tizianocavigliablog
Nella tana del Sarlacc.

Un giornalismo europeo 25.03.14

Credo che sarebbe opportuno, per le maggiori testate europee (carta stampata e tv), investire in un giornalismo europeo. In ogni paese l'informazione dovrebbe essere accompagnata da un’edizione meno "locale". Chi abita in Italia, in Francia o in Germania legge sui propri quotidiani o vede nei telegiornali notizie che riguardano solo la politica interna, la cronaca e le crisi (ad ognuno la propria), come se ad ogni popolo interessasse solo quel che avviene in casa sua. Occorre far entrare nella testa della gente che non siamo più in Italia, ma in Europa, e che quindi ogni scelta e decisione non deve essere presa a vantaggio o a danno di questo o quel paese, ma per la crescita di un'unica politica sociale, economica, fiscale.

Milena Gabanelli sulla visione del giornalismo nell'Unione Europea, intervistata dall'European Journalism Observatory.