tizianocavigliablog
Tempesta di cervelli.

L'ultimo grande assente al tavolo del WTO 22.08.12

La Russia è entrata da oggi nel WTO, l'ultimo grande paese del mondo ad aderire.
L'Organizzazione Mondiale del Commercio raggiunge così i 156 membri e toccherà quota 157 tra due giorni con l'ingresso di Vanuatu.

Il WTO è un'organizzazione che si propone di controllare e liberalizzare il commercio internazionale attraverso l'abolizione o la riduzione delle barriere tariffarie per i beni commerciali, i servizi e le proprietà intellettuali.
Creato il 1° gennaio 1995 ha sostituito il precedente Accordo generale sulle tariffe doganali e sul commercio (meglio conosciuto come GATT) in vigore dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.

I principali vantaggi per i russi saranno un abbassamento dei prezzi delle merci nazionali e di quelle importate, aumento della produttività e della concorrenza e aumento del reddito delle famiglie. Inoltre secondo i dati della Banca Mondiale l'ingresso nel WTO garantirà alla Russia un aumento di almeno l'11% del PIL nei prossimi 10 anni.
Buone notizie anche per l'Unione Europea, primo partner commerciale di Mosca, che beneficerà dell'apertura dei mercati e della liberalizzazione di settori dello Stato sinora molto protetti.