tizianocavigliablog
Trova Waldo.

Sei la nostra unica speranza 05.11.08

L'ologramma della CNN

Ho capito che i giochi erano ormai fatti quando la principessa Leia è apparsa a Obama-Wan Kenobi.

Quantitative easing is in the air 27.02.15

Spread tra BTP e Bund passato dai 574 punti base del 2011 ai 98 punti base di oggi.
Un qualche grazie a Mario Draghi.

L'Europa che riparte.

Gaygler 28.09.08

Sergey Brin riflette sulle condizioni negative che l'approvazione della Proposition 8, la quale intende rendere illegale il matrimonio fra persone omosessuali in California, avrebbe sui suoi dipendenti e sull'azienda. E invita a votare no.

L'uomo che ha salvato l'euro 13.12.12

Per il Financial Times è Mario Draghi, presidente della Banca Centrale Europea, l'uomo dell'anno grazie al suo ruolo centrale nel gestire la crisi dell'euro.

Draghi alla BCE 16.05.11

I ministri dell'eurozona indicano Mario Draghi come prossimo presidente della BCE.

I passaggi tecnici prevedono ora l'avvallo dell'Ecofin di domani, l'esame non vincolante del Parlamento Europeo in forma scritta e in audizione davanti alla Commissione affari economici e monetari, il parere non vincolante sia del Consiglio direttivo della BCE e il 24 giugno la nomina ufficiale a maggioranza da parte dei capi di Stato e di governo dell'Unione Europea.

Sarà un perizoma che li seppellirà 15.04.15

Attivista Femen si lancia contro Mario Draghi

Josephine Witt, attivista di Femen conosciuta per aver interrotto in topless la messa di Natale nel duomo di Colonia nel 2013, ha lanciato coriandoli al presidente della BCE Mario Draghi e gridato slogan anti-austerity e anticapitalisti, prima di essere fermata, durante la conferenza stampa alla sede della Banca Centrale Europea per la relazione sugli effetti positivi che il quantitative easing sta avendo sull'economia dell'area euro.

La mossa di Draghi 22.01.15

Mario Draghi

Il consiglio direttivo della Banca Centrale Europea ha annunciato il quantitative easing (l'alleggerimento quantitativo), il programma massiccio di acquisto di titoli di Stato e altre attività finanziarie mirato a far risalire l'inflazione nell'Eurozona e a rilanciare domanda e crescita. Il Q.E. inizierà a marzo di quest'anno per concludersi a settembre del 2016. 60 miliardi di euro al mese, una cifra superiore a quella inizialmente ipotizzata dagli analisti, per un totale di 1.100 miliardi di euro. L'accordo raggiunto dal consiglio direttivo prevede un sistema di condivisione del rischio in cui le banche centrali nazionali garantiranno una quota pari all'80% del totale, il restante 20% sarà condiviso con la BCE. La BCE avrà mandato per poter acquistare fino al raggiungimento di un importo pari al 33% del debito di ciascun paese e non oltre il 25% dei titoli diffusi a ogni emissione.

Fonte: Rai News