tizianocavigliablog

Nel covo degli estremisti

Res publica   20.08.08  

Nonostante stenti a crederci, la notizia che un ragazzo sedicenne è stato tolto alla madre e affidato alle cure del padre perché "iscritto ad un gruppo di estremisti" (estremisti che passano sotto il nome di Rifondazione Comunista) e perché frequentava "luoghi di ritrovo giovanili dove è diffuso l'uso di sostanze alcoliche e psicotrope" mi preoccupa.

E lo sa fa per due distinti motivi.
Si parte da una magistratura di cui ormai stento capirne i giudizi, le azioni e le tesi accusatorie; secondo di poi la deriva che ha intrapreso una certa sinistra, incapace ormai di parlare un linguaggio condiviso e di presentarsi all'opinione pubblica in una veste che non sia confusa quella dei facinorosi al seguito degli infiniti movimenti del no-a-qualunque-cosa.

Mi auguro che questa storia venga presto derubricata nelle notizie che poi si scoprono non esserlo, ma la sensazione di vago fastidio e preoccupazione rimane.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email

Leggi i commenti

6 commenti

Melandroweb ha scritto:

Molto spesso notizie di questo genere sono molto superficiali all'inizio, poi si rivelano differenti!

postato il 20/08/2008 alle 12:50:13

Angelo Nardi ha scritto:

@Melandroweb: spero anch'io come voi che si riveli una bufala.

postato il 20/08/2008 alle 13:57:21

Perso nel blu ha scritto:

Qui si prende una brutta china.

postato il 20/08/2008 alle 16:06:39

giorgio ha scritto:

Quel giudice è alla frutta.

postato il 20/08/2008 alle 21:07:51

astolfus ha scritto:

Ah beh, ma bravi...
:(((

postato il 21/08/2008 alle 00:17:42

Marco ha scritto:

Speriamo sia come dice Melandroweb...

postato il 21/08/2008 alle 14:54:02