La Goliat nel mare di Barents 15.03.16

Descrizione della foto

Entra in funzione il primo giacimento petrolifero offshore nel mare di Barents grazie alla gigantesca piattaforma circolate Sevan 1000, conosciuta come Goliat. Con la sua stazza di 64 mila tonnellate, 107 metri di diametro e 14 linee di ancoraggio, la Goliat sarà in grado di estrarre 100 mila barili al giorno, consentendo il carico di idrocarburi su speciali navette anche in condizioni climatiche estreme. La Sevan 1000 sarà alimentata per metà del suo fabbisogno di energia elettrica dalla terraferma grazie all'installazione del più lungo cavo sottomarino al mondo. Una soluzione che ridurrà del 50% le emissioni di CO2.

Fonte: ANSA
© 2017 Tiziano Caviglia. Anno XVII. Powered by Rhadamanth. Cookie policy. Abbracciamo HTML5 e il responsive webdesign.