tizianocavigliablog
Extra omnes.

Gli anni di David Letterman 20.05.15

Gli anni ruggenti di David Letterman raccontati in prima persona da chi ha lavorato con lui, Daniel Kellison.

At that time, Dave was the hero to every college student in America. In this '80s era of bloated egos, yellow power ties, and money over matter, Letterman did not give two fucks. And it wasn't so much mean-spiritedness, as was frequently misinterpreted by people who had no idea what they were talking about: If you were a guest who was a normal human being, you were fine -- he'd be curious and ask thoughtful questions. But if you had airs? There was nothing more fun to watch than Letterman effortlessly deflate people with inflated senses of worth (i.e., self-important celebrities).

Il Late Show nel giorno dell'ultimo Late Show con David Letterman. 22 anni di televisione analizzati da Francesco Pacifico.

Il 20 maggio 2015 David Letterman andrà in onda per l'ultima volta con il suo Late show. In Italia lo trasmettono dal 1999 ed è stato lui, più degli altri suoi colleghi o pupilli che abbiamo imparato a conoscere, a insegnarci l'ambiguo piacere di guardare l’attrice che presenta il film, e allo stesso tempo il conduttore che la prende in giro con distacco. Che forma di piacere è? Che genere di carriera e di vita ci ha costruito sopra David Letterman?

L'altro mistero, da leggere in controluce, è chi siamo noi spettatori, che a Letterman abbiamo sempre chiesto due cose insieme: un po' di intrattenimento – il trailer del film di Jennifer Aniston, due chiacchiere con Julia Roberts – e allo stesso tempo quell’ironia che ci dia l’idea che in fondo non crediamo allo star system. Se lui, così ironico, così sveglio, così più chic di quel rozzone di Jay Leno, poteva non sentirsi in colpa a fare per lavoro il promotore di star, anche noi potevamo non sentirci in colpa a guardare il suo programma.