tizianocavigliablog

Google+ è un servizio di identità

Geek   29.08.11

Eric Schmidt sulla controversa policy di Google+ che obbliga all'utilizzo di nomi reali.

NPR's Andy Carvin asked Schmidt how Google justifies its names policy when it could put people at risk.

"He replied by saying that G+ was build primarily as an identity service, so fundamentally, it depends on people using their real names if they’re going to build future products that leverage that information," Carvin wrote in a Google+ post. "Regarding people who are concerned about their safety, he said G+ is completely optional. No one is forcing you to use it. It's obvious for people at risk if they use their real names, they shouldn’t use G+."

Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email
consigliato da Rhadamanth
Un diario visivo sul ciclismo, la cultura della bici, le strade, i sentieri, la pista, le corse, il sudore, l'agonia, il tifo, l'euforia e il trionfo.
Svelo
Un diario visivo sul ciclismo, la cultura della bici, le strade, i sentieri, la pista, le corse, il sudore, l'agonia, il tifo, l'euforia e il trionfo.
Qualcosa di interessante
TulipanoRosa, il blog che accarezza i fiori.
Spoiler Alert, il cinema un fotogramma alla volta.
Visit Riviera, scopri una Liguria da sogno.
Magnifico, una pillola d'arte ogni ora.