tizianocavigliablog

La pellicola del cinema anni '70 e '80

Multimedia   11.06.24  

La pellicola Kodak Eastman 5247 100T II ha giocato un ruolo significativo nell'industria cinematografica degli anni '70 e '80, offrendo caratteristiche distintive che hanno influenzato il look di molti film di quel periodo e che la rendevano, per questo, popolare tra i registi e i direttori della fotografia dell'epoca. Da Guerre Stellari ad Apocalypse now, da Poltergeist a Shining, da Blade Runner a Indiana Jones, da Ritorno al Futuro a Io e Anni, da E.T. ad Alien, da Incontri ravvicinati del terzo tipo a La mia Africa.
In Depth Cine ripercorre la storia di questa iconica pellicola, i suoi pregi e i suoi difetti, dalla sensibilità al contrasto alla gamma dinamica, per poi analizzare quanto ha inciso sull'esperienza in sala e nell'immaginario collettivo.
Il confronto si concentra infine sulle differenze con i film moderni, caratterizzati da una gamma cromatica più ampia. Un aspetto dovuto a diversi fattori, a partire dai progressi nella tecnologia hanno portato all'introduzione di nuove pellicole e sensori digitali che offrono una maggiore gamma dinamica e una migliore resa dei colori che consente ai registi e ai direttori della fotografia di sperimentare e creare look unici con più facilità rispetto al passato.

LEGGI ALTRO...
Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Facebook Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Twitter Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Pinterest Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su WhatsApp Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog su Telegram Condividi il post di Tiziano Caviglia Blog via Email