tizianocavigliablog
Selamat pagi.

Uno scherzo da ideologo 02.05.13

Se qualcuno tra qualche mese prende i fucili non lamentiamoci, abbiamo messo un altro banchiere all'Economia.

Si fa presto a diventare l'ideologo di riferimento del Movimento 5 Stelle.
Una citazione di Mao che fa subito intellettuale, l'attacco ai poteri forti, una tesi complottista, vaghe minacce, strampalate teorie macroeconomiche e una retorica populista.

Dopo lo svarione di oggi Paolo Becchi è stato scaricato anche dal Movimento 5 Stelle. A Parole. Resta il suo post, sul blog di Grillo, sull'attentato di Preiti e sulla strategia della tensione. Excusatio non petita fastidiosa e superflua.

Il Paese dev'essere pacificato e attentati come quello di oggi spingono a dare tutto il sostegno possibile ad un governo che è privo di un programma politico adeguato ai bisogni del Paese, un inconcepibile governo Pd che persegue l'unico scopo di salvaguardare gli interessi del Pdl dopo aver sbandierato la necessità di un cambiamento. Un attentato come questo ricompatta con il solito vecchio cliché: uniti contro la violenza e, al contempo, uniti contro chi semina la violenza e qui il messaggio è chiaro.