tizianocavigliablog
Fa il quarto uomo a mahjong.

Tracciare una linea 23.03.09

Sofri dalla direzione nazionale del Partito Democratico.

Dice: ho parlato con alcuni di voi prima di fare l'annuncio obbligato sul non fare candidature finte. Chi eleggiamo in Europa resta in Europa. A noi non perdonerebbero le cose che perdonano gli elettori del centrodestra

E non candidiamo persone che debbano interrompere il loro mandato per andare in Europa

Sta riprendendo quasi tutto del nostro documento: mettiamo al centro della campagna l'Europa, anche se non porta voti

Al tempo della recessione 18.03.09

Strimpellatore 08.01.09

Caro Augias, mi lasci tornare sull'imbarazzante episodio verificatosi in Senato per il concerto delle festività di fine anno. Un Senato e un presidente della Repubblica posti ad ascoltare un'orchestra diretta da chi palesemente non sapeva dirigere, oltre ad essere un mediocre pianista che esegue proprie musiche che non saprei se qualificare da piano-bar o da che cosa, il tutto reclamizzato come rivoluzione nella musica contemporanea. Mi pare faccia pari con due secoli di lotte sociali serie e talvolta tragiche sfociate ultimamente nel trionfo di Luxuria all'Isola dei Famosi. Di sciocchezze se ne sono dette da Adamo in poi, soltanto non esisteva il megafono dei "media": dunque sarebbe auspicabile un po' di cautela prima di spararle pubblicamente. Aggiungerei che con queste marmellate in cui tutto si equivale non ci dovremmo stupire se tanta gente non sappia più stare al mondo, e si comporta di conseguenza. Ci apprestiamo a festeggiare l'Unità d'Italia: spero che il collante che ci unisce non stia diventando l'idiozia. "L'Italia s'è desta" oppure "l'Italia sede e sta?".

Cesare Mazzonis Direttore Artistico dell'Orchestra Nazionale Rai.

Via Wittgenstein.

Soup 05.09.08

Per gli appassionati di tumblelog, eccone un altro fresco fresco.
Imperdibile, se avete quindici o venti minuti di pausa prima di passare a qualcosa di più rilevante.

Windows 7 15.08.08

Il blog di Microsoft sullo sviluppo di Windows 7.

Prova a guardarlo rovesciato 04.08.08

Dieci modi di vedere i social networks.

Durex lex, sed lex 09.11.07

Si sa il Corriere è sempre sul pezzo.
Immaginatevi lo sconcerto in redazione alla scoperta che la Durex stava sdoganando il rapporto podalico.

Glielo dite voi, ai redattori, che le loro figlie girano da anni con capi firmati A-Style?

L'Italia senza Fede 28.03.12

Emilio Fede lascia Mediaset. Giovanni Toti, direttore responsabile di Studio Aperto, sarà il nuovo direttore del Tg4.

Ce lo ricorderemo sempre mentre scende da un jet dell'aeronautica militare per le sue vacanze estive a base di bunga bunga nella residenza Berlusconi in Sardegna.

Chiunque vinca io ho perso (e l'Unione pure) 11.04.06

L'avevano e (l'avevamo) dato per spacciato, finito.
Doveva essere una vittoria a mani basse, bisognava solo capire si si sarebbe vinto di 3 punti percentuali o di 10.
E' finita in un nulla di fatto.

Anzi è finita che nonostante Berlusconi abbia perso una valanga di voti rispetto al 2001, risulta essere il vero vincitore morale di queste elezioni con Forza Italia che si conferma il primo partito della nazione.

A questo punto desidero avvisare i benpensanti e tutti coloro che si scandalizzano per un "poffarbacco" che dalle prossime righe in avanti la prenderò davvero larga.
Consiglio quindi ai sopra citati di astenersi dal continuare a leggere.

Ecco dicevo. Lui, per quanto moralmente e relativamente, ha vinto.
L'Unione ha perso, nonostante i deputati in più e la manciata di senatori di vantaggio.

Ha perso perché non ha saputo trarre vantaggo da un lustro disastroso.
Cinque anni in cui Berlusconi ha fatto di tutto e il suo contrario, dove si è sfasciato lo stato, dove la già pessima scuola pubblica è stata definitivamente azzoppata, dove i conti pubblici sono allo sbando, dove la magistratura è stata definita infame, dove il costo della vinta è raddoppiato e i salari sono rimasti al palo.
Devo continuare?

In un paese serio la dirigenza dell'Unione (tutta) dovrebbe ammettere la vittoria di Pirro e dimettersi venti secondi dopo.

Prodi aveva più volte annunciato che in caso di pareggio si sarebbe tornati alle urne.
E torniamoci allora! Cribbio!
Basta con le scenette disgustose a cui mi avete fatto assistere ieri notte alle tre.
Che cazzo festeggiate? Avrete una maggioranza di due o tre seggi, quando se ne attendeva una bulgura e voi festeggiate?
Il partito del premier uscente è il partito di maggioranza relativa in Italia e voi festeggiate?
Se così stanno le cose vi mando affanculo tutti e voi zitti e a casa.

Per inciso la blogosfera italiana, come già ampiamente dimostrato, conta come il due di picche a briscola o per meglio dire non conta un cazzo e non è minimamente rappresentativa di alcunché in Italia.
Potrebbe anche essere che si porta dietro una quantità di sfiga non indifferente, ad ogni modo invito tutti a volare molto più basso d'ora in avanti.

Una cosa buona però, dopo tutto, c'è.
Entro Novembre il nuovo governo Berlusconi abolirà l'ICI, l'IRAP, la TARSU, darà l'alta velocità a tutti (compresi i comuni sotto i 5000 abitanti), verranno costruiti ponti verso tutte le isole italiane, svaniranno gli extracomunitari così come svanirà il servizio sanitario nazionale e la scuola pubblica.
Un nuovo e più grande miracolo italiano ci attende. Siate fiduciosi!

Bentornato Medioevo...

P.S.: per gli astenuti vale questo post.

Technorati Tags: , , , .

L'Italiano è importante Emilio 19.04.11

Io l'ho vista (Ruby, n.d.r.) in questa famosa serata in Sicilia e non l'ho mai più rivista. Poi l'ho rivista una sera ad Arcore.

L'improbabile frase del giorno è di Emilio Fede, direttore del Tg4, riguardo il caso prostituzione che ruota attorno a lui, al premier Berlusconi e a pochi intimi.

Legge del contrappasso 15.02.11

Così inizierà il 6 aprile alle 9.30 davanti a Milano il processo a carico di Silvio Berlusconi.
L'accusa, concussione e favoreggiamento della prostituzione minorile. E' la decisione del gip Cristina di Censo.

L'uomo che ha sfruttato l'immagine femminile per fini economici costruendoci sopra il suo impero mediatico e di piacere con lo sguaiato bunga bunga, ora verrà giudicato da tre donne. Carmen D'Elia, Orsolina De Cristofaro e Giulia Turri.

Processo Berlusconi, cosa prevede il giudizio immediato 15.02.11

Il processo italiano del secolo vedrà Silvio Berlusconi processato a partire dal 6 aprile davanti a un collegio di tre donne.
Ecco cosa prevede l'ordinamento per il giudizio immediato.

Il giudizio immediato, che viene disposto quando la prova viene considerata evidente, prevede il salto dell'udienza preliminare (che si svolge davanti al gup) e lo svolgimento del processo. Nel caso dei reati contestati al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi (concussione e prostituzione minorile) la competenza a giudicare è del tribunale collegiale, formato da tre magistrati. Il decreto di giudizio immediato contiene anche l'avviso che l'imputato può chiedere il giudizio abbreviato ovvero l'applicazione della pena su richiesta (il cosiddetto «patteggiamento»). Decorsi i termini previsti per la richiesta di giudizio abbreviato, il decreto di giudizio immediato è trasmesso con il fascicolo al giudice competente per il giudizio. Davanti al collegio i difensori potrebbero riproporre una serie di eccezioni, tra cui quella relativa alla competenza. Per la concussione è prevista una pena dai 4 ai 12 anni, per la prostituzione minorile dai 6 mesi ai 3 anni.

L'uovo di Pecorella 22.01.11

Berlusconi ha un problema con una minorenne?
Abbassiamo il limite della maggiore età.

La proposta di Gaetano Pecorella, deputato PdL.

Un'Italia senza amor proprio 19.01.11

L'analisi di D'Avanzo sulla desolante difesa di un vecchio monarca lascivo dalla sua corte di nani e ballerine.

Claqueurs ripetono le solite mosse. Modificano il segno dei fatti accertati. Abitano lo stesso Palazzo lontano dal cuore del Paese. Appartengono alla stessa famiglia e sono feroci nella difesa dello status quo, ordinato intorno al Sovrano istupidito da una sexual compulsivity e dall'amore di sé, Nerone, Eliogabalo, maiestas indegna nel suo modo di essere, ridicola nelle sue fantasticherie, nei suoi gesti, nel suo corpo, grottesca nella sua sessualità.

Indifferenti alla meccanica del potere del Sovrano, maschere salmodianti organizzano quadri dove "vero/falso", "giusto/ingiusto", "corretto/improprio" sono qualifiche fluide e manipolabili. Vogliono che ogni figura logica svanisca nella nebbia e usano formule confusamente sonore, "accanimento", "deriva giustizialista", "attacco politico", addirittura "golpe". Ugole ubbidienti agitano addirittura il fantasma mentale del Complotto, fiaba degli impotenti, inganno degli irresponsabili che temono la realtà.

Un Berlusconi molestato dai minori 18.01.11

Un premier ricattato e ricattabile dalla prima prostituta minorenne che passa dal "lettone di Putin" va rimosso dal suo incarico. Ne va della sicurezza dello Stato prima ancora che della sua moralità.

Don Gallo a gamba tesa su Berlusconi 18.01.11

Com'è possibile che dal Cardinal Ruini a Bagnasco, da Fisichella fino al Santo Padre nessuno si indigni per il comportamento di Silvio Berlusconi?
Sono ripugnato. A 82 anni e mezzo mi sento autorizzato a dire che è insopportabile che non ci sia una presa di posizione contro queste sconcezze. Anzi le gerarchie ecclesiastiche continuano a sostenere Berlusconi.

Alla Chiesa non importa più nulla dei poveri e dei deboli. Vive di privilegi, vuole difenderli e ne vuole conquistare di nuovi. Basti pensare all'8 per mille o ai contributi alle scuole cattoliche, che poi di cattolico non hanno proprio nulla. C'è anche l'esenzione fiscale sugli immobili della Chiesa, che non pagano l'Ici, o le politiche bioetiche.

[...] E' un amorale [Berlusconi, n.d.r.], un uomo che agisce fuori dalla Costituzione, dalla giustizia, dalla legalità. E dalla civiltà. Dice che lavora tanto e che si toglie qualche sfizio, ma nella sua vita vedo solo sfacelo e tristezza.

Don Andrea Gallo.

Un puttanaio 17.01.11

Roberta Bonasia

Dicono che la fiamma di Silvio Berlusconi sia Roberta Bonasia, 26 anni Miss Torino. Qui ritratta acqua e sapone.

E' un po' come essere governati da Hugh Hefner. Senza il suo stile e il suo buon gusto.

La notizia è che Berlusconi ha una relazione fissa 16.01.11

Il premier è monogamo. Scoop.

Tutte le escort del presidente 14.01.11

Il nuovo capitolo del giro di prostituzione che circonda il premier Berlusconi passa sotto la voce concussione e prostituzione minorile.
Prove evidenti, secondo gli inquirenti, per notti trascorse dal Cavaliere in compagnia dell'allora minorenne Karima Ruby el Mahroug.

Avvisi di garanzia per Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti.

Emilio Fede e il concetto di civiltà 25.11.10

Un popolo civile, quale noi siamo, dovrebbe menare questi studenti.

Emilio Fede.

Ruby tuesday 28.10.10

Il nuovo scandalo sessuale che ha investito il premier Berlusconi, la sua ex igienista dentale Nicole Minetti, Lele Mora ed Emilio Fede e che ruota attorno a Ruby - ennesima minorenne alla corte del sultano -, ai bunga bunga, al favoreggiamento della prostituzione, ai personaggi ambigui che circondano il Presidente del Consiglio, alle nuotate adamitiche in piscina delle escort, non aggiunge nulla alle già conosciute perversioni del nonno al comando.

E non cambierà di una virgola l'atteggiamento degli elettori nei suoi confronti.

Non stupirebbe neppure venire a sapere che la parola d'ordine per accedere al gineceo sia fidelio.

Le foto di Ruby 28.10.10

Ruby, la minorenne ai festini del premier Berlusconi

Ruby, la minorenne ai bunga bunga del premier Berlusconi.

She would never say where she came from
Yesterday don't matter if it's gone
While the sun is bright
Or in the darkest night
No one knows
She comes and goes

Rivalutare Facebook 13.10.09

Paranoia. Bisogna fare qualcosa. Pornografia. Polizia postale. Richieste di aiuto. Spazi virtuali. Persone attaccate. Privacy. Molestie. Delinquenti. Mani nel sacco. Si indica il nome della persona e si dice "uccidiamolo". Intervento contro Facebook in generale. Quei siti di Facebook vanno chiusi.

L'analisi di Emilio Fede sui rischi per i minorenni derivanti dalla frequentazione di social network. Tg4. 2009.

Vacanze di Stato 12.08.09

Emilio Fede utilizza voli di Stato per andare in vacanza a Villa Certosa

Scopri l'errore.

Il premier Emilio Fede scende dal jet dell'aeronautica diretto alla vacanza che lo attende a villa Certosa, residenza estiva del direttore del TG4 Silvio Berlusconi.

Paesaggi desolanti 21.10.08

Emilio Fede non mi fa più ridere. Da anni. Non me ne frega niente che sia un sagoma, un personaggio, un elemento imprescindibile del paesaggio: non è imprescindibile, e il paesaggio ormai fa schifo. [...]

Ridere no, non ridi più. Emilio Fede ha avuto imperdibili occasioni per lasciare da eroe, passarelle degne del giocatore che sa cogliere l'attimo: avrebbe avuto il plauso dei grandi. Invece è ancora lì. E noi qui.

Via Macchianera.