tizianocavigliablog

Tiziano Caviglia Blog. Tiziano Caviglia. Blog.

La più grande biblioteca sull'occulto e l'esoterismo

Multimedia   23.08.19
Anleitung Zur Primitiven Gabalistischen Wissenschaft
Anleitung Zur Primitiven Gabalistischen Wissenschaft, Und Zur Symbolischen Zahlenkenntniss: Fur Alle Sprachen Anwendbar...

La Bibliotheca Philosophica Hermetica di Amsterdam, conosciuta più comunemente come Ritman Library, è la più grande biblioteca sull'occulto e l'esoterismo al mondo.
Tra i suoi scaffali ospita più di 25.000 testi sull'occulto riguardanti l'ermetica, i Rosacroce, la teosofia, l'alchimia, il misticismo, la gnosi, l'esoterismo occidentale, il sufismo, la cabala, l'antroposofia, il catharismo, la massoneria e la teologia.

La biblioteca Ritman ha iniziato a scansionare e pubblicare la sua raccolta principale in un archivio online chiamato The Hermetically Open Archive, consultabile gratuitamente.

Effetto X-Files

Multimedia   20.08.19

The X-Files: Implanted Memories ripercorre la creazione e lo sviluppo di una delle serie tv di fantascienza che più hanno colpito l'immaginario del pubblico diventando istantaneamente un vero classico del genere.
Questo grazie anche a uno dei personaggi femminili più rilevanti mai creati, tanto da generare un effetto che porta il suo stesso nome. L'esempio di emancipazione, intelligenza e indipendenza dell'agente speciale Dana Scully ha infatti inspirato un numero significativo di ragazze a intraprendere una carriera scientifica, diventando un'icona femminista tutt'ora rilevante a 25 anni di distanza.

La progressione di un'eclissi solare

Geek   16.08.19
La progressione di un'eclissi solare
La progressione di un'eclissi solare

Il fotografo Dan Marker-Moore ha immortalato in Sud America la progressione di un'eclissi solare durante l'evento astronomico del 2 luglio 2019.

L'eclissi solare fotografata da Dan Marker-Moore
L'eclissi solare fotografata da Dan Marker-Moore

Queste composizioni raccolgono centinaia di foto scattate durante l'eclissi nel corso di tre ore e disposte per creare spettacolari caleidoscopi astronomici.

I dromedari che nuotano

Geek   15.08.19

I dromedari Kharai (che significa salato in gujarati) dello stato del Gujarat hanno una particolarità unica al mondo. Sono capaci di compiere lunghe traversate a nuoto.
Alcuni nutrienti essenziali per la loro alimentazioni si trovano nelle mangrovie che tra marzo e metà luglio crescono rigogliose sulle isole poste a pochi chilometri dalla costa del distretto del Kutch. Durante questi mesi i dromedari raggiungono a nuoto le isole per trascorrervi in media 3 o 4 giorni prima di tornare indietro per fare il pieno di acqua potabile. Una volta iniziata la stagione della pioggia, gli allevatori lasciano i dromedari stabilmente sulle isole sino a metà di settembre quando riportano indietro gli animali che possono pascolare sulle praterie di mangrovie costiere ora irrigate dalla pioggia quotidiana.

Questo particolare stile di vita è oggi messo in pericolo dalla deforestazione delle mangrovie per fare spazio alle più redditizie saline.

Monaco di Baviera esplorata in hyperlapse

Wow   15.08.19

Monaco di Baviera raccontata con più di 4.000 scatti.
Un hyperlapse in 8K che esplora molti dei luoghi più belli e caratteristici della città bavarese, come la Frauenkirche, il Neues Rathaus, la Olympiaturm, l'Olympiapark, la Alianz Arena, la Marienplatz, la Odeonsplatz, la Residenzplatz e il castello di Nymphenburg.

Come vengono colorate le foto spaziali

Geek   14.08.19

Tutti abbiamo visto le spettacolari fotografie scattate da sonde e telescopi spaziali che ci hanno mostrato un universo dai colori vividi, ma gran parte di quelle fotografie è stata scattata in bianco e nero, come quelle catturate da Hubble.

Per produrre una foto a colori, il telescopio spaziale Hubble acquisisce l'immagine in bianco e nero usando un filtro a banda larga che cattura una gamma di luce rossa, verde e blu, il modello di colori di tipo additivo meglio conosciuto come RGB, per poi venire combinati per creare una foto a colori reali.
Tuttavia gli astronomi spesso vanno oltre la gamma dinamica percepita dall'occhio umano al fine di mostrarci immagini che non sarebbero altrimenti visibili.
Per questo processo Hubble sfrutta un filtro a banda stretta, ovvero filtra le lunghezze d'onda estremamente strette dello spettro di luce visibile che corrispondono a singoli elementi come ossigeno e idrogeno, calibrando quindi il colore di ciascuna immagine in modo che corrisponda al modello RGB.
I Pilastri della Creazione sono sicuramente una tra le più famose fotografie ottenute con questa tecnica.
Nel caso delle nebulose, se queste venissero colorate prendendo in esame solo lo spettro di luce visibile ai nostri occhi apparirebbero per lo più di colore rosso.

Oltre lo spettro visibile si passa poi nel reame dell'ultravioletto e dell'infrarosso, completamente invisibili per noi, ma facili da fotografare.
A esempio, la foto della Nebulosa Testa di Scimmia è stata ottenuta attraverso la colorazione di un'immagine scattata all'infrarosso.

Dark Crystal: La resistenza

Multimedia   13.08.19

L'operazione nostalgia di Netflix prosegue inarrestabile.
Dark Crystal: La resistenza, si svilupperà come una serie prequel della pellicola del 1982, uno dei capolavori dell'animatronica (e uno dei film fantasy che più mi hanno segnato) nato dal sodalizio fra Jim Henson e Frank Oz, The Dark Crystal.

Nel mondo di Thra, non ancora annichilito dai mostruosi Skeksis, i Gelfling saranno chiamati a lottare strenuamente per opporre l'ultima resistenza contro l'avanzare dell'oscurità.

La versione originale era intrisa di misticismo fiabesco, un'esperienza visiva unica scandita da un flemmatico incedere degli eventi sino alla sconvolgente rivelazione finale.
Una narrazione ormai fuori moda che, a dispetto dei miei desideri, non prevedo di vedere in questa epica riproposizione segnata da una regia che privilegia la frenesia coreografica alla teatralità.

Un altro mondo. Un'altra epoca. Al tempo dei prodigi.