tizianocavigliablog
Alabarda spaziale.

L'uomo che ha inventato l'email 06.03.16

Ray Tomlinson, l'uomo che ha implementato il primo sistema di email su ARPANET e ha scelto il simbolo @ per identificare gli indirizzi email, è morto all'età di 74.

Tomlinson's email program brought about a complete revolution, fundamentally changing the way people communicate, including the way businesses, from huge corporations to tiny mom-and-pop shops, operate and the way millions of people shop, bank, and keep in touch with friends and family, whether they are across town or across oceans. Today, tens of millions of email-enabled devices are in use every day. Email remains the most popular application, with over a billion and a half users spanning the globe and communicating across the traditional barriers of time and space.

L'evoluzione dell'email in infografica 06.05.11

L'evoluzione dell'email in infografica

Microsoft ha realizzato un'infografica sull'evoluzione dell'email dal 1960, anno della sua introduzione al MIT, a oggi.

Vende più un Buon Natale di un Buone Feste 29.12.10

Il grafico degli auguri natalizi

Si ottiene più attenzione mandando email contente "Buon Natale" come oggetto rispetto ad auguri più generici come un "Buone Feste".

L'esperimento di Conversion Voodoo su un campione di 100.000 clienti, basato sullo studio del Wall Street Journal e di Google volto a stabilire l'augurio del periodo natalizio più popolare.

Vi ricordate di Wave? [era: La email di Facebook] 16.11.10

Un sistema di messaggistica che vada dall'email alla chat per passare anche dagli sms, questa la visione della email come dovrebbe essere secondo Zuckerberg.
Una casella del tipo tuonome@facebook.com che razionalizzi e raccolga tutte le comunicazioni su Facebook e attraverso Facebook. (Guai che se ne possa uscire.)

Una rivoluzione (evoluzione) della email così come la conosciamo in qualche modo già pensata da Google con il progetto, poi abortito, Wave.
Non credo molto che un sistema proprietario e iper chiuso come quello del social network blu possa migliorare qualcosa di così semplice e universale come la mail, ma non dimentico neppure la potenzialità offerta dall'avere milioni di utenti disponibili da ora a legarsi mani e piedi a Facebook.

Prima di scoprire tutte le possibilità offerte del servizio passerà ancora del tempo.
Le rivoluzioni hanno i loro tempi.
Per il momento si procederà gradualmente con un sistema ad inviti.

L'evento di Facebook sul progetto Titan in diretta 15.11.10

A partire dalle 19 si parlerà principalmente del progetto Titan, il nuovo servizio di webmail che verrà lanciato da Facebook.

[19:13] Nessun servizio alla GMail, ma semplicemente una gestione più accorta e migliorata del servizio di messaggistica di Facebook.

La mail di Facebook 13.11.10

L'annuncio ufficiale della webmail di Facebook, nome in codice progetto Titan, è previsto per lunedì.
Le caselle di posta elettronica del tipo nome.cognome@facebook.com saranno gratuite per gli utenti del social network.

E' solo l'ultima sfida a Google.

Facebook has the world's most popular photos product, the most popular events product, and soon will have a very popular local deals product as well. It can tweak the design of its webmail client to display content from each of these in a seamless fashion (and don't forget messages from games, or payments via Facebook Credits). And there’s also the social element: Facebook knows who your friends are and how closely you’re connected to them; it can probably do a pretty good job figuring out which personal emails you want to read most and prioritize them accordingly.

Posta certificata e irraggiungibile 26.04.10

Screenshot del sito PostaCertificat@

Lo sconfortante messaggio di uno dei cavalli di battaglia del ministro Brunetta.
La pagina di richiesta per la casella di posta elettronica certificata annuncia che il server è crollato, nel giorno del lancio.

Le email di Obama 27.04.09

Con la mente probabilmente obnubilata dall'allarmismo senza confini sui nuovi casi di influenza suina, qualcuno nella redazione della Stampa è riuscito a prendere un sonoro granchio. Di nuovo.

Nell'edizione online di oggi troneggia l'articolo "Critiche a Hillary e sfottò a Biden: pubblicate le mail private di Obama", in riferimento a un pezzo comparso sul quotidiano britannico The Guardian.

Via CattivaMaestra.

Mi ci trovo bene 14.02.08

Dopo averne girati tanti, riscopro con immenso piacere Outlook e la possibilità di sincronizzare il tutto sul proprio iPod Touch.