tizianocavigliablog
Nessuno si aspetta l'Inquisizione spagnola.

Il partito pesante 28.03.09

Indignazione da salotto 11.01.09

E' quella che non vorrei vedere mai. E' quella che preferirei non leggere. E' quella che desidererei non sentire.

E' quella che immancabilmente riemerge ad ogni accenno di conflitto mostrato in tv per poi spegnersi appena perde il suo hype mediatico.

E' successo per il Darfur, per il Libano, per il Tibet e per mille altri conflitti.
A sto giro tira Gaza.

Post-it 14.09.08

Non facciamo scherzi 04.08.08

Mi domando se "Il cavaliere oscuro" non inizi a portare rogna.

Sospendere la democrazia 18.07.08

Nick Davies firma "The bloody battle of Genoa", un dettagliato resoconto a proposito del G8 di Genova.
Le conclusioni non sono dissimili da quanto ci raccontava Corrado Guzzanti giusto in quegli anni.

Fifty-two days after the attack on the Diaz school, 19 men used planes full of passengers as flying bombs and shifted the bedrock of assumptions on which western democracies had based their business. Since then, politicians who would never describe themselves as fascists have allowed the mass tapping of telephones and monitoring of emails, detention without trial, systematic torture, the calibrated drowning of detainees, unlimited house arrest and the targeted killing of suspects, while the procedure of extradition has been replaced by "extraordinary rendition". This isn't fascism with jack-booted dictators with foam on their lips. It's the pragmatism of nicely turned-out politicians. But the result looks very similar. Genoa tells us that when the state feels threatened, the rule of law can be suspended. Anywhere.

Global warming 06.03.08

Per dire, oggi nevicava. A Savona.

Chi influenza l'ambiente? 23.11.07

L'incipit dell'articolo di David Henderson pubblicato su Limes:

L'Intergovernmental Panel on Climate Change è pesantemente influenzato da quei governi che dovrebbe consigliare. Ma soprattutto, l'inefficacia economica delle sue ricette minaccia il futuro stesso delle politiche ambientali.

Meno strisce, più amore 16.11.07

Auguri a eriadan, consorte e alla piccola Lucrezia.

Louis Vuitton Cup: Dickson nella polvere 19.05.07

Spithill umilia Dickson in partenza, in uno dei prepartenza più incredibili e spettacolari della storia.
Luna Rossa rifila due penalità a BMW ORACLE e ha la possibilità di allungare.
Ancora una volta la barca italiana gira tutte le boe in vantaggio e accrescendo sempre il vantaggio. Delta finale 1:57.
Oggi Luna Rossa è sembrata davvero essere imprendibile.
Per Chris Dickson questa potrebbe essere la sua ultima regata al timone di BMW ORACLE Racing.

Ennesima vittoria per Emirates Team New Zealand che batte con facilità gli spagnoli.
Desafio che può comunque consolarsi con l'obiettivo raggiunto di accedere alle semifinali e con la vittoria di Mercoledì.

Race 5

  • Luna Rossa Challange batte BMW ORACLE Racing
  • Emirates Team New Zealand batte Desafio Espanol

Semifinale A

4 Emirates Team New Zealand
1 Desafio Espanol

Semifinale B

1 BMW ORACLE Racing
4 Luna Rossa Challange

LVC RR1: primi giorni, Flight 1 e 2, nuovo stop, Flight 3, Flight 4 e 5, Flight 6 e 7, Flight 8 e 9, Flight 10 e 11, prima metà, Flight 10 e 11, seconda metà
LVC RR2: Flight 1, prima metà, Flight 1 (seconda metà) e 2, Flight 3 e 4, Flight 5 e 6, Flight 7 e sfida Mascalzone - Desafio, Flight 8, Flight 9, Flight 10, Flight 11
LVC semifinali: Race 1, Race 2, Race 3, Race 4
LVC le barche: Victory Challange, United Internet Team Germany, Team Shosholoza, Mascalzone Latino - Capitalia Team, Luna Rossa Challange, Emirates Team New Zealand, Desafio Espanol, China Team, BMW ORACLE Racing, Areva Challange, +39 Challange

Ricette liguri (-17) 08.12.06

Stoccafisso accomodato (Stocchefiche accomodòu)

Ingredienti

  • 700 gr. di stoccafisso bagnato
  • 3 grossi pomodori o 2 scatole di pelati
  • una carota
  • una cipolla
  • uno spicchi d'aglio
  • 2 acciughe salate
  • una manciata di pinoli
  • 100 gr. di olive nere
  • 4 patate
  • olio mosto extravergine d'oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • sale
  • pepe nero

Utensili

Cucchiaio in legno, casseruola di coccio.

Preparazione

Diliscare il pesce. Lasciargli la pelle per evitare che non si spappoli in cottura.
Tagliarlo a pezzi lunghi circa 5 cm. e alti 1,5 cm.
Tritare le acciughe assieme ai sapori e soffriggere in una casseruola con un po' d'olio, i pinoli e le olive. Quando il tutto comincia a prendere colore bagnare con il mezzo bicchiere di vino e lasciare evaporare. Unire lo stoccafisso e dopo alcuni minuti i pomodori pelati e tritati molto finemente, oltre alle patate tagliate a pezzettini.
Salare, pepare e continuare la cottura aggiungendo di tanto in tanto un po' di acqua calda. Cuocere per circa un'ora finche comunque le patate non saranno morbide.
Alla fine dovrà risultare un intingolo piuttosto ristretto.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7

Crosspost su GBC.

Live to win 13.10.06

In anteprima, il testo di "Live to win" cantata da Paul Stanley, di cui si parlava qui.

Frustrated, degraded, down before you're done
Rejection, depression, can't get what you want
You ask me how I make my way
You ask me everywhere and why
You hang on every word I say
But the truth sounds like a lie

Live to win, 'till you die, 'till the light dies in your eyes
Live to win, take it all, just keep fighting 'till you fall

Obsessive, compulsive, suffocate your mind
Confusion, delusions, kill your dreams in time
You ask me how I took the pain
Crawled up from my lowest low
Step by step and day by day
'Till there's one last breath to go

Live to win, 'till you die, 'till the light dies in your eyes
Live to win, take it all, just keep fighting 'till you fall

Day by day, kickin' all the way, I'm not cavin' in
Let another round begin, live to win
Yeah, live, yeah, win

Live to win, 'till you die, 'till the light dies in your eyes
Live to win, take it all, just keep fighting 'till you fall

Day by day, kickin' all the way, I'm not cavin' in
Let another round begin, live to win
Live to win
Live to win
Yeah, live, yeah, win.

Portogallo - Francia 0 - 1 05.07.06

Arbitro: LARRIONDA Jorge
Partita 62 - Semifinale
Stadio: Allianz Arena Stadion

Gol:

  1. 33' ZIDANE Zinedine (FRA) rigore

Statistiche:

  • Tiri in porta 5 - 4
  • Tiri 12 - 5
  • Falli 18 - 11
  • Calci d'angolo 8 - 3
  • Calci di punizione 1 - 0
  • Fuorigioco 4 - 0
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 1 - 1
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 59% - 41%

Cartellini gialli:

  1. 83' RICARDO CARVALHO (POR)
  2. 87' SAHA Louis (FRA)

Formazione del Portogallo:
01 RICARDO
02 PAULO FERREIRA - al posto di - 13 MIGUEL (62')
05 FERNANDO MEIRA
07 LUIS FIGO
11 SIMAO SABROSA - al posto di - 09 PAULETA (68')
14 NUNO VALENTE
16 RICARDO CARVALHO
17 CRISTIANO RONALDO
18 MANICHE
20 DECO
23 HELDER POSTIGA - al posto di - 06 COSTINHA (75')

Formazione della Francia:
16 BARTHEZ Fabien
03 ABIDAL Eric
04 VIEIRA Patrick
05 GALLAS William
06 MAKELELE Claude
09 GOVOU Sidney - al posto di - 22 RIBERY Frank (72')
10 ZIDANE Zinedine
11 WILTORD Sylvain - al posto di - 07 MALOUDA Florent (69')
14 SAHA Louis - al posto di - 12 HENRY Thierry (85')
15 THURAM Lilian
19 SAGNOL Willy

Migliore in Campo Budweiser: THURAM Lilian (FRA)

Brasile - Francia 0 - 1 01.07.06

Arbitro: MEDINA CANTALEJO Luis
Partita 60 - Quarti di finale
Stadio: Commerzbank Arena

Gol:

  1. 57' HENRY Thierry (FRA)

Statistiche:

  • Tiri in porta 1 - 5
  • Tiri 7 - 9
  • Falli 22 - 17
  • Calci d'angolo 5 - 7
  • Calci di punizione 2 - 7
  • Fuorigioco 2 - 5
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 4 - 3
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 55% - 45%

Cartellini gialli:

  1. 25' CAFU (BRA)
  2. 45' JUAN (BRA)
  3. 47+' RONALDO (BRA)
  4. 74' SAGNOL Willy (FRA)
  5. 75' LUCIO (BRA)
  6. 87' SAHA Louis (FRA)
  7. 88' THURAM Lilian (FRA)

Formazione del Brasile:
01 DIDA
03 LUCIO
04 JUAN
06 ROBERTO CARLOS
07 ADRIANO - al posto di - 19 JUNINHO PERNAMBUCANO (63')
09 RONALDO
10 RONALDINHO
11 ZE ROBERTO
13 CICINHO - al posto di - 02 CAFU (76')
17 GILBERTO SILVA
23 ROBINHO - al posto di - 08 KAKA (79')

Formazione della Francia:
16 BARTHEZ Fabien
03 ABIDAL Eric
04 VIEIRA Patrick
05 GALLAS William
06 MAKELELE Claude
09 GOVOU Sidney - al posto di - 22 RIBERY Frank (77')
10 ZIDANE Zinedine
11 WILTORD Sylvain - al posto di - 07 MALOUDA Florent (81')
14 SAHA Louis - al posto di - 12 HENRY Thierry (86')
15 THURAM Lilian
19 SAGNOL Willy

Migliore in Campo Budweiser: ZIDANE Zinedine (FRA)

Spagna - Ucraina 4 - 0 14.06.06

Arbitro: BUSACCA Massimo
Gruppo H
Stadio: Zentralstadion

Gol:

  1. 13' XABI ALONSO (ESP)
  2. 17' VILLA David (ESP)
  3. 48' VILLA David (ESP) rigore
  4. 81' TORRES Fernando (ESP)

Statistiche:

  • Tiri in porta 10 - 2
  • Tiri 19 - 5
  • Falli 11 - 14
  • Calci d'angolo 7 - 1
  • Calci di punizione 2 - 0
  • Fuorigioco 0 - 8
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 0 - 2
  • Espulsioni 0 - 1
  • Possesso di palla 54% - 46%

Cartellini gialli:

  1. 17' RUSOL Andriy (UKR)
  2. 53' YEZERSKYI Vladimir (UKR)

Cartellini rossi:

  1. 47' VASHCHUK Vladyslav (UKR)

Formazione della Spagna:
01 CASILLAS Iker
03 PERNIA Mariano
05 PUYOL Carlos
06 ALBELDA David - al posto di - 14 XABI ALONSO (55')
07 RAUL - al posto di - 21 VILLA David (55')
08 XAVI
09 TORRES Fernando
15 RAMOS Sergio
16 MARCOS SENNA
18 FABREGAS Cesc - al posto di - 11 GARCIA Luis (77')
22 PABLO

Formazione dell'Ucraina:
01 SHOVKOVSKYI Oleksandr
02 NESMACHNYI Andriy
04 TYMOSCHUK Anatoliy
05 YEZERSKYI Vladimir
06 RUSOL Andriy
07 SHEVCHENKO Andriy
08 SHELAYEV Oleg - al posto di - 14 GUSIN Andriy (46')
10 VORONIN Andriy
11 REBROV Serhiy - al posto di - 21 ROTAN Ruslan (64')
16 VOROBEY Andriy - al posto di - 09 GUSEV Oleg (46')
17 VASHCHUK Vladyslav

Migliore in Campo Budweiser: XAVI (ESP)

Technorati Tags: , , , .

San Colombano 02.06.06

Santuario di San Colombano (Monasterolo Casotto - CN)

Veduta del santuario di San Colombano

Veduta del santuario di San Colombano

Veduta del santuario di San Colombano

Technorati Tags: , , .

Come inviare sms dal cellulare (quasi) gratuitamente 31.01.06

Il prezzo degli sms vi sembra eccessivo, ma non potete fare a meno di mandare messaggini ad ogni vostro contatto?
Raxle potrebbe fare al caso vostro.

Si tratta di un leggerissimo software java da installare sul vostro telefono cellulare.
Raxle sfrutta i servizi di invio sms via web dei maggiori operatori nazionali e permette dunque di inviare messaggi al prezzo della connessione wap.

Per iniziare a risparmiare basta inscriversi gratuitamente nel sito di Raxle e indicare il servizio (o i servizi) cui si può accedere tra quelli supportati: Rossoalice, Vodafone, TIM, Tin.it, Vodafone via mail, MMS Vodafone.

Considerando che un sms occupa circa 1kb e che mediamente tale dimensione è tariffata intorno ad 1 centesimo di Euro, si può capire subito il reale risparmio che si può ottenere.

Technorati Tags: , , .
Crosspost su Voice over IT.

Proverbi liguri (-11) 14.12.05

Non tûtta a grascia a l'è indizio de salûte.
Non tutto il grasso è indizio di salute.

Calendario dell'Avvento 2005: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13

Technorati Tags: , , .
Crosspost su GBC.

Proverbi liguri (-23) 02.12.05

Tutte e straççe finiscian a Vôtri.
Tutti gli stracci finiscono a Voltri.

Calendario dell'Avvento 2005: 1

Crosspost su GBC.

La casalinga di Voghera 30.09.05

La Legge di Murphy applicata alla casalinga di Voghera:

La signora V. Z., casalinga ultra sessantenne, è affetta da una rara malattia che provoca una deterioramento del lobo temporale mesiale con conseguenti disfunzioni mnemoniche.

A sei anni dalla campagna elettorale sa ancora riconosce il volto di Silvio Berlusconi, ma non quello di suo marito e dei suoi parenti.

Se qualcosa può andar male, lo farà.

Technorati Tags: , , .

Howl's moving castle 14.09.05

Poster del film 'Howl's moving castle'Hayao Miyazaki supera se stesso un'altra volta.
"Howl's moving castle" più che un cartone animato, termine quanto mai improprio, è un viaggio onirico. Come ogni manga e anime che si rispetti sono le immagini a trasmettere emozioni e significati più che i dialoghi.

"Il castello errante di Howl" tratto dal romanzo di Wynne Jones Diana si svolge in un fine Ottocento alternativo, all'ombra di una sanguinosa guerra tra due regni.

Sophie, una diciottenne che lavora in un negozio di cappelli verrà trasformata in una nonnetta dalla Strega delle Terre Desolate, gelosa della sua presunta relazione con il potente mago Howl.

Sophie partirà alla ricerca del castello errante dove incontrerà Testa di Rapa, uno spaventapasseri animato, il giovane apprendista Markl e il demone del fuoco Calcifer, oltra naturalmente a Howl.

Ogni personaggio subirà una trasformazione, perché come in ogni viaggio si torna sempre a casa cambiati, arricchiti di esperienze ed emozioni.

Coinvolti nella guerra, gli strani compagni dell'ancor più misterioso castello errante dovranno prima di tutto proteggersi da loro stessi, di loro timori e dai loro più inconfessabili segreti.

In un caleidoscopio di stati d'animo e rivelazioni il film scorrerà sullo schermo come un affresco.

Toccante e ironico, inquietante e filosofico, una appuntameto al cinema da non perdere.

Le magie culinarie del Golfo di Hauraki 24.06.05

Se passate da Auckland vi consiglio di mangiare in questo ristorante.

Servizio ottimo!

Piazza Fontana: il nulla 04.05.05

Proprio questo inverno mi aveva colpito il silenzio dei media nazionali sulla strage alla Banca Nazionale dell'Agricoltura di Piazza Fontana a Milano.

Oggi se ne parla, ma le cose dette lasciano senza fiato.
Era il 1969, sono passati la bellezza di 35 anni e le conslusioni sono disarmanti.
Colpevoli: nessuno.
Spese processuali a carico dei familiari delle vittime.

Altre secchiate di fango su 17 morti e oltre 80 feriti.
E tre neofascisti, Delfo Zorzi, Carlo Maria Maggi e Giancarlo Rognoni assolti.

Un'altra verità che non verrà mai alla luce, altri morti che non avranno pace e altri vivi che continueranno a chiedersi in che paese di merda vivono.

Fumata bianca 19.04.05

La fumata è bianca e le campane di San Pietro suonano.
Abbiamo il Papa.

Il blogger code 15.01.05

Il blogger code è uno speciale codice che permette di esprimere il proprio spirito blogger in una stringa di caratteri.

Il più famoso di questo tipo di codici è indubbiamente il Geek code.

Per quanto riguarda l'Italia ed in particolar modo il mondo di Usenet, il codice festoso è forse il migliore, sicuramente il più simpatico, in circolazione.
Si tratta dello speciale codice dei frequentatori del newsgroup it.fan.scrittori.tolkien.

Questo è il mio blogger code:
B9 d++ t++ k s- u f++ i+ o x- e- l+ c

ScreamBody 09.01.05

ScreamBodyKelly Dobson è l'inventrice di ScreamBody, ovvero un "polmone portatile" che permette di urlarvi dentro.

Se sentiste il bisogno di sfogarvi e di urlare in un ambiente poco consono basterebbe avere a portata di mano il vostro ScreamBody e non avreste più problemi.

Il "polmone" registrerà perfettamente le parole urlate e le ripeterà soltanto se verrà premuto.

Più forte si stringerà al petto, più il volume aumenterà.

Sul sito disponibile anche il video introduttivo, con una spiegazione dettagliata su come funziona.

Santoro e' stato ucciso 16.12.04

L'ANSA ha da poco dato la notizia che Santoro, l'italiano che si credeva rapito in Iraq, e' in realta' stato ucciso ad un posto di blocco dei miliziani.

Ricette liguri 25.12.06

Basilico, pestello, olio, pinoli e saleUn felice Natale a tutti!
Buone Feste!!!

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24

 

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-1) 24.12.06

Farinata

Ingredienti

  • 300 grammi di farina di ceci
  • 1 litro d'acqua
  • 3 cucchiai di olio extra vergine d'oliva

Preparazione

Diluire lentamente la farina di ceci con l'acqua e salare (per evitare grumi eventualmente passarla prima al setaccio).
Fate riposare il composto per almeno 4 ore.
Versare quindi l'olio extravergine d' oliva in una teglia ed aggiungete il composto rimestando lentamente fino a quando non sia ben amalgamato.
Fate scaldare bene il forno ed infornate a calore massimo.
Cuocere fino alla comparsa di una crosta dorata.
Va servita molto calda.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-2) 23.12.06

Focaccia al formaggio di Recco

Ingredienti

  • 1/2 kg di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • Olio extravergine d'oliva
  • 1 bicchiere d'acqua
  • 1/2 kg di formaggio

Preparazione

Preparare la pasta con la farina, 4 cucchiai d'olio, il sale, l'acqua. Dividerla in 4 masse rotonde e lasciala riposare 40 min. Oliare 2 teglie basse, del diametro di 20 cm circa.
Stendere la pasta con il mattarello e tirare la sfoglia per portarla allo spessore più sottile possibile.
Mettere il primo disco sulla teglia e ricoprire con pezzetti di formaggio, ponendoli a pochi centimetri di distanza l'uno dall'altro.
Ricoprire con il secondo disco e tagliare la pasta in eccesso. Aggiungere un pizzico di sale e cuocere in forno caldissimo a 250° per non più di 1 o 2 minuti.
A cottura ultimata, cospargere con un filo d'olio.
Togliere dal forno.
Eseguire con le altre teglie.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-3) 22.12.06

Frittelle di bianchetti

Ingredienti

  • 200 g di bianchetti
  • 2 uova
  • farina
  • aglio
  • prezzemolo
  • sale
  • scorza grattuggiata di un limone

Preparazione

Lavate il prezzemolo, privatelo dei gambi e tritatelo finemente insieme con lo spicchio d'aglio. In una terrina mettete la farina, 150 grammi circa d'acqua, l'olio, i tuorli d'uovo (tenendo da parte i bianchi), un poco di sale e il trito di aglio e prezzemolo.
Lasciate riposare la pastella per un'ora, poi unitevi i bianchetti ben lavati e sgocciolati e i due bianchi d'uovo montati a neve.
Mettete il composto a cucchiaiate in una padella contenente olio bollente e quando le frittelle saranno dorate e croccanti, sgocciolatele, passatele sopra un foglio di carta assorbente e servitele calde con contorno di zucchine o altre verdure.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-4) 21.12.06

Pandolce genovese

Ingredienti

  • 1 kg di farina
  • 1 lievito di birra
  • 100 g gerigli di noce
  • 1 dl di olio
  • 1 dl di marsala
  • 50 g di pinoli
  • 50 g nocciole sgusciate
  • 80 g di uvetta
  • scorza grattuggiata di un limone

Preparazione

Mettete a bagno l'uvetta in acqua tiepida per 15 m, poi scolatela.
Sbollentate in acqua in ebollizione per un minuto i gherigli di noce, sgocciolateli e tritateli.
Versate in un'ampia terrina la farina, il sale, lo zucchero, la scorza di limone, i semi di finocchio, le nocciole, i pinoli, le noci e metà dell'uvetta.
Unitevi il lievito diluito in poca acqua tiepida, 8 cucchiai di olio e il Marsala.
Lavorate l'impasto con energia, copritelo con un canovaccio e lasciate lievitare per 2 ore in luogo tiepido.
Ungete con l'olio una teglia e disponetevi l'impasto.
Decorate con la rimanente uvetta, spennellate il tutto con dell'olio rimasto, lasciate riposare ancora per 1 ora, quidi fatela cuocere in forno caldo a 200° per 30 minuti.
Lasciate raffreddare completamente prima di servire.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-5) 20.12.06

Salsa verde

Ingredienti

  • 1 grosso ciuffo di prezzemolo ben lavato
  • 100 g di capperi
  • mollica di pane
  • mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva
  • aceto (quanto basta)
  • 3 filetti di acciuga sott'olio

Preparazione

Frullate il prezzemolo con i capperi, l'acciuga e un bel pezzo di mollica di pane che avrete bagnato nell'aceto e poi ben strizzato.
Aggiungete l'olio poco alla volta e per ultimo controllate se c'è bisogno di aggiungere del sale o dell'altro aceto.
E' ottima come accompagnamento per carni bollite.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-6) 19.12.06

Funghi ai pinoli

Ingredienti

  • 6 funghi porcini grandi
  • 25 gr di pinoli
  • 4 spicchi d'aglio
  • 1 bicchiere d'olio extravergine
  • 4 rametti di rosmarino
  • 3 cucchiai di prezzemolo surgelato
  • 1 noce di burro
  • 4 grandi foglie di vite lavate e asciugate
  • sale

Utensili

Coltello raschiafunghi, padella antiaderente, cucchiaio di legno e frullatore.

Preparazione

Pulire bene i funghi staccando la testa dai gambi; tagliarli infine a tocchetti. Nella padella scaldare l'olio con un trito di pinoli e aglio; unirvi il rosmarino.
Quando l'olio è tiepido, versarvi i funghi; alzare la fiamma per fargli dare l'acqua e, dopo circa dieci minuti, avendo sempre rimestato dolcemente aggiungervi prezzemolo e sale.
Riabbassare la fiamma.
Dopo ulteriori dieci minuti di cottura a fuoco lento, scuotere la padella per impedire che il tutto si attacchi (usare il cucchiaio vorrebbe dire rompere i funghi); aggiungere il burro e quindi spegnere. Nei piatti, nel frattempo intiepiditi, mettere una foglia di vite in ciascuno e subito versarvi sopra funghi e intingolo ancora caldi.
Servire.
I funghi liguri, quelli veri e non quelli importati dai paesi dell'est o dal Nord Africa, sono da sempre famosi.
Giacomo Casanova nell'autunno del 1760, in viaggio da Marsiglia a Roma fece scalo a Genova per gustare quelli dell'entroterra che a suo dire erano diversi da tutti e certo i migliori; neppure Rosalie, la sua esuberante marsigliese che lo accompagnava, riuscì a dissuaderlo.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-7) 18.12.06

Salsa alla genovese

Ingredienti

  • 5 olive snocciolate
  • mollica di un panino
  • 1/2 limone
  • uno spicchio di aglio
  • 30 gr di pinoli
  • 1 acciuga salata
  • abbondante prezzemolo
  • poco aceto
  • un tuorlo d'uovo
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine d'oliva
  • 30 gr di capperi sotto aceto
  • pepe
  • sale

Utensili

Tazza, frullatore, ciotola, cucchiaio di legno.

Preparazione

Nel frullatore mettere i capperi ben scolati, le olive, l'aglio, l'acciuga lavata e diliscata, i pinoli, il prezzemolo, la mollica, il tuono d'uovo, sale e pepe. Frullare bene.
Alla fine versare tutto nella ciotola e, mescolando, diluire la salsa con l'olio e il limone.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-8) 17.12.06

Risotto al patè di olive

Ingredienti (dosi per 4 persone)

  • 3 etti di riso
  • 60 gr. di burro
  • dado
  • sale fino
  • paté di olive liguri

Preparazione

Far rosolare il riso in un fondo di burro ed un cucchiaino di paté di olive, aggiungere l'acqua calda sufficiente a ricoprire abbondantemente il riso, mescolare frequentemente ed eventualmente aggiungere altra acqua calda e salare.
A cottura quasi ultimata aggiungere il restante burro e la crema di olive, quanto basta a rendere moderatamente scuro il riso (a piacere).
Togliere dal fuoco, aggiungere due cucchiai di parmigiano, mescolare, lasciar riposare un istante e servire fumante.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-9) 16.12.06

Salsa di noci (sarsa de noxe)

Storia

Antica ricetta genovese che, come tradizione, unisce la semplicità al buon gusto.
I soli ingredienti sono infatti puro olio di oliva, noci di Sorrento e formaggio parmigiano. Il suo impiego è estremamente semplice: si prende la quantità voluta dal vasetto e si unisce ad un po' di' panna (o latte) e si scalda leggermente a bagno-maria mescolando, quindi si versa sulla pasta fumante e si serve.
Può anche essere impiegata su tartine con aperitivo.
Anche con il pesce al forno crea una nuova idea-sapore, molto apprezzata e di semplice esecuzione.

Ingredienti

  • 1 kg di noci di Sorrento
  • 2 spicchi d'aglio
  • 25 gr di latte cagliato
  • 50 gr di pinoli
  • 3 cucchiai d'olio
  • mollica di 2 panini
  • maggiorana (a chi piace)
  • sale

Utensili

Frullatore e terrina.

Preparazione

Comprare le noci già pulite, purché fresche (in questo caso ne bastano soltanto duecentocinquanta grammi) oppure sgusciare quelle normali pelando i gherigli dopo averli scottati in acqua bollente.
Introdurre i gherigli nel frullatore con la mollica di pane inzuppata nell'acqua e ben strizzata, aglio, sale e pinoli (volendo, qualche fogliolina di maggiorana).
Frullare e versare il tutto nella terrina diluendo l'impasto con il latte cagliato (o panna da cucina) e l'olio.
Mescolare a mano sino ad ottenere una crema omogenea.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-10) 15.12.06

Sugo di funghi (tocco de funsi)

Ingredienti

  • 25 gr di funghi secchi
  • 5 pomodori
  • cipolla
  • aglio
  • rosmarino
  • 4 cucchiai d'olio extravergine
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • pepe
  • sale

Utensili

Tegame in coccio, cucchiaio di legno.

Preparazione

Mettere al fuoco il tegame con olio, cipolla tritata e sale.
Imbiondire e aggiungere i funghi fatti preventivamente rinvenire in una tazza di acqua tiepida.
Aggiungere aglio e rosmarino tritato; cuocere a fuoco lento con coperchio, rimestando ogni tanto.
Dopo cinque minuti, quando il tutto sia rosolato, aggiungere i pomodori finemente tritati.
Fare cuocere ancora a fuoco lento e aggiungere, se occorre, un po' di brodo vegetale o mezzo bicchiere di vino bianco; farlo evaporare e finire di cuocere.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-11) 14.12.06

Focaccia alla genovese (fugassa)

Storia

Anche un visitatore distratto non potrà fare a meno di accorgersi dell'importanza che la focaccia riveste nelle abitudini di chi vive a Genova ed in Liguria: camminando per le strade della città incontrerà sul suo cammino persone di tutte le età che mangiano con gusto una striscia di focaccia, seduti o camminando, nei mercati, in macchina o sull'autobus.
Consigliamo vivamente al visitatore di conformarsi a questa abitudine, di riempire una pausa della sua visita gustando uno dei sapori più rappresentativi della genovesità.
Oltre il tipo classico, gli innumerevoli fornai cittadini offrono le varianti tipiche, ovvero focaccia con patate, cipolla, salvia e olive.
Mangiatela subito, appena sfornata, proprio come fanno i Liguri.

Ingredienti

  • 20 gr. di lievito di birra
  • un bicchiere abbondante d'olio di oliva extravergine ligure
  • 400 g di farina
  • sale
  • (una variante può essere l'aggiunta all'impasto di 2 patate medie, bollite e passate in purea per rendere la focaccia 1 po' più soffice e pastosa)

Preparazione

Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, incorporate il lievito di birra sciolto in poco latte tiepido, 2 cucchiaini di sale fino, (la purea di patate se volete), un terzo dell'olio.
Lavorate bene l'impasto, se necessario aggiungendo un po' d'acqua tiepida, fino a ottenere un impasto soffice e liscio; lasciatelo riposare in luogo tiepido per tre quarti d'ora.
Quindi stendetelo in una teglia da forno piuttosto grande, ben unta d'olio e fate lievitare per altri tre quarti d'ora.
Pre-riscaldate il forno a 200 °C, con le dita formate delle profonde fossette nella focaccia, quindi ungete e salate la superficie e fate cuocere fino a che non sarà ben dorata.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-12) 13.12.06

Mandilli de saea (fazzoletti di seta)

Ingredienti

  • 500 gr. di farina
  • 2 cucchiai di semola
  • 4 uova
  • un cucchiaio di olio d'oliva
  • sale
  • pesto

Preparazione

Al centro del tagliere mettete la farina a fontana, ponetevi dentro la semola, le uova spaccate condite con un pizzico di sale e lavorate per formare un impasto, prima aiutandovi con una forchetta e poi con le mani.
L'impasto dovrà risultare abbastanza morbido e liscio.
Spianatelo con il mattarello a formare delle sfoglie sottilissime, da tagliare a riquadri di 25 cm. di lato.
Tuffatele nell'acqua bollente - con un cucchiaio di olio e sale - a massimo due alla volta, sgrondatele con il mestolo forato e servite in tavola ancora calde e fumanti condite con il classico pesto.
Aggiungere poco formaggio grana se volete.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-13) 12.12.06

Frittata di carciofi

Ingredienti

  • 5 Uova
  • 10 carciofi
  • un limone
  • 25 gr. di funghi secchi
  • uno spicchio di aglio tritato
  • un cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
  • gr. 30 di mollica di pane bagnata nel latte
  • 4 cucchiaio di formaggio parmigiano
  • 4 cucchiai di olio oliva extravergine
  • un pizzico di origano
  • sale
  • pepe

Preparazione

Pulite i carciofi tagliando le punte delle foglie tanto da ottenere dei cuori teneri; togliere il fondo con un coltello e tagliare a pezzetti i gambi privandoli della scorza. I cuori dei carciofi vanno tagliate a fettine sottili e messi a bagno in acqua a cui avrete aggiunto il succo di un limone. Fate rinvenire i funghi secchi in acqua tiepida.
Scaldare l'olio in una padella e soffriggete le fettine di carciofi con i funghi insieme all'aglio ed al prezzemolo tritato. Regolate di sale e pepe.
Mescolare e lasciare cuocere. In una ciotola a parte sgusciare le uova e mescolare insieme la mollica di pane bagnata nel latte, il parmigiano grattugiato ed il pizzico di origano.
Questa amalgama va versata nella padella sopra i carciofi ed i funghi. Mescolate più volte e lasciate cuocere ulteriormente prima da una parte e poi quando l'amalgama è rassodata dall'altra, aiutandovi con un piatto o un coperchio poco più grandi della padella.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-14) 11.12.06

Pomodori secchi sott'olio

Storia

Da antiche tradizioni dei paesi liguri il pomodoro, essiccato con sapienza, viene conservato in purissimo olio d'oliva.
Da questa unione, con l'aggiunta di aromi scelti di piante della macchia mediterranea, il pomodoro, pur mantenendo intatta la sua fragranza, ne acquista in morbidezza e sapore.
L'impiego del pomodoro secco sott'olio per antipasti, servito in coppetta, umido del suo olio, conferisce agli stessi un tocco di particolare raffinatezza e colore. Si abbina con successo a carni lesse e si preparano gustosi panini e tramezzini.
Fantasia e buon gusto ne suggeriscono l'utilizzo in gustose insalate miste in compagnia di tonno, olive, ecc... Il frutto del pomodoro essiccato al punto giusto, può essere messo in conserva, sott' olio, con una preparazione personale e con aromi ed olio di proprio gradimento (ovviamente è meglio utilizzare olio extravergine d'oliva).
Può essere usato per insaporire minestroni e può essere impiegato, tritato, in abbinamento ad altri elementi per la preparazione di gustose e fantasiose salsine.
Se conservato in frigorifero si mantiene a lungo (in contenitore ben aerato).

Preparazione

Tagliare i pomodori (meglio i perini) in due nel senso verticale. Metterli su un'asse di legno pulito avendo cura di ricoprirli con garze per proteggerli dagli insetti.
Esporre al sole finche non siano completamente disidratati, di solito per qualche settimana. Metterli quindi in vasi di vetro sterilizzati con foglie di alloro e basilico e riempire di olio d'oliva extravergine.
Si possono unire anche altri aromi quali timo, aglio, prezzemolo, finocchio o peperoncino.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-15) 10.12.06

Crepes al pesto

Ingredienti

  • 150 gr di farina
  • 2 uova
  • 500 gr di pesto
  • latte
  • 1 pizzico di zucchero
  • 2 cucchiai di olio
  • 2 scatole di besciamella in commercio
  • grana
  • acqua minerale gassata
  • aglio
  • sale

Utensili

Padella per crepes o quella apposita elettrica, pirex, pellicola e forno microonde.

Preparazione

Due ore prima, preparare la pastella delle crepes con farina bagnata con acqua minerale, sale e zucchero.
Trascorse le due ore, confezionare e cuocere le crepes e, mano a mano, appoggiarle una accanto all'altra su carta assorbente.
Terminata questa operazione, aggiungere al pesto la besciamella, un cucchiaio d'olio, un po' di grana, due dita di latte, aglio, un po' di pepe macinato e sale. Mescolare.
Sul fondo del pirex versare uno strato del mescolato. Realizzare quindi un primo strato di crepes, una leggermente accavallata all'altra, spolverare di grana, spalmare con il mescolato.
Ricominciare e continuare finché ci siano crepes, e in modo che l'ultimo strato sia di mescolato. Spolverare con molto grana. Infornare a forno caldo (170°) per trenta minuti o, se nel microonde, per dieci.
Questo piatto raffinato non è completamente di provenienza ligure. E' una variante alle classiche lasagne al pesto. È un felice incontro della nostra gastronomia con quella provenzale.
La cottura nel microonde è consigliabile perché la protezione della pellicola non fa gratinare la superficie.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-16) 09.12.06

Funghi alla foglia

Ingredienti

  • 12 funghi ovuli (o equivalente in porcini piccoli)
  • latte
  • 2 uova
  • prezzemolo
  • olio extravergine
  • foglie di vite (facoltativo)
  • 100 gr. di formaggio grana o parmigiano
  • 50 gr. di mollica di pane
  • origano
  • aglio
  • pepe
  • sale

Utensili

Coltello raschiafunghi, bacinella per mescolare, tagliere, tegame da forno.

Preparazione

Staccare i gambi e pulire le cappelle levando le pellicine senza lavare. Ammorbidire la mollica di pane in poco latte, pulire le foglie di vite soffregandole con un po' d'olio.
Tritare grossolanamente i gambi dei funghi, aglio e sale. Versarli nella bacinella con il grana, la mollica ben strizzata dal latte, un pizzico di origano e prezzemolo ben tritati, un uovo intero più un tuorlo, pepe.
Con un po' d'olio, amalgamare bene tutti gli ingredienti e riempire le singole cappelle dalla parte delle lamelle.
Porre le cappelle una vicina all'altra nel tegame avendo disposto sul fondo le foglie di vite. Mettere nel forno già caldo (180 gradi) e lasciar cuocere per circa 20 minuti.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-17) 08.12.06

Stoccafisso accomodato (Stocchefiche accomodòu)

Ingredienti

  • 700 gr. di stoccafisso bagnato
  • 3 grossi pomodori o 2 scatole di pelati
  • una carota
  • una cipolla
  • uno spicchi d'aglio
  • 2 acciughe salate
  • una manciata di pinoli
  • 100 gr. di olive nere
  • 4 patate
  • olio mosto extravergine d'oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • sale
  • pepe nero

Utensili

Cucchiaio in legno, casseruola di coccio.

Preparazione

Diliscare il pesce. Lasciargli la pelle per evitare che non si spappoli in cottura.
Tagliarlo a pezzi lunghi circa 5 cm. e alti 1,5 cm.
Tritare le acciughe assieme ai sapori e soffriggere in una casseruola con un po' d'olio, i pinoli e le olive. Quando il tutto comincia a prendere colore bagnare con il mezzo bicchiere di vino e lasciare evaporare. Unire lo stoccafisso e dopo alcuni minuti i pomodori pelati e tritati molto finemente, oltre alle patate tagliate a pezzettini.
Salare, pepare e continuare la cottura aggiungendo di tanto in tanto un po' di acqua calda. Cuocere per circa un'ora finche comunque le patate non saranno morbide.
Alla fine dovrà risultare un intingolo piuttosto ristretto.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-18) 07.12.06

Salsa di pinoli

Ingredienti

  • pinoli
  • aglio
  • maggiorana fresca
  • olio extravergine di oliva
  • pane secco
  • latte
  • parmigiano
  • sale grosso

Preparazione

Ammorbidire il pane nel latte. Pestare l'aglio ed il sale in un mortaio o in una ciotola, aggiungere i pinoli ed il pane passato al setaccio, poi l'olio, il parmigiano ed infine la maggiorana tagliata a coltello finemente.
Rimestare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
Nel frullatore mettere i capperi ben scolati, le olive, l'aglio, l'acciuga lavata e diliscata, i pinoli, il prezzemolo, la mollica, il tuorlo d'uovo, sale e pepe.
Frullare bene. Alla fine versare tutto nella ciotola e, mescolando, diluire la salsa con l'olio e il limone.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-19) 06.12.06

Torta pasqualina

Ingredienti

  • 600 gr. di farina
  • 500 gr. di bietole
  • 8 uova
  • alcuni funghi secchi
  • mezza cipolla
  • 300 gr. di quagliata (la famosa "prescinseua genovese") o in alternativa ricotta
  • parmigiano grattugiato
  • la mollica di un panino
  • latte
  • olio ligure extravergine
  • sale
  • spezie miste

Preparazione

Impastare la farina con mezzo bicchiere d'olio ed acqua sufficiente in modo da ottenere una pasta morbida. Dividerla in tante pallottoline non più grandi di un uovo.
Mettere le pallottole su un tagliere infarinato e lasciarle riposare per 2 ore con un canovaccio sopra. Nel frattempo pulite, lavate e lessate per 10 minuti le bietole. Quindi scolatele e strizzatele.
In una casseruola fate rosolare in poco olio i funghi e la cipolla tritata. I funghi vanno precedentemente ammollati per pochi minuti in acqua tiepida.
Dopo pochi minuti ritirate dal fuoco e fate intiepidire.
In un terrina sbattete le quattro uova, unite un pugno pieno di formaggio grana grattugiato, la mollica bagnata nel latte e strizzata ed infine la quagliata. Mescolare bene e versare il tutto sulle bietole, amalgamando bene e salando con tre pizzichi si sale o più secondo piacere. Ungere una teglia di circa 25 cm. di diametro.
Prendere una pallottola di pasta e lavorarla ed allargarla sino a ricavarne un disco il più possibile sottile e grande sufficientemente per ricoprire abbondantemente la teglia.
Poggiare la sfoggia sulla teglia in modo che ricopra i bordi.
Ungere la superficie e ripetere l'operazione con un'altra sfoglia.
Versare quindi sulle due sfoglie il ripieno.
Unire al ripieno le rimanenti quattro uova sode che avrete in precedenza bollito, avendo cura di tagliarle in due. Prendere infine le pallottole rimaste e ricavarne sfoglie che dopo averle unte andranno stese sulla teglia sopra il ripieno.
Esaurite le sfoglie stesse premere bene sul bordo, tagliare la pasta in eccedenza e rivoltare verso l'interno i margini in modo da formare l'orlo.
Ungere leggermente l'ultima sfoglia e mettere in forno caldo a 190° fino a quando la pasta non avrà assunto un bel colore dorato. (circa 30 minuti).

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-20) 05.12.06

Trenette al pesto

Ingredienti

  • 450 gr di trenette secche o linguine
  • 5 cucchiai di pesto
  • 100 gr di fagiolini verdi freschi (o congelati)
  • 2 patate medie
  • formaggio grana (o pecorino)
  • sale

Utensili

Pentola, colapasta, zuppiera.

Preparazione

In acqua fredda, mettere le patate tagliate a fette spesse 1 cm e i fagiolini interi.
Far bollire con un po' di sale. A bollore, buttare le trenette e salare quanto basta.
Una volta cotte le trenette, conservare due cucchiai dell'acqua di bollitura. Mettere nella zuppiera le trenette, le patate e i fagiolini, aggiungere il pesto diluito con l'acqua tiepida messa da parte. Mescolare, spolverare con il grana e servire.
Se piace, invece del grana, usare il pecorino locale o miscelarli. Per la preparazione del Pesto o per gustare il vero Pesto Genovese con basilico di Pra.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-21) 04.12.06

Stracotto

Ingredienti

  • 700 gr. di vitellone magro
  • foglie di salvia
  • alloro
  • pomodori maturi o pelati in scatola
  • 1 cipolla
  • aglio
  • olio d'oliva mosto
  • vino rosso
  • pepe
  • sale

Utensili

Casseruola in coccio con coperchio, tagliere e mezzaluna, cucchiaio di legno.

Preparazione

Fate rosolare la carne nella casseruola con olio, pepe sale, le foglie di salvia e lo spicchio di aglio. Poco dopo aggiungete il vino rosso (mezzo bicchiere circa), e lasciate evaporare.
Unite la cipolla tritata, una foglia di alloro ed i pomodori tagliuzzati. Mette il coperchio e lasciate cuocere. Ogni tanto mescolate con il cucchiaio verificando che non si attacchi sul fondo.
Eventualmente aggiungere un poco di acqua calda.
Dopo circa un'ora dovrebbe essere pronto. Servire affettato con contorno di verdure cotte o crude. Il sugo ottenuto può essere utilizzato per condire la pasta.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-22) 03.12.06

Riso con le acciughe

Ingredienti

  • 400 gr di riso,
  • 4 acciughe sotto sale
  • poco prezzemolo
  • olio extravergine
  • sale

Utensili

Tagliere e mezzaluna, pentola inox, colapasta, tegame e cucchiaio in legno.

Preparazione

Tritare il prezzemolo; lavare e diliscare le acciughe. Lessare al dente e in acqua salata il riso.
Nel tegame stemperare in un po' d'olio le acciughe; aggiungervi il riso ed il prezzemolo tritato. Appena tutto ben amalgamato, servire.
È un piatto tipico del nostro Golfo che valorizza la grande maestria dei liguri nel conservare sotto sale le acciughe; è di rapida esecuzione ed è indicato contro il mal di mare quindi consigliabile per le gite in barca.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-23) 02.12.06

Funghi e patate

Ingredienti

  • 5 o 6 funghi porcini
  • 4 patate grosse
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo
  • 4 spicchi d'aglio
  • origano (se piace)
  • pepe
  • sale

Utensili

Coltello raschiafunghi, frullatore, tegame da forno con coperchio.

Preparazione

Pulire con l'apposito coltello i funghi e poi soffregarli con una salvietta umida. Staccare le cappelle dai gambi e tagliare per il lungo questi ultimi. Sbucciare e tagliare a rondelle spesse mezzo centimetro le patate. Preparare un trito con abbondante prezzemolo ed aglio. Se qualche gambo si è rotto, tagliarlo a pezzetti piccoli, altrimenti utilizzarne uno intero. Unire al trito.
Mettere nella teglia quattro cucchiai d'olio emulsionato con due cucchiai di vino, poi uno strato di patate, pepe, sale e una spolverata del trito.
Formare sopra uno strato di funghi, cappelle e gambi, pepe, sale e ancora il trito. Ancora uno strato di patate insaporito come il primo. Versare un po' d'olio sul tutto.
Infornare a caldo (180 gradi) incoperchiato, lasciar cuocere per trenta minuti. Scoperchiare, irrorare col vino che è rimasto, aggiungere, se piace, l'origano e, senza coperchio, rimettere a cuocere per altri quindici minuti. Servire tiepido.

Calendario dell'Avvento 2006: 1

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-24) 01.12.06

Cima alla genovese (cimma)

Ingredienti
(per 6 persone)

  • 1 kg. di pancia di vitello
  • 100 gr. di polpa di vitello
  • 100 gr. di poppa di vitella
  • 50 gr. di cervella
  • 40 gr. di burro
  • 6 uova
  • 2 cucchiai di pinoli
  • parmigiano gratuggiato
  • alcune fette di funghi secchi
  • maggiorana
  • uno spicchio d'aglio
  • 40 gr. di piselli
  • 2 cipolle
  • 1 carota
  • olio extravergine
  • mollica di pane
  • mezzo bicchiere di latte
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • sale

Preparazione

Dal macellaio potete farvi preparare il pezzo di pancia di vitello cucito con filo n° 16 in modo da ottenere una sacca rettangolare con aperto uno dei due lati più corti. Controllate che non ci siano perdite riempiendola d'acqua. Poi svuotatela e lasciatela asciugare.
Tritate finemente la polpa, la poppa e la cervella. Mettete un po' d'olio in una grossa terrina e fate rosolare un trito di cipolle e carota. Unitevi quindi le carni tritate, i piselli sgranati, i funghi (che avrete precedentemente ammollato in acqua tiepida), i pinoli, l'aglio tritato, la maggiorana, le uova precedentemente sbattute, la mollica di pane bagnata nel latte ed il parmigiano. Mescolate accuratamente con un cucchiaio di legno senza fare troppa pressione per non schiacciare gli ingredienti. Salate secondo gusto. Unite in vino bianco e fate cuocere fino a che il vino non è evaporato.
Servendosi di un mestolo riempire la sacca di vitella con il composto appena preparato. Cucite il lato rimasto aperto.
Mettete sul fuoco una grossa pentola piena d'acqua salata con una cipolla intera, una costa di sedano e una carota intera. Quando l'acqua è tiepida immergervi la cima (la sacca ripiena di carne). Fare bollire a fuoco medio facendo cuocere per circa due ore, coprendo a 3/4 la pentola con un tegame. E' molto importante ricordarsi di tanto in tanto di forare la sacca con un grosso spillo onde evitare che cocendo si gonfi e si spacchi.
A cottura terminata estrarre la cima e lasciarla raffreddare in un piatto. Coprirla con un'altro piatto. Porre un tagliere sopra il piatto ed eventualmente un altro peso così che la cima con il peso possa far fuoriuscire l'eventuale brodo che ha assorbito durante la cottura. Una volta raffreddata ponete la cima su un tagliere di legno e tagliatela a fette di circa 1 cm. di altezza, pronte a essere degustate da sole o con contorno di verdura caldo.

Crosspost su GBC.