tizianocavigliablog
Archivista delle cose strane.

Il Confuoco di Savona tra le fiamme dell'alloro 17.12.17

Il Confuoco di Savona 2017
Il Confuoco di Savona 2017

La fiamma scaturita dalla pira di alloro sale alta e dritta, nell'insolita cornice del piazzale del Maschio sulla Fortezza del Priamar invece che nella più classica piazza Sisto IV sulla quale si affaccia il Palazzo del Comune.
Si rinnova la plurisecolare tradizione del Confuoco di Savona che legge tra le fiamme del lauro alte e dritte un segno di buon auspicio per il nuovo anno che verrà.

La Corsa dei Babbi Natale 19.12.16

La Corsa dei Babbi Natale 2016 a Savona

Oltre 3.500 partecipanti hanno preso parte all'annuale corsa notturna dei Babbi Natale di Savona.
La gara non competitiva prevede un percorso che si dipana tra le vie del centro storico medievale, della Vecchia Darsena e del quadrilatero ottocentesco per festeggiare il periodo natalizio in compagnia dopo la tradizionale cerimonia del Confuoco.

I buoni auspici tra le fiamme dell'alloro 18.12.16

Il Confuoco 2016 a Savona

Leggere il destino della città tra le fiamme dei rami d'alloro, è la secolare tradizione del Confuoco che ogni anno si svolge a Savona nella domenica che precede il Natale.
La pira di rami d'alloro viene data alle fiamme in piazza Sisto IV, su cui sorge il palazzo del Comune. Se la fiamma sale dritta e alta è segnale di buon auspicio per l'anno venturo.

La crescita di Facebook 01.04.09

Giusto una ritenteggiata 27.02.09

Il PD alle prese con il rinnovamento.

Renato in sardo 12.02.09

Quelli che non capiscono e si indignano 02.10.08

Spike Lee chiarisce un paio di cose dopo la strumentale invettiva scatenata da Giorgio Bocca.

TLUC Playlist [10-03] 01.10.08

Consigli multimediali sparsi.

Cinema e TV:

  1. Eagle Eye (film)
  2. Burn After Reading (film)
  3. Righteous Kill (film)

Musica:

  1. The Cosmos Rocks (The Cosmos Rocks - Queen, Paul Rodgers)
  2. Working Class Hero. The Definitive Lennon (Working Class Hero. The Definitive Lennon - John Lennon)
  3. Death Magnetic (Death Magnetic - Metallica)

Libri:

  1. Il fantasma esce di scena (Philip Roth)
  2. Rabbia. Una biografia orale di Buster Casey (Chuck Palahniuk)
  3. Estasi culinarie (Muriel Barbery)

Cellulare morsicato 07.06.08

Una fonte interna alla Vodafone mi ha assicurato che l'iPhone 3G sarà in grado di effettuare comunicazioni telefoniche.

Questione di un paio di giorni. Non affannatevi.
Ho anche le foto, ma me le tengo strette e non le pubblico.

Ora potete iniziare a rosicare.

Il ciclo infinito 05.06.08

L'energia per sviluppare un cervello più attivo sottrarrebbe

I titolisti del Corriere diventano sempre più creativi.

Ne riparliamo tra qualche tempo 04.05.08

Per me la questione Microsoft-Yahoo! non è ancora finita.

Apre a Savona il più grande museo al mondo dedicato ad Apple 22.01.14

Dopo due anni di traversata nel deserto riaprirà a Savona, nella splendida cornice della Vecchia Darsena, quello che a Cupertino ritengono essere il più fornito museo Apple al mondo: l'All About Apple.
Appuntamento venerdì in piazza De André, a due passi dal Palacrociere, per l'inaugurazione della nuova sede. Per la completa apertura al pubblico bisognerà invece attendere la fine del 2015.

Prodotti tipici liguri (-1) 24.12.07

Pecorino ligure di malga

Prodotto nell'Alta Valle Arroscia, nell'Alta Val Roja e nell'Alta Valle Impero, il pecorino ligure di malga è un formaggio dolce da tavola e stagionato di forma cilindrica a facce piane, con scalzo dritto alto di 10-13 centimetri o 6-10 centimetri nella versione dolce. Il suo diametro varia tra i 15 e i 20 centimetri.

Il pecorino ligure dolce presenta una crosta liscia sottile di colore bianco o paglierino tenue, una pasta bianca morbida compatta o con rada occhiatura. Ha un sapore dolce o leggermente acidulo.

La produzione stagionata presenta una crosta più consistente, di colore paglierino tendente al bruno con l'aumentare della stagionatura con una pasta bianca o paglierina, compatta o con rada occhiatura, tenera ed elastica nelle forme più giovani e poi sempre più dura, a volte con qualche granulosità. Il suo sapore è tendenzialmente piccante.

E' un formaggio prodotto con latte ovino intero, al quale viene addizionato caglio di vitello; la rottura del coagulo si protrae fino a che i grumi hanno raggiunto le dimensioni di una nocciola per la tipologia "dolce", o di un chicco di mais per la tipologia "stagionato".
Il procedimento di salatura, a secco o mediante immersione in salamoia, è uguale per le due tipologie, mentre varia il periodo di maturazione, che passa dai 20 ai 60 giorni per il pecorino dolce a diversi mesi (dai 2 ai 12) per quello stagionato.

Calendario dell'Avvento 2007: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23

+PiùCena e BlogBeer 21.11.07

Sabato 8 dicembre, in pieno PiùBlog, si mangerà e si berrà in compagnia.
Seguirà un dopocena a base di alcol.

Il più fornito museo Apple al mondo cerca una nuova casa a Savona 14.08.13

All About Apple è secondo Cupertino il più fornito museo di prodotti con la mela morsicata al mondo. Oltre settemila device tutti funzionanti e utilizzabili dai visitatori che oggi rischiano di non avere più una casa.
Tramontata l'ipotesi di una sede fissa all'interno del Campus universitario di Savona, dopo il trasloco da Valleggia, si cercano soluzioni che potrebbero portare il museo nelle splendidi cornici della Vecchia Darsena o nel complesso museale sulla Fortezza del Priamar, ma bisogna fare in fretta. Savona e la Liguria richiano di perdere una risorsa culturale e turistica che il mondo ci invidia.

Pelù aveva capito tutto 27.09.07

Ho letto decine di post scandalizzati, irati, scioccati sul caso del vecchietto che rubava per fame.

Peccato fosse una bufala.

C'era chi cantava, "se non c'è sangue non c'è business"; aveva ragione.
Giornalismo o blgosfera poco cambia quando c'è di mezzo la visibilità.

Burlone contromano 21.09.07

E Grillo ringrazia...

[...]
Il fatto di aver incrociato alcune macchine nell'opposto senso di marcia, di aver sfiorato più volte lo scontro, non lo ha indotto a desistere. Al contrario, ha percorso più di un chilometro. Resta da capire perché la Stradale, nonostante Burlando abbia ammesso le sue colpe, non abbia elevato alcuna contravvenzione.
[...]

Crosspost su BlogFriends, GBC.

Safari per Windows 12.06.07

Stanno scherzando, vero?
Safari è imbarazzante.

Oggi in Liguria nevicava 11.02.13

La neve a Savona nel 2013

E' stata chiamata la grande nevicata. Big snow titolavano i media locali.
Niente a che vedere con quella dell'81, ma oggi sulla Liguria da ponente a levante, dai monti alle spiagge ha nevicato ininterrottamente per ore. Il risultato è scenografico (anche quando è ripreso da un drone elicottero).

Children of men 21.05.07

E' stata probabilmente una delle migliori pellicole del 2006.
Sto parlando di Children of men, diretto da Alfonso Cuaron e tratto dall'omonimo romanzo della scrittrice britannica Phyllis Dorothy James.

Su una Terra, dove da 18 anni non nasce un bambino, l'umanità in via di estinzione è allo sbando.
Guerre e terorsimo sono all'ordine del giorno.
Solo il Regno Unito ancora resiste, ma ad un prezzo altissimo. La nazione è militarizzata, il controllo sugli immigrati ferreo e quelli già residenti sul suolo britannico vengono incarcerati in campi di concentramento.

La speranza per il genere umano però arriverà proprio da una ragazza nera diciottenne.
Aiutata e ostacolata da personaggi ambigui e spesso inconsapevoli dovrà fuggire continuamente per salvare la sua vita e quella della bambina che porta in grembo. Raggiungere la nave "Tomorrow" e dunque il Progetto Umano.

Children of men è un film crudo, pieno di simbolismi.
E' una critica al mondo moderno e alla paura del diverso che spesso ci spinge a compiere atti terribili e spesso controproducenti.
Cuaron ci regala atmosfere cupe e tristi. Ci descrive un uomo in trappola, braccato e che nonostante la minaccia dell'estinzione non può fare a meno di odiare e uccidere il suo prossimo.
Ma ci dona anche la speranza e un bambino come sua metafora.

Il responso del Confuoco 2012 23.12.12

Fiamma alta e dritta. Fumo chiaro e abbondante. La previsione del tradizionale Confuoco di Savona per un 2013 finalmente positivo.

Libertè, égalitè, trenettè 29.04.07

Spilla dello ZenaCampBreve considerazione finale sullo ZenaCamp.
Coinvolgente, interessante, ben organizzato, ricco di premi e cotillons, la possibilità di incontrare vecchi e nuovi amici, clima giusto (in tutti i sensi), collegamento wi-fi senza sbavature, copertura mediatica perfetta.

E c'era persino tanta mussa di tutto rispetto.
;-)

La neve in Liguria 14.12.12

Oggi la Liguria si è svegliata così.

Il Coniglio Pasquale ora anche Wi-Fi 18.02.07

Il coniglietto NabaztagCosa fanno un microcontrollore PIC18F6525, una scheda BenQ 802.11b Wi-Fi PCMCIA, un generatore di suono ml2870a PCM, un convertitore ADPCM, due motorini, un controller di LED TCL5922 e una piccola memoria di massa, assieme?
Beh, ma naturalmente un oggettino terribilmente inutile, geek e proprio per questo magnifico.

Si tratta di Nabaztag, che tradotto dall'armeno suona come coniglio.
Questo simpatico coniglietto di plastica è stato inventato oltralpe da Olivier Mével e prodotto da Violet.
E' alto 23 centimetri, funziona via Wi-Fi è è in grado di dare le previsioni del tempo, declamare le ore, segnalare messaggi di posta elettronica, riprodurre messaggi o canzoni, illuminarsi per mezzo di LED colorati, muovere le orecchie, comandare a distanza altri conigli armeni e pronunciare battute a scelta.
Se ancora non vi bastasse esistono anche dei servizi sviluppati ad hoc dagli stessi utenti, chiamati "Nabcast", oltre a quelli venduti dalla stessa Violet.

Grazie proprio al costante collegamento Wi-Fi, Nabaztag è collegato continuamente ai server di Violet che mantengono aggiornati i contenuti e i servizi.
Attraverso un microfono è poi possibile impartire comandi vocali all'apparecchio, un lettore RFID consente il riconoscimento di oggetti tramite etichette dotate di questa tecnologia ed esiste un supporto allo streaming di dati e suono.
Nabaztag è dotato anche di un jack audio e di una "manopola-coda" che permette di regolare il volume.

Funziona in due modalità, la "pull" ovvero l'aggiornamento da remoto attraverso i server Violet e la modalità "push" ovvero l'esatto opposto, è lui ad interrogare il server.
Lo voglio per Pasqua.

Ah, ve l'ho già detto che è magnifico?

E siamo tantissimiiiiiiii! 01.02.07

I miei complimenti all'ufficio elettorale di Forza Italia per il mega spot mediatico a costo zero.
Deprimente e patetico come sempre. Anzi di più.

iPhone a 899 Euro, come non detto... 15.01.07

Le perplessità su iPhone diventano più concrete dopo la scoperta della prevendita dell'iPhone (da 4 GB) su Amazon.de taglia la testa al toro.
900 € per un telefonino? Un prezzo non certo popolare.

TLUC Playlist [Onelist 02d-01] 31.12.06

Ricette liguri (-2) 23.12.06

Focaccia al formaggio di Recco

Ingredienti

  • 1/2 kg di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • Olio extravergine d'oliva
  • 1 bicchiere d'acqua
  • 1/2 kg di formaggio

Preparazione

Preparare la pasta con la farina, 4 cucchiai d'olio, il sale, l'acqua. Dividerla in 4 masse rotonde e lasciala riposare 40 min. Oliare 2 teglie basse, del diametro di 20 cm circa.
Stendere la pasta con il mattarello e tirare la sfoglia per portarla allo spessore più sottile possibile.
Mettere il primo disco sulla teglia e ricoprire con pezzetti di formaggio, ponendoli a pochi centimetri di distanza l'uno dall'altro.
Ricoprire con il secondo disco e tagliare la pasta in eccesso. Aggiungere un pizzico di sale e cuocere in forno caldissimo a 250° per non più di 1 o 2 minuti.
A cottura ultimata, cospargere con un filo d'olio.
Togliere dal forno.
Eseguire con le altre teglie.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22

Crosspost su GBC.

Ricette liguri (-20) 05.12.06

Trenette al pesto

Ingredienti

  • 450 gr di trenette secche o linguine
  • 5 cucchiai di pesto
  • 100 gr di fagiolini verdi freschi (o congelati)
  • 2 patate medie
  • formaggio grana (o pecorino)
  • sale

Utensili

Pentola, colapasta, zuppiera.

Preparazione

In acqua fredda, mettere le patate tagliate a fette spesse 1 cm e i fagiolini interi.
Far bollire con un po' di sale. A bollore, buttare le trenette e salare quanto basta.
Una volta cotte le trenette, conservare due cucchiai dell'acqua di bollitura. Mettere nella zuppiera le trenette, le patate e i fagiolini, aggiungere il pesto diluito con l'acqua tiepida messa da parte. Mescolare, spolverare con il grana e servire.
Se piace, invece del grana, usare il pecorino locale o miscelarli. Per la preparazione del Pesto o per gustare il vero Pesto Genovese con basilico di Pra.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4

Crosspost su GBC.

Una settimana da New Economy 2.0 15.10.06

Settimana di grande movimento nell'ambiente Web 2.0.
L'acquisto per 1,65 miliardi di dollari di YouTube, il popolare sito di condivisione di file video, fa parte della strategia di Google della terra bruciata.
Appena un avversario compremette il successo di un prodotto della casa di Mountain View, in questo caso Google Video, Page e Brin se lo comprano mettendo fine alla concorrenza e accrescendo il loro impero.

Sul fronte blog, Dada mette a segno un colpaccio, acquistando per 4,5 milioni di euro Tipic.
Ovvero Splinder e mo'time.
Un risultato che vale 220mila blog attivi e 320mila utenti registrati, che crescono al ritmo di quasi 12mila unità al mese e che registrano più di 5,2 milioni di visitatori unici e 35 milioni di pagine viste al mese.

Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, Voice over IT.

AJAX e (in)sicurezza 06.08.06

Ogni tanto viene riscoperta l'acqua calda, ma non sempre tutto il male viene per nuocere.
In fondo repetita iuvant.

Si da il caso che il responsabile di SPI Dynamics, Billy Hoffman, nel corso di un seminario alla Black Hat security conference ha ribadito che non tutte le applicazioni basate su AJAX sono sempre linde e splendenti.
Hoffman afferma che tali applicazioni web, se non adeguatamente progettate, possono essere estremamente pericolose e fornire validi appigli a chiunque abbia intenzione di danneggiare l'applicazione o gli utenti.

Secondo i dati riportati, troppi programmatori pongono poca attenzione alla sicurezza nel momento di progettare il loro codice AJAX, favorendo la vulnerabilità di tale strumento.
Un caso eclatante è stato il worm Yamanner che ha duramente danneggiato la sezione webmail di Yahoo!.

L'intervento di Hoffman, "AJAX (in)security", mirava ad un più ampio concetto di rischio legato ad exploit e tecniche di hacking relativi a cross-site scripting.
Come sempre quindi qualità, sicurezza, usabilità ed accessibilità davanti a tutto.

Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, Voice over IT.

Tour de France: ventesima tappa 23.10.06

Tappa 20
Sceaux-Antony - Paris (Champs-Élysées) (54,5 km)

Nella passerella del Tour vince il norvegese Hushovd in volata; quinto l'italiano Paolini.
La Grande Boucle incorona un altro americano dopo l'era, Armstrong, è Floyd Landis.

Ordine d'arrivo:

  1. 03:56:52 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)
  2. 03:56:52 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  3. 03:56:52 Stuart O'GRADY AUS (TEAM CSC)

Classifica maglia gialla [finale]:

  1. 89:39:30 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  2. 89:40:27 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  3. 89:40:59 Andréas KLODEN GER (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca [finale]:

  1. 89:58:49 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  2. 89:59:27 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  3. 91:28:01 Matthieu SPRICK FRA (BOUYGUES TELECOM)

Classifica maglia verde [finale]:

  • 288 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 199 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)
  • 195 Thor HUSHOVD NOR (CREDIT AGRICOLE)

Classifica maglia a pois [finale]:

  • 166 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  • 131 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  • 113 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)

Classifica a squadre [finale]:

  • +00:00 T-MOBILE TEAM
  • +17:04 TEAM CSC
  • +23:26 RABOBANK

Aggiornamento: Floyd Landis è stato squalificato per doping, la vittoria del Tour de France va dunque allo spagnolo Oscar Pereiro Sio.

Tour de France: sedicesima tappa 19.07.06

Tappa 16
Bourg-d'Oisans - La Toussuire (182 km)

Dopo 176 Km di fuga Michael Rasmussen trionfa in una delle tappe più dure, dopo aver superato il Galibier, il Telegraphe, la Croix de Fer, il Mollard e con l'arrivo in quota a La Toussuire.
Crisi di Landis sull'ultima salita che lo costringe a 10' di ritardo. Pereiro torna in Maglia Gialla, seguito dal connazionale Sastre.
Buona prova di Damiano Cunego, sempre più vicino a Markus Fothen per la maglia bianca di miglior giovane.
Caucchioli, settimo, è il primo degli italiani.

Ordine d'arrivo:

  1. 05:36:04 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  2. 05:37:45 Carlos SASTRE ESP (TEAM CSC)
  3. 05:37:58 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)

Classifica maglia gialla:

  1. 74:38:05 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  2. 74:39:55 Carlos SASTRE ESP (TEAM CSC)
  3. 74:40:34 Andréas KLODEN GER (T-MOBILE TEAM)

Classifica maglia bianca:

  1. 74:53:09 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 74:55:51 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 75:52:58 Moises DUENAS NEVADO ESP (AGRITUBEL)

Classifica maglia verde:

  • 252 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  • 172 Erik ZABEL GER (TEAM MILRAM)

Classifica maglia a pois:

  • 153 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)
  • 108 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 074 Frank SCHLECK LUX (TEAM CSC)

Classifica a squadre:

  • +00:00 TEAM CSC
  • +02:23 T-MOBILE TEAM
  • +14:25 CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS

Tour de France: quindicesima tappa 18.07.06

Tappa 15
Gap - L'Alpe d'Huez (187 km)

Trionfo per il lussemburghese Frank Schleck sull'Alpe d'Huez, grande impresa anche per Damiano Cunego, il veronese cede solo a pochi chilometri dall'arrivo.
Qui nel 1997 Marco Pantani stabilì il primato in 37'35", quasi 8 minuti meno di Coppi.
Ciascuno dei 21 tornanti è dedicato a un vincitore: il 21° tornante, quello più in basso, è per Coppi e Armstrong, il 20° per Zoetemelk e Mayo, il 19° per Kuiper e Armstrong, il 18° ancora per Kuiper, il 17° per Agostinho, il 16° ancora per Zoetemelk, il 15° e il 13° per Winnen, il 14° per Breu, il 12° per Herrera, l’11° per Hinault, il 10° per Echave, il 9° per Rooks, l’8° per Theunisse, il 7° e il 6° per Bugno, il 5° per Hampsten, il 4° per Conti, il 3° e il 2° per Pantani, il 1° per Guerini.
Landis trona in Maglia Gialla.
Da segnalare anche il terzo posto di Stefano Garzelli e il ritiro di Tom Boonen sull'Izoard per problemi respiratori.

Ordine d'arrivo:

  1. 04:52:22 Frank SCHLECK LUX (TEAM CSC)
  2. 04:52:33 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 04:53:32 Stefano GARZELLI ITA (LIQUIGAS)

Classifica maglia gialla:

  1. 69:00:05 Floyd LANDIS USA (PHONAK HEARING SYSTEMS)
  2. 69:00:15 Oscar PEREIRO SIO ESP (CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS)
  3. 69:02:07 Cyril DESSEL FRA (AG2R PREVOYANCE)

Classifica maglia bianca:

  1. 69:08:28 Marcus FOTHEN GER (GEROLSTEINER)
  2. 69:15:26 Damiano CUNEGO ITA (LAMPRE-FONDITAL)
  3. 69:41:49 Moises DUENAS NEVADO ESP (AGRITUBEL)

Classifica maglia verde:

  • 252 Robbie MC EWEN AUS (DAVITAMON - LOTTO)
  • 207 Oscar FREIRE ESP (RABOBANK)
  • 192 Daniele BENNATI ITA (LAMPRE-FONDITAL)

Classifica maglia a pois:

  • 108 David DE LA FUENTE ESP (SAUNIER DUVAL - PRODIR)
  • 074 Frank SCHLECK LUX (TEAM CSC)
  • 073 Mickael RASMUSSEN DEN (RABOBANK)

Classifica a squadre:

  • +00:00 TEAM CSC
  • +20:29 CAISSE D'EPARGNE-ILLES BALEARS
  • +20:45 T-MOBILE TEAM

Germania - Italia 0 - 2 04.07.06

Arbitro: ARCHUNDIA Benito
Partita 61 - Semifinale
Stadio: Dortmund Stadion

Gol:

  1. 119' GROSSO Fabio (ITA)
  2. 121+' DEL PIERO Alessandro (ITA)

Statistiche:

  • Tiri in porta 2 - 10
  • Tiri 13 - 15
  • Falli 21 - 19
  • Calci d'angolo 4 - 12
  • Calci di punizione 1 - 1
  • Fuorigioco 2 - 11
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 2 - 1
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 43% - 57%

Cartellini gialli:

  1. 40' BOROWSKI Tim (GER)
  2. 56' METZELDER Christoph (GER)
  3. 90' CAMORANESI Mauro (ITA)

Formazione della Germania:
01 LEHMANN Jens
03 FRIEDRICH Arne
05 KEHL Sebastian
07 SCHWEINSTEIGER Bastian - al posto di - 18 BOROWSKI Tim (73')
10 NEUVILLE Oliver - al posto di - 11 KLOSE Miroslav (111')
13 BALLACK Michael
16 LAHM Philipp
17 MERTESACKER Per
20 PODOLSKI Lukas
21 METZELDER Christoph
22 ODONKOR David - al posto di - 19 SCHNEIDER Bernd (83')

Formazione dell'Italia:
01 BUFFON Gianluigi
03 GROSSO Fabio
05 CANNAVARO Fabio
07 DEL PIERO Alessandro - al posto di - 20 PERROTTA Simone (104')
08 GATTUSO Gennaro
10 TOTTI Francesco
11 GILARDINO Alberto - al posto di - 09 TONI Luca (74')
15 IAQUINTA Vincenzo - al posto di - 16 CAMORANESI Mauro (91')
19 ZAMBROTTA Gianluca
21 PIRLO Andrea
23 MATERAZZI Marco

Migliore in Campo Budweiser: PIRLO Andrea (ITA)

Louis Vuitton Act 12: settimo giorno 28.06.06

Si conclude oggi il Round Robin del Louis Vuitton Act 12 con Emirates Team New Zealand a punteggio pieno e Luna Rossa Challange con una sola sconfitta, solo terza Alinghi.
Prima divisione composta quindi dai neozelandesi, dagli italiani, dal defender svizzero e da BMW ORACLE Racing.

La seconda divisione vede Desafio Espanol 2007 seguito da Mascalzone Latino - Capitalia Team, a seguire Victory Challenge e Shosholoza.

La terza divisione è formata da Areva Challenge, + 39 Challenge, United Internet Team Germany e China Team.

Questa sera gli skipper leader di ogni divisione, sceglieranno l'avversario contro cui correre le semifinali. I due rimanenti team formeranno la seconda coppia del gruppo. Le semifinali si corrono al meglio di tre prove. I vincitori accedono alle finali; i perdenti accedono alle "petit final".

Flight 10

  • Match 4 Mascalzone Latino - Capitalia Team - BMW ORACLE Racing 0 - 1
  • Match 5 Luna Rossa Challenge - Team Shosholoza 1 - 0
  • Match 6 Emirates Team New Zealand - Alinghi 1 - 0
  • Match 1 Victory Challenge - Areva Challenge 1 - 0
  • Match 2 Desafio Espanol 2007 - China Team 1 - 0
  • Match 3 United Internet Team Germany - +39 Challenge 0 - 1

Flight 11

  • Match 1 Team Shosholoza - Mascalzone Latino - Capitalia Team 0 - 1
  • Match 2 Emirates Team New Zealand - BMW ORACLE Racing 1 - 0
  • Match 3 Luna Rossa Challenge - Alinghi 1 - 0
  • Match 4 Victory Challenge - Desafio Espanol 2007 0 - 1
  • Match 5 +39 Challenge - Areva Challenge 0 - 1
  • Match 6 China Team - United Internet Team Germany 0 - 1

La classifica finale:

  1. 11 Emirates Team New Zealand
  2. 10 Luna Rossa Challange
  3. 08 Alinghi
  4. 08 BMW ORACLE Racing
  5. 07 Desafio Espanol 2007
  6. 06 Mascalzone Latino - Capitalia Team
  7. 06 Victory Challange
  8. 03 Team Shosholoza
  9. 03 Areva Challange
  10. 03 +39 Challange
  11. 01 United Internet Team Germany
  12. 00 China Team

I "coglioni schifosi" dicono no e Silvio mette il broncio 27.06.06

Si era detto che la consultazione referendaria sarebbe risultata decisiva ai fini della tenuta dei due schiramenti e così è stato.
La schiacciante vittoria del no con il 61,3% dei suffragi e un'affluenza del 52,3% permette al governo Prodi di tirare un sospiro di sollievo e accelera la dissoluzione della Casa delle Libertà e la fine dell'era Berlusconi.

E poco importa se per Bossi il sì vince sopra la line del Po', scordandosi di Milano, della Valle d'aosta, di Venezia, di Torino e Piemonte, del Trentino Alto Adige e del Friuli Venezia-Giulia.
Come poco importa se l'Emilia Romagna viene considerata una regione del centro Italia e la Liguria un'isola.
Il popolo italiano si è espresso e l'ha fatto rigettando l'idea, questa sì indegna, di stravolgere la Costituzione per l'interesse di pochi.

E adesso chi è il coglione?

Crosspost su BlogFriends.

Inghilterra - Ecuador 1 - 0 25.06.06

Arbitro: DE BLEECKERE Frank
Partita 51 - Ottavi di finale
Stadio: Gottlieb-Daimler-Stadion

Gol:

  1. 60' BECKHAM David (ENG)

Statistiche:

  • Tiri in porta 4 - 3
  • Tiri 8 - 9
  • Falli 13 - 24
  • Calci d'angolo 5 - 7
  • Calci di punizione 2 - 0
  • Fuorigioco 3 - 6
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 3 - 3
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 49% - 51%

Cartellini gialli:

  1. 18' TERRY John (ENG)
  2. 24' VALENCIA Luis (ECU)
  3. 37' TENORIO Carlos (ECU)
  4. 67' DE LA CRUZ Ulises (ECU)
  5. 78' ROBINSON Paul (ENG)
  6. 82' CARRAGHER Jamie (ENG)

Formazione dell'Inghilterra:
01 ROBINSON Paul
03 COLE Ashley
05 FERDINAND Rio
06 TERRY John
08 LAMPARD Frank
09 ROONEY Wayne
15 CARRAGHER Jamie - al posto di - 11 COLE Joe (77')
16 HARGREAVES Owen
18 CARRICK Michael
19 LENNON Aaron - al posto di - 07 BECKHAM David (87')
20 DOWNING Stewart - al posto di - 04 GERRARD Steven (92+')

Formazione dell'Ecuador:
12 MORA Cristian
03 HURTADO Ivan
04 DE LA CRUZ Ulises
07 LARA Christian - al posto di - 20 TENORIO Edwin (69')
08 MENDEZ Edison
10 KAVIEDES Ivan - al posto di - 21 TENORIO Carlos (72')
11 DELGADO Agustin
14 CASTILLO Segundo
16 VALENCIA Luis
17 ESPINOZA Giovanny
18 REASCO Neicer

Migliore in Campo Budweiser: TERRY John (ENG)

Technorati Tags: , , , .

Un blogger al timone 22.06.06

RegataInizia oggi a Valencia il Louis Vuitton Act 12, penultimo atto prima della Louis Vuitton Cup e successivamente dell'America's Cup nel 2007.
Se quanto avete letto vi è totalmente oscuro, passo a spiegare.

L'America's Cup è il più antico trofeo sportivo del mondo e il più prestigioso per quanto concerne le regate veliche.
Tutto ha inizio il 22 Agosto 1851 quando 14 imbarcazioni del Royal Yacht Squadron britannico e lo schooner America, del New York Yacht Club, si sfidarono in un percorso attorno all'Isola di Wight per la Coppa delle Cento Ghinee (il reale costo del trofeo).
America trionfò con 20 minuti di distacco, aggiudicandosi la coppa, che era stata messa in palio per celebrare la prima esposizione universale di Londra, ribattezzandola America's Cup.

Da allora la coppa restò agli Stati Uniti fino al 1983, quando Australia II strappò il trofeo al defender Liberty.
L'America's Cup torno in mani americane quattro anni dopo grazie a Stars and Stripes '87 che schiacciò Kookaburra III.
Stati Uniti nuovamente sconfitti nel 1995, quando la coppa tornò in Oceania grazia alla superiorità dei neozelandesi di Black Magic sul defender Young America.
E lì vi resto sino al 2003, quando per la prima volta nella storia un challanger europeo riconsegno al Vecchio Continente la coppa dopo 152 anni di assenza.
Per la cronaca l'America's Cup di quell'anno terminò 5 a 0 in favore di Alinghi su Team New Zealand nelle imprevedibili acque di Auckland.

In oltre centocinquantanni di storia l'Italia si è distinta due volte con altrettanti challanger Il Moro di Venezia (1992) e Luna Rossa Challange (2003).

Spesso si fa confusione tra il torneo per scegliere lo sfidante (o challanger) ovvero la Louis Vuitton Cup (LVC) e la vera e propria America's Cup, che riguarda solo le regate tra il defender che detiene il trofeo e lo sfidante.

Dal 2004 si è deciso di sostenere degli Atti in avvicinamento alla Luoi Vuitton Cup 2007 e alla 32^ America's Cup.
Ogni Atto genera punti in base alla classifica dei miglior piazzamenti laureando alla fine di ciascun anno un Campione del Mondo America's Cup Class (ACC) e generando punti abbuono per la Louis Vuitton Cup 2007.

I Louis Vuitton Act si sono svolti a Marsiglia (2004), Valencia (2004 [2], 2005 [2], 2006 [3]), Malmo-Skane (2005 [2]), Trapani (2005 [2])

Campioni del Mondo America's Cup Class:

  • 2004 Emirates Team New Zealand
  • 2005 Alinghi

Gli sfidanti in acqua per il Louis Vuitton Act 12 (in ordine di ranking ACC):

  1. 22 Luna Rossa Challange (Italia) [LVC ranking: 3; Bonus points: 3; LVC points: 100]
  2. 21 Alinghi (Svizzera)
  3. 21 BMW ORACLE Racing (Stati Uniti d'America) [LVC ranking: 1; Bonus points: 4; LVC points: 103]
  4. 20 Emirates Team New Zealand (Nuova Zelanda) [LVC ranking: 1; Bonus points: 4; LVC points: 103]
  5. 14 Mascalzone Latino - Capitalia Team (Italia) [LVC ranking: 5; Bonus points: 2; LVC points: 59]
  6. 12 Team Shosholoza (Sud Africa) [LVC ranking: 9; Bonus points: 1; LVC points: 55]
  7. 12 Desafio Espanol 2007 (Spagna) [LVC ranking: 4; Bonus points: 3; LVC points: 69]
  8. 10 Vicory Challange (Svezia) [LVC ranking: 6; Bonus points: 2; LVC points: 56]
  9. 09 +39 Challange (Italia) [LVC ranking: 7; Bonus points: 2; LVC points: 54]
  10. 09 Areva Challange (Francia) [LVC ranking: 8; Bonus points: 1; LVC points: 52]
  11. 04 United Internet Team Germany (Germania) [LVC ranking: 10; Bonus points: 1; LVC points: 29]
  12. 02 China Team (Cina) [LVC ranking: 11; Bonus points: 1; LVC points: 13]

Il programma di oggi prevede due flight:
Flight 1

  • Match 1 Emirates Team New Zealand - China Team
  • Match 2 +39 Challenge - Victory Challenge
  • Match 3 Mascalzone Latino - Capitalia Team - Luna Rossa Challenge
  • Match 4 Alinghi - Areva Challenge
  • Match 5 United Internet Team Germany - BMW ORACLE Racing
  • Match 6 Team Shosholoza - Desafio Espanol 2007

Flight 2

  • Match 1 +39 Challenge - Emirates Team New Zealand
  • Match 2 Luna Rossa Challenge - China Team
  • Match 3 Victory Challenge - Mascalzone Latino - Capitalia Team
  • Match 4 Alinghi - United Internet Team Germany
  • Match 5 BMW ORACLE Racing - Team Shosholoza
  • Match 6 Areva Challenge - Desafio Espanol 2007

Buon vento a tutti!

Technorati Tags: , , , .

Svezia - Paraguay 1 - 0 15.06.06

Arbitro: MICHEL Lubos
Gruppo B
Stadio: Olympiastadion

Gol:

  1. 89' LJUNGBERG Freddie (SVE)

Statistiche:

  • Tiri in porta 10 - 3
  • Tiri 17 - 16
  • Falli 19 - 15
  • Calci d'angolo 6 - 3
  • Calci di punizione 1 - 1
  • Fuorigioco 3 - 1
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 3 - 5
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 57% - 43%

Cartellini gialli:

  1. 03' CANIZA Denis (PAR)
  2. 14' LINDEROTH Tobias (SVE)
  3. 48' LUCIC Teddy (SVE)
  4. 51' ACUNA Roberto (PAR)
  5. 54' NUNEZ Jorge (PAR)
  6. 60' ALLBACK Marcus (SVE)
  7. 74' PAREDES Carlos (PAR)
  8. 85' BARRETO Edgar (PAR)

Formazione della Svezia:
01 ISAKSSON Andreas
03 MELLBERG Olof
04 LUCIC Teddy
05 EDMAN Erik
06 LINDEROTH Tobias
07 ALEXANDERSSON Niclas
09 LJUNGBERG Freddie
11 LARSSON Henrik
17 ELMANDER Johan - al posto di - 16 KALLSTROM Kim (86')
18 JONSON Mattias - al posto di - 21 WILHELMSSON Christian (68')
20 ALLBACK Marcus - al posto di - 10 IBRAHIMOVIC Zlatan (46')

Formazione del Paraguay:
22 BOBADILLA Aldo
02 NUNEZ Jorge
04 GAMARRA Carlos
05 CACERES Julio Cesar
08 BARRETO Edgar - al posto di - 06 BONET Carlos (81')
10 ACUNA Roberto
13 PAREDES Carlos
18 VALDEZ Nelson
19 DOS SANTOS Julio - al posto di - 16 RIVEROS Cristian (62')
20 LOPEZ Dante - al posto di - 09 SANTA CRUZ Roque (63')
21 CANIZA Denis

Migliore in Campo Budweiser: LJUNGBERG Freddie (SWE)

Technorati Tags: , , , .

Inghilterra - Trinidad & Tobago 2 - 0 15.06.06

Arbitro: KAMIKAWA Toru
Gruppo B
Stadio: Frankenstadion

Gol:

  1. 83' CROUCH Peter (ENG)
  2. 91+' GERRARD Steven (ENG)

Statistiche:

  • Tiri in porta 8 - 3
  • Tiri 23 - 7
  • Falli 15 - 19
  • Calci d'angolo 7 - 3
  • Calci di punizione 0 - 0
  • Fuorigioco 2 - 2
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 1 - 5
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 62% - 38%

Cartellini gialli:

  1. 18' THEOBALD Densill (TRI)
  2. 19' WHITLEY Aurtis (TRI)
  3. 46+' JONES Kenwyne (TRI)
  4. 47' HISLOP Shaka (TRI)
  5. 56' GRAY Cyd (TRI)
  6. 64' LAMPARD Frank (ENG)

Formazione dell'Inghilterra:
01 ROBINSON Paul
03 COLE Ashley
04 GERRARD Steven
05 FERDINAND Rio
06 TERRY John
07 BECKHAM David
08 LAMPARD Frank
09 ROONEY Wayne - al posto di - 10 OWEN Michael (58')
19 LENNON Aaron - al posto di - 15 CARRAGHER Jamie (58')
20 DOWNING Stewart - al posto di - 11 COLE Joe (75')
21 CROUCH Peter

Formazione del Trinidad & Tobago:
01 HISLOP Shaka
05 SANCHO Brent
06 LAWRENCE Dennis
07 BIRCHALL Christopher
08 GRAY Cyd
09 WHITLEY Aurtis
11 EDWARDS Carlos
13 GLEN Cornell - al posto di - 15 JONES Kenwyne (70')
14 JOHN Stern
16 WISE Evans - al posto di - 18 THEOBALD Densill (85')
19 YORKE Dwight

Migliore in Campo Budweiser: BECKHAM David (ENG)

Technorati Tags: , , , .

Gli stadi FIFA World Cup 2006: AWD-Arena 12.06.06

Situato a Hannover ha una capacità totale di 44.652 posti a sedere.

Ospiterà 5 partite del mondiale:

  • 12/06 Italia - Ghana
  • 16/06 Messico - Angola
  • 20/06 Costa Rica - Polonia
  • 23/06 Svizzera - Corea del Sud
  • 27/06 Ottavi di finale 1H - 2G

Lo Hannover 96 è la squadra di casa.

Technorati Tags: , , , .

Gli stadi FIFA World Cup 2006: Allianz Arena Stadion 08.06.06

Situato a Monaco di Baviera ha una capacità totale di 66.016 posti a sedere.

Ospiterà 6 partite del mondiale:

  • 09/06 Germania - Costa Rica
  • 12/06 Tunisia - Arabia Saudita
  • 16/06 Brasile - Australia
  • 21/06 Costa d'Avorio - Serbia Montenegro
  • 24/06 Ottavi di finale 1A - 2B
  • 01/07 Semifinale W59 - W60

In questo stadio si svolgerà la partita inaugurale del mondiale.
Bayern Monaco e Monaco 1860 sono le squadre di casa.

Technorati Tags: , , , .

Il terzo segreto 27.05.06

La copertina del libro di Steve BerryIl Terzo Segreto di Steve Berry porta il lettore, ancora una volta, tra gli intrighi del Vaticano.
Un Vaticano però, va detto, davvvero poco credibile.

La storia, che non riesce mai a decollare, ruota intorno al terzo segreto di Fatima e si svolge tra l'Oltretevere, Romania, Germania e Medjugorie.
I personaggi solo abbozzati e gli intrighi davvero poco credibili, per non dire poi del finale riducono sensibilmente la potenza che questo libro poteva avera.
Gli ingredienti c'erano tutti, storie d'amore, omicidi, segreti capaci di cambiare il mondo, l'interesse per la Chiesa post Dan Brown anche. Cos'è mancato?
Probabilmente proprio Berry.

Peccato.
In definitiva un libro che si fa leggere, sempre che non abbiate troppe pretese.
Adatto giusto a chi passa ore in treno da pendolare. Un romanzo che mi ha fatto rivalutare (e di molto) "Il codice Da Vinci".
Il che è tutto dire...

Technorati Tags: , .

Nuotare da solo 18.04.06

Marketing virale.
Si immaginava, oggi ne abbiamo avuto la conferma.
E così, dopo un mese in cui metà blogosfera si è interrogata su chi fosse il misterioso "novenovembre" (aka "NS"), si è giunti alla conclusione dell'enigma.

Ora immaginatevi i Nadàr Solo, un gruppo con un album autoprodotto in uscita tra qualche settimana, una blogosfera sempre aperta a nuove sfide, la voglia di far parlare di se e poche risorse finanziarie.
Non poteva che uscirne uno dei più azzeccati tentativi di viral marketing degli ultimi tempi.

Technorati Tags: , , , .

Prevedere il futuro tra le fiamme dell'alloro 18.12.11

Figurante al Confuoco di Savona

Il tradizionale rito del Confuoco a Savona.

Molto fumo, molto vento e una fiamma che a fatica sale dritta. La previsione è un 2012 transitorio con outlook positivo.

Sassuolo come Los Angeles? 28.02.06

Basta con questa illegalità diffusa e basta con la strisciante impunibilità che da troppi anni serpeggia in Italia.
Loro hanno sbagliato. E' giusto che si assumino le loro responsabilità e che paghino. Duramente.

Ma basta soprattutto con la "difesa a prescindere".
Atti come quelli fanno solo male all'Arma e a tanti carabinieri onesti che tutti i giorni richiano la vita per proteggerci.

Per cui da un paese serio mi aspetterei punizioni più severe e meno demagogiche raccolte di firme.
E adesso dimostratemi che l'Italia è ancora un paese serio.

Technorati Tags: , , .
Crosspost su BlogFriends.

Google Local sui cellulari 21.02.06

Se siete patiti di Google Earth e non potete fare a meno di Google Local?
Adesso c'è l'applicazione che fa per voi e che vi seguirà ovunque.

E' la versione di Google Local per cellulari.
Local fo mobile. Chiaramente in beta.
Si tratta di una piccola applicazione Java, scaricabile gratuitamente accedendo al sito wap "google.com/glm".

Una volta caricata sul vostro cellulare l'applicazione non vi farà rimpiangere nessuno dei due software maggiori.
Local for mobile è infatti completa di vista satellitare o mappe stradali, campo di ricerca, zoom, calcolo e visualizzazione dei percorsi.

La risoluzione è ottima e il peso delle immagini relativamente contenuto, come contenuto è il tempo di download di ogni segmento.
E' consigliabile tuttavia avere una connessione UMTS.

Technorati Tags: , , , , .
Crosspost su Rhadamanth.net Weblog, Voice over IT.

Morire per le esibizioni di un minus habens 18.02.06

Calderoli (Lega Nord)Calderoli?
Nominiamolo immediatamente console a Bengasi.

Un padano duro e puro come lui saprà di certo assumersi le sue responsabilità di fronte ai libici e al mondo musulmano.
Magari, tanto per fargli compagnia, trasferiamo anche Maroni e Borghezio.

 

Technorati Tags: , , .
Crosspost su BlogFriends.

Il blog dei calci rotanti 29.01.06

Hard Reset segnala il blog di Chuck Norris.
Vi assicuro che non è quello che vi aspettate.

Da leggere. Ogni singolo post.

Technorati Tags: , .

Proverbi liguri (-13) 12.12.05

Doppo cent'anni l'ægua a torna a-o sô moin
Dopo cento anni l'acqua ritorna al suo mulino.

Calendario dell'Avvento 2005: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11

Technorati Tags: , , .
Crosspost su GBC.

Il Giro di Padania nel caos 07.09.11

Savona si rivolta al passaggio del Giro di Padania in Liguria. Un enorme tricolore sventola dalla Torretta, simbolo della città, affisso dalla giunta comunale.
Decine di persone hanno impedito il passaggio della corsa lungo via Gramsci a ridosso della Vecchia Darsena, costringendo gli organizzatori a deviare più volte il percorso. I manifestanti hanno poi cercato di sfondare anche il cordone della polizia in via Paleocapa.

Ciclisti sperduti sulle alture e il secondo poliziotto in due giorni investito da una macchina dell'organizzazione completano il quadro di questa farsa voluta dalla Lega Nord, con il beneplacito della federazione ciclistica italiana.

Russia e musica 08.03.05

Una sentenza russa ha sancito che la distribuzione di musica "pirata" in formato digitale è totalmente legale.
La decisione del tribunale scagiona quindi AllofMp3 e Mp3search dalle accuse dell'International Federation of the Phonographic Industries (IFPI).

La motivazione della sentenza è che la distribuzione di musica "pirata" in formato digitale è assolutamente legale in quanto la legislazione russa impone vincoli alla pirateria solo se attuata su supporti fisici.

I due siti denunciati dalla IFPI vendono brani musicali a pochi centesimi senza accordi preventivi con le major musicali.

Ancora una volta viene dimostrata sia l'inadeguatezza delle legislazioni statali in materia sia l'inutilità del pugno duro voluto dalle major.

L'industria discografica a quanto pare deve ancora capire che la repressione non è il modo giusto per tutelare il settore.
Il problema è e rimane la politica dei prezzi effettuata.
Attendo senza fiducia.

Brevetti software 07.03.05

E così alla fine il Consiglio Europeo ha promosso il testo sui brevetti software rimandandolo in Parlamento.
Il Parlamento Europeo, accogliendo il dibattito tra i sostenitori e i detrattori dei brevetti relativi ai software, aveva proposto una rivisitazione del testo.

Questa rivisitazione è stata negata dalle motivazioni che fanno da supporto alla documentazione della decisione del Consiglio.

Uno schiaffo in faccia al Parlamento Europeo e un attrito tra lo stesso e la Commissione Barroso.

Adeso, entro tre mesi, il Parlamento dovrà esprimersi sul testo ri-proposto ed in tale sede si assisterà all'adozione ufficiale del provvedimento.
Si attendono scintille.
I brevetti software potrebbero creare pesanti ripercussioni economiche in Europa a tutto vantaggio di multinazionali americane e dei paesi asiatici.

Non solo lo scontro istituzionale tra Commissione, Consiglio e Parlamento è duro. Starà agli europarlamentari far vedere quanto le istituzioni democraticamente elette dagli europei funzionano.

Festival 02.03.05

Me lo sono perso.
E' grave?

Regali, regali, regali... 06.12.04

Pomeriggio di regali in una città festosa decorata dalle luminarie natalizie.

Stranamente quest'anno abbiamo iniziato le cose per tempo senza ridurci al 24 sera.
Non abbiamo ancora finito, ma siamo a buon punto.

Cq si è lanciata sui libri. Oggi ne ha comprati ben tre: "Il Codice Da Vinci" di Dan Brown (di cui ho scoperto verrà prodotto anche un film), "Omero, Iliade" di Baricco e un libro di Manfredi della saga della legione.

Gli acquisti a fine giornata ammontano a sette pacchetti. Era da EuroDisney che non tornavamo a casa così carichi.

Eravamo comunque gli unici pieni di nastrini, carte luccicanti e sacchettini decorati con alberi di natale, in mezzo ad una folla di gente appiccicata alle vetrine, ma senza niente in mano.

Forse quest'anno siamo stati davvero troppo precipitosi...

Il giorno del Confuoco 19.12.10

La città di Savona si è svegliata sotto un cielo nuvoloso con una temperatura di 2 gradi, destinati ad accompagnare il Confuoco di quest'anno.
L'assenza di vento è un buon segno perché la fiamma si sviluppi alta e dritta dalla pira di alloro.

A un'ora dalla partenza del corteo storico medievale gustatevi le foto dell'anno scorso.

Figurante al Confuoco di Savona
[9:55] Il corteo si prepara in piazza del Brandale diretta qui. Si è alzato il vento. Si parte a minuti alla volta di via Pia.

La giara di ceramica
[10:39] Attraversata via Pia il corteo lascia la città medievale per percorrere l'ottocentesca via Paleocapa. A metà corteo la giara di ceramica ideata da Torido Mazzotti, foggiata da Claudio Mandaglio e dipinta da Michi Rastello è stata realizzata presso la Casa Fabbrica Museo G.Mazzotti 1903 di Albissola Marina.

[10:52] Il corteo raggiunge piazza Sisto IV. La pira di alloro è pronta. Spunta un timido sole. I figuranti si posizionano attorno alla pira d'alloro e il sindaco saluta la cittadinanza in lingua ligure.

La giara di ceramica
[11:02] Freddo intenso - il termometro continua ad essere fissato sui 2 gradi - e vento, ma è un vento buono. La fiamma dell'alloro sale dritta e alta.
Buon auspicio per un ottimo 2011.

[13:00] Le foto del Confuoco 2010.

Aspettando il Confuoco 18.12.10

Il Confuoco a Savona

Domani questo blog (e su Twitter) seguirà in diretta l'evento di Savona a partire dalle 10 da piazza del Brandale e lungo le vie del centro medievale e ottocentesco, seguendo il percorso del corteo storico, fino all'accensione della pira in piazza Sisto IV.

Il Confuoco (O Confêugo;go - Cunfögu - Confeugo nelle diverse declinazioni in ligure) è un'antica manifestazione culturale e religiosa della Liguria celebrata tradizionalmente il fine settimana che precede il 25 dicembre. Sabato a Genova e domenica a Savona.
Evento storico legato alla Repubblica di Genova, viene ancora oggi commemorato anche in altri comuni liguri anticamente sede di podesterie e capitaneati. Pietra Ligure, Varazze, Arenzano, Uscio, Recco, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Chiavari, Lavagna e Riva Trigoso (Sestri Levante).

La tradizione nacque a Genova, come attestano alcune fonti storiche, nei primi anni del XIV secolo anche se molto probabilmente tale usanza storica risale a tempi più antichi. Nata per omaggiare la massima carica del Comune, il podestà, e in seguito della Repubblica di Genova (i Capitani del popolo e dal 1339 il doge) la cerimonia popolare consiste nel donare all'autorità pubblica un grosso tronco d'alloro coperto da rami e adornato di nastri bianchi-rossi, i colori del vessillo della Repubblica, e nella relazione dei diversi problemi cittadini ai quali l'amministrazione locale deve porre rimedio.

La commemorazione storica vuole che sia il Consiglio degli Anziani per Savona e per Genova l'abate del popolo (il rappresentante delle tre podesterie del Bisagno, del Polcevera e di Voltri) o il governatore di una zona della città ad officiare tale manifestazione.

Il confuoco fu celebrato annualmente fino al 1499 quando fu abolito durante la dominazione francese del re Luigi XII; ripristinato nel 1530 fu nuovamente soppresso dal Senato della Repubblica di Genova il 30 dicembre del 1637 poiché, secondo il testo del senato, causava gran confusione e una grave spesa per la popolazione della val Bisagno.
La cerimonia, celebrata in seguito con toni minori e più in forma "privata", fu comunque eseguita fino al 24 dicembre 1796 dove l'ultimo abate di San Martino di Struppa, Antonio Bazzorao, consegnò l'augurio di inizio d'anno al doge. Storicamente fu l'ultimo omaggio alla massima carica repubblicana poiché il 22 maggio del 1797 la nuova dominazione francese di Napoleone Bonaparte decretò la soppressione della Repubblica di Genova e della manifestazione popolare.

Terremoto 25.11.04

SismografoMi ero appena seduto quando, intorno a mezzanotte, il palazzo ha incominciato a ondeggiare e il lampadario a muoversi.

Il tutto è durato appena tre, quattro secondi, anche se sul momento mi sono parsi molti di piu'

Per la cronaca, il sisma, superiore al quinto grado della scala Richter, e' stato rilevato nel bresciano con epicentro a soli 8Km. Si segnalano alcuni danni e qualche ferito dovuto soprattutto al panico.

Premi Nobel per la chimica e la medicina 07.10.04

Cerimonia per la consegna dei premi NobelIl premio Nobel per la chimica 2004 è stato assegnato agli israeliani Aaron Ciechanover e Avram Hershko e all'americano Irwin Rose per gli studi sulle scomposizione delle proteine.

E' ora possibile comprendere a livello molecolare come le cellule controllano certi processi centrali scomponendo determinate proteine e non altre. I tre biochimici hanno scoperto il cosiddetto "bacio della morte", un marcatore per le proteine, che contribuisce a spiegare il sistema immunitario.

Ciechanover ed Hershko sono dell'Istituto di Tecnologia di Haifa e Rose dell'Università della California.

Il "decadimento regolato proteico" da loro scoperto verso la fine degli anni Settanta, inizi anni Ottanta, regola processi come la separazione delle cellule, la riparazione del Dna, la qualità della produzione di nuove proteine e parti importanti del sistema immunitario.

Il premio Nobel per la Medicina è stato invece assegnato a Richard Axel della Howard Hughes Medical Institute (Columbia University New York) e Linda B. Buck della Fred Hutchinson Cancer Research Center (Seattle) per gli studi sui ricettori dell'odore e l'organizzazione del sistema olfattivo.

Il premi Nobel per la Pace verrà assegnato l'8 Ottobre, quello per la Letteratura oggi e per l'Economia l'11 Ottobre.

Scontri nella maggioranza per la Finanziaria 07.10.04

Pier Ferdinando CasiniPier Ferdinando Casini ha annunciato lo stralcio di 17 provvedimenti che erano già stati individuati dalla commissione Bilancio di Montecitorio come estranee alla manovra. Nonostante il commento del vicepremier Gianfranco Fini ("Una decisione autonoma") il fatto che la richiesta di stralcio sia stata avanzata dal presidente della commissione Bilancio, Giancarlo Giorgetti, rappresenta una incrinatura di quella doverosa compattezza che la maggioranza deve avere nel sostenere in Parlamento un provvedimento che è stato approvato all'unanimità dal governo.

Il presidente della Camera infatti ha approvato tutte le proposte della commissione Bilancio guidata dal leghista Giancarlo Giorgetti (ridotto i fondi per il museo della Shoah, quelli per la bonifica dell'area delle acciaierie di Genova-Cornigliano e il provvedimento che prevede la possibilità di scaricare i libri scolastici gratuitamente da internet per alleviare i costi delle famiglie e che sarebbe dovuto entrare in vigore dal prossimo anno scolastico, i fondi per la bonifica dell'area di Sesto San Giovanni, e il progetto che disciplina la possibilità per la società per lo sviluppo dell'arte, della cultura e dello spettacolo (ARCUS spa) di disporre di una quota delle risorse destinate alle infrastrutture).

Sono il nuovo moderatore referente per it.comp.www.html 08.10.04

Prendo in mano la moderazione di it.comp.www.html continuando nella politica che finora ho attuato. Velocità, trasparenza ed equità nel moderare i post.

Il manifesto del gruppo è stato ampliato e modificato e sarà mio primario compito far sì che questi cambiamenti siano indolore per chi ha voglia di confrontarsi su questo newsgroup.

L'e-mail della moderazione è rhadamanth_nemes (at) hotmail.com.

[DOC] Dizionario di usenet v. 1.1 07.10.04

Screenshot di 40tude DialogUltimata la versione del documento Dizionario di usenet. decine di acronimi, definizioni, abbreviazioni e lemmi per capire e farsi capire sui newsgroup. Il dizionario è disponibile sui seguenti newsgroup: it.faq e it.news.aiuto.

Nonché sul sito dei Rhadamanth Labs (http://www.rhadamanth.net) alla pagina doc_usenet.php (sezione Comunicare); dove fra l'altro è possibile visionare le versioni in formato .pdf, .txt, .doc e .rtf. Segnalo a margine anche il cambio di denominazione di un altro documento sempre legato a usenet, ovvero [DOC] Header: come leggerli disponibile sempre sul sito dei Rhadamanth Labs nella stessa sezione alla pagina doc_header.php e alla scadenza del documento anche sui newsgroup it.faq e it.news.aiuto.

Le Duecentottanta e Due Notti 05.10.04

Copertina di 'Le Mille e Una Notte'Le Mille e Una Notte? No! Soltanto 282.

La prima traduzione, di un volume di racconti che aveva ricevuto dalla Siria, fu pubblicata dall'orientalista francese Antoine Galland nel 1704. Fu un successo straordinario. Altri sei volumi seguirono fino al 1709 e poi ancora quattro, di cui l'ultimo uscì addirittura due anni dopo la morte di Galland.

L'Oriente veniva fuori da quelle descrizioni come il regno dei sensi, la donna orientale era quanto ci poteva essere di più sensuale. La febbre d'Oriente colpiva l'Europa. Augusto il Forte (costruì un giardino alla turca a Dresda), Mozart (il Ratto dal Serraglio), Delacroix (dipinti di harem conschiave seminude in pose lascive), Goethe (componimento del Divano occidentale-orientale). Anche la letteratura si riempì di libri d'avventure sull'Oriente, sui suoi misteri e sulle suo arti.

Gli europei erano tentati di far ricadere sull'Oriente la decadenza, le fantasie, i sogni e i tabù dell'Occidente. Antoine Galland, archivista che aveva tentato senza molto successo di salire la scala sociale ed accreditarsi come diplomatico, capì che l'Oriente poteva essere la sua via per il successo e per trecento anni ha plasmato la nostra immagine di quei luoghi. Mille e Una Notte, come si sa, la somma di quelle notti in cui Sharazad, la più bella e la più saggia delle figlie del vizir, racconta al re Shahriyar una novella e quando arriva l'alba la interrompe sul momento culminante, e in questo modo ha salva la vita. Il re, curioso di conoscere la fine, rinvierà l'esecuzione all'indomani.

Shahriyar, re di Persia e delle Indie, per punire la moglie infedele aveva infatti deciso di vendicarsi non solo sulla moglie (cui fece subito tagliare la testa) ma su tutte le donne. Ogni sera ne sceglieva una per farla poi decapitare al mattino. Sharazad riuscì però ad intrattenerlo per mille e una notte finché il re cambiò idea e la prese in sposa.

Questo è quanto si sapeva sino ad oggi, ma adesso la storia risulta differente e soprattutto scritta in Occidente. Basandosi sulla edizione del 1984 dell'iracheno Muhsin Mahdi, professore a Harvard, Claudia Ott ha tolto alle Mille e una Notte tutti gli strati sovrapposti, riscoprendo l'originale: non 1001 novelle ma solo 282. Niente Aladino e la sua lanterna, nessun Sinbad il marinaio, via Ali Baba e i quaranta ladroni e altre 719.

Tutte queste infatti, ci dicono Muhsin Mahdi e Cladia Ott, erano state aggiunte di suo pugno da Antoine Galland. Visto il successo, e per suggerimento dell'editore, si era preoccupato meno del testo originale e più del gusto dei salotti francesi dell'epoca. Aveva cominciato a esaltare i momenti più esotici del racconto, tralasciando gli altri.

L'esotismo era evidentemente un modo per far entrare nelle case borghesi l'erotismo. Finì per creare un prodotto che rispondeva soprattutto ai cliché che l'Occidente si faceva dell'Oriente. Un cliché durato per trecento anni.

40tude Dialog 05.10.04

Home page di 40tude DialogSe siete alla ricerca di un software che sia un ottimo newsreader e un mailreader notevole 40tude Dialog (meglio conosciuto come Dialog) potrebbe essere la vostra soluzione.

Iniziamo col dire che 40tude Dialog è un newsread evoluto, dove per evoluto presuppongo un software che segua le RFC in materia di trasmissioni di dati su usenet e che in definitiva rispetti gli standard per i newsreadear usenet.

Dialog è inoltre un newsreader scriptabile, ovvero attraverso apoositi script è possibile ampliarne o modificarne le funzioni.

E' un prodotto freeware, se usato per uso personale e non commerciale, anche se ovviamente Markus Mönnig (l'autore) non si offende se versate un contributo.

Ha un eccellente supporto unicode (us-ascii, utf-7, utf-8, iso-8859-1 to iso-8859-10, iso-8859-13 to iso-8859-16, koi8-r, koi8-ru, koi8-u, big5, big5-hkscs, gb2312, hz-gb-2312, gb18030, euc-cn, euc-jp, euc-kr, euc-tw, iso-2022-jp, jis-x0201, shift_jis, cp1250, cp1251, cp1252, cp1253, cp1254, cp1255, cp1256, cp1257, cp1258, cp850, cp862, cp866, cp874, cp932, cp949, cp950, cp1133, johab, x-mac-ukraine, x-mac-turkish, x-mac-thai, x-mac-romania, x-mac-roman, x-mac-iceland, x-mac-hebrew, x-mac-greek, x-mac-cyrillic, x-mac-croatian, x-mac-arabic, x-mac-ce). L'interfaccia grafica è estremamente personalizzabile. Permette di colorare e segnare post e thread e testo degli articoli. Supporta X-Face.

Ha un supporto multiserver e multi identità.Punteggi e filtri avanzati. Ha un notevole supporto per i file binari. Il visualizzatore interno supporta i seguenti formati (*.png, *.jpg, *.tif, *.bmp, *.rle, *.dib,*.psd, *.pdd, *.psp, *.fax, *.bw, *.rgb, *.rgba, *.sgi, *.cel, *.pic, *.tga, *.vst, *.icb, *.vda; *.win, *.pcx, *.pcc, *.ppm, *.pgm, *.pbm, *.cut, *.pal, *.pal, *.rla, *.rpf).

E' possibile impostare shortcuts da tastiera e movimenti mouse per controllare e generare gli eventi. Supporta i tag lines, gestisce firme multiple e molto altro ancora. Cosa si può desiderare di più?

Il giro della Riviera delle Palme - Percorsi ciclabili in Liguria 09.08.10

Percorso ciclabile della Savona - Borghetto - Savona 69,1 km

Savona - Borghetto - Savona 69,1 km

Tipico percorso da fine settimana. Poco più di 69 chilometri percorrendo l'Aurelia lungo la costa della Riviera delle Palme.

Un percorso veloce che prevede solo pochi strappi nell'attraversamento di Torre del Mare a Bergeggi e durante la strada panormaica scavata nella roccia tra Noli e Varigotti (Finale Ligure).

Le strade sono in gran parte a carreggiata larga. Molti punti permettono la doppia fila.
A Savona è presente un lungo tratto di pista ciclostradale in via Nizza.
Occhio alle possibili raffiche di vento forte tra la fine di Porto Vado (Vado Ligure) e Bergeggi.

Variazioni al percorso prevedono giri più corti, arretrando il punto intermedio a Pietra Ligure o Finale Ligure.

Partenza

Negozio Olmo. Corso Vittorio Veneto. Savona.

Partenza del percorso

Punto intermedio

Rotonda di via IV Novembre. Borghetto Santo Spirito.

Punto intermedio del percorso

Arrivo

Corso Colombo. Savona.

Arrivo del percorso

Durata del percorso

2 ore e 45 minuti. Media 25 km/h.
2 ore e 18 minuti. Media 30 km/h.
1 ora e 58 minuti. Media 35 km/h.
1 ora e 43 minuti. Media 40 km/h.

Punto più basso del percorso

Livello del mare.

Punto più elevato del percorso

Torre del Mare (a/r). Bergeggi. 60 metri slm.

Piste ciclabili

Via Nizza (a/r). Savona.

Criticità

Finale Ligue. Via Torino, tra salita del Grillo e rotonda di via Mazzini. Strada stretta, molto trafficata. In discesa per chi viene da Savona.

Pietra Ligure. Rotonda tra via Aurelia e via Messina (a/r). Carreggiata limitata, rotonda in salita per chi viene da Savona.

Sto con McDonald's, ma anche con la panissa 28.04.10

Si sa il rapporto tra junk food e slow food è da sempre complicato dalle peggiori chiusure ideologiche al limite della guerra di religione. Negli ultimi decenni la battaglia si è spostata anche nel campo della politica.
Chiarirsi sul concetto di "sostenibilità", "territorio", "tradizioni culinarie", "biodiversità" ed "ecosistemi agricoli" diventa fondamentale se vogliamo coniugare salute e piaceri della tavola.
Abbandonare le ristrette visioni ideologiche forse aiuterà ad impugnare meno torce e forconi contro i fast food e a difendere la proverbiale qualità alimentare del made in Italy con meno paraocchi.
La qualità non stà da una parte sola. Metanolo, formaggi avariati riciclati e mozzarelle di bufala contaminate doc vi fanno suonare dei campanelli?
Sul tema si interroga Antonio Pascale, commentando il saggio di Luca Simonetti "L'ideologia di Slow Food".

Aggiungerei solo una chiosa: il mondo muta, per fortuna. E non esistono prodotti e tradizioni immutabili. A noi piace credere nei prodotti tipici, come risultati di antichissime tradizioni. Ma sono mitologie. Di stampo creazioniste. E fatte proprie dalla Lega. Che ha inventato, lo sappiamo, un territorio che mai è esistito solo per ragioni di marketing politico. La tristezza è che su molti aspetti la sinistra ha preparato questa tendenza, inventando una tradizione alimentare – e i mores conseguenti – che non esisteva. Andando sul pratico, il pomodoro Pachino è un prodotto tipico, da tempo immemorabile coltivato sulla costa siciliana da bravi contadini arcaici e incorrotti, oppure è un'ottima cultivar ottenuta da un incrocio ottenuto in Israele e arrivato in Sicilia negli anni '80?
La seconda che ho detto. E il pomodoro Pachino ha sconvolto le tradizioni locali, i mores, ecc, o ha creato nuove opportunità e dunque dobbiamo ringraziare anche i genetisti che in laboratorio hanno realizzato quella cultivar? Non è che questo discorso sulle tradizioni alle fine riguarda pure i nostri migranti? Loro, arrivando in Italia, sconvolgono o non sconvolgono i mores? Tra l'altro sono i principali consumatori di fast food o di kebab. E ci credo, costano poco. Che si fa in questi casi? Si mettono barriere? Si grida al barbaro consumista e omologato? Insomma, l'ideologia di Slow Food non sembra diversa dalle tante che ci circondano, e che si basano tutte su un trucco: contestare la modernità e i prodotti da questa ottenuti e nello stesso tempo sfruttarne i vantaggi.

Scrive Luca Simonetti:

Nel "sistema" di Slow Food hanno grande importanza la critica dell'agricoltura industriale e l'elogio di quella "tradizionale". Innanzitutto, la storia dell'agricoltura occidentale viene vista dal movimento come un graduale ma continuo, e da ultimo rapidissimo e inarrestabile, passaggio dalla "naturalità" all'"innaturalità". Purtroppo però il concetto di "naturalità", applicato all’agricoltura, risulta quanto mai problematico. Se, infatti, la "storia dell’agricoltura è stata la storia dell’umanità fino al diciannovesimo secolo", è inevitabile concluderne che l'agricoltura è – come molte altre attività umane – un intervento artificiale sulla natura, una modifica di questa, magari anche una violenza. Qualcosa di profondamente innaturale, dunque; e la consapevolezza dell’intrinseca artificialità dell’agricoltura è costante nella cultura occidentale. [...]
Questo non vuol dire, naturalmente, che siccome ogni attività agricola è "innaturale" ognuna è lecita: significa però che la "naturalità" non può rappresentare il discrimine tra ciò che in agricoltura si può e non si può fare, proprio perché la naturalità, in agricoltura, non esiste. Viceversa, per Slow Food l'agricoltura sarebbe divenuta "innaturale" sono in tempi assai recenti: precisamente con la green revolution, cioè col trionfo della chimica (fertilizzanti, pesticidi) e degli "input estranei agli ecosistemi millenari", e con la rinuncia a coltivare e allevare solo le "varietà e le razze autoctone", che, in quanto "inserite nell'ecosistema che le ha viste nascere ed evolvere, sono la garanzia di mantenimento di quell’ecosistema". La verità è che non esistono prodotti agricoli "ben inseriti negli ecosistemi originali", per la semplice ragione che non esistono "ecosistemi agricoli originali".

Entrando a gamba tesa annuncio che questo blog appoggia la petizione per l'apertura di un McDonald's nella Vecchia Darsena a Savona.
Appoggia altresì la diffusione dei panini con le fette (di panissa, n.d.r.).

La Processione del Venerdì Santo a Savona 03.04.10

La Processione del Venerdì Santo a Savona

La cassa del XVII secolo "Cristo cade sotto la croce" nella tradizionale Processione del Venerdì Santo a Savona.

Bike sharing a Savona 24.02.10

Al via, entro fine marzo, il servizio Savona Bike Sharing che andrà ad arricchire l'offertà di mobilità sostenibile del comune ligure.

Non mi dimetto resto ai miei posti 23.02.10

Quello di sindaco di Loano e quello di presidente della provincia di Savona.
Già indagato nella vicenda delle firme false per la lista elettorale del PdL nelle elezioni provinciali e ora nuovamente indagato per violenza privata, Angelo Vaccarezza uomo-del-fare, si tiene ben stretto la sua poltrona. Anzi due.

Vaccarezza for president 22.02.10

Il presidente della mia provincia, tra le altre, è indagato anche per violenza privata.

Tra via Stalingrado e via Gramsci 16.12.09

Succede che qui a Savona, nell'anfiteatro della Vecchia Darsena, nascerà tra non molto una nuova piazza che si è deciso di intitolate a Guido Rossa, il sindacalista ucciso dalle BR. Adiacente a via Gramsci.
Ieri l'assessore ai lavori pubblici Tuvé - IdV - ha posto la stupida obiezione che segue.

Il punto è che di fatto, come succede per tutte le piazze, finirà per essere solo Piazza Rossa – chiarisce Tuvé – e così il significato nobile che noi come Comune abbiamo voluto dare, per ricordare la storia e il sacrificio di un grande sindacalista caduto per la libertà, finirà per essere brutalizzato e sembreremo una città antistorica che continua ad inneggiare all'ex Unione Sovietica e al suo simbolo, la piazza Rossa di Mosca.

Sfidare il vento 12.10.09

Manifestazione di aquiloni a Savona

La manifestazione One Sky One World a Savona.

Via Lens on Riviera.

La Cappella Sistina di Savona 08.09.09

La Cappella Sistina di Savona

In via del tutto straordinaria la Cappella Sistina di Savona ha aperto le porte fuori dall'orario di visite, concedendomi in esclusiva qualche scatto in libertà.

Political divide 07.07.09

Appuntamento per domani pomeriggio, alle 17:30 nel Campus di Savona, per il talk su politica e comunicazione al tempo dei nuovi media.
L'incontro è organizzato da Roberta Milano. Conduce le danze Antonio Sofi.

Piacevoli sorprese 08.06.09

Dopo un parto lungo 25 ore l'ultima scheda scrutinata regala un responso inatteso, la Provincia di Savona andrà al ballottaggio.
Il super favorito Vaccarezza (PdL) non riesce a sfondare la soglia del 50% più uno, dopo una drammatica campagna elettorale.
E Boffa (PD) può tornare a sperare.

Riammessi 28.05.09

Succede che il TAR della Liguria, alla fine, ha riammesso, nella competizione per le provinciali di Savona, la lista del PdL che era stata esclusa a causa di irregolarità formali nelle firme dei presentatori.

Resta da vedere quanto questa vicenda abbia danneggiato il candidato del centro destra e, viceversa, quale vantaggio ne ha tratto Boffa (PD).

Il Secolo XIX e il complotto Scandroglio 20.05.09

Il Secolo XIX risponde alle accuse complottiste di Michele Scandroglio (coordinatore regionale del Popolo della Libertà) sull'affair dell'esclusione del PdL dalle provinciali a Savona.

Non voglio banalizzare l'impianto complottardo dell'onorevole della Repubblica, ma le cose sono assai più semplici. Mercoledì 13 maggio, di buon mattino, il giornalista del "Secolo XIX" Paolo Crecchi si presenta all'Ufficio centrale elettorale e chiede di consultare le liste. Gli viene concesso (sono un atto pubblico) dopo aver sentito il parere del presidente Giovanni Zerilli.

Non può fotocopiarle, ma scrivere a penna i nomi su un suo foglio sì. Poi Crecchi contatta i firmatari e scrive l'articolo che giovedì 14 occupa l'apertura del giornale. Perché il Pdl non riesce ad avere le liste?

Perché le chiede solo venerdì 15, dopo che la Procura ha aperto un’inchiesta per falso e ha ordinato il sequestro probatorio. È davvero sgradevole che Scandroglio scambi un normale lavoro giornalistico per l'espressione di un metodo che non appartiene a questo giornale. È l'abitudine di farsi strumento di questo o di quello, di partecipare direttamente alla contesa politica, di essere la sponda consapevole e solerte degli interessi propagantistici dei potentati politici.

Il "Secolo XIX" non fa giornalismo militante, cerca (fra molti errori) di fare soltanto del buon giornalismo. Ed è tanto più sgradevole in quanto il centrodestra ha, nel caso di Savona, molti buoni motivi per leggere con malizia quello che è successo.

Provinciali Savona: il Tar respinge il ricorso del PdL 18.05.09

Il Tar della Liguria conferma la decisione del tribunale di Savona, la lista del PdL non potrà partecipare alle elezioni provinciali di Giugno, in seguito alle irregolarità riscontrate sulle firme raccolte. Il ricorso al Consiglio di Stato sembra dunque inevitabile.

I sondaggi intanto riportano il candidato del centro destra, Angelo Vaccarezza, al di sotto del 50%; speculare la risalita di Michele Boffa, candidato del Partito Democratico.

Il PdL sotto inchiesta a Savona per falso 15.05.09

La vicenda dell'esclusione del PdL dalle elezioni provinciali di Savona si complica.
Non solo le firme raccolte (503 su 590) non presentano la necessaria indicazione del luogo in cui è avvenuta l'autenticazione, ma addirittura ci sarebbero fondati dubbi sull'autenticità delle stesse.
La Procura della Repubblica ha aperto un'inchiesta; l'ipotesi di reato è falso in atto pubblico aggravato.

PdL escluso dalle provinciali a Savona 13.05.09

Succede che in provincia di Savona il candidato appoggiato dal centro destra, Angelo Vaccarezza, era nettamente in testa nella corsa elettorale contro il suo sfidante, Michele Boffa del PD.

I sondaggi davano Vaccarezza vicino alla soglia del 50%. Con buone probabilità di rovesciare l'attuale giunta di centro sinistra addirittura al primo turno. Un risultato dirompente, in previsione delle regionali del prossimo anno, in una provincia da sempre decisiva nella battaglia per il controllo della Liguria.

L'imprevisto è arrivato nel momento della verifica delle firme presentate dagli schieramenti. Le liste del PdL, della Lega e del Partito Comunistra dei Lavoratori sono risultate non conformi ai protocolli.
Un vizio di forma, che tuttavia comporta l'esclusione di queste liste dalle schede elettorali (la Lega verrà poi riammessa).

Ora passerà tutto nelle mani del TAR. Si ventila anche l'ipotesi di uno slittamento delle elezioni, a tutto vantaggio di Boffa e del PD.

In attesa del verdetto definitivo gli esclusi si lamentono delle leggi italiane; a loro giudizio escludere un grande partito nazionale dalla competizione elettorale per vizi di forma sarebbe antidemocratico.
Dimenticando che la democrazia si fonda proprio sul rispetto delle regole. Di tutte le regole.

Lui è un mio grande fan 18.05.08

Ieri il Papa è venuto a farmi visita.

Stallman 05.05.08

Richard "free" Stallman sarà a Savona il 7 maggio all'interno del seminario intitolato "Copyright vs Community in the Age of Computer Networks".

Appuntamento alle 15 nell'aula AN4 del Campus universitario di Savona.

LostCamp nei fatti 11.04.08

Il barcamp che si doveva svolgere a Savona, già precedentemente rinviato, è stato cancellato.
Nomen omen.

Global warming 06.03.08

Per dire, oggi nevicava. A Savona.

San Valentino è nostro 14.02.08

A quanto sembra la cattedrale di Savona conserva le reliquie del santo.

LostCamp (rinviato) 29.08.07

Il barcamp savonese LostCamp è stato rinviato alla seconda metà di Maggio 2008.
Eccone i motivi:

Abbiamo deciso di dedicare maggior tempo per preparare un barcamp più ricco e completo, dedicato non solo alle serie televisive più famose, ma all'evoluzione della media televisivo in generale.
Per questo abbiamo pensato di spostarci in un periodo più vicino al finale di stagione di molti programmi TV, comprese i telefilm cult (a maggio, ad esempio, terminerà la quarta season di Lost).

Un libro val bene un post 04.08.07

Hanno aperto una nuova libreria a Savona, nella centralissima Corso Italia.
Il mio nuovo e prossimo motivo di svago fa parte della catena Ubik.

Il negozio sorge nei locali precedentemente occupati da un conosciuto e stimato sarto e successivamente da una poco fortunata libreria, chiusa per far spazio ad un ufficio turistico della Regione Liguria.

Ubik Savona ha anche un blog (in prova), tenuto grazie allo zampino di Roberta Milano.

Se siete in zona fateci un salto, altrimenti entrate in una qualsiasi altra libreria.
Male non potrà farvi.

Crosspost su Savona Web Blog, GBC.

Una serata perfetta 29.07.07

Prima fuochi d'artificio, tra i migliori della Riviera. Più precisamente a Savona.
Poi ancora fuochi d'artificio, splendidi velieri e notte bianca. Questa volta a Genova.

La compagnia di una persona speciale in una notte di luna piena di un Sabato di mezza estate.

Grillo all'80% 20.06.07

Iera sera a Savona c'era Grillo.
Spettacolo coinvolgente. Si è riso e si è riflettuto.
Una folla delirante, che pendeva letteralmente dalle labbra del comico/predicatore. Che neanche Milingo dei tempi migliori.
Si è parlato un po' di tutto. Contro tutti.
A freddo è arrivato pure il commento politico del belinone locale della Lega Nord: "C'erano troppe poche sedie".

Dicevo ottimo spettacolo. Però (perché c'è sempre un però) il problema atavico dell'Italia permane. La voglia di populismo, neanche troppo strisciante.
Ecco, io ai MeetUp preferisco iMille.

E' che io e Grillo andiamo d'accordo solo 4 volte su 5.

BarCamp a Savona(?) 18.05.07

Qui ci si augura che il LostCamp possa svolgersi a Savona.
Chiunque fosse interessato può lasciare una traccia.

Savona 2.0 09.05.07

Valdemarin e FormentoAlla fine ieri sono riuscito ad assistere alla conferenza di Paolo Valdemarin al Campus universitario di Savona.
Si è parlato di social network dal punto di vista delle intranet aziendali.
E si sono gettate le basi per un futuro barcamp tutto savonese.

Pochi, ma buoni i presenti.
Un ringraziamento particolare va sicuramente a Roberta Milano per aver saputo organizzare l'evento.

Il web 2.0 a Savona 04.05.07

Segnalo che Martedì 8 Maggio, al Campus Universitario di Savona, Paolo Valdemarin approfondirà i temi legati al web 2.0.
Marco Formento vestirà i panni del moderatore.

Ulteriori informazioni, qui.

Crosspost su Savona Web Blog.

Savona nel '300 24.02.07

Molto di più di una rievocazione storica.
Una riga di pattoni.