tizianocavigliablog
Guardia di porta.

La crescita di Facebook 01.04.09

Giusto una ritenteggiata 27.02.09

Il PD alle prese con il rinnovamento.

Renato in sardo 12.02.09

Quelli che non capiscono e si indignano 02.10.08

Spike Lee chiarisce un paio di cose dopo la strumentale invettiva scatenata da Giorgio Bocca.

TLUC Playlist [10-03] 01.10.08

Consigli multimediali sparsi.

Cinema e TV:

  1. Eagle Eye (film)
  2. Burn After Reading (film)
  3. Righteous Kill (film)

Musica:

  1. The Cosmos Rocks (The Cosmos Rocks - Queen, Paul Rodgers)
  2. Working Class Hero. The Definitive Lennon (Working Class Hero. The Definitive Lennon - John Lennon)
  3. Death Magnetic (Death Magnetic - Metallica)

Libri:

  1. Il fantasma esce di scena (Philip Roth)
  2. Rabbia. Una biografia orale di Buster Casey (Chuck Palahniuk)
  3. Estasi culinarie (Muriel Barbery)

C'era una volta Sergio 17.01.15

La scommessa di Cofferati, scardinare l'idea di partito liquido post-ideologico vincendo le primarie in Ligura per aprire una fronda all'interno del PD nazionale, è naufragata. Fallita nel confronto con il territorio.

Ora non resta che urlare alle nuvole e sbattere la porta. Nel frattempo sabotare quanto più possibile la campagna elettorale degli ormai ex compagni.
Perfettamente inserito nel solco di quella parabola amara che è stata la sinistra massimalista degli ultimi 20 anni.

L'opposizione come ragione d'essere. L'impermeabilità ai mutamenti della società come credo.

Il cinese, le primarie, la Liguria 11.01.15

Le primarie liguri del Partito Democratico per individuare il candidato che affronterà la sfida per la presidenza alle regionali di primavera saranno ricordate per lo stile e la sportività con cui Sergio Cofferati ha preso atto che la sua prospettiva politica è minoritaria e fuori tempo massimo. Ancora una volta. In Liguria come nel resto del paese.

Non riconosco questo risultato e aspetto il pronunciamento della Commissione di garanzia.

Nel frattempo una donna, per la prima volta, avrà la concreta occasione di diventare presidente della Regione Liguria.

Auguri a Raffaella Paita.

Note a fondo pagina. Quasi 55.000 votanti. È stata una tra le primarie più votate di sempre in Liguria. Il ricavato dei due euro necessari per votare sarà devoluto come fondo per le vittime delle recenti alluvioni.

Cellulare morsicato 07.06.08

Una fonte interna alla Vodafone mi ha assicurato che l'iPhone 3G sarà in grado di effettuare comunicazioni telefoniche.

Questione di un paio di giorni. Non affannatevi.
Ho anche le foto, ma me le tengo strette e non le pubblico.

Ora potete iniziare a rosicare.

Il ciclo infinito 05.06.08

L'energia per sviluppare un cervello più attivo sottrarrebbe

I titolisti del Corriere diventano sempre più creativi.

Ne riparliamo tra qualche tempo 04.05.08

Per me la questione Microsoft-Yahoo! non è ancora finita.

Prodotti tipici liguri (-1) 24.12.07

Pecorino ligure di malga

Prodotto nell'Alta Valle Arroscia, nell'Alta Val Roja e nell'Alta Valle Impero, il pecorino ligure di malga è un formaggio dolce da tavola e stagionato di forma cilindrica a facce piane, con scalzo dritto alto di 10-13 centimetri o 6-10 centimetri nella versione dolce. Il suo diametro varia tra i 15 e i 20 centimetri.

Il pecorino ligure dolce presenta una crosta liscia sottile di colore bianco o paglierino tenue, una pasta bianca morbida compatta o con rada occhiatura. Ha un sapore dolce o leggermente acidulo.

La produzione stagionata presenta una crosta più consistente, di colore paglierino tendente al bruno con l'aumentare della stagionatura con una pasta bianca o paglierina, compatta o con rada occhiatura, tenera ed elastica nelle forme più giovani e poi sempre più dura, a volte con qualche granulosità. Il suo sapore è tendenzialmente piccante.

E' un formaggio prodotto con latte ovino intero, al quale viene addizionato caglio di vitello; la rottura del coagulo si protrae fino a che i grumi hanno raggiunto le dimensioni di una nocciola per la tipologia "dolce", o di un chicco di mais per la tipologia "stagionato".
Il procedimento di salatura, a secco o mediante immersione in salamoia, è uguale per le due tipologie, mentre varia il periodo di maturazione, che passa dai 20 ai 60 giorni per il pecorino dolce a diversi mesi (dai 2 ai 12) per quello stagionato.

Calendario dell'Avvento 2007: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23

+PiùCena e BlogBeer 21.11.07

Sabato 8 dicembre, in pieno PiùBlog, si mangerà e si berrà in compagnia.
Seguirà un dopocena a base di alcol.

Pelù aveva capito tutto 27.09.07

Ho letto decine di post scandalizzati, irati, scioccati sul caso del vecchietto che rubava per fame.

Peccato fosse una bufala.

C'era chi cantava, "se non c'è sangue non c'è business"; aveva ragione.
Giornalismo o blgosfera poco cambia quando c'è di mezzo la visibilità.

Burlone contromano 21.09.07

E Grillo ringrazia...

[...]
Il fatto di aver incrociato alcune macchine nell'opposto senso di marcia, di aver sfiorato più volte lo scontro, non lo ha indotto a desistere. Al contrario, ha percorso più di un chilometro. Resta da capire perché la Stradale, nonostante Burlando abbia ammesso le sue colpe, non abbia elevato alcuna contravvenzione.
[...]

Crosspost su BlogFriends, GBC.

Daje Marino 08.04.13

Ignazio Marino

La Stampa a marzo ha intervistato Ignazio Marino, il candidato a sindaco di Roma uscito vincitore dalle primarie del centrosinistra.

La mia città di riferimento è Copenaghen, lo so, è più piccola, ma c’è un grande senso di comunità. Bisognerebbe recuperare l'uso della bicicletta, fa bene e non inquina. I trasporti pubblici sono importanti, ma purtroppo, a Roma, non si può pensare di scavare per fare la metropolitana. Preferisco i mezzi di superficie. La prima cosa che farei per affrontare i problemi di traffico e mobilità sarebbe quello di istituire un centro studi per trovare un percorso che colleghi Casilino e Tuscolano senza dover passare per il centro.

Safari per Windows 12.06.07

Stanno scherzando, vero?
Safari è imbarazzante.

Children of men 21.05.07

E' stata probabilmente una delle migliori pellicole del 2006.
Sto parlando di Children of men, diretto da Alfonso Cuaron e tratto dall'omonimo romanzo della scrittrice britannica Phyllis Dorothy James.

Su una Terra, dove da 18 anni non nasce un bambino, l'umanità in via di estinzione è allo sbando.
Guerre e terorsimo sono all'ordine del giorno.
Solo il Regno Unito ancora resiste, ma ad un prezzo altissimo. La nazione è militarizzata, il controllo sugli immigrati ferreo e quelli già residenti sul suolo britannico vengono incarcerati in campi di concentramento.

La speranza per il genere umano però arriverà proprio da una ragazza nera diciottenne.
Aiutata e ostacolata da personaggi ambigui e spesso inconsapevoli dovrà fuggire continuamente per salvare la sua vita e quella della bambina che porta in grembo. Raggiungere la nave "Tomorrow" e dunque il Progetto Umano.

Children of men è un film crudo, pieno di simbolismi.
E' una critica al mondo moderno e alla paura del diverso che spesso ci spinge a compiere atti terribili e spesso controproducenti.
Cuaron ci regala atmosfere cupe e tristi. Ci descrive un uomo in trappola, braccato e che nonostante la minaccia dell'estinzione non può fare a meno di odiare e uccidere il suo prossimo.
Ma ci dona anche la speranza e un bambino come sua metafora.

Libertè, égalitè, trenettè 29.04.07

Spilla dello ZenaCampBreve considerazione finale sullo ZenaCamp.
Coinvolgente, interessante, ben organizzato, ricco di premi e cotillons, la possibilità di incontrare vecchi e nuovi amici, clima giusto (in tutti i sensi), collegamento wi-fi senza sbavature, copertura mediatica perfetta.

E c'era persino tanta mussa di tutto rispetto.
;-)

Le regole per le primarie dei parlamentari del PD 18.12.12

La direzione nazionale del Partito Democratico ha stabilito le regole per le primarie dei parlamentari che si terranno il 29 dicembre e il 30 solo nelle regioni che ne faranno richiesta.

Il voto sarà aperto agli iscritti al partito al 2011, per quanti non avevano rinnovato la tessera e decideranno di farlo e per gli elettori delle primarie del 25 novembre.
Il contributo è fissato sui classici due euro.

Le norme approvate dalla direzione (alla riunione sono presenti anche Matteo Renzi e Laura Puppato) prevedono anche che non occorra una raccolta di firme per i parlamentari uscenti che vorranno candidarsi alle primarie mentre i 'veterani' con più di 15 anni di legislatura alle spalle hanno dovuto chiedere una deroga alla direzione. Una possibilità alla quale hanno fatto ricorso con successo in dieci: Rosy Bindi, Anna Finocchiaro, Cesare Marini, Franco Marini, Giorgio Merlo, Giuseppe Lumia, Mauro Agostini, Maria Pia Garavaglia, Beppe Fioroni, Gianclaudio Bressa. Per tutti è arrivato l'ok della direzione, ma se non verranno inseriti nel listino del segretario dovranno misurarsi con le primarie. Ha annunciato invece di aver rinunciato a fare domanda Marco Follini. Bersani avrà una 'quota riservata' del 10 per cento di candidati che saranno esentati dalle primarie.

Oltre al 10 per cento di candidati, Bersani sceglierà anche i capilista. Chi non è parlamentare uscente, per partecipare alle primarie dovrà raccogliere, a quanto si apprende, firme pari al 5 per cento degli iscritti su base provinciale o essere scelta nella rosa a disposizione delle direzioni provinciali riservata a personalità della società civile. Per 'tutelare' la parità di genere, è prevista la doppia preferenza uomo/donna con l'obbligo di garantire almeno il 33 per cento della presenza femminile nelle liste. Non potranno candidarsi, invece, salvo deroga concessa dal partito, gli europarlamentari, i sindaci di città superiori a 5mila abitanti, assessori e consiglieri regionali.

Il Partito Democratico supera il Porcellum a sinistra 12.12.12

Il PD suona la sveglia della partecipazione annunciando le primarie per la scelta dei parlamentari entro fine anno.
Il partito a guida Bersani si dimostra ancora una volta una spanna sopra al quadro politico. Un PD che non ha paura nel confrontarsi con i suoi elettori, dichiarati e potenziali, continua a giocare in attacco dimostrando tutto il suo potenziale riformatore.

Il PD ligure vuole le primarie per i parlamentari 05.12.12

Il Partito Democratico ligure è intenzionato a organizzare le primarie per i parlamentari indipendentemente dalle decisioni della segreteria romana.
La dichiarazione del segretario regionale Basso non lascia spazio a interpretazioni.

Se torneremo a votare con l'odiato Porcellum non voglio assistere a giustificazioni o alibi di alcun genere di fronte agli elettori indignati.

Mi prendo la responsabilità di partire subito.
E' un passo che non possiamo ritardare un giorno di più. Se poi le Camere restituiranno ai cittadini il diritto di decidere o se il Pd stabilirà forme e regole nazionali, allora sarò ben felice.

La macchina è già in moto. Per giovedì 13 è prevista la direzione regionale che dovrà stabilire regole e date.
La stretta finestra pre elettorale potrebbe far cadere le primarie il 27 gennaio o il 3 febbraio.

Il Coniglio Pasquale ora anche Wi-Fi 18.02.07

Il coniglietto NabaztagCosa fanno un microcontrollore PIC18F6525, una scheda BenQ 802.11b Wi-Fi PCMCIA, un generatore di suono ml2870a PCM, un convertitore ADPCM, due motorini, un controller di LED TCL5922 e una piccola memoria di massa, assieme?
Beh, ma naturalmente un oggettino terribilmente inutile, geek e proprio per questo magnifico.

Si tratta di Nabaztag, che tradotto dall'armeno suona come coniglio.
Questo simpatico coniglietto di plastica è stato inventato oltralpe da Olivier Mével e prodotto da Violet.
E' alto 23 centimetri, funziona via Wi-Fi è è in grado di dare le previsioni del tempo, declamare le ore, segnalare messaggi di posta elettronica, riprodurre messaggi o canzoni, illuminarsi per mezzo di LED colorati, muovere le orecchie, comandare a distanza altri conigli armeni e pronunciare battute a scelta.
Se ancora non vi bastasse esistono anche dei servizi sviluppati ad hoc dagli stessi utenti, chiamati "Nabcast", oltre a quelli venduti dalla stessa Violet.

Grazie proprio al costante collegamento Wi-Fi, Nabaztag è collegato continuamente ai server di Violet che mantengono aggiornati i contenuti e i servizi.
Attraverso un microfono è poi possibile impartire comandi vocali all'apparecchio, un lettore RFID consente il riconoscimento di oggetti tramite etichette dotate di questa tecnologia ed esiste un supporto allo streaming di dati e suono.
Nabaztag è dotato anche di un jack audio e di una "manopola-coda" che permette di regolare il volume.

Funziona in due modalità, la "pull" ovvero l'aggiornamento da remoto attraverso i server Violet e la modalità "push" ovvero l'esatto opposto, è lui ad interrogare il server.
Lo voglio per Pasqua.

Ah, ve l'ho già detto che è magnifico?

E siamo tantissimiiiiiiii! 01.02.07

I miei complimenti all'ufficio elettorale di Forza Italia per il mega spot mediatico a costo zero.
Deprimente e patetico come sempre. Anzi di più.

iPhone a 899 Euro, come non detto... 15.01.07

Le perplessità su iPhone diventano più concrete dopo la scoperta della prevendita dell'iPhone (da 4 GB) su Amazon.de taglia la testa al toro.
900 € per un telefonino? Un prezzo non certo popolare.

TLUC Playlist [Onelist 02d-01] 31.12.06

Ricette liguri (-2) 23.12.06

Focaccia al formaggio di Recco

Ingredienti

  • 1/2 kg di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • Olio extravergine d'oliva
  • 1 bicchiere d'acqua
  • 1/2 kg di formaggio

Preparazione

Preparare la pasta con la farina, 4 cucchiai d'olio, il sale, l'acqua. Dividerla in 4 masse rotonde e lasciala riposare 40 min. Oliare 2 teglie basse, del diametro di 20 cm circa.
Stendere la pasta con il mattarello e tirare la sfoglia per portarla allo spessore più sottile possibile.
Mettere il primo disco sulla teglia e ricoprire con pezzetti di formaggio, ponendoli a pochi centimetri di distanza l'uno dall'altro.
Ricoprire con il secondo disco e tagliare la pasta in eccesso. Aggiungere un pizzico di sale e cuocere in forno caldissimo a 250° per non più di 1 o 2 minuti.
A cottura ultimata, cospargere con un filo d'olio.
Togliere dal forno.
Eseguire con le altre teglie.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-20) 05.12.06

Trenette al pesto

Ingredienti

  • 450 gr di trenette secche o linguine
  • 5 cucchiai di pesto
  • 100 gr di fagiolini verdi freschi (o congelati)
  • 2 patate medie
  • formaggio grana (o pecorino)
  • sale

Utensili

Pentola, colapasta, zuppiera.

Preparazione

In acqua fredda, mettere le patate tagliate a fette spesse 1 cm e i fagiolini interi.
Far bollire con un po' di sale. A bollore, buttare le trenette e salare quanto basta.
Una volta cotte le trenette, conservare due cucchiai dell'acqua di bollitura. Mettere nella zuppiera le trenette, le patate e i fagiolini, aggiungere il pesto diluito con l'acqua tiepida messa da parte. Mescolare, spolverare con il grana e servire.
Se piace, invece del grana, usare il pecorino locale o miscelarli. Per la preparazione del Pesto o per gustare il vero Pesto Genovese con basilico di Pra.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4

Crosspost su GBC.

Una settimana da New Economy 2.0 15.10.06

Settimana di grande movimento nell'ambiente Web 2.0.
L'acquisto per 1,65 miliardi di dollari di YouTube, il popolare sito di condivisione di file video, fa parte della strategia di Google della terra bruciata.
Appena un avversario compremette il successo di un prodotto della casa di Mountain View, in questo caso Google Video, Page e Brin se lo comprano mettendo fine alla concorrenza e accrescendo il loro impero.

Sul fronte blog, Dada mette a segno un colpaccio, acquistando per 4,5 milioni di euro Tipic.
Ovvero Splinder e mo'time.
Un risultato che vale 220mila blog attivi e 320mila utenti registrati, che crescono al ritmo di quasi 12mila unità al mese e che registrano più di 5,2 milioni di visitatori unici e 35 milioni di pagine viste al mese.

Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, Voice over IT.

AJAX e (in)sicurezza 06.08.06

Ogni tanto viene riscoperta l'acqua calda, ma non sempre tutto il male viene per nuocere.
In fondo repetita iuvant.

Si da il caso che il responsabile di SPI Dynamics, Billy Hoffman, nel corso di un seminario alla Black Hat security conference ha ribadito che non tutte le applicazioni basate su AJAX sono sempre linde e splendenti.
Hoffman afferma che tali applicazioni web, se non adeguatamente progettate, possono essere estremamente pericolose e fornire validi appigli a chiunque abbia intenzione di danneggiare l'applicazione o gli utenti.

Secondo i dati riportati, troppi programmatori pongono poca attenzione alla sicurezza nel momento di progettare il loro codice AJAX, favorendo la vulnerabilità di tale strumento.
Un caso eclatante è stato il worm Yamanner che ha duramente danneggiato la sezione webmail di Yahoo!.

L'intervento di Hoffman, "AJAX (in)security", mirava ad un più ampio concetto di rischio legato ad exploit e tecniche di hacking relativi a cross-site scripting.
Come sempre quindi qualità, sicurezza, usabilità ed accessibilità davanti a tutto.

Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, Voice over IT.

Tour de France: ventesima tappa 23.10.06

Tappa 20
Sceaux-Antony - Paris (Champs-Élysées) (54,5 km)

Nella passerella del Tour vince il norvegese Hushovd in volata; quinto l'italiano Paolini.
La Grande Boucle incorona un altro americano dopo l'era, Armstrong, è Floyd Landis.

Ordine d'arrivo:

  1. 03:56:52 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)
  2. 03:56:52 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  3. 03:56:52 Stuart O'GRADY AUS (TEAM CSC)

Classifica maglia gialla [finale]:

  1. 89:39:30 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  2. 89:40:27 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  3. 89:40:59 Andréas KLODEN GER (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca [finale]:

  1. 89:58:49 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  2. 89:59:27 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  3. 91:28:01 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde [finale]:

  • 288 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 199 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)
  • 195 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)

Classifica maglia a pois [finale]:

  • 166 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  • 131 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  • 113 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)

Classifica a squadre [finale]:

  • +00:00 T-MOBILE TEAM
  • +17:04 TEAM CSC
  • +23:26 RABOBANK

Aggiornamento: Floyd Landis è stato squalificato per doping, la vittoria del Tour de France va dunque allo spagnolo Oscar Pereiro Sio.

Tour de France: sedicesima tappa 19.07.06

Tappa 16
Bourg-d'Oisans - La Toussuire (182 km)

Dopo 176 Km di fuga Michael Rasmussen trionfa in una delle tappe più dure, dopo aver superato il Galibier, il Telegraphe, la Croix de Fer, il Mollard e con l'arrivo in quota a La Toussuire.
Crisi di Landis sull'ultima salita che lo costringe a 10' di ritardo. Pereiro torna in Maglia Gialla, seguito dal connazionale Sastre.
Buona prova di Damiano Cunego, sempre più vicino a Markus Fothen per la maglia bianca di miglior giovane.
Caucchioli, settimo, è il primo degli italiani.

Ordine d'arrivo:

  1. 05:36:04 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  2. 05:37:45 Carlos SASTRE ESP (TEAM CSC)
  3. 05:37:58 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)

Classifica maglia gialla:

  1. 74:38:05 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  2. 74:39:55 Carlos SASTRE ESP (TEAM CSC)
  3. 74:40:34 Andréas KLODEN GER (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 74:53:09 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 74:55:51 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 75:52:58 Moises DUENAS NEVADO ESP (AGRITUBEL)

Classifica maglia verde:

  • 252 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  • 172 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)

Classifica maglia a pois:

  • 153 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  • 108 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 074 Frank SCHLECK LUX (TEAM CSC)

Classifica a squadre:

  • +00:00 TEAM CSC
  • +02:23 T-MOBILE TEAM
  • +14:25 CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS

Tour de France: quindicesima tappa 18.07.06

Tappa 15
Gap - L'Alpe d'Huez (187 km)

Trionfo per il lussemburghese Frank Schleck sull'Alpe d'Huez, grande impresa anche per Damiano Cunego, il veronese cede solo a pochi chilometri dall'arrivo.
Qui nel 1997 Marco Pantani stabilì il primato in 37'35", quasi 8 minuti meno di Coppi.
Ciascuno dei 21 tornanti è dedicato a un vincitore: il 21° tornante, quello più in basso, è per Coppi e Armstrong, il 20° per Zoetemelk e Mayo, il 19° per Kuiper e Armstrong, il 18° ancora per Kuiper, il 17° per Agostinho, il 16° ancora per Zoetemelk, il 15° e il 13° per Winnen, il 14° per Breu, il 12° per Herrera, l’11° per Hinault, il 10° per Echave, il 9° per Rooks, l’8° per Theunisse, il 7° e il 6° per Bugno, il 5° per Hampsten, il 4° per Conti, il 3° e il 2° per Pantani, il 1° per Guerini.
Landis trona in Maglia Gialla.
Da segnalare anche il terzo posto di Stefano Garzelli e il ritiro di Tom Boonen sull'Izoard per problemi respiratori.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:52:22 Frank SCHLECK LUX (TEAM CSC)
  2. 04:52:33 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 04:53:32 Stefano GARZELLI ITA (LIQUIGAS)

Classifica maglia gialla:

  1. 69:00:05 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  2. 69:00:15 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  3. 69:02:07 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)

Classifica maglia bianca:

  1. 69:08:28 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 69:15:26 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 69:41:49 Moises DUENAS NEVADO ESP (AGRITUBEL)

Classifica maglia verde:

  • 252 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  • 192 Daniele BENNATI ITA (LAMPRE-FONDITAL)

Classifica maglia a pois:

  • 108 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 074 Frank SCHLECK LUX (TEAM CSC)
  • 073 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)

Classifica a squadre:

  • +00:00 TEAM CSC
  • +20:29 CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS
  • +20:45 T-MOBILE TEAM

Germania - Italia 0 - 2 04.07.06

Arbitro: ARCHUNDIA Benito
Partita 61 - Semifinale
Stadio: Dortmund Stadion

Gol:

  1. 119' GROSSO Fabio (ITA)
  2. 121+' DEL PIERO Alessandro (ITA)

Statistiche:

  • Tiri in porta 2 - 10
  • Tiri 13 - 15
  • Falli 21 - 19
  • Calci d'angolo 4 - 12
  • Calci di punizione 1 - 1
  • Fuorigioco 2 - 11
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 2 - 1
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 43% - 57%

Cartellini gialli:

  1. 40' BOROWSKI Tim (GER)
  2. 56' METZELDER Christoph (GER)
  3. 90' CAMORANESI Mauro (ITA)

Formazione della Germania:
01 LEHMANN Jens
03 FRIEDRICH Arne
05 KEHL Sebastian
07 SCHWEINSTEIGER Bastian - al posto di - 18 BOROWSKI Tim (73')
10 NEUVILLE Oliver - al posto di - 11 KLOSE Miroslav (111')
13 BALLACK Michael
16 LAHM Philipp
17 MERTESACKER Per
20 PODOLSKI Lukas
21 METZELDER Christoph
22 ODONKOR David - al posto di - 19 SCHNEIDER Bernd (83')

Formazione dell'Italia:
01 BUFFON Gianluigi
03 GROSSO Fabio
05 CANNAVARO Fabio
07 DEL PIERO Alessandro - al posto di - 20 PERROTTA Simone (104')
08 GATTUSO Gennaro
10 TOTTI Francesco
11 GILARDINO Alberto - al posto di - 09 TONI Luca (74')
15 IAQUINTA Vincenzo - al posto di - 16 CAMORANESI Mauro (91')
19 ZAMBROTTA Gianluca
21 PIRLO Andrea
23 MATERAZZI Marco

Migliore in Campo Budweiser: PIRLO Andrea (ITA)

Louis Vuitton Act 12: settimo giorno 28.06.06

Si conclude oggi il Round Robin del Louis Vuitton Act 12 con Emirates Team New Zealand a punteggio pieno e Luna Rossa Challange con una sola sconfitta, solo terza Alinghi.
Prima divisione composta quindi dai neozelandesi, dagli italiani, dal defender svizzero e da BMW ORACLE Racing.

La seconda divisione vede Desafio Espanol 2007 seguito da Mascalzone Latino - Capitalia Team, a seguire Victory Challenge e Shosholoza.

La terza divisione è formata da Areva Challenge, + 39 Challenge, United Internet Team Germany e China Team.

Questa sera gli skipper leader di ogni divisione, sceglieranno l'avversario contro cui correre le semifinali. I due rimanenti team formeranno la seconda coppia del gruppo. Le semifinali si corrono al meglio di tre prove. I vincitori accedono alle finali; i perdenti accedono alle "petit final".

Flight 10

  • Match 4 Mascalzone Latino - Capitalia Team - BMW ORACLE Racing 0 - 1
  • Match 5 Luna Rossa Challenge - Team Shosholoza 1 - 0
  • Match 6 Emirates Team New Zealand - Alinghi 1 - 0
  • Match 1 Victory Challenge - Areva Challenge 1 - 0
  • Match 2 Desafio Espanol 2007 - China Team 1 - 0
  • Match 3 United Internet Team Germany - +39 Challenge 0 - 1

Flight 11

  • Match 1 Team Shosholoza - Mascalzone Latino - Capitalia Team 0 - 1
  • Match 2 Emirates Team New Zealand - BMW ORACLE Racing 1 - 0
  • Match 3 Luna Rossa Challenge - Alinghi 1 - 0
  • Match 4 Victory Challenge - Desafio Espanol 2007 0 - 1
  • Match 5 +39 Challenge - Areva Challenge 0 - 1
  • Match 6 China Team - United Internet Team Germany 0 - 1

La classifica finale:

  1. 11 Emirates Team New Zealand
  2. 10 Luna Rossa Challange
  3. 08 Alinghi
  4. 08 BMW ORACLE Racing
  5. 07 Desafio Espanol 2007
  6. 06 Mascalzone Latino - Capitalia Team
  7. 06 Victory Challange
  8. 03 Team Shosholoza
  9. 03 Areva Challange
  10. 03 +39 Challange
  11. 01 United Internet Team Germany
  12. 00 China Team

I "coglioni schifosi" dicono no e Silvio mette il broncio 27.06.06

Si era detto che la consultazione referendaria sarebbe risultata decisiva ai fini della tenuta dei due schiramenti e così è stato.
La schiacciante vittoria del no con il 61,3% dei suffragi e un'affluenza del 52,3% permette al governo Prodi di tirare un sospiro di sollievo e accelera la dissoluzione della Casa delle Libertà e la fine dell'era Berlusconi.

E poco importa se per Bossi il sì vince sopra la line del Po', scordandosi di Milano, della Valle d'aosta, di Venezia, di Torino e Piemonte, del Trentino Alto Adige e del Friuli Venezia-Giulia.
Come poco importa se l'Emilia Romagna viene considerata una regione del centro Italia e la Liguria un'isola.
Il popolo italiano si è espresso e l'ha fatto rigettando l'idea, questa sì indegna, di stravolgere la Costituzione per l'interesse di pochi.

E adesso chi è il coglione?

Crosspost su BlogFriends.

Inghilterra - Ecuador 1 - 0 25.06.06

Arbitro: DE BLEECKERE Frank
Partita 51 - Ottavi di finale
Stadio: Gottlieb-Daimler-Stadion

Gol:

  1. 60' BECKHAM David (ENG)

Statistiche:

  • Tiri in porta 4 - 3
  • Tiri 8 - 9
  • Falli 13 - 24
  • Calci d'angolo 5 - 7
  • Calci di punizione 2 - 0
  • Fuorigioco 3 - 6
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 3 - 3
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 49% - 51%

Cartellini gialli:

  1. 18' TERRY John (ENG)
  2. 24' VALENCIA Luis (ECU)
  3. 37' TENORIO Carlos (ECU)
  4. 67' DE LA CRUZ Ulises (ECU)
  5. 78' ROBINSON Paul (ENG)
  6. 82' CARRAGHER Jamie (ENG)

Formazione dell'Inghilterra:
01 ROBINSON Paul
03 COLE Ashley
05 FERDINAND Rio
06 TERRY John
08 LAMPARD Frank
09 ROONEY Wayne
15 CARRAGHER Jamie - al posto di - 11 COLE Joe (77')
16 HARGREAVES Owen
18 CARRICK Michael
19 LENNON Aaron - al posto di - 07 BECKHAM David (87')
20 DOWNING Stewart - al posto di - 04 GERRARD Steven (92+')

Formazione dell'Ecuador:
12 MORA Cristian
03 HURTADO Ivan
04 DE LA CRUZ Ulises
07 LARA Christian - al posto di - 20 TENORIO Edwin (69')
08 MENDEZ Edison
10 KAVIEDES Ivan - al posto di - 21 TENORIO Carlos (72')
11 DELGADO Agustin
14 CASTILLO Segundo
16 VALENCIA Luis
17 ESPINOZA Giovanny
18 REASCO Neicer

Migliore in Campo Budweiser: TERRY John (ENG)

Technorati Tags: , , , .

Un blogger al timone 22.06.06

RegataInizia oggi a Valencia il Louis Vuitton Act 12, penultimo atto prima della Louis Vuitton Cup e successivamente dell'America's Cup nel 2007.
Se quanto avete letto vi è totalmente oscuro, passo a spiegare.

L'America's Cup è il più antico trofeo sportivo del mondo e il più prestigioso per quanto concerne le regate veliche.
Tutto ha inizio il 22 Agosto 1851 quando 14 imbarcazioni del Royal Yacht Squadron britannico e lo schooner America, del New York Yacht Club, si sfidarono in un percorso attorno all'Isola di Wight per la Coppa delle Cento Ghinee (il reale costo del trofeo).
America trionfò con 20 minuti di distacco, aggiudicandosi la coppa, che era stata messa in palio per celebrare la prima esposizione universale di Londra, ribattezzandola America's Cup.

Da allora la coppa restò agli Stati Uniti fino al 1983, quando Australia II strappò il trofeo al defender Liberty.
L'America's Cup torno in mani americane quattro anni dopo grazie a Stars and Stripes '87 che schiacciò Kookaburra III.
Stati Uniti nuovamente sconfitti nel 1995, quando la coppa tornò in Oceania grazia alla superiorità dei neozelandesi di Black Magic sul defender Young America.
E lì vi resto sino al 2003, quando per la prima volta nella storia un challanger europeo riconsegno al Vecchio Continente la coppa dopo 152 anni di assenza.
Per la cronaca l'America's Cup di quell'anno terminò 5 a 0 in favore di Alinghi su Team New Zealand nelle imprevedibili acque di Auckland.

In oltre centocinquantanni di storia l'Italia si è distinta due volte con altrettanti challanger Il Moro di Venezia (1992) e Luna Rossa Challange (2003).

Spesso si fa confusione tra il torneo per scegliere lo sfidante (o challanger) ovvero la Louis Vuitton Cup (LVC) e la vera e propria America's Cup, che riguarda solo le regate tra il defender che detiene il trofeo e lo sfidante.

Dal 2004 si è deciso di sostenere degli Atti in avvicinamento alla Luoi Vuitton Cup 2007 e alla 32^ America's Cup.
Ogni Atto genera punti in base alla classifica dei miglior piazzamenti laureando alla fine di ciascun anno un Campione del Mondo America's Cup Class (ACC) e generando punti abbuono per la Louis Vuitton Cup 2007.

I Louis Vuitton Act si sono svolti a Marsiglia (2004), Valencia (2004 [2], 2005 [2], 2006 [3]), Malmo-Skane (2005 [2]), Trapani (2005 [2])

Campioni del Mondo America's Cup Class:

  • 2004 Emirates Team New Zealand
  • 2005 Alinghi

Gli sfidanti in acqua per il Louis Vuitton Act 12 (in ordine di ranking ACC):

  1. 22 Luna Rossa Challange (Italia) [LVC ranking: 3; Bonus points: 3; LVC points: 100]
  2. 21 Alinghi (Svizzera)
  3. 21 BMW ORACLE Racing (Stati Uniti d'America) [LVC ranking: 1; Bonus points: 4; LVC points: 103]
  4. 20 Emirates Team New Zealand (Nuova Zelanda) [LVC ranking: 1; Bonus points: 4; LVC points: 103]
  5. 14 Mascalzone Latino - Capitalia Team (Italia) [LVC ranking: 5; Bonus points: 2; LVC points: 59]
  6. 12 Team Shosholoza (Sud Africa) [LVC ranking: 9; Bonus points: 1; LVC points: 55]
  7. 12 Desafio Espanol 2007 (Spagna) [LVC ranking: 4; Bonus points: 3; LVC points: 69]
  8. 10 Vicory Challange (Svezia) [LVC ranking: 6; Bonus points: 2; LVC points: 56]
  9. 09 +39 Challange (Italia) [LVC ranking: 7; Bonus points: 2; LVC points: 54]
  10. 09 Areva Challange (Francia) [LVC ranking: 8; Bonus points: 1; LVC points: 52]
  11. 04 United Internet Team Germany (Germania) [LVC ranking: 10; Bonus points: 1; LVC points: 29]
  12. 02 China Team (Cina) [LVC ranking: 11; Bonus points: 1; LVC points: 13]

Il programma di oggi prevede due flight:
Flight 1

  • Match 1 Emirates Team New Zealand - China Team
  • Match 2 +39 Challenge - Victory Challenge
  • Match 3 Mascalzone Latino - Capitalia Team - Luna Rossa Challenge
  • Match 4 Alinghi - Areva Challenge
  • Match 5 United Internet Team Germany - BMW ORACLE Racing
  • Match 6 Team Shosholoza - Desafio Espanol 2007

Flight 2

  • Match 1 +39 Challenge - Emirates Team New Zealand
  • Match 2 Luna Rossa Challenge - China Team
  • Match 3 Victory Challenge - Mascalzone Latino - Capitalia Team
  • Match 4 Alinghi - United Internet Team Germany
  • Match 5 BMW ORACLE Racing - Team Shosholoza
  • Match 6 Areva Challenge - Desafio Espanol 2007

Buon vento a tutti!

Technorati Tags: , , , .

Svezia - Paraguay 1 - 0 15.06.06

Arbitro: MICHEL Lubos
Gruppo B
Stadio: Olympiastadion

Gol:

  1. 89' LJUNGBERG Freddie (SVE)

Statistiche:

  • Tiri in porta 10 - 3
  • Tiri 17 - 16
  • Falli 19 - 15
  • Calci d'angolo 6 - 3
  • Calci di punizione 1 - 1
  • Fuorigioco 3 - 1
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 3 - 5
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 57% - 43%

Cartellini gialli:

  1. 03' CANIZA Denis (PAR)
  2. 14' LINDEROTH Tobias (SVE)
  3. 48' LUCIC Teddy (SVE)
  4. 51' ACUNA Roberto (PAR)
  5. 54' NUNEZ Jorge (PAR)
  6. 60' ALLBACK Marcus (SVE)
  7. 74' PAREDES Carlos (PAR)
  8. 85' BARRETO Edgar (PAR)

Formazione della Svezia:
01 ISAKSSON Andreas
03 MELLBERG Olof
04 LUCIC Teddy
05 EDMAN Erik
06 LINDEROTH Tobias
07 ALEXANDERSSON Niclas
09 LJUNGBERG Freddie
11 LARSSON Henrik
17 ELMANDER Johan - al posto di - 16 KALLSTROM Kim (86')
18 JONSON Mattias - al posto di - 21 WILHELMSSON Christian (68')
20 ALLBACK Marcus - al posto di - 10 IBRAHIMOVIC Zlatan (46')

Formazione del Paraguay:
22 BOBADILLA Aldo
02 NUNEZ Jorge
04 GAMARRA Carlos
05 CACERES Julio Cesar
08 BARRETO Edgar - al posto di - 06 BONET Carlos (81')
10 ACUNA Roberto
13 PAREDES Carlos
18 VALDEZ Nelson
19 DOS SANTOS Julio - al posto di - 16 RIVEROS Cristian (62')
20 LOPEZ Dante - al posto di - 09 SANTA CRUZ Roque (63')
21 CANIZA Denis

Migliore in Campo Budweiser: LJUNGBERG Freddie (SWE)

Technorati Tags: , , , .

Inghilterra - Trinidad & Tobago 2 - 0 15.06.06

Arbitro: KAMIKAWA Toru
Gruppo B
Stadio: Frankenstadion

Gol:

  1. 83' CROUCH Peter (ENG)
  2. 91+' GERRARD Steven (ENG)

Statistiche:

  • Tiri in porta 8 - 3
  • Tiri 23 - 7
  • Falli 15 - 19
  • Calci d'angolo 7 - 3
  • Calci di punizione 0 - 0
  • Fuorigioco 2 - 2
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 1 - 5
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 62% - 38%

Cartellini gialli:

  1. 18' THEOBALD Densill (TRI)
  2. 19' WHITLEY Aurtis (TRI)
  3. 46+' JONES Kenwyne (TRI)
  4. 47' HISLOP Shaka (TRI)
  5. 56' GRAY Cyd (TRI)
  6. 64' LAMPARD Frank (ENG)

Formazione dell'Inghilterra:
01 ROBINSON Paul
03 COLE Ashley
04 GERRARD Steven
05 FERDINAND Rio
06 TERRY John
07 BECKHAM David
08 LAMPARD Frank
09 ROONEY Wayne - al posto di - 10 OWEN Michael (58')
19 LENNON Aaron - al posto di - 15 CARRAGHER Jamie (58')
20 DOWNING Stewart - al posto di - 11 COLE Joe (75')
21 CROUCH Peter

Formazione del Trinidad & Tobago:
01 HISLOP Shaka
05 SANCHO Brent
06 LAWRENCE Dennis
07 BIRCHALL Christopher
08 GRAY Cyd
09 WHITLEY Aurtis
11 EDWARDS Carlos
13 GLEN Cornell - al posto di - 15 JONES Kenwyne (70')
14 JOHN Stern
16 WISE Evans - al posto di - 18 THEOBALD Densill (85')
19 YORKE Dwight

Migliore in Campo Budweiser: BECKHAM David (ENG)

Technorati Tags: , , , .

Gli stadi FIFA World Cup 2006: AWD-Arena 12.06.06

Situato a Hannover ha una capacità totale di 44.652 posti a sedere.

Ospiterà 5 partite del mondiale:

  • 12/06 Italia - Ghana
  • 16/06 Messico - Angola
  • 20/06 Costa Rica - Polonia
  • 23/06 Svizzera - Corea del Sud
  • 27/06 Ottavi di finale 1H - 2G

Lo Hannover 96 è la squadra di casa.

Technorati Tags: , , , .

Gli stadi FIFA World Cup 2006: Allianz Arena Stadion 08.06.06

Situato a Monaco di Baviera ha una capacità totale di 66.016 posti a sedere.

Ospiterà 6 partite del mondiale:

  • 09/06 Germania - Costa Rica
  • 12/06 Tunisia - Arabia Saudita
  • 16/06 Brasile - Australia
  • 21/06 Costa d'Avorio - Serbia Montenegro
  • 24/06 Ottavi di finale 1A - 2B
  • 01/07 Semifinale W59 - W60

In questo stadio si svolgerà la partita inaugurale del mondiale.
Bayern Monaco e Monaco 1860 sono le squadre di casa.

Technorati Tags: , , , .

Il terzo segreto 27.05.06

La copertina del libro di Steve BerryIl Terzo Segreto di Steve Berry porta il lettore, ancora una volta, tra gli intrighi del Vaticano.
Un Vaticano però, va detto, davvvero poco credibile.

La storia, che non riesce mai a decollare, ruota intorno al terzo segreto di Fatima e si svolge tra l'Oltretevere, Romania, Germania e Medjugorie.
I personaggi solo abbozzati e gli intrighi davvero poco credibili, per non dire poi del finale riducono sensibilmente la potenza che questo libro poteva avera.
Gli ingredienti c'erano tutti, storie d'amore, omicidi, segreti capaci di cambiare il mondo, l'interesse per la Chiesa post Dan Brown anche. Cos'è mancato?
Probabilmente proprio Berry.

Peccato.
In definitiva un libro che si fa leggere, sempre che non abbiate troppe pretese.
Adatto giusto a chi passa ore in treno da pendolare. Un romanzo che mi ha fatto rivalutare (e di molto) "Il codice Da Vinci".
Il che è tutto dire...

Technorati Tags: , .

Nuotare da solo 18.04.06

Marketing virale.
Si immaginava, oggi ne abbiamo avuto la conferma.
E così, dopo un mese in cui metà blogosfera si è interrogata su chi fosse il misterioso "novenovembre" (aka "NS"), si è giunti alla conclusione dell'enigma.

Ora immaginatevi i Nadàr Solo, un gruppo con un album autoprodotto in uscita tra qualche settimana, una blogosfera sempre aperta a nuove sfide, la voglia di far parlare di se e poche risorse finanziarie.
Non poteva che uscirne uno dei più azzeccati tentativi di viral marketing degli ultimi tempi.

Technorati Tags: , , , .

Sassuolo come Los Angeles? 28.02.06

Basta con questa illegalità diffusa e basta con la strisciante impunibilità che da troppi anni serpeggia in Italia.
Loro hanno sbagliato. E' giusto che si assumino le loro responsabilità e che paghino. Duramente.

Ma basta soprattutto con la "difesa a prescindere".
Atti come quelli fanno solo male all'Arma e a tanti carabinieri onesti che tutti i giorni richiano la vita per proteggerci.

Per cui da un paese serio mi aspetterei punizioni più severe e meno demagogiche raccolte di firme.
E adesso dimostratemi che l'Italia è ancora un paese serio.

Technorati Tags: , , .
Crosspost su BlogFriends.

Google Local sui cellulari 21.02.06

Se siete patiti di Google Earth e non potete fare a meno di Google Local?
Adesso c'è l'applicazione che fa per voi e che vi seguirà ovunque.

E' la versione di Google Local per cellulari.
Local fo mobile. Chiaramente in beta.
Si tratta di una piccola applicazione Java, scaricabile gratuitamente accedendo al sito wap "google.com/glm".

Una volta caricata sul vostro cellulare l'applicazione non vi farà rimpiangere nessuno dei due software maggiori.
Local for mobile è infatti completa di vista satellitare o mappe stradali, campo di ricerca, zoom, calcolo e visualizzazione dei percorsi.

La risoluzione è ottima e il peso delle immagini relativamente contenuto, come contenuto è il tempo di download di ogni segmento.
E' consigliabile tuttavia avere una connessione UMTS.

Technorati Tags: , , , , .
Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, Voice over IT.

Morire per le esibizioni di un minus habens 18.02.06

Calderoli (Lega Nord)Calderoli?
Nominiamolo immediatamente console a Bengasi.

Un padano duro e puro come lui saprà di certo assumersi le sue responsabilità di fronte ai libici e al mondo musulmano.
Magari, tanto per fargli compagnia, trasferiamo anche Maroni e Borghezio.

 

Technorati Tags: , , .
Crosspost su BlogFriends.

Il blog dei calci rotanti 29.01.06

Hard Reset segnala il blog di Chuck Norris.
Vi assicuro che non è quello che vi aspettate.

Da leggere. Ogni singolo post.

Technorati Tags: , .

Proverbi liguri (-13) 12.12.05

Doppo cent'anni l'ægua a torna a-o sô moin
Dopo cento anni l'acqua ritorna al suo mulino.

Calendario dell'Avvento 2005: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11

Technorati Tags: , , .
Crosspost su GBC.

Il nome della rosa 16.10.11

Francois Hollande

Francois Hollande è stato nominato candidato all'Eliseo per il Partito Socialista da una straordinaria partecipazione di popolo alle primarie francesi del centro sinistra.
Dopo aver battuto nettamente la Aubry l'ultimo scoglio resta Sarkozy a trent'anni dall'elezione di Mitterrand, unico presidente socialista della Quinta Repubblica.
Sulla carta sembrerebbe tutto semplice.

La retorica di Steve Perry 15.09.11

To sum up, Perry's rules of rhetorical engagement boil down to 1) constantly impugn your opponents' motives by insinuation; 2) shamelessly misrepresent their policies; 3) tag existing federal programs and functions with inflammatory and manifestly inaccurate labels; 4) eschew presenting any specific reform programs for "broken" programs; and 5) when you do offer policy prescriptions, ignore any likely obstacles to their success. A democracy that allows such a candidate to get anywhere near consideration for its highest office is in danger of not remaining a democracy for long.

Il candidato alle primarie repubblicane per la corsa alla Casa Bianca analizzato da Andrew Sprung.

Verso le presidenziali 2012 15.08.11

I candidati possono cambiare ogni quattro anni, ma le tappe della campagna elettorale verso le presidenziali rimangono sempre le stesse.

Il racconto di Politico dei primi passi delle primarie repubblicane in America.

Primarie per legge 17.06.11

Il PdL ha presentato un disegno di legge, a firma Fabrizio Cicchitto e Gaetano Qagliariello, per regolamentare le primarie per le elezioni dirette dei candidati.

Il testo prevede che le primarie, per i partiti o le coalizioni che intendano avvalersene, abbiano luogo entro il sessantesimo giorno antecedente alle elezioni. Possono votare e candidarsi alle primarie gli iscritti al partito (o a uno dei partiti che compongono la coalizione) e i cittadini sostenitori che siano residenti nel territorio interessato dall'elezione e che abbiano provveduto ad aderire a un apposito registro dei sostenitori almeno sessanta giorni prima dello svolgimento delle primarie.
Tale prescrizione temporale, in combinato disposto con la norma che prevede la presentazione delle candidature tra il quarantesimo e il trentesimo giorno precedente alla consultazione, è finalizzata a scongiurare il rischio di risultati falsati o inquinati. Un organismo pubblico, nella fattispecie la cancelleria del tribunale territorialmente competente, verifica la regolarità degli elenchi degli aventi diritto al voto e si accerta che nessun cittadino sia contemporaneamente iscritto a più di un elenco per la medesima scadenza elettorale.
Ogni partito o coalizione che promuove elezioni primarie si dota infine di un regolamento e di una commissione elettorale relativa all'ambito territoriale interessato.

Sono uno peggio dell'altro 03.06.11

Screenshot di Libero

Screenshot di Libero

I candidati alle primarie fai da te di Libero, per la successione a Berlusconi, mostrano tutti il medesimo problema di fondo.

Russia e musica 08.03.05

Una sentenza russa ha sancito che la distribuzione di musica "pirata" in formato digitale è totalmente legale.
La decisione del tribunale scagiona quindi AllofMp3 e Mp3search dalle accuse dell'International Federation of the Phonographic Industries (IFPI).

La motivazione della sentenza è che la distribuzione di musica "pirata" in formato digitale è assolutamente legale in quanto la legislazione russa impone vincoli alla pirateria solo se attuata su supporti fisici.

I due siti denunciati dalla IFPI vendono brani musicali a pochi centesimi senza accordi preventivi con le major musicali.

Ancora una volta viene dimostrata sia l'inadeguatezza delle legislazioni statali in materia sia l'inutilità del pugno duro voluto dalle major.

L'industria discografica a quanto pare deve ancora capire che la repressione non è il modo giusto per tutelare il settore.
Il problema è e rimane la politica dei prezzi effettuata.
Attendo senza fiducia.

Brevetti software 07.03.05

E così alla fine il Consiglio Europeo ha promosso il testo sui brevetti software rimandandolo in Parlamento.
Il Parlamento Europeo, accogliendo il dibattito tra i sostenitori e i detrattori dei brevetti relativi ai software, aveva proposto una rivisitazione del testo.

Questa rivisitazione è stata negata dalle motivazioni che fanno da supporto alla documentazione della decisione del Consiglio.

Uno schiaffo in faccia al Parlamento Europeo e un attrito tra lo stesso e la Commissione Barroso.

Adeso, entro tre mesi, il Parlamento dovrà esprimersi sul testo ri-proposto ed in tale sede si assisterà all'adozione ufficiale del provvedimento.
Si attendono scintille.
I brevetti software potrebbero creare pesanti ripercussioni economiche in Europa a tutto vantaggio di multinazionali americane e dei paesi asiatici.

Non solo lo scontro istituzionale tra Commissione, Consiglio e Parlamento è duro. Starà agli europarlamentari far vedere quanto le istituzioni democraticamente elette dagli europei funzionano.

Festival 02.03.05

Me lo sono perso.
E' grave?

Fassino, le primarie e la questione settentrionale 28.02.11

Dappertutto tanta gente. Gente vera. Torino e i torinesi hanno salvato lo strumento delle primarie. E dopo Milano e Napoli possiamo dire che hanno salvato anche il Pd.

[...] E' salvo perché hanno votato quasi 53 mila torinesi. Un numero impressionante in rapporto alla popolazione, un numero unico in Italia. E' salvo perché tutti i candidati hanno saputo mobilitare gli elettori del centrosinistra. E devo dire che c'è un ideale legame tra queste primarie e la manifestazione delle donne del 13 febbraio. Si tratta di due scosse positive in una situazione di crisi della politica italiana che non riesce a sbloccarsi.

Il voto di ieri ha smentito chi mi ha dipinto come un candidato romano. Semmai ero "straniero" a Roma ma certo non a Torino. Il ruolo e il peso della città in caso di vittoria alle comunali saranno almeno identici a quelli già importanti raggiunti con Chiamparino. E da qui si potrà lanciare una sfida politica alla Lega Nord.

Da Torino il Pd può iniziare a dare battaglia per un federalismo democratico. Dobbiamo sfidare Bossi e i suoi sull’applicazione del federalismo. Non possiamo lasciare alla Lega quella bandiera.

Fassino intervistato dalla Stampa dopo il successo alle primarie.

Le primarie a Torino in diretta 27.02.11

Termometro politico segue in diretta la sfida tra Fassino, Gariglio, Passoni, Curto e Viale alle primarie del centro sinistra per la scelta del candidato sindaco alle comunali di Torino.

[22:00] L'altissima affluenza alle urne, si parla di oltre 52.000 votanti, avrebbe favorito la vittoria di Fassino. Questo secondo gli exit poll di termometro politico.
L'esponente PD viene dato tra il 47% e il 51%. Molto staccato Gariglio dato tra il 24% e il 28%.

Il Partito Democratico si logora a Napoli 28.01.11

Io vado avanti con il popolo che è qui e con loro discuterò tutte le scelte che faremo.

Andrea Cozzolino, vincitore sospeso delle primarie di Napoli, rigetta la proposta di Bersani di fare un passo indietro per il bene del partito.

Un pasticcio di incompetenza e pressapochismo diventato ormai il leitmotiv del PD.

A Napoli arriva Andrea Orlando 27.01.11

La mossa di Bersani per spegnere l'incendio delle primarie di Napoli.
Spedire Orlando a commissariare la segreteria provinciale.

Andrea Orlando – responsabile del settore Giustizia e legalità del Pd nazionale - è stato catapultato dai vertici del partito alla funzione di direzione fino alle prossime elezioni amministrative di primavera. Sembra di essere tornati al 1993 quando il partito (allora Pds), investito dal ciclone di tangentopoli, inviò un commissario politico che si chiamava Antonio Bassolino. Poco dopo sarebbe stato candidato a sindaco di Napoli nella sfida contro Alessandra Mussolini.

Un partito con le ossa rotte 26.01.11

Siamo riusciti a trasformare in un casino uno dei pochi successi ottenuti dal PD negli ultimi mesi.

Le accuse reciproche di brogli, le minacce, l'indecisione della dirigenza nelle primarie a Napoli disegna una situazione drammatica; tanto che pare naturale farci dettare la linea politica da Saviano.

Il Partito Democratico si sta trasformando in ciò che era nato per combattere.
E' venuto il momento di rifondare il PD alla radice.
Rottamare i vertici non basta più.

Le primarie viste dall'Italia 24.01.11

L'Italia è quel paese dove se non fai le primarie non sei democratico.
Se le fai qualcuno ti dirà che è tutta una farsa.
Se sei l'unico partito del paese che si affida per statuto alle primarie e le perdi allora sono da riformare. O abolire.
Se sei il candidato perdente di una partito terzo gridi alla competizione truccata, minacciando di non sostenere il candidato vincente.
Se sei il candidato vincente di un partito terzo allora affermi che quel partito democratico che ha per statuto le primarie - e grazie al quale ora hai vinto - è un progetto fallito.

L'Italia è quel paese in cui un premier investito da lustri di scandali e di deludenti risultati, autoproclamatosi candidato premier a ogni consultazione elettorale, non perde un grammo del suo consenso in mancanza di un'alternativa credibile.

Il PD si riprende le primarie 24.01.11

Record di partecipazione e vittoria dei candidati democratici alle primarie per i candidati sindaci di Napoli, dove ha vinto Cozzolino con immancabili accuse reciproche di scorrettezze, e della commissariata Bologna, dove Merola ha doppiato la candidata vendoliana.

La dimostrazione esplicita che non serve riformare l'istituto delle primarie o sopprimerlo, basta concentrarsi sui candidati giusti e su programmi convincenti.
Ci si augura che la dirigenza nazionale abbia imparato la lezione una volta per tutte.

Le primarie a Napoli e Bologna in diretta 23.01.11

Il liveblogging e gli exit poll di Termometro Politico sulle primarie del Partito Democratico a Bologna e Napoli.

[22:14] Aggiornamenti da Napoli e Bologna su Repubblica.

Regali, regali, regali... 06.12.04

Pomeriggio di regali in una città festosa decorata dalle luminarie natalizie.

Stranamente quest'anno abbiamo iniziato le cose per tempo senza ridurci al 24 sera.
Non abbiamo ancora finito, ma siamo a buon punto.

Cq si è lanciata sui libri. Oggi ne ha comprati ben tre: "Il Codice Da Vinci" di Dan Brown (di cui ho scoperto verrà prodotto anche un film), "Omero, Iliade" di Baricco e un libro di Manfredi della saga della legione.

Gli acquisti a fine giornata ammontano a sette pacchetti. Era da EuroDisney che non tornavamo a casa così carichi.

Eravamo comunque gli unici pieni di nastrini, carte luccicanti e sacchettini decorati con alberi di natale, in mezzo ad una folla di gente appiccicata alle vetrine, ma senza niente in mano.

Forse quest'anno siamo stati davvero troppo precipitosi...

Fassino all'ombra della Mole 18.12.10

Fassino abbandona la riserva e si candida alle primarie per il sindaco di Torino.

Sciolgo la riserva e do la mia disponibilità, sottoponendomi naturalmente agli strumenti del partito.
Non ho difficoltà a sottopormi alle primarie. Ho raccolto un consenso unanime nella società torinese, un forte incoraggiamento e un vasto consenso nel partito e penso di poter assicurare alla città, dopo i dieci anni di Chiamparino, la stessa forza, visibilità e importanza al ruolo della città.
Se ho deciso di candidarmi, però è anche perché a Torino c'è una classe dirigente di valore. E a quel gruppo, al partito, alla città, metto a disposizione tutta la rete di conoscenze nazionali e internazionali che ho tessuto negli anni.

Terremoto 25.11.04

SismografoMi ero appena seduto quando, intorno a mezzanotte, il palazzo ha incominciato a ondeggiare e il lampadario a muoversi.

Il tutto è durato appena tre, quattro secondi, anche se sul momento mi sono parsi molti di piu'

Per la cronaca, il sisma, superiore al quinto grado della scala Richter, e' stato rilevato nel bresciano con epicentro a soli 8Km. Si segnalano alcuni danni e qualche ferito dovuto soprattutto al panico.

A Torino mettici Fassino 29.11.10

La migliore idea per Torino è la più semplice, e fa anche rima, perché si chiama Fassino.

D'altra parte, se è il Pd a comunicare per primo l'idea che i suoi dirigenti, anche al massimo livello, non valgano un preside, un architetto o un professionista qualsiasi, come potranno mai pensarlo gli elettori, che valgano qualcosa quei dirigenti, e pure quel partito?

Via Quadernino.

Le primarie del centro sinistra a Milano 14.11.10

La guida alle primarie di Milano.

Le primarie a Milano in diretta 14.11.10

Termometro Politico segue le primarie del centro sinistra a Milano.
Dalle 19:30 partirà la diretta e alle 20 saranno pubblicati i risultati degli exit poll.

Avere il polso della situazione [primarie a Milano] 14.11.10

Vince Pisapia, ex parlamentare di Rifondazione ora in quota Vendola, nelle primarie del centro sinistra a Milano.

Tre dati su cui riflettere.

Il calo netto e senza attenuanti degli elettori. Erano 82.000 circa nel 2006, oggi se ne sono persi per strada quasi 15.000. Eppure gli organizzatori ne attendevano 100.000.
Non è difficile immaginare che molti di loro appartengano all'area PD.

Perde e in malo modo Boeri.
Super candidato di Bersani, con tanto di endorsement di Civati e Costa, ma inviso alla base che se mai non si fosse ancora capito boccia con regolarità le scelte piovute dalla dirigenza.

Vendola si rafforza.
Riempie la voragine piddina e scalza un Di Pietro in carenza di appeal.
Volto nuovo di un elettorato spaesato pronto ad appoggiare chiunque gli faccia dimenticare il desolante presente.

Con questo Partito Democratico buttare giù Berlusconi dalla torre - o provare a vincere all'ombra della Madunina - sarà impresa ardua. Molto ardua.

Sono il nuovo moderatore referente per it.comp.www.html 08.10.04

Prendo in mano la moderazione di it.comp.www.html continuando nella politica che finora ho attuato. Velocità, trasparenza ed equità nel moderare i post.

Il manifesto del gruppo è stato ampliato e modificato e sarà mio primario compito far sì che questi cambiamenti siano indolore per chi ha voglia di confrontarsi su questo newsgroup.

L'e-mail della moderazione è rhadamanth_nemes (at) hotmail.com.

Premi Nobel per la chimica e la medicina 07.10.04

Cerimonia per la consegna dei premi NobelIl premio Nobel per la chimica 2004 è stato assegnato agli israeliani Aaron Ciechanover e Avram Hershko e all'americano Irwin Rose per gli studi sulle scomposizione delle proteine.

E' ora possibile comprendere a livello molecolare come le cellule controllano certi processi centrali scomponendo determinate proteine e non altre. I tre biochimici hanno scoperto il cosiddetto "bacio della morte", un marcatore per le proteine, che contribuisce a spiegare il sistema immunitario.

Ciechanover ed Hershko sono dell'Istituto di Tecnologia di Haifa e Rose dell'Università della California.

Il "decadimento regolato proteico" da loro scoperto verso la fine degli anni Settanta, inizi anni Ottanta, regola processi come la separazione delle cellule, la riparazione del Dna, la qualità della produzione di nuove proteine e parti importanti del sistema immunitario.

Il premio Nobel per la Medicina è stato invece assegnato a Richard Axel della Howard Hughes Medical Institute (Columbia University New York) e Linda B. Buck della Fred Hutchinson Cancer Research Center (Seattle) per gli studi sui ricettori dell'odore e l'organizzazione del sistema olfattivo.

Il premi Nobel per la Pace verrà assegnato l'8 Ottobre, quello per la Letteratura oggi e per l'Economia l'11 Ottobre.

Scontri nella maggioranza per la Finanziaria 07.10.04

Pier Ferdinando CasiniPier Ferdinando Casini ha annunciato lo stralcio di 17 provvedimenti che erano già stati individuati dalla commissione Bilancio di Montecitorio come estranee alla manovra. Nonostante il commento del vicepremier Gianfranco Fini ("Una decisione autonoma") il fatto che la richiesta di stralcio sia stata avanzata dal presidente della commissione Bilancio, Giancarlo Giorgetti, rappresenta una incrinatura di quella doverosa compattezza che la maggioranza deve avere nel sostenere in Parlamento un provvedimento che è stato approvato all'unanimità dal governo.

Il presidente della Camera infatti ha approvato tutte le proposte della commissione Bilancio guidata dal leghista Giancarlo Giorgetti (ridotto i fondi per il museo della Shoah, quelli per la bonifica dell'area delle acciaierie di Genova-Cornigliano e il provvedimento che prevede la possibilità di scaricare i libri scolastici gratuitamente da internet per alleviare i costi delle famiglie e che sarebbe dovuto entrare in vigore dal prossimo anno scolastico, i fondi per la bonifica dell'area di Sesto San Giovanni, e il progetto che disciplina la possibilità per la società per lo sviluppo dell'arte, della cultura e dello spettacolo (ARCUS spa) di disporre di una quota delle risorse destinate alle infrastrutture).

[DOC] Dizionario di usenet v. 1.1 07.10.04

Screenshot di 40tude DialogUltimata la versione del documento Dizionario di usenet. decine di acronimi, definizioni, abbreviazioni e lemmi per capire e farsi capire sui newsgroup. Il dizionario è disponibile sui seguenti newsgroup: it.faq e it.news.aiuto.

Nonché sul sito dei Rhadamanth Labs (http://www.rhadamanth.net) alla pagina doc_usenet.php (sezione Comunicare); dove fra l'altro è possibile visionare le versioni in formato .pdf, .txt, .doc e .rtf. Segnalo a margine anche il cambio di denominazione di un altro documento sempre legato a usenet, ovvero [DOC] Header: come leggerli disponibile sempre sul sito dei Rhadamanth Labs nella stessa sezione alla pagina doc_header.php e alla scadenza del documento anche sui newsgroup it.faq e it.news.aiuto.

Le Duecentottanta e Due Notti 05.10.04

Copertina di 'Le Mille e Una Notte'Le Mille e Una Notte? No! Soltanto 282.

La prima traduzione, di un volume di racconti che aveva ricevuto dalla Siria, fu pubblicata dall'orientalista francese Antoine Galland nel 1704. Fu un successo straordinario. Altri sei volumi seguirono fino al 1709 e poi ancora quattro, di cui l'ultimo uscì addirittura due anni dopo la morte di Galland.

L'Oriente veniva fuori da quelle descrizioni come il regno dei sensi, la donna orientale era quanto ci poteva essere di più sensuale. La febbre d'Oriente colpiva l'Europa. Augusto il Forte (costruì un giardino alla turca a Dresda), Mozart (il Ratto dal Serraglio), Delacroix (dipinti di harem conschiave seminude in pose lascive), Goethe (componimento del Divano occidentale-orientale). Anche la letteratura si riempì di libri d'avventure sull'Oriente, sui suoi misteri e sulle suo arti.

Gli europei erano tentati di far ricadere sull'Oriente la decadenza, le fantasie, i sogni e i tabù dell'Occidente. Antoine Galland, archivista che aveva tentato senza molto successo di salire la scala sociale ed accreditarsi come diplomatico, capì che l'Oriente poteva essere la sua via per il successo e per trecento anni ha plasmato la nostra immagine di quei luoghi. Mille e Una Notte, come si sa, la somma di quelle notti in cui Sharazad, la più bella e la più saggia delle figlie del vizir, racconta al re Shahriyar una novella e quando arriva l'alba la interrompe sul momento culminante, e in questo modo ha salva la vita. Il re, curioso di conoscere la fine, rinvierà l'esecuzione all'indomani.

Shahriyar, re di Persia e delle Indie, per punire la moglie infedele aveva infatti deciso di vendicarsi non solo sulla moglie (cui fece subito tagliare la testa) ma su tutte le donne. Ogni sera ne sceglieva una per farla poi decapitare al mattino. Sharazad riuscì però ad intrattenerlo per mille e una notte finché il re cambiò idea e la prese in sposa.

Questo è quanto si sapeva sino ad oggi, ma adesso la storia risulta differente e soprattutto scritta in Occidente. Basandosi sulla edizione del 1984 dell'iracheno Muhsin Mahdi, professore a Harvard, Claudia Ott ha tolto alle Mille e una Notte tutti gli strati sovrapposti, riscoprendo l'originale: non 1001 novelle ma solo 282. Niente Aladino e la sua lanterna, nessun Sinbad il marinaio, via Ali Baba e i quaranta ladroni e altre 719.

Tutte queste infatti, ci dicono Muhsin Mahdi e Cladia Ott, erano state aggiunte di suo pugno da Antoine Galland. Visto il successo, e per suggerimento dell'editore, si era preoccupato meno del testo originale e più del gusto dei salotti francesi dell'epoca. Aveva cominciato a esaltare i momenti più esotici del racconto, tralasciando gli altri.

L'esotismo era evidentemente un modo per far entrare nelle case borghesi l'erotismo. Finì per creare un prodotto che rispondeva soprattutto ai cliché che l'Occidente si faceva dell'Oriente. Un cliché durato per trecento anni.

40tude Dialog 05.10.04

Home page di 40tude DialogSe siete alla ricerca di un software che sia un ottimo newsreader e un mailreader notevole 40tude Dialog (meglio conosciuto come Dialog) potrebbe essere la vostra soluzione.

Iniziamo col dire che 40tude Dialog è un newsread evoluto, dove per evoluto presuppongo un software che segua le RFC in materia di trasmissioni di dati su usenet e che in definitiva rispetti gli standard per i newsreadear usenet.

Dialog è inoltre un newsreader scriptabile, ovvero attraverso apoositi script è possibile ampliarne o modificarne le funzioni.

E' un prodotto freeware, se usato per uso personale e non commerciale, anche se ovviamente Markus Mönnig (l'autore) non si offende se versate un contributo.

Ha un eccellente supporto unicode (us-ascii, utf-7, utf-8, iso-8859-1 to iso-8859-10, iso-8859-13 to iso-8859-16, koi8-r, koi8-ru, koi8-u, big5, big5-hkscs, gb2312, hz-gb-2312, gb18030, euc-cn, euc-jp, euc-kr, euc-tw, iso-2022-jp, jis-x0201, shift_jis, cp1250, cp1251, cp1252, cp1253, cp1254, cp1255, cp1256, cp1257, cp1258, cp850, cp862, cp866, cp874, cp932, cp949, cp950, cp1133, johab, x-mac-ukraine, x-mac-turkish, x-mac-thai, x-mac-romania, x-mac-roman, x-mac-iceland, x-mac-hebrew, x-mac-greek, x-mac-cyrillic, x-mac-croatian, x-mac-arabic, x-mac-ce). L'interfaccia grafica è estremamente personalizzabile. Permette di colorare e segnare post e thread e testo degli articoli. Supporta X-Face.

Ha un supporto multiserver e multi identità.Punteggi e filtri avanzati. Ha un notevole supporto per i file binari. Il visualizzatore interno supporta i seguenti formati (*.png, *.jpg, *.tif, *.bmp, *.rle, *.dib,*.psd, *.pdd, *.psp, *.fax, *.bw, *.rgb, *.rgba, *.sgi, *.cel, *.pic, *.tga, *.vst, *.icb, *.vda; *.win, *.pcx, *.pcc, *.ppm, *.pgm, *.pbm, *.cut, *.pal, *.pal, *.rla, *.rpf).

E' possibile impostare shortcuts da tastiera e movimenti mouse per controllare e generare gli eventi. Supporta i tag lines, gestisce firme multiple e molto altro ancora. Cosa si può desiderare di più?

Quando le primarie si inceppano 25.10.10

La partita delle primarie è falsata.

La critica di Onida, che accusa il PD di schierarsi per Boeri - nella corsa per scegliere il candidato sindaco di Milano - e di non rendere pubblici gli indirizzari degli elettori che nel 2009 votarono alle primarie, è una ricerca di visibilità che non giova a né lui né al centro sinistra.
In una roccaforte delle destre, dove vincere appare arduo, si ripete l'adagio masochistico di discutere dei massimi sistemi invece di interessarsi ai reali problemi dei cittadini, con il solo risultato di allontanare se possibile ancora di più la base dalla dirigenza.

Vecchi vizi di vecchia gente.

Il postzapaterismo 04.10.10

Tomas Gomez ha vinto le primarie del Partito Socialista Madrileno contro Trinidad Jiménez - ministro della sanità, sostenuta incondizionatamente da Zapatero, dalla dirigenza federale del partito e dagli esponenti del Governo; indicata come il candidato più forte per battere lo strapotere di Esperanza Aguirre del Partito Popolare - per la presidenza della Comunità di Madrid.

Si tratta della prima sconfitta politica di Zapatero dal 2000.
Gomez ha vinto giocando sulla rottura col partito e presentando ai militanti un percorso nuovo. Il PSOE ha provato in tutti i modi a farlo ritirare dalla competizione, invano.

L'uomo che ha saputo dire di no a Zapatero ha aperto una crepa profonda nel socialismo spagnolo. Una voglia di andare oltre il zapaterismo, che appare in crisi d'identità dopo un decennio di successi.

La caduta di Arlen 19.05.10

L'analisi del voto nelle primarie e nelle supplettive di ieri in America evidenzia qualche sorpresa e alcune incertezze.

Il dato più rilevante è la sconfitta del senatore Arlen Specter nelle primarie in Pennsylvania per mano del democratico Joe Sestak.
Segue la consacrazione di Rand Paul, nelle primarie repubblicane del Kentucky, come elemento chiave del Tea Party.
Il terzo dato è la vittoria del democratico Mark Critz sul repubblicano Burns nelle supplettive per il Congresso in Pennsylvania. Un candidato di rottura, Critz. Spesso in contrasto con l'amministrazione Obama. Un successo agrodolce per i democratici.

Non dite che non ve l'avevamo detto 11.05.10

Leggo sconcerto e una buona dose di sorpresa di fronte alle manovre in seno alla dirigenza del Partito Democratico per limitare l'uso e il ricorso alle primarie.

Per quanto drammaticamente stupida e miope è una posizione che, spiace dire, si conosce da mesi.
Imposta nell'attimo stesso dell'elezione di Bersani a segretario ed emersa chiaramente durante l'ultima direzione nazionale il 19 aprile scorso.

L'esercizio delle primarie 19.04.10

Ciò che è emerso dalla direzione nazionale del PD di sabato è la volontà di azzoppare le primarie.
Nella migliore delle ipotesi resteranno un esercizio di stile a solo beneficio degli iscritti.

Non riusciamo mai a fare un passo avanti, aumentando sempre più il solco che ci separa dalla base.
Cronicamente incapaci di imparare dai nostri errori.

Baffi 25.01.10

Vendola non ha vinto le primarie in Puglia. Le ha stravinte.

I casi son due.
O D'Alema porta una sfiga boia o è il caso di rivedere le strategie del PD. Ammesso di riuscire a trovarle.

Puglia e porta a casa 24.01.10

Seguire lo spoglio delle primarie in Puglia tra Vendola e Boccia in diretta.

[22:11] Termometro Politico chiama la vittoria di Nichi Vendola.

Di zappe e piedi 05.01.10

Aria di riforme 03.01.10

Al di là dell'oceano il Partito Democratico si da nuove regole interne per le primarie del 2012.

The recommendations include pushing back the window of time during which primaries and caucuses may be held; converting unpledged delegates (DNC members, Democratic Members of the House and Senate, Democratic Governors and Distinguished Former Party Leaders) to a new category of pledged delegate called the National Pledged Party Leader and Elected Official (NPLEO) delegates, which will be allocated to Presidential candidates based on the state wide primary or caucus results; and establishing a "best practices" program for caucus states to improve and strengthen their caucuses. Under the Commission's recommendations - the pre-primary window could not begin until February 1st or thereafter, and the primary window could not begin until the second Tuesday in March or thereafter.

La molletta come metafa 26.10.09

Primarie PD, lo spoglio in diretta 25.10.09

Risultati in diretta su Termometro Politico.

Emozione Bersani 25.10.09

Su Red Tv Franceschini riconosce la vittoria a Bersani.

Emerge con chiarezza che Pierluigi Bersani è il nuovo segretario del partito.

I care 24.10.09

Voterò alle primarie.
L'alternativa ho deciso di costruirla così.

Rispondere a Gilioli 19.10.09

Domanda Gilioli, sull'onda del che-critica-al-PD-mi-invento-oggi,

da giorni si dice in giro che sarebbe già stato deciso di consolare il secondo arrivato alle primarie di domenica prossima con la poltrona di capogruppo a Montecitorio.

Vorrei sapere se, per gentilezza, ciascuno di voi può promettere ufficialmente e sul suo onore che, in caso di vittoria o di secondo posto alle primarie, impedirà questo ventilato mercimonio fra correnti.

Il partito più democratico del mondo risponderebbe così: "Hillary, anyone"?

Faccia a faccia democratico 16.10.09

Oggi dalle 15, all'Acquario di Roma, si terrà il confronto tra i tre candidati a segretario del PD, Bersani, Franceschini e Marino.
Il tutto in diretta su YouDem o via espressonline.it commentato da Gilioli.

Calpestarne una al giorno 15.10.09

Sono convinto che il rispetto delle regole sia fondamentale per un partito e a maggior ragione per un partito come il PD, in crisi d'identità e che ha l'ambizione di diventare una forza credibile e di governo. La boutade estiva di Grillo dovrebbe averci insegnato qualcosa.

Ora va detto che le regole per eleggere il segretario del Partito Democratico sono chiare, anche se inserite in un percorso tortuoso e discutibile.
Si individuano dei candidati attraverso una votazioni tra gli iscritti al partito; candidati che si sfideranno in seguito in primarie aperte a tutti.
Chi ottiene il 50% +1 dei voti viene eletto segretario. Se nessuno supera questa soglia, il segretario sarà nominato da un'assemblea di mille delegati (delegati a loro volta eletti durante le primarie nelle liste collegate ai candidati a segretario).

Che Bersani e Franceschini siano disposti, in seguito alla riflessione di Scalfari, a rivedere e annullare il terzo passaggio per decidere tutto alle primarie qualunque-risultato-si-ottenga è promettente e confortante, che siano disposti a cambiare le regole a partita non ancora conclusa lo è molto meno.
Il fatto poi che sia Marino a bloccare l'iniziativa ergendosi a paladino-delle-regole-scritte, quando non più tardi di due settimane fa avesse proposto agli altri due un accordo per l'accettazione del vincitore delle primarie a prescindere dal risultato, appare surreale e insensato.

Il bacio della morte 14.10.09

Bersani ha avuto una reazione più equilibrata, sto pensando di votare per lui alle primarie. Certamente non voterò Franceschini che propone la mia espulsione, né voterò scheda bianca.

L'endorsement di Paola Binetti, intervistata a Red Tv.

Alleluja 04.06.08

Barack ObamaC'è l'ha fatta. Alla fine.
E anche se l'arpia ancora non gli ha concesso la vittoria, Barack Obama ha conquistato la nomination democratica.

Ora bisognerà arrivare a novembre e lì sarà tutt'altra partita. Dura. Lunga. Estenuante anche sul lato liberal.
A questo punto però crederci non sembra più utopia.

Questa volta forse si potrà dare una leggera scossa positiva al mondo. A piccoli passi, ma dalle fondamenta.

Primarie vere, primarie sempre! 13.05.08

Il circolo online del Partito Democratico "Barack Obama" propone di dare una scossa forte, e dal basso, alla dirigenza.

Un segnale di rinnovamento, trasparenza e responsabilità.
Perciò primarie vere, primarie sempre!

Si aderisce alla mozione qui.

Marco Simoni, de iMille, argomenta a riguardo.

Il tempo delle scelte coraggiose 09.02.08

Impegnamoci affinché la pratica delle primarie diventi la norma all'interno del Partito Democratico.

Lasciamo che la decisione presa a Pisa resti un caso, magari fisiologico durante la nascita di un nuovo grande soggetto politico, ma pur sempre isolato.

Too close to call 06.02.08

Nello schieramento che ci interessa il cambiamento ottiene più Stati, ma l'avvocatessa raccoglie più delegati. Che in definitiva, alla resa dei conti si rivela essere l'aspetto decisivo.
La lotteria dei rigori va avanti ad oltranza.

Comunicazione di servizio solo per dire che dall'altra parte vince il Rambo invecchiato.

P.S.: il touch screen della CNN è una figata.

Super Tuesday 05.02.08

Patatine, birra e pop corn.
Qui è tutto pronto. Manca solo Obama.

Un passo alla volta 08.01.08

The Barack Obama enigma.

Un calcio rotante li seppellirà 07.01.08

Le primarie americane 2008 sono una farsa. Come lo saranno le presidenziali. E lo dico con cognizione di causa.
Non mi credete?

E allora guardate chi sostiene il pastore Huckabee.

A questo punto ditemi, vi pare che gli altri candidati abbiano qualche possibilità?

We need... 21.12.07

Si può fare 15.10.07

Si può prendere lo 0,1% e lasciare.
Vero Marione?

Crosspost su BlogFriends.

Outing Democratico 14.10.07

Sì, oggi vado a votare.
Metterò una croce su quello delle figurine.
Poi vada come vada.

Crosspost su BlogFriends.

Celo celo manca 14.10.07

La democrazia è una coda paziente.

Crosspost su BlogFriends.

Le primarie in Puglia 18.01.05

Speriamo che dopo questo risultato, di grande maturità democratica, i dirigenti del centro-sinistra si rendano conto di cosa vuole davvero la base.

Il New Hampshire al voto 10.01.12

Le primarie in New Hampshire

La corsa delle primarie repubblicane entra nel vivo con l'appuntamento in New Hampshire. Secondo i sondaggi Mitt Romney guida la truppa repubblicana. Resta da capire quanto sarà decisiva la sua vittoria.

Fonte: Guardian

L'incertezza delle primarie repubblicane 30.12.11

Membri dello staff di Romney testano una sedia

Il 3 gennaio si apriranno i seggi in Iowa per le incerte primarie repubblicane. Il favorito Mitt Romney è tallonato da Ron Paul e Rick Santorum. La partita si giocherà sul filo del rasoio e su quanti punti percentuali i restanti sfidanti, Gingrich, Bachmann, Perry e Paul riusciranno a erodere ai tre candidati in testa nei sondaggi. L'Iowa è il primo appuntamento del lungo percorso che porterà il Partito Repubblicano a scegliere lo sfidante del presidente Obama nelle presidenziali di novembre.

Fonte: CBS News