tizianocavigliablog
Lasciate un messaggio dopo il glor.

Gli occhi puntati sull'Italia 11.07.11

La crisi del debito europeo si fa raggelante per la Spagna e l'Italia.

La stagnazione della nostra economia, legata all'assenza di un piano di Governo credibile o meglio all'assenza di credibilità dello stesso Governo mette a rischio il nostro futuro e quello dell'Unione.
La speculazione internazionale, lo spread sempre più marcato tra BTP e Bund e la conseguente paura che investe il mercato obbligazionario ci costringerà, volenti o nolenti, a tornare seri.

Il primo passo sarà uscire dal nostro orticello recintato e a guardare a Bruxelles non più come a un nemico, ma come a un partner capace di rimettere in funzione il motore della nostra economia malata e fatta a pezzi da quindici anni di allegri governi di centro destra.

Serietà è la parola chiave. Prima ancora di lavoro, ripresa e debito.
Sulla serietà di giochiamo il futuro nei prossimi cinque anni. Le scelte che compiremo in questo lasso di tempo costituiranno l'eredità che il nostro paese e l'Europa potranno spendere in futuro.

Prima ci libereremo di un puttaniere con manie di persecuzione, di un sedicente premio nobel in nuce, di un giurista prestato all'economia e di quel drappello di marionette intente a travestirsi da statisti e prima riacquisteremo prestigio internazionale. Il che tradotto equivale a una poderosa iniezione di fiducia nel mercato.

Serietà. Tenetelo a mente.