tizianocavigliablog
Il blog che non risponde ai sondaggi telefonici.

Il diario dell'uomo che riscoprì la civiltà Maya 22.11.18

Alfred Percival Maudslay a Chichén Itzá nel 1889
Alfred Percival Maudslay a Chichén Itzá nel 1889

Alfred Percival Maudslay fu un diplomatico, archeologo ed esploratore britannico tra i primi a interessarsi e a riscoprire le antiche rovine Maya verso la fine del XIX secolo.
Dal Guatemala al Messico, viaggiando attraverso il Belize, l'Honduras e l'El Salvador per 13 anni identificò e aiutò a conservare i resti di questa civiltà scomparsa, anche grazie alle numersose fotografie su lastre di vetro che documentarono il suo lavoro, i siti, i manufatti e le persone che parteciparono a questo inestimabile progetto.

Ha aperto la strada alla pratica archeologica di lavorare al fianco di intonacatori, tecnici e artisti per realizzare calchi e stampe degli intagli e delle statue prima della loro inevitabile rimozione per trasferirli nei musei di tutto il mondo o, peggio ancora, per essere distrutti per riempire di ghiaia le buche nelle strade.