tizianocavigliablog
Megaceffone copernicano.

Il sesto giorno della rivoluzione in Egitto 30.01.11

Una madre con il suo bambino guarda da un balcone la manifes

Non si placa la rivolta egiziana contro il regime del rais Mubarak, giunta al sesto giorno di lotta. Sale la conta dei morti superando ormai quota 150. ElBaradei si dice disponibile ad assumere il compito di traghettare la transizione del paese. Si rincorrono voci secondo cui le rivolte nelle carceri sarebbero state fomentate dallo stesso governo come pretesto per reprimere in modo violento la protesta di piazza. Sarebbe giallo anche sulla sorte dela famiglia Mubarak, forse rifugiatasi già a Londra, mentre si attende il nuovo corso del neo nominato vicepresidente Suleiman.

Fonte: TLUC Blog