Rohingya, il popolo senza patria 19.05.15

Un bambino rohingya schedato in Bangladesh

Anwar Sah, un bambino rohingya, schedato dalla polizia dopo il suo sbarco sulle coste indonesiane. Sono ancora migliaia i boat people di etnia rohingya al largo nel Golfo del Bengala e nel Mare delle Andamane respinti dai paesi del sudest asiatico. In fuga dal Myanmar i rohingya, un gruppo etnico minoritario di religione islamica, sono diventati in una settimana paria del mare. Una crisi umanitaria che coinvolge direttamente Thailandia, Indonesia e Malesia. In attesa del vertice straordinario di Kuala Lumpur, in seguito alla pressione diplomatica delle Nazioni Unite, l'unico paese che ha promesso accoglienza per i profughi sono state le Filippine.

Fonte: AGI
© 2017 Tiziano Caviglia. Anno XVI. Powered by Rhadamanth. Cookie policy. Abbracciamo HTML5 e il responsive webdesign.