tizianocavigliablog
In piedi, campeggiatori, camperisti e campanari!

Il senatore che preoccupa Grillo 17.03.13

Giuseppe Vacciano si autodenuncia su Facebook. Il senatore del Movimento 5 Stelle fa parte dello sparuto gruppo di dissidenti che ha votato per Grasso al ballottaggio nell'elezione per la presidenza del Senato, mentre la maggioranza dei colleghi pentastellati nascondeva la testa sotto gli scranni rinunciando a esprimere un giudizio di merito sulla seconda carica dello stato.
Ora Vacciano, dopo le critiche mosse da parte dell'elettorato e il post al vetriolo di Grillo, è pronto a rispondere delle proprie azioni. Anche a discutere delle sue dimissioni.

A partita ancora da iniziare il Movimento 5 Stelle è già costretto a fare i conti con la propria credibilità.

A volte seguire la propria coscienza porta a delle scelte ed io, liberamente, ho deciso di farne una. Mi rendo conto che questa mia posizione, pur non rappresentando in alcun modo un'apertura di credito a chicchessia e tanto meno una sorta di "do ut des" del M5S in vista delle elezioni di figure forse anche più rilevanti ai fini del Movimento (quali i Questori o i presidenti di Commissione), può creare danni al Movimento e dato che persone migliori e più preparate di me possono prendere il mio posto senza alcun problema, lunedì e martedì sarò a Roma per discutere l'opportunità delle mie dimissioni.

Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email