tizianocavigliablog
Guardia di porta.

Per risolvere la crisi a Fukushima Daiichi potrebbero volerci settimane 17.03.11

A Nihonmatsu si controlla la raioattività

Idranti e elicotteri hanno lavorato senza sosta per abbassare la temperatura sui reattori dell'impianto. I getti d'acqua hanno raffreddato per ora solo la piscina del combustibile. La linea elettrica per riattivare il raffreddamento non è ancora in funzione. Una colonna di fumo bianco si è sprigionata dal reattore numero 2, segno dell'inizio del surriscaldamento delle barre di combustibile. Intanto si aggrava il bilancio dei morti dello tsunami superando quota 15.000.