tizianocavigliablog

Niente sfratto, ma guarda...

Attualità   30.05.06  

I risultati delle amministrative sono lapalissiani.
Comuni capoluogo: 16 a 4 per l'Unione, 3 al ballottaggio (erano 12 a 11 per il centro sinistra).
La sfida nelle grandi città è finita con un pleibiscito a Roma, Torino e Napoli per il centro sinistra, a fronte di una vittoria di misura della Moratti a Milano e con una notevole emoraggia di consensi rispetto alle giunte precedenti.
Stesso discorso per la Regione Sicilia, dove Cuffaro vince, ma perde parecchi punti percentuali. Anche qui il motore azzurro si è fermato.

La spallata non c'è stata, lo sfratto è un miraggio.
Credo che invece di arrampicarsi sugli specchi, il centro destra farebbe meglio a intraprendere una profonda e seria discussione critica sul perché da 5 anni perda ogni tornata elettorale.

O magari si potrebbe sempre ricontare tutto...

Technorati Tags: , , .
Crosspost su BlogFriends.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email

Leggi i commenti

3 commenti

Alex ha scritto:

Concordo con te, ho analizzato sul mio blog questo risultato, la tattica di Berlusconi è stata sbagliata fin dall'inizio.
E' ora che riflettano nella CdL!
Ti invito a visitare il mio blog ciao:)

postato il 30/05/2006 alle 11:50:24

Giovy ha scritto:

Guarda... ormai non mi meraviglio più di niente, quando sento parlare il cavaliere mascarato. Sono sicuro che potrebbe benissimo arrivare a chiedere un qualunque riconteggio a Roma, Napoli o Torino.
Mi fa sorridere invece il voler cercare a tutti i costi di sminuire la disfatta, dando come unico voto "valido" quello siciliano, DOVE... sinceramente... sento molto in odore di "piccoli pizzi".
A buon intenditor... ;)

postato il 30/05/2006 alle 16:39:33

ventodipolente ha scritto:

ottima analisi...dall'inizio della campagna elettorale ad oggi mi sembra un delirio, o meglio da cinque anni a questa parte, hanno smantellato anni e anni di lotta hano spostato le esigenze da reali a virtuali ambientando la campagna elettorale come fosse un reality, lifting capeli tacchi atteggiamenti, paragoni calcistici, bello magnifico begli esempi, come un primo ministro che paga le tasse tramite condono a rate e dopo una infinita serie di affermazioni immonde conclude a partita persa minacciando l'astensionismo fiscale, lasciando perdere la questione sicilia, che ho lo stomaco attorcigliato ancor ora, e anche la sindachessas dimentichella che ha dimenticato quarantacinque milioni per i commissari per gli esami di maturità con pendenze fin anco per l'anno scorso, e suo padre miracolato che prima in carrozzella ed ora cammina, beh evviva i miracoli, evviva gli italioti che si bevono le supercazzore di questi figuri, ora iniziano a scoprirsi tutti gli altarini mancano i soldi...ma dai senza considerare che certi incindenti stradali...mah lasciamo perdere...qui bisogna tornare sulla terra e ricostruire l'italia centimetro per centimetro...mettendo fuori legge tutte quelle pubblicità sui finanziamenti financo per comprarsi le il cellulare umts e il tv al plasmon con i cereali, se non ci sono soldi si va avanti con quello che si ha, pensando ad investire in progetti che portino riscontri immediati, cosa normale per chi versi in stato di emergenza...scusami la filippica...

postato il 31/05/2006 alle 22:07:41