tizianocavigliablog
Nessuno si aspetta l'Inquisizione spagnola.

Tracciare una linea 23.03.09

Sofri dalla direzione nazionale del Partito Democratico.

Dice: ho parlato con alcuni di voi prima di fare l'annuncio obbligato sul non fare candidature finte. Chi eleggiamo in Europa resta in Europa. A noi non perdonerebbero le cose che perdonano gli elettori del centrodestra

E non candidiamo persone che debbano interrompere il loro mandato per andare in Europa

Sta riprendendo quasi tutto del nostro documento: mettiamo al centro della campagna l'Europa, anche se non porta voti

Al tempo della recessione 18.03.09

Strimpellatore 08.01.09

Caro Augias, mi lasci tornare sull'imbarazzante episodio verificatosi in Senato per il concerto delle festività di fine anno. Un Senato e un presidente della Repubblica posti ad ascoltare un'orchestra diretta da chi palesemente non sapeva dirigere, oltre ad essere un mediocre pianista che esegue proprie musiche che non saprei se qualificare da piano-bar o da che cosa, il tutto reclamizzato come rivoluzione nella musica contemporanea. Mi pare faccia pari con due secoli di lotte sociali serie e talvolta tragiche sfociate ultimamente nel trionfo di Luxuria all'Isola dei Famosi. Di sciocchezze se ne sono dette da Adamo in poi, soltanto non esisteva il megafono dei "media": dunque sarebbe auspicabile un po' di cautela prima di spararle pubblicamente. Aggiungerei che con queste marmellate in cui tutto si equivale non ci dovremmo stupire se tanta gente non sappia più stare al mondo, e si comporta di conseguenza. Ci apprestiamo a festeggiare l'Unità d'Italia: spero che il collante che ci unisce non stia diventando l'idiozia. "L'Italia s'è desta" oppure "l'Italia sede e sta?".

Cesare Mazzonis Direttore Artistico dell'Orchestra Nazionale Rai.

Via Wittgenstein.

Un Capodanno a Manila 02.01.15

I fuochi d'artificio sparati ovunque a Manila per festeggiare il Capodanno. Una città di entusiasti.

Soup 05.09.08

Per gli appassionati di tumblelog, eccone un altro fresco fresco.
Imperdibile, se avete quindici o venti minuti di pausa prima di passare a qualcosa di più rilevante.

Un fuoco d'artificio da mezza tonnellata 25.10.14

Il lancio del più pesante fuoco d'artificio mai realizzato durante lo spettacolo pirotecnico nella città di Konosu, in Giappone. Qualcosa come 459,94 kg di esplosivo.

Windows 7 15.08.08

Il blog di Microsoft sullo sviluppo di Windows 7.

Prova a guardarlo rovesciato 04.08.08

Dieci modi di vedere i social networks.

I fuochi d'artificio filmati dal drone 04.07.14

Lo spettacolo dei fuochi d'artificio visti dall'interno ripresi a West Palm Beach, in Florida, da Jos Stiglingh.

Durex lex, sed lex 09.11.07

Si sa il Corriere è sempre sul pezzo.
Immaginatevi lo sconcerto in redazione alla scoperta che la Durex stava sdoganando il rapporto podalico.

Glielo dite voi, ai redattori, che le loro figlie girano da anni con capi firmati A-Style?

I fuochi d'artificio visti al contrario 03.01.13

Julian Tay ha ripreso lo spettacolo pirotecnico di Melbourne di Capodanno, montandolo poi al contrario e in slow motion.

Fuochi d'artificio come non li avete mai fotografati 28.08.12

I fuochi d'artificio fotografati da Davi Johnson

David Johnson ha utilizzato un'inusuale tecnica per fotografare i fuochi d'artificio.
Il trucco è rimettere a fuoco durante la lunga esposizione necessaria per catturare uno spettacolo pirotecnico, iniziando a scattare fuori fuoco e rimettendo a fuoco durante il tempo di scatto con un intervallo compreso tra uno e due secondi si ottengono queste forme piene e bizzarre.

Divieto di botti 30.12.11

I cartelli di divieto di botti a Milano

A Milano spuntano i cartelli di divieto di lancio di petardi e fuochi artificiali a Capodanno.

Capodanno silenzioso 28.12.11

La moda di fine 2011 è vietare i fuochi d'artificio a Capodanno da Torino a Bari.

Chiunque vinca io ho perso (e l'Unione pure) 11.04.06

L'avevano e (l'avevamo) dato per spacciato, finito.
Doveva essere una vittoria a mani basse, bisognava solo capire si si sarebbe vinto di 3 punti percentuali o di 10.
E' finita in un nulla di fatto.

Anzi è finita che nonostante Berlusconi abbia perso una valanga di voti rispetto al 2001, risulta essere il vero vincitore morale di queste elezioni con Forza Italia che si conferma il primo partito della nazione.

A questo punto desidero avvisare i benpensanti e tutti coloro che si scandalizzano per un "poffarbacco" che dalle prossime righe in avanti la prenderò davvero larga.
Consiglio quindi ai sopra citati di astenersi dal continuare a leggere.

Ecco dicevo. Lui, per quanto moralmente e relativamente, ha vinto.
L'Unione ha perso, nonostante i deputati in più e la manciata di senatori di vantaggio.

Ha perso perché non ha saputo trarre vantaggo da un lustro disastroso.
Cinque anni in cui Berlusconi ha fatto di tutto e il suo contrario, dove si è sfasciato lo stato, dove la già pessima scuola pubblica è stata definitivamente azzoppata, dove i conti pubblici sono allo sbando, dove la magistratura è stata definita infame, dove il costo della vinta è raddoppiato e i salari sono rimasti al palo.
Devo continuare?

In un paese serio la dirigenza dell'Unione (tutta) dovrebbe ammettere la vittoria di Pirro e dimettersi venti secondi dopo.

Prodi aveva più volte annunciato che in caso di pareggio si sarebbe tornati alle urne.
E torniamoci allora! Cribbio!
Basta con le scenette disgustose a cui mi avete fatto assistere ieri notte alle tre.
Che cazzo festeggiate? Avrete una maggioranza di due o tre seggi, quando se ne attendeva una bulgura e voi festeggiate?
Il partito del premier uscente è il partito di maggioranza relativa in Italia e voi festeggiate?
Se così stanno le cose vi mando affanculo tutti e voi zitti e a casa.

Per inciso la blogosfera italiana, come già ampiamente dimostrato, conta come il due di picche a briscola o per meglio dire non conta un cazzo e non è minimamente rappresentativa di alcunché in Italia.
Potrebbe anche essere che si porta dietro una quantità di sfiga non indifferente, ad ogni modo invito tutti a volare molto più basso d'ora in avanti.

Una cosa buona però, dopo tutto, c'è.
Entro Novembre il nuovo governo Berlusconi abolirà l'ICI, l'IRAP, la TARSU, darà l'alta velocità a tutti (compresi i comuni sotto i 5000 abitanti), verranno costruiti ponti verso tutte le isole italiane, svaniranno gli extracomunitari così come svanirà il servizio sanitario nazionale e la scuola pubblica.
Un nuovo e più grande miracolo italiano ci attende. Siate fiduciosi!

Bentornato Medioevo...

P.S.: per gli astenuti vale questo post.

Technorati Tags: , , , .

O sprèd 12.12.11

L'immancabile fuoco d'artificio napoletano per festeggiare degnamente il primo Capodanno del governo Monti.

Non c'è 4 luglio senza fuochi d'artificio 04.07.11

Ecco cosa succede quando metti una videocamera in un fuoco d'artificio per il giorno dell'Indipendenza.

Fuochi d'artificio 2.0 17.08.07

Problema:
Il candidato ipotizzi di trovarsi a Milano in una sera di Agosto, con una irrefrenabile voglia di vedere i fuochi d'artificio insieme al proprio partner.
Sono le 20:30 e si è impossibilitati a lasciare la città.
Il candidato descriva, in modo chiaro e conciso, una possibile soluzione al problema.

Risoluzione:
E' possibile soddisfare la voglia i vedere fuochi d'artificio, senza lasciare la propria abitazione a Milano, e al contempo vedere e parlare con il proprio partner. Basta avere l'accortezza di verificare la disponibilità dei seguenti elementi di base.

Per chi risiede a Milano:

  • un pc o un notebook
    (con webcam);
  • un software client IM che permetta la videochiamata, come Skype;
  • un microfono e un paio di cuffie;
  • un partner un po' geek che risieda in Riviera
    (il partner deve essere auto o moto munito per recarsi nel luogo in cui avverrà lo spettacolo pirotecnico).

Per il geek riviersaco:

  • un notebook possibilmente con webcam integrata
    (nell'esempio HP Pavilion);
  • lo stesso client di cui sopra;
  • un hotspot WiFi o in alternativa un cellulare UMTS per garantire la connessione
    (potrebbe essere necessario disporre di un'offerta web mobile TIM o Vodafone);
  • una spiaggia o una passeggiata necessariamente con posto a sedere;
  • un paio di cuffie con microfono
    (ad esempio Plantronics).

P.S.: ovviamente il partener rivierasco dovrà essere di sesso maschile. Nell'ipotesi contraria il problema non avrà soluzione.

Una serata perfetta 29.07.07

Prima fuochi d'artificio, tra i migliori della Riviera. Più precisamente a Savona.
Poi ancora fuochi d'artificio, splendidi velieri e notte bianca. Questa volta a Genova.

La compagnia di una persona speciale in una notte di luna piena di un Sabato di mezza estate.

La Cordà di Paterna 26.08.13

La Cordà di Paterna

La piccola località valenciana di Paterna, festeggia la conclusione della Fiestas Mayores con il tradizionale evento pirotecnico in cui vengono fatti esplodere migliaia di petardi e razzi lungo la via principale della città.

Fonte: ABC