretto IE6 cancellava il grave difetto del box model. Cosa non da poco per chi ha a che fare con lo sviluppo web.



@pseudotecnico: confermo; per me la quasi totalità delle estensioni è inutile. Cambiare i temi o avere la blogbar è essenziale per te?

Secondo me si potrebbe navigare lo stesso senza. Mille volte più utile la navigazione a tab o il supporto per l'accessibilità.

Salverei solo qualche estensione per il DOM e qualcosa lato sviluppo, tutto il resto francamente è soltanto uno specchietto per le allodole.

Anche l'estensione per i news feed può essere simpatica, ma certo non essenziale. Software stand alone offrono comunque molto di più e per chi viaggia spesso la scelta obbligata è l'utilizzo di feed reader web based.

Una cosa che mi ha dato molto fastidio, del team di sviluppo di Firefox, è stata la volontà di inserire una serie di proprietà CSS non standard e proprietarie, per la fretta di implementare operazioni che potranno essere disponibili solo con l'uscita di CSS3.

Francaente per essere un browser così ligio agli standard web è stata una vera caduta di stile.

Anche da questo deriva il mio pessimismo su un possibile monopolio futuro del soft di Mozilla.

O ci si impegna a seguire le direttive del W3C e si costruisce un web semantico, strutturato e accessibile o si fa di testa propria.

Questo gioco del mostrarsi paladini e poi sotto sotto proseguire per la propria strada non è un comportamento apprezzabile.

postato il 03/03/2005 alle 14:55:05

Rhadmanth ha scritto:

@batman: Opera è difatto libero, se si accetta il piccolo sponsor.

Al momento è anche l'unica software house capace di produrre un browser per dispositivi mobile che possa in qualche modo tenere testa all'ottimo pocket Internet Explorer (pIE), aspettando l'uscita di Mozilla Minimo.

Opera è un ottimo prodotto in se, purtroppo troppo poco utilizzato a mio avviso.

Ha sempre avuto grandi potenzialità. A livello di gestione del codice non ha nulla da invidiare alla linea Mozilla.

Ha sempre pagato, a mio avviso, il fatto di non avere alle spalle una grande comunità.

Cosa che invece ad FF non è mai mancata.

postato il 03/03/2005 alle 15:09:17

Daniele ha scritto:

Tralasciamo davvero la questione delle estensioni che sono le suonerie del web... Quello che tu ritieni possa essere inutile magari una grande quantità di persone la vede come utile o più semplicemente piacevole. Scommetto che se non ci fossero state avremmo avuto un gran numero di pensatori che avrebbe criticato il fatto di non avere estensioni... Alcuni dei difetti di IE potranno anche essere imputabili al motore vecchio, ma la maggior parte sono dovute all'arbitrio di MS che ovviamente ha voluto creare il suo standard (come ha fatto per tantissime altre cose, ricordiamo la sua versione di Java) per dominare il mercato e tagliare fuori tutti gli altri. E' sempre bello che ci siano persone controcorrente, delle volte c'è però il sospetto che difendano posizioni indifendibili per il puro gusto di fare il bastian contrario.

postato il 03/03/2005 alle 15:33:49

Tiziano (Rhadamanth) ha scritto:

@Daniele: io noto che soltanto la community FF difenda a spada tratta il suo browser, anche quando il team di sviluppo commette errori evidenti (vedi il voler inserire proprietà CSS non-standard).

Questa difesa ad oltranza imho non fa bene al progetto. Una sana critica aiuta sempre a migliorarsi.

Io stavo semplicemnte facendo un ragionamento tecnico. Da cosa si capisce se un browser è migliore di un altro?


  • Interpretazione del codice;

  • supporto all'accessibilità;

  • attinenza agli standard web;

  • usabilità;

  • sicurezza.



Sull'usabilità credo che tutti siamo d'accordo sul dire ce non servono manuali per navigare con un qualunque browser su qualsiasi piattaforma.

E immagino saremo tutti d'accordo sull'affermare che il più grosso bug di IE è il tempo.

Per quanto riguarda gli altri punti FF non ne esce sempre nella migliore posizione.

Non è mia intenzione sminuire FF o IE o Opera o Camino o che so io.

Ragionavo sul fatto che passare da un monopolio di fatto ad un altro non porta reali benefici al web, soltanto una convivenza di più soggetti può davvero aiutare lo sviluppo e il supporto pieno degli standard web.

Possiamo affermare che tutti i browser di ultima generazione sia ottimi browser: Firefox, Safari e Opera. Tutti hanno un ottimo motore, un valido supporto all'accessibilità ed una sicurezza accettabile.

Mi auguro che anche il futuro IE7 ne sia all'altezza.

Per lavoro e per necessità mi ritrovo ad usare giornalmente la quasi totalità dei maggiori browser e credetemi se vi dico che sviluppare anche le semplici applicazioni web based che siano multipiattaforma/multibrowser risulta spesso una fatica improba.

Esistono altrettanti hack per ogni regola sfornata dal W3C, e tutto questo purtroppo riguarda tutte le versioni di tutti i browser.

Per quanto concerne le estensioni non discuto che siano carine e divertenti. Che qualche volta possano fornire un valido supporto per determinati compiti, ma oggettivamente continuo a preferire un motore di rendering perfetto piuttosto di tutte le estensioni del mondo.

Come detto al posto delle estensioni si possono utilizzare mille altri software, il motore di rendering è invece insostituibile.

postato il 03/03/2005 alle 16:29:39

L'eremita ha scritto:

Sono in totale accordo con Rhadamanth.

La cosa importante è la resa del motore di rendering del browser non tanto i fronzoli.

postato il 03/03/2005 alle 19:41:00

Qbic ha scritto:

Ma dico, vi pagano forse? Io uso Firefox perchè l'interpretazione dei CSS di IE è a dir poco scandalosa e il fatto che renderizzi le pagine e le immagini tutte insieme è un male rispetto al rendering progressivo di FF. Per non parlare delle estensioni.

Insomma, aprite gli occhi. E no, non sono un fanboy,

postato il 03/03/2005 alle 19:49:55

L'eremita ha scritto:

@qbic: sei sicuro di aver letto correttamente quanto ha scritto Rhadamanth?

Il discorso che faceva era leggermente più ampio rispetto a quanto hai scritto tu.

postato il 03/03/2005 alle 20:20:13

Tiziano (Rhadamanth) ha scritto:

@Qbic: è proprio perché c'è spesso la volontà di chiudere gli occhi che ho scritto il post.

Non si tratta di una guerra di religione, si sta parlando di caratteristiche tecniche di un browser.

Non vedo il motivo per scaldarsi tanto. Non mi pare poi che in nessun intervento si sia detto che FF sia un prodotto scadente, né che IE sia al contrario ottimo.

Si è solo affermato che spesso non è tutto oro quello che luccica e mi pare ragionevole parlando di software.

Ripeto al momento di browser ottimi come Firefox ce ne sono almeno altri due e mi auguro che ne nasca presto uno nuovo.

Questo non vuol in alcun modo sminuire la valenza di FF, che continuo a reputare notevole.

Al contrario spero che Firefox (né nessun altro browser) non raggiunga mai il 90% dell'utenza.

E' un'utopia, lo so, ma tre browser al 30% ciascuno sarebbero la soluzione ideale.

postato il 03/03/2005 alle 20:51:13

Larissa ha scritto:

Quanto scritto da Rhadamanth mi sembrava molto chiaro:


  1. Firefox non è immune da bachi

  2. IE ha il grosso limite di essere un software sviluppato molti anni fa

  3. Meglio avere un browser funzionale a uno pieno di gadget


Mi sembrano tutti punti sensati.

Qualche tempo fa ho trovato in rete un'estensione per Firefox utile a chi smette di fumare. :D

Forse è questo che intedeva Rhadamanth: certe cose con un browser non hanno proprio niente a che spartire.

postato il 03/03/2005 alle 20:57:39

Andrea Beggi ha scritto:

A parte che un motore fermo nello sviluppo da anni ed un supporto CSS scandaloso, dovrebbero già bastare, c'è una cosa che, per ora, rende Firefox imbattibile, e di cui nessuna ha parlato: è un prodotto Open Source, il che dà un enorme "valore aggiunto". Se domani arrivasse qualcosa di meglio, ben venga. Oggi? Non c'è storia.

postato il 03/03/2005 alle 22:12:21

L'eremita ha scritto:

@andrea beggi: Mi pare tu stia tralasciando tutti gli altri prodotti Gecko-based, Safari e Opera.

Di storia c'è ne è in abbondanza.

postato il 03/03/2005 alle 22:23:46

astolfus ha scritto:

Finalmente qualcuno che l'ha capita. Bravo Radamant!

Il browser inattaccabile non esiste. Ve lo dice uno che al lavoro usa firefox e da casa opera.

postato il 03/03/2005 alle 22:39:29

Arwen ha scritto:

A mio avviso qbic manco ha letto il post.Se il mio giudizio interessa sottoscrivo il post di rada.

postato il 03/03/2005 alle 22:54:38

Asdrubale ha scritto:

@Eremita
gli altri geckbased, sono rispettivamente solo per MacOs il primo e a pagamento il secondo

postato il 03/03/2005 alle 23:37:40

Uncino ha scritto:

Allora, mi piacerebbe sapere su che basi si arriva a dire che il 98% delle estensioni è inutile.
Estensioni, eh. Non i temi.

Sicurezza ... mah, vero. A volte anche Firefox ha le sue pecche.
Mi meraviglierei del contrario, se penso a quanto sia giovane il progetto, che non ha dietro una base solida come Microsoft, e che si basa molto sul lavoro di volontari.
Eh, non dimentichiamolo, Firefox (e tutti i prodotti Mozilla) si stanno facendo un nome nel campo anche perchè non appena si scopre una falla viene subito resa disponibile una nuova versione che toglie il difetto.
IE? Io ho Win98, e da quando è uscito IE6 gli ho potuto "donare" solo un aggiornamento. Per il resto Microsoft mi ha detto che sono vecchio, e che dovevo sborsare dei soldini per un nuovo OS con il quale avere non una nuova versione del browser ma un patch. Oppure che mi devo tenere il programma bacato.
Invece con Firefox so che nel corso del 2005 avrò tot numero di versioni prima di Firefox 2, e che se nel frattempo si scoprirà una falla avrò una versione extra, non prevista cioè nella roadmap, che provvederà a risolvere tale falla.
Se questo non significa sicurezza, è a mio modo di vedere ciò che gli si avvicina di più.
Non è grave, secondo me, scoprire una crepa nell' argine se poi corro subito ai ripari e la rimetto a posto. E' grave scoprire la crepa e non ripararla nella speranza che non piova molto, perchè altrimenti il fiume va in piena e gli argini non tengono.

Ah, un' ultima cosa.
Firefox non è una volpe.
Firefox è un panda.

postato il 04/03/2005 alle 01:44:56

Andrea ha scritto:

Non mi pare una scusante valida,come rilascia le patch per la sicurezza,potrebbe benissimo rilasciare patch per rispettare il W3C,il fatto è che non VUOLE rispettare gli standard,il non standard è lo strumento con cui monopolizza(va) il mercato dei browser

postato il 04/03/2005 alle 05:58:44

pseudotecnico ha scritto:

Ieri sera ho cercato di risponderti sul discorso estensioni e sul resto ma non ci sono riuscito, motivo per cui ho raggruppato il tutto in questo post.

postato il 04/03/2005 alle 08:59:19

Tiziano (Rhadamanth) ha scritto:

@pseudotecnico: Ti dici che questa frase potevo risparmiarmela: "Esiste ormai una vera e propria comunità di "Firefoxiani", sottobranchia della comunità open source, che purtroppo, come ogni community che si rispetti, è poco obiettiva verso il suo focus."

Ebbene mi pare proprio di continuare ad avere ragione.

Bada bene la mia era una critica costruttiva volta a mettere in luce alcuni aspetti di un software che come detto più volte reputo ottimo.

Che effetto ho ottenuto? Sentirmi dire che sono un bamboccio (commenti a questo post) e vari altri insulti velati. ;)

E meno male che parliamo di argomenti tecnici, pensa se si fosse discusso di politica. :D

Un consiglio rileggetivi i due post sull'argomento attentamente. Forse capirete meglio il concetto espresso.

Ciao.

postato il 04/03/2005 alle 09:18:02

Piccolo aiutante di Babbo Natale ha scritto:

Mi intrometto soltanto per dire che una società importante come Intermute la pensa esattamente come Rhadamant.

postato il 04/03/2005 alle 09:24:13

Anonimo ha scritto:

Conosco Rhadamanth perché è il moderatore di it.comp.www.html, uno che si fa in quattro per aiutare i poveri niubbi, tra i quali mi inserisco a pieno titolo, negli aspetti di sviluppo web e accessibilità.

Ma davvero ci fate su una guerra di religione per un browser?

Addirittura si passa all'insulto?

Rhadamanth bene o male ha espresso il suo punto di vista che trovo ragionevole e corretto.

Poveraccio ha osato dire che FF non è perfetto. Probabilmente adesso gli piazzano una bomba sotto casa.

Ma posibile che in Italia tutto si risolva in un tifo da stadio?

Uno non può esprimere un giudizio senza essere deriso dalla controparte?

Boh.

postato il 04/03/2005 alle 09:52:10

Stone ha scritto:

Un tale allarmismo nei confronti della diffusione a livelli epici del FF (qualcuno ha pralato del 90%...) non può che insinuare in noi il sospetto che qualcuno ci prenda dei soldi x fare pubblicità alla Microsoft e ad IE. Sono cosciente di aver detto un assurdo, ma non è l'unico in questa discussione. Andiamo per punti. 1) Gli utenti di FF in rete non arrivano al 10%. Non sono convinto che FF sia "il migliore", ma non vedo xché smontarlo in questo modo. Una volta qualcuno diceva che Opera non lo batteva nessuno, sarei curioso di sapere se l'autore del post ha riservato lo stesso accanimento verso Opera a suo tempo. 2) FF è GRATIS, non so se avete idea di cosa significhi. Non fa pubblicità. Non vi chiede soldi. La pubblicità che sta su Opera viene definita da qualcuno un'inezia: questa inezia è una delle cause della formazione di monopoli e della morte del mercato libero, nonché una violazione dei diritti del consumatore, ma questo è un discorso troppo ampio; e cmq ritengo che tecnicamente Opera sia un browser validissimo. 3) Citare le personalizzazioni proprietarie utilizzate dai creatori di FF è ridicolo se si pensa che per usare IE sei prima obbligato ad avere Windows, e che nonostante l'uso comune di versioni pirata, questi prodotti andrebbero pagati. Vi lascio il piacere di verificare quanto costa un pacchetto "Windows XP" dal vostro negoziante di fiducia. Poi ammetto che anche io sono contro questo tipo di "personalizzazioni", ma il paragone con IE è assolutamente fuori misura. 4) I plug in. Ammettiamo che siano inutili (e sono certo che l'80% lo è). E allora? Li paghi? Non credo proprio. Non danno molto valore aggiunto al browser "base"? Non ne aveva bisogno. Se a me regalassero una macchina nuova perfettamente funzionante che però ha degli optionals inutili, io la prenderei. Mi pare che qui qualcuno invece preferirebbe pagare x una macchina vecchia (funzionante e di qualità anch'essa, ci mancherebbe) che però non ha nessun fronzolo, solo l'essenziale. De gustibus... 5) Il software sicuro NON ESISTE. Esistono software liberi che vengono aggiornati in 5 giorni non appena si scopre una falla, e di falle ne hanno poche (non solo SE NE SCOPRONO poche!), e software proprioetari che non vengono aggiornati per anni ma vengono "patchati" a distanza di mesi e mesi dalla scoperta di vulnerabilità critiche. La scelta sta sempre a voi, e ognuno è libero di decidere cosa usare. Forse dovrebbe pensarci su però prima di criticare altri prodotti. 6) Nell'articolo si dice che probabilmente IE7 quando uscirà sarà meglio dell'attuale FF. Tanto per ridere, rispondo che sicuramente FF 9.0 nel 2013 sarà migliore di IE6. Con la differenza che di FF ne esce una versione migliorata ogni 4 mesi, coi suoi pregi e le sue falle; di IE ne esce uno migliorato ogni 4 anni e con tante falle da rendere la navigazione internet un rischio assurdo x chiunque.

Insomma, mi fermo qui, ma il succo è: c'era bisogno di fare un articolo che denunciasse la paura di dare un MONOPOLIO VIRTUALE ad un prodotto come FF? La risposta è: no. Al massimo potevamo gradire un articolo che paragonasse diversi browser per darci la possibilità di scegliere meglio. Rhadamanth ha ragione a dire che la scossa è arrivata, ma se tutti dovessimo viverla con i toni di questo articolo, rimarremmo immuni a tale "movimento tellurico". Se un giorno FF sarà il browser più usato (non ne sono convinto), sarà perché alla gente piace e non perché gli viene imposto. Questa è l'unica cosa importante.

[Sono un utente abituale di FF, IE e Mozilla, e a dire la verità (nonostante le differenze) con nessuno dei 3 posso dire di trovarmi veramente male]

postato il 04/03/2005 alle 10:16:25

Uncino ha scritto:

Probabilmente non mi sono spiegato. Può capitare, non pretendo di essere perfetto.

Allora, ripeto alcuni punti:

a) dato che si tratta di analisi tecnica (che vuole essere, si spera, una critica costruttiva), aspetterei di leggere le motivazioni tecniche che portano a definire il 98% delle estensioni inutili.
Quali sono state testate, e perchè le si è ritenute inutili al punto di definirle "suonerie del web"?
Non basta dire "è inutile" senza spiegarne il motivo.
Forse sono io a chiedere troppo ...

b)La sicurezza.

Ripeto. Non si è detto che Firefox non ha falle. Ma nel caso di Firefox quando viene scoperta una falla grave, si provvede in poco tempo a rilasciare un versione che rimedia a questa.
E si tratta di una versione disponibile per ogni sistema operativo.
Questo è per me, mi ripeto per l'ennesima volta, ciò che si avvicina di più alla sicurezza di un programma.
L' analisi tecnica presente nel post al riguardo è invece, a mio modesto parere (ripetiamo anche questo) è di un livello assai superficiale.
Chiaro, logico, probabile che con l'aumentare del suo utilizzo forse si scopriranno altri bug (d'altronde, trovatemi il programma *perfetto*). Questo accade con programmi normali, figurarsi se non possa accadere con programmi open source. E' nella logica dei fatti. In ogni versione di qualsiasi programma, se si va a leggere il changelog si troverà scritto che sono stati eliminati dei bug ...
Ciò che viene scritto nel post è di quanto più scontato si possa leggere.
Che senso ha dire:"Al momento alla domanda quale sia generalmente il browser migliore potrei rispondere ancora Firefox, ma con l'uscita del nuovo Opera e della beta di IE7 in estate (la versione definitiva uscirà solo nel 2007), la risposta potrebbe essere differente."?
E' una frase assolutamente retorica. E' normale che sia così. Vale per tutti i programmi, mica solo per i browser.
D'altronde ad una frase del genere, si potrebbe anche rispondere "Eh, ma per allora sarà uscita pure una versione aggiornata di FF, e forse quella sarà migliore di Opera 8 e IE7. E quando uscirà FF2 a fine anno?". Il mondo gira, fino ad allora di acqua sotto i ponti ne sarà passata ...
Io non ci vedo nulla dell' analisi tecnica tanto sbandierata da altri commentatori. Tutto qui.

E a chi non è d'accordo con il contenuto del post, si è risposto, in altro post, con una altra scontata risposta "reagiscono, allora vedete che avevo ragione."
Questo è un modo di rispondere assai triste.

postato il 04/03/2005 alle 10:24:57

Uncino ha scritto:

Ah, ci tengo a precisare una cosa.
Nel commento all' altro post non c'era in me volontà si insultare. Se hai inteso questo me ne dispiace.
Provocatoria sì, quiello sì
La mia osservazione era, ed è, che il tuo atteggiamento ("ho visto giusto se mi rispondono così") è stato come la più scontata reazione che si ci si potesse attendere non dal moderatore di it.comp.www.html, ma da un bambino.

postato il 04/03/2005 alle 10:31:31

Tiziano (Rhadamanth) ha scritto:

@Stone: ti ringrazio innanzi tutto per l'ottimo commento; vorrei chiarire solo tre punti.

Il primo è questo: "c'era bisogno di fare un articolo che denunciasse la paura di dare un MONOPOLIO VIRTUALE ad un prodotto come FF?"

Ho soltanto espresso un parere. Se era vietato, non lo sapevo e me ne scuso.

Francamente non credo che dire che la soluzione ottimale per un web migliore sia quella di avere una maggiore diffusione di più browser sia un peccato. O sì?

Sulle estensioni ho solo detto che molte sono inutili, punto.

Non ricamiamoci quindi sopra parole che non ho mia scritto.

L'ultimo riguarda il tuo punto tre. L'inserimento di proprietà non standard si riferisce ai CSS, non al sistema. Per cui commentavi una cosa differente da quanto ho scritto.

Ciao.

postato il 04/03/2005 alle 10:33:58

Giuseppe Ranieri ha scritto:

@Uncino: mai sentito parlare di tono provocatorio? Forse nella prima frase Tiziano ha voluto fra proprio questo, non trovi?

Sul fatto di comportarsi come bambini, ho letto molti commenti (non solo su questo blog) del tipo "ci hai toccato il nostro giocattolino. Sei un cattivo che non capisce niente".

Su basi come queste Tiziano è stato fin troppo paziente a commentare sempre con garbo e rispetto.

Le opinioni sono libere, le parole anche, ma un po' di educazione non guasta mai.

Prima di criticare gli altri (e qui mi rivolgo anche ad altri commentatori) cerchiamo di moderare il nostro comportamento.

Non conoscevo il blog di Tiziano, né il suo lavoro.

Merita un bravo. Peccato che non abbiate capito appieno il discorso che faceva.

postato il 04/03/2005 alle 10:45:19

L'eremita ha scritto:

Secondo me Rhada si sta facendo delle grosse risate, con tutto il traffico che gli abbiamo portato.

Ragazzi non per dire, ma un blogger bravo sa anche quando è il momento di gettare lì una provocazione per creare un'eco nella blogsfera. Non trovate? Mi smbra ci stia facendo trottare tutti. :D

postato il 04/03/2005 alle 10:49:52

Stone ha scritto:

@Rhadamanth: nessuno ti voleva vietare di esprimere i tuoi pareri. Mi sembra però che alcune risposte (che magari non condivido) di persone che hanno arricciato il naso leggendo il tuo articolo siano giustificate. Poi forse non si era capito, ma che la diversificazione sia una strada x migliorare il web lo penso anche io.

La precisazione sui CSS è insignificante: ovunque si trovino versioni proprietarie di qualcosa che dovrebbe essere uno standard libero, il succo è lo stesso. Ti quoto: "Questo gioco del mostrarsi paladini e poi sotto sotto proseguire per la propria strada non è un comportamento apprezzabile". Paragoniamo davvero questo "caso CSS" ai comportamenti di una casa che si chiama Microsoft?? E' come dire che un bimbo che ruba un pacchetto di caramelle e lo stupratore di Manhattan dovrebbero ricevere la stessa pena. Non manifesterei in strada x dare l'ergastolo a un ladro di caramelle. Al massimo lo farei x lo stupratore. E' una questione di proporzioni.

Forse è proprio questo che non è piaciuto a molti lettori: a mio avviso, l'articolo manca totalmente di misura.

postato il 04/03/2005 alle 11:23:00