tizianocavigliablog
Tempesta di cervelli.

Louis Vuitton Cup: Team New Zealand vince la coppa 06.06.07

Cappotto. Emirates Team New Zeland si aggiudica la Louis Vuitton Cup, edizione 2007, battendo per 5 a 0 Luna Rossa Challange.
Ora per i kiwi arriva lo scoglio più importante. Alinghi e la conquista della Coppa America.
New Zeland ritorna nella competizione che la vede protagonista ininterrottamente dal 1995.
I complimenti per Luna Rossa per averci fatto sognare, ma nelle acque di Valencia non c'è un secondo.

Race 5

  • Emirates Team New Zeland batte Luna Rossa Challange

Finale Louis Vuitton Cup

5 Emirates Team New Zeland
0 Luna Rossa Challange

LVC RR1: primi giorni, Flight 1 e 2, nuovo stop, Flight 3, Flight 4 e 5, Flight 6 e 7, Flight 8 e 9, Flight 10 e 11, prima metà, Flight 10 e 11, seconda metà
LVC RR2: Flight 1, prima metà, Flight 1 (seconda metà) e 2, Flight 3 e 4, Flight 5 e 6, Flight 7 e sfida Mascalzone - Desafio, Flight 8, Flight 9, Flight 10, Flight 11
LVC semifinali: Race 1, Race 2, Race 3, Race 4, Race 5, Race 6, Race 7
LVC finale: Race 1, Race 2, Race 3, Race 4
LVC le barche: Victory Challange, United Internet Team Germany, Team Shosholoza, Mascalzone Latino - Capitalia Team, Luna Rossa Challange, Emirates Team New Zeland, Desafio Espanol, China Team, BMW ORACLE Racing, Areva Challange, +39 Challange

Louis Vuitton Cup - le barche: Emirates Team New Zealand 04.05.07

Emirates Team New ZealandL'avventura neozelandese inizia nel 1986/87, ma l'attuale Emirates Team New Zealand fonda le sue radici nella vittoriosa avventura del 1995, quando la barca kiwi di Sir Peter Blake e Russell Coutts conquistò l'America's Cup.

Nel 2000 il Team New Zealand difese con successo la Coppa ad Auckland, battendo Luna Rossa.
Dopo che Russell Coutts e gran parte dell'equipaggio migrò in Svizzera verso Alinghi, venne realizzato uno scafo radicalmente nuovo per la nuova America's Cup e il risultato fu deludente: Alinghi vinse facilmente 5-0 la finale.

Oggi l storia sembra cambiata, Emirates ha vinto il campionato nel 2004 e nel 2006 con NZL 84.

Yacht Club Royal New Zealand Yacht Squadron
Numeri Velici NZL 81, NZL 82, NZL 84, NZL 92
Anno di fondazione del Team 1993
Designer ETNZ design team
Skipper / Timoniere Dean Barker
Direttore managing Grant Dalton
Pozzetto Terry Hutchinson, Kevin Hall, Adam Beashall and Ray Davies
Sito web www.emiratesteamnz.com

Sailing team
Kevin Shoebridge (Director of sailing & operations)
Den Barker (Afterguard, Skipper)
Ben Ainslie (Afterguard)
Adam Beashel (Afterguard)
Ray Davies (Afterguard)
Kevin Hall (Afterguard)
Kelvin Harrap (Afterguard)
Terry Hutchinson (Afterguard)
Mark Mendelblatt (Afterguard)
Ian Moore (Afterguard)
Stuart Bettany (Bow, mast & pit)
Nick Heron (Bow, mast & pit)
Jeremy Lomas (Bow, mast & pit)
Matthew Mason (Bow, mast & pit)
Barry McKay (Bow, mast & pit)
Richard Meacham (Bow, mast & pit)
Andrew McLean (Bow, mast & pit)
Tony Rae (Bow, mast & pit)
Chris McAsey (Grinder)
Jonathan Macbeth (Grinder)
Winston Macfarlane (Grinder)
Rob Waddell (Grinder)
Chris Ward (Grinder)
Don Cowie (Trimmer)
James Dagg (Trimmer)
Andy Hemmings (Trimmer)
Grant Loretz (Trimmer)
Chris Salthouse (Trimmer)
Rob Salthouse (Trimmer)

LVC RR1: primi giorni, Flight 1 e 2, nuovo stop, Flight 3, Flight 4 e 5, Flight 6 e 7, Flight 8 e 9, Flight 10 e 11, prima metà, Flight 10 e 11, seconda metà
LVC RR2: Flight 1, prima metà, Flight 1 (seconda metà) e 2, Flight 3 e 4
LVC le barche: Victory Challange, United Internet Team Germany, Team Shosholoza, Mascalzone Latino - Capitalia Team, Luna Rossa Challange