tizianocavigliablog
Guardia di porta.

L'archivio del 01/2015 di Tiziano Caviglia Blog.

Una discreta vittoria 31.01.15

Dunque, il M5S ottiene una discreta vittoria, anche se diversa da quella progettata:
1. ha stanato Renzi costringendolo a fare il nome prima dell’inizio delle votazioni
2. ha costretto Renzi a scegliere una persona decente
3. quindi ha sbarrato la strada ad Amato, Veltroni, Grasso ecc.
4. ha incrinato seriamente il patto del Nazareno.

Il percorso di irrilevanza iniziato un minuto dopo le chiusura dei seggi elettorali il 25 febbraio 2013 riassunto in un post sul blog di Beppe Grillo, a firma Aldo Giannuli.
Il dispurbo bipolare del Movimento 5 Stelle, impermeabile al senso del ridicolo, acuito nel giorno dell'elezione di Sergio Mattarella presidente della Repubblica, trionfo politico frutto di un capolavoro di Matteo Renzi.

E la sinistra applaude 31.01.15

Gli applausi del PD per l'elezione del presidnete Mattarella

L'emiciclo applaude l'elezione al quarto scrutinio con una maggioranza schiacciante, superiore al Napolitano I, di Sergio Matterella a presidente della Repubblica. L'applauso si estende anche al capolavoro politico di Matteo Renzi, capace di imporre il miglior candidato possibile alla più alta carica istituzionale, ricompattare lo strappo con la minoranza interna del Partito Democratico e lasciare in macerie le opposizioni.

Il presidente Mattarella e l'Europa 31.01.15

L'alleanza tra nazioni e popolo seppe battere l'odio nazista, razzista, antisemita e totalitario di cui questo luogo è simbolo doloroso. La stessa unità in Europa e nel mondo saprà battere chi vuole trascinarci in una nuova stagione di terrore.

Il commento del presidente Mattarella in visita alle Fosse Ardeatine.
Le stragi naziste paragonate al terrorismo islamico. Orrori da cui ci si salva non rinchiudendosi in giardinetti recintati, ma lavorando per unire e unirci; in Europa come tra la comunità delle nazioni democratiche.
Un europeista convinto al Quirinale. Il settennato non poteva iniziare con un atto più simbolico di questo.

Il tweet del presidente 31.01.15

Il pensiero va soprattutto e anzitutto alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini. È sufficiente questo.

Le prime parole da presidente della Repubblica di Sergio Mattarella. Quasi un tweet, ma già capace di raccontare l'indirizzo del suo settennato.

Il presidente vittima di mafia 31.01.15

Sergio Mattarella porta fuori dall'auto il corpo del fratello ucciso dalla mafia

Il futuro 12esimo presidente della Repubblica Italiana solleva il corpo di Piersanti Mattarella, presidente della Regione Siciliana, per trasportarlo fuori dall'auto in cui è stato assassinato dalla mafia. 35 anni fa, il 6 gennaio 1980.
Giusto per capire meglio da dove viene e di che pasta è fatto il presidente Sergio Mattarella.

Gli X-Men dal 1963 a oggi 31.01.15

In un video la guida minima a ogni singolo personaggio degli X-Men, il supergruppo di eroi mutanti di Marvel Comics creato da Stan Lee e Jack Kirby, apparso dal 1963 a oggi.

Scalare le cascate del Niagara 30.01.15

Will Gadd scala del cascate del Niagara

Si chiama Will Gadd, è il primo uomo ad aver scalato le cascate del Niagara parzialmente gelate.

Mediaset e il patto del Nazareno 30.01.15

Per ingannare il tempo mentre si attende la giornata di sabato per conoscere l'esito del quarto scrutinio, questa è la lettura di IBTimes sulla tenuta del patto per le riforme nonostante la possibile elezione di Sergio Mattarella al Quirinale e la conseguente vittoria politica di Matteo Renzi.

[...] a Mediaset conviene un Berlusconi 'nel patto', filo-governativo, com'è quasi sempre stato dopo la caduta del 2011.

Dipingere il cinema 30.01.15

L'imperdibile documentario della serie Horizon, prodotto dalla BBC nel 1985, spalanca le porte di quella fabbrica di sogni che è stata e continua a essere la Industrial Lights and Magic, al tempo vera fucina creativa per artisti come Chris Evans, Mike Pangrazio, Frank Ordaz, Harrison Ellenshaw e Ralph McQuarrie.

Prima dell'avvento della computer grafica i fondali entrati nell'immaginario collettivo di film come Star Wars, E.T. e Indiana Jones erano dipinti a mano con una cura maniacale.
Questo è il racconto del processo che parte da un pennello e un immenso talento per arrivare a una pellicola proiettata in un cinema.

I giorni del Colle 29.01.15

Il Parlamento vota per le presidenziali 2015

L'aula della Camera ospita la prima votazione per l'elezione del 12esimo presidente della Repubblica Italiana. Iniziano le grandi manovre aspettando sabato quando, a partire dal quarto scrutinio, basterà la maggioranza assoluta per eleggere il prossimo inquilino del Quirinale. Il nome sulle labbra di tutti è Sergio Mattarella, indicato dal premier Renzi e dal Partito Democratico.

Fonte: Rai News