tizianocavigliablog
In varietate concordia.

Il piano B di Huntsman 16.01.12

L'apprezzatissimo, da stampa e commentatori, candidato repubblicano Jon Huntsman, con un passato da ambasciatore in Cina, si ritira dalla corsa presidenziale dopo i più che deludenti primi risultati alle primarie.
Appoggerà la campagna di Mitt Romney sperando in un futuro posto da segretario di Stato.

Il consiglio al candidato ipercentrista, sempre terzo rispetto ai fervori religiosi dei suoi compagni di partito, non può che essere quello di puntare da subito a un piano C.