tizianocavigliablog
Ministro ombra della narrazione.

Come quando da adolescenti si andava a passare la notte in spiaggia 07.09.13

La scampagnata promozionale dei deputati del Movimento 5 Stelle sul tetto di Montecitorio è durata il volgere di una notte.

Il commento affidato a Facebook dalla presidente della Camera Laura Boldrini è come al solito una ventata di ragionevolezza.

Occupare può essere una manifestazione di protesta di chi si sente escluso dalle sedi decisionali, non di chi, invece, ne fa parte a pieno titolo ed ha tutti gli strumenti necessari per opporsi e dissentire.

Trovo veramente contraddittorio protestare per difendere la Costituzione violando la sede del Parlamento, cuore della democrazia, esponendo striscioni e bandiere di partito sulla facciata del palazzo in cui tutti devono sentirsi rappresentati.

La manifestazione sui tetti rende molto più, in termini mediatici, che non l'azione parlamentare fatta secondo le regole previste dalla Costituzione. Senza contare i costi che tutto ciò comporta, dal momento che sarà necessario impegnare uomini e mezzi, giorno e notte, per garantire la sicurezza di chi vuole rimanere sul tetto.

Ma sono davvero questi i gesti che avvicinano i cittadini alle istituzioni?