tizianocavigliablog
Sul lato radical chic dell'Atlantico.

Il Movimento del dissenso negato 12.12.12

Beppe Grillo ha espulso dal Movimento 5 Stelle la consigliere comunale di Bologna Federica Salsi e il consigliere della Regione Emilia-Romagna Giovanni Favia, da tempo note voci di dissenso contro l'ingombrante duo verticistico Grillo e Casaleggio.

Nell'ennesimo partito di plastica, dove uno vale uno solo a parole, torna la prepotente urgenza di liberarsi da un padre padrone detentore delle regole e del brand, in grado di fare e disfare a suo piacimento. Incapace di confrontarsi con gli altri e di gestire democraticamente il dissenso.
Il rischio implosione per i 5 Stelle non è mai stato alto quanto oggi.