La vittoria degli ombrelli a Hong Kong 18.06.15

Legali di Occupy Central festeggiano la mancata approvazione della riforma elettorale

Il parlamento di Hong Kong non ha approvato la legge elettorale che prevedeva l'elezione del governatore nel 2017 con il suffragio universale su una lista di candidati indicati preventivamente dal regime di Pechino. Il testo in esame avrebbe dovuto ottenere una maggioranza di due terzi del Consiglio legislativo di Hong Kong per essere approvata. I voti a favore sono stati solo 8, 28 quelli contrari e 34 gli astenuti. La riforma aveva scatenato le proteste di piazza sostenute dal movimento Occupy Central, l'umbrella revolution.

© 2017 Tiziano Caviglia. Anno XVII. Powered by Rhadamanth. Cookie policy. Abbracciamo HTML5 e il responsive webdesign.