tizianocavigliablog
Il blog che tutti dovrebbero leggere.

Nel paese dei rivoluzionari a comando 08.03.13

Quando per anni si alimenta un odio civile e politico indiscriminato, incapace di distinguere tra colpe individuali e responsabilità diffuse per affidarsi a un qualunquismo rassicurante e immediato, succede che spalare fango sul corpo ancora caldo di un morto suicida diventi un gesto rivoluzionario.
Vi hanno preparato scientemente alla rivoluzione contro il cancro dei poteri forti, in una sorta di esperimento pavloviano in punta di tablet. Massa di probi giacobini irreprensibili sempre pronti nel dispensare giudizi irrevocabili calati a comando.
E rivoluzione sia. I deboli di cuore sono avvisati.