tizianocavigliablog
Alabarda spaziale.

L'archivio del 10/2015 di Tiziano Caviglia Blog.

I migliori padiglioni di Expo 2015 31.10.15

I migliori padiglioni premiati con le medaglie del BIE, il Bureau International des Expositions, di Expo Milano 2015. Germania. Francia e Giappone sopra a tutti.

Divisi in più categorie, i premi valutano ogni aspetto, dallo sviluppo del tema all'architettura, dal tipo di visita offerta alle migliori soluzioni ambientali, dall'educazione del pubblico alla promozione dei valori dell'Expo. I premi vengono attribuiti in base a tre tipologie di padiglioni: i self-built sotto i 2mila metri quadrati, i self-built sopra i 2mila e i cluster.

La cerimonia di chiusura di Expo Milano 2015 31.10.15

La cerimonia di chiusura di Expo Milano 2015

Oltre 21 milioni di visitarori. Si chiudono con un successo di pubblico i sei mesi dell'Expo 2015 di Milano. L'esposizione universale dedicata al tema "Nutrire il pianeta, energia per la vita" è stata il catalizzatore di entusiasmo, valori e uno straordinario volano per la città e il paese.

Il Grande Cocomero e altre storie dei Peanuts 31.10.15

10 curiosità sugli special halloweeniani e natalizi dei Peanuts, A Charlie Brown Christmas e It's the Great Pumpkin, Charlie Brown.

Lee Mendelson hadn't planned on a career in animation. But when television sponsors saw the filmmaker's documentary about cartoonist Charles Schulz, they asked if the two could team up to produce a Christmas special based on Schulz's Peanuts strip. The result, A Charlie Brown Christmas, was seen by roughly half of all households watching television during its premiere on CBS on December 9, 1965.

Mendelson went on to produce other Peanuts primetime specials, but 1966's It's the Great Pumpkin, Charlie Brown remains one of the most endearing. As you prepare annual sympathy for poor ol' Chuck ("I got a rock"), check out some facts about naked composers, vomiting voice actors, and CBS's bizarre ultimatum.

Le locandine dei film prendono vita 30.10.15

Pablo Fernández Eyre ha animato una serie di locandine di alcuni tra i film più celebri. Il risultato è assolutamente affascinante.

Il selfie dell'astronauta 30.10.15

Il selfie dell'astronauta Scott Kelly

Il selfie dell'astronauta della NASA Scott Kelly, scattato durante la passeggiata spaziale di 7 ore e 16 minuti per l'installazione sulla ISS delle connessioni per il nuovo attracco che verrà usato dagli shuttle commericali Boeing CST-100 e SpaceX Dragon. Questa settimana Kelly è diventato l'astronauta americano che ha trascorso più tempo nello spazio nel corso di una singola missione.

Fonte: Time

I giochi indigeni 29.10.15

I primi World Indigenous Games

A Palmas, in Brasile, si disputano i primi giochi indigeni mondiali. 2.000 partecipanti da decine di tribù brasiliane e 22 gruppi indigeni provenienti dal resto del mondo si sfidano in eventi sportivi e giochi tradizionali.

Il giovanotto de sta Roma bella 29.10.15

Le tre ipotesi di Internazionale sul futuro politico del comune di Roma e dell'inquilino del Campidoglio dopo il ritiro delle dimissioni del sindaco Marino presentate il 12 ottobre scorso.

Mozione di sfiducia.
Dimissione in massa.
Bocciare il bilancio.

La macchina di Rub Goldberg più lenta del mondo 28.10.15

Bob Partington ha costruito la più lenta macchina di Goldberg al mondo.
Le macchine di Rub Goldberg, che prendono il nome dall'omonimo fumettista, sono meccanismi progettati in maniera eccezionalmente complessa impiegati per eseguire semplici e assurde operazioni.

Le onde di Nazaré 28.10.15

Le onde giganti di Nazaré

L'arrivo della stagione fredda coincide con la ripresa delle gigantesche onde oceaniche a Nazaré, in Portogallo, paradiso europeo del surf.

Sii te stessa e diventa ciò che vuoi 27.10.15

Imagine The Possibilities, lo spot di Barbie dove l'emancipazione femminile passa attraverso l'immaginazione e il gioco e inizia sin da bambine.

Barbie è stata creata in origine per mostrare alle ragazze che hanno delle scelte, un dato di fatto che la maggior parte delle persone hanno dimenticato. Così abbiamo deciso di mostrare a tutti come le bambine giocano e dimostrano che, quando usano le Barbie, in realtà giocano con le possibilità che il proprio futuro gli offre.