tizianocavigliablog
In varietate concordia.

Twitblogs 14.12.08

Non è Twitter, non è un blog, non è un tumblelog, ma un misto frutta di tutti e tre.
Si chiama Twitblogs.

Giusto una nota di colore nel panorama del microblogging.

Non tutti i Nokia escono col buco 13.10.08

Sembra che il nuovo N96 di Nokia non abbia riscosso un grande successo di critica.

Gaygler 28.09.08

Sergey Brin riflette sulle condizioni negative che l'approvazione della Proposition 8, la quale intende rendere illegale il matrimonio fra persone omosessuali in California, avrebbe sui suoi dipendenti e sull'azienda. E invita a votare no.

Inni 14.02.08

Magari a qualcuno piace.
Io la trovo vagamente imbarazzante.

Tutti i colori dell'arcobaleno 27.06.07

Tappa Canazei - Val San Nicolò - Lago di Carezza - Canazei
60 km

Il lago Lauscel (Val San Nicolò)
Il lago Lauscel (Val San Nicolò)

Scorcio della Val San Nicolò
Scorcio della Val San Nicolò

La Val San Nicolò
La Val San Nicolò

Il lago Carezza
Il lago Carezza

Il lago Carezza visto da ovest
Il lago Carezza visto da ovest

Louis Vuitton Cup: Team New Zealand chiude in testa 09.05.07

Si è concluso il secondo Round Robin, con la vittoria di tutte e tre le barche italiane.
Emirates Team New Zeland chiude in testa il girone potendo così scegliere lo sfidante nelle semifinali.
Semifinali a cui accederanno BMW ORACLE Racing, Luna Rossa Challange e Desafio Espanol.

Da segnalare il delta superiore al minute e mezzo col quale Team New Zeland ha oggi battuto gli americani.

Fligth 11

  • Victory Challange 0 2 Mascalzone Latino - Capitalia Team
  • Desafio Espanol 0 2 Luna Rossa Challange
  • BMW ORACLE Racing 0 2 Emirates Team New Zeland
  • United Internet Team Germany 0 2 +39 Challenge
  • Areva Challenge 0 2 Team Shosholoza

Classifica

01. 38 Emirates Team New Zeland
02. 37 BMW ORACLE Racing
03. 35 Luna Rossa Challange
04. 29 Desafio Espanol

05. 26 Victory Challange
06. 22 Mascalzone Latino - Capitalia Team
07. 20 Team Shosholoza
08. 17 Areva Challenge
09. 12 +39 Challenge
10. 05 United Internet Team Germany
11. 03 China Team

LVC RR1: primi giorni, Flight 1 e 2, nuovo stop, Flight 3, Flight 4 e 5, Flight 6 e 7, Flight 8 e 9, Flight 10 e 11, prima metà, Flight 10 e 11, seconda metà
LVC RR2: Flight 1, prima metà, Flight 1 (seconda metà) e 2, Flight 3 e 4, Flight 5 e 6, Flight 7 e sfida Mascalzone - Desafio, Flight 8, Flight 9, Flight 10
LVC le barche: Victory Challange, United Internet Team Germany, Team Shosholoza, Mascalzone Latino - Capitalia Team, Luna Rossa Challange, Emirates Team New Zeland, Desafio Espanol, China Team, BMW ORACLE Racing, Areva Challange, +39 Challange

TLUC Playlist [Happylist 02c-01] 31.12.06

Consigli multimediali sparsi.

Cinema e TV:

  1. Blade Runner (film)
  2. Cars (film)
  3. Big Fish (film)

Musica:

  1. In direzione ostinata e contraria (album) (In direzione ostinata e contraria - Fabrizio De André)
  2. In direzione ostinata e contraria 2 (album) (In direzione ostinata e contraria 2 - Fabrizio De André)
  3. Terrestre live e varie altre disfunzioni (album) (Terrestre live e varie altre disfunzioni - Subsonica)

Libri:

  1. La scomparsa dei fatti. Si prega di abolire le notizie per non disturbare le opinioni (Marco Travaglio)
  2. Eragon (Christopher Paolini)
  3. Il gambero rozzo 2007. Guida alle osterie e trattorie d'Italia. Più che una questione d'etichetta è una questione di forchetta (Carlo Cambi)

You know, you know. No you don't, you don't... 10.12.06

Dopo quattro giorni di fatiche, incontri e scambi di opinioni sono tornato a casa.
Al più presto un resoconto completo su PiùBlog e la cena dei blogger.

Il tormentone del riconteggio 20.04.06

Anche su usenet impazza il tormentone del riconteggio.
Qui in versione calcistica:

ANSA:
Berlusconi ha fatto ricorso alla Cassazione per contestare il risultato di Milan-Barcellona. Il Cavaliere ha detto che con un solo goal di scarto non si può parlare di vincitori e perdenti.
"E' vero che il Barcellona ha segnato al 57' minuto - ha aggiunto Berlusconi - ma è anche vero che in tutti gli altri 89' minuti non ha mai segnato". Berlusconi propone una "Grosse Risultaten" che assegnerebbe ad entrambe le squadre un punto e mezzo ciascuna ma grazie allo scorporo dei calci d'angolo ed un premio di maggioranza per via del maggior numero dei tifosi milanisti sugli spalti, i rossoneri dovrebbero aggiudicarsi il match. Intervistato da Tosatti all'uscita dello stadio alla domanda "Cavaliere pensa che il risultato cambiera'?"
Berlusconi ha risposto: "Sono fiducioso, Galliani sta verificando i tacchetti dei giocatori avversari e il risultato DEVE cambiare!"
Bonaiuti nel frattempo ha dichiarato che il festeggiamento di Giuly e degli altri spagnoli è anticostituzionale e farà un esposto al Parlamento Europeo per far rimuovere i clacson alle auto con targa spagnola.
Calderoli nel frattempo ha messo in discussione la partecipazione stessa del Barcellona alla Champions League. "Io avevo chiaramente indicato nella legge, che ho scritto io stesso tra una vignetta e l'altra, che s'intendeva Barcellona in Sicilia e non quella spagnola che si scrive Barcelona. Quindi bisogna rimuovere tre goals al Barcellona e quindi il milan ha vinto 0 a -2". Bondi si e' dichiarato sbalordito dal fatto che truffaldinamente il Barcellona spagnolo si sia spacciato per quello siciliano e dichiara che gli spagnoli vogliono mettere il bavaglio alla UEFA.

Technorati Tags: , , , .

Interceptor 10.03.06

In mezzo allo scandalo delle intercettazioni e le dimissioni del Ministro della Salute Storace, la Mussolini si distingue per cultura e buon gusto a Porta a Porta:

"Meglio fascisti che froci!"

Bella gente...

Technorati Tags: , , .

Proverbi liguri (-7) 18.12.05

A zoventù a l'è a bellezza de l'aze.
La gioventù è la bellezza dell'asino.

Calendario dell'Avvento 2005: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17

Technorati Tags: , , .
Crosspost su GBC.

Che tormento... 10.12.04

... essere pronti per andare a letto e sfiorare il carillon difettoso che, immancabilmente, inizia a riprodurre un jingle natalizio.

Il tutto alle due e mezza di notte.

Prometto che domattina lo aggiusto.

All'asta lettera dell'assasino di Lincoln 22.11.04

E' stata venduta all'asta una lettera di John Wilkes Booth, l'assasino di Lincoln, al prezzo record di 68mila dollari.

La lettera data 9 Febbraio 1865, due mesi prima dell'omicidio

Wilkes scrive ad un amico pregandolo di mandargli una sua foto ''con il bastone e la cravatta''. L'immagine fu poi usata sui manifesti per ricercarlo.

Il precedente record per una lettera di Booth era stato di 38mila dollari.

USA: politiche 2004 03.11.04

Un secondo mandato a Bush sembra ormai alquanto probabile.

La sconfitta dei Democratici copre tutti i fronti: dal Senato alla Camera, dai referendum ai nuovi Governatori.

Tutti i sondaggi sono stati disattesi. La credenza che l'alta affluenza al voto favorisse i Democratici anche, ha votato infatti quasi il 60%, fatto storico.

Ha prevalso una mentalita' conservatrice forse impensabile per gli europei, ma ancora attuale in un popolo, come quello americano, fortemente influenzabile.

E poi mi hai preso la mano 03.03.01

Ancora mi sembra un sogno, ma forse non sono in errore.
Il sogno è reale e sei tu.

La risposta del Governo agli aquilani 07.07.10

Una maglietta insanguinata dopo gli scontri tra i terremotati dell'Aquila e la polizia

Sangue e manganellate.

Robe di Brancher 27.06.10

L'Italia perde i Mondiali e se la prende con me

La frase del giorno è del neo ministro di sarcazzo Brancher.

Conta l'apparenza 11.01.09

I primi mesi del Governo Berlusconi possono essere riassunti dall'investimento del Milan su Beckam.

Certo che gli autori sono davvero bravi 31.10.08

La seconda serie di Alitalia si conclude con un nuovo ed entusiasmante cliffhanger.

Guidare a fari spenti nella nebbia 08.05.08

Avevo iniziato con l'intenzione di scrivere un lungo pezzo sui nuovi ministri del Governo Berlusconi.

L'elenco stilato in ordine alfebetico.
Poi ho incominciato a scorrerlo: Angelino Alfano, Sandro Bondi, Umberto Bossi, Michela Vittoria Brambilla, Renato Brunetta, Roberto Calderoli, Mara Carfagna...

Mi sono fermato con l'impellente bisogno di uscire.
E li ho visti. Li ho guardati in faccia, erano tutti intorno a me.
Quelli che hanno votato per far rialzare l'Italia.

Tornando a casa ho ripreso mentalmente l'elenco da dove l'avevo lasciato. D'Alema, Di Pietro...

Saper far di conto 08.05.08

Quattro, non tre. Quattro.

  1. 10 maggio 1994 - 17 gennaio 1995 (XII legislatura)
  2. 11 giugno 2001 - 23 aprile 2005 (XIV legislatura)
  3. 23 aprile 2005 - 17 maggio 2006 (XIV legislatura)
  4. 8 maggio 2008 - in carica (XVI legislatura)

Questo sarà il quarto Governo Berlusconi.
Sappiate almeno contare.

Scenari 23.01.08

Non sono sicuro di volere che il Governo sopravviva grazie ad individui del genere.
E non voglio immaginare quali ricatti potrebbero ordire in cambio di un voto di fiducia.

Va così 21.01.08

Ve lo annuncio da subito, altri cinque anni di girotondi io non li reggo.

Tutti giù per terra 31.10.07

Mi chiedo su cosa, anche oggi, cadrà il Governo.

Legiferare ad minchiam 19.10.07

Come di solito accade, ogni volta che un governo cerca di regolamentare internet combina un disastro.

162 voti a favore 28.02.07

Ora basta stronzate, grazie.

Un passo avanti, due indietro e poi una bella piroetta 22.02.07

Italia logotypeRitorna il balletto delle consultazioni.
Il governo è caduto. Il 1998 è dietro l'angolo.
Sempre gli stessi, sempre uguale.

Siamo una repubblica delle banane, ma in fondo con un logotipo del genere non mi stupisce più di tanto.

Resta solo un po' di amarezza.

Un'altra doccia fredda per il governo 16.12.04

Un'altra legge incostituzionale.

Il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, ha chiesto alle Camere una nuova deliberazione per la riforma dell'ordinamento giudiziario.

Per Presidente della Repubblica sono palesi imotivi di incostituzionalità, ma non solo, Ciampi fa un richiamo al modo di legiferare del Parlamento.

Quattro i punti cassati:

  1. il nuovo potere del ministro della Giustizia di comunicare alle Camere le linee della politica giudiziaria;
  2. l'istituzione di un ufficio di monitoraggio sugli esiti dei procedimenti giudiziari;
  3. la facoltà di impugnativa concessa al ministro della Giustizia sulle delibere del Csm riguardanti gli incarichi dei magistrati;
  4. il sensibile ridimensionamento del Csm nell'assegnazione, nel trasferimento e nella promozione dei magistrati.

I commenti dalla maggioranza sono sconcertanti.
Castelli (ministro della Giustizia) afferma che: "l'impianto generale della legge è costituzionale", "da modificare solo punti marginali".
Dimostrando di non aver assolutamente capito (o forse facendo finta di non capire) il grave richiamo del Presidente Ciampi.

Berlusconi: "E' una buona riforma anche se è una riforma un pò all'acqua di rose. Non è la riforma che ci vorrebbe per il problema della giustizia in Italia che continua ad esistere. E' il passo che siamo riusciti a fare".

Frase al quanto buffa. Se davvero fosse stata una buona legge non sarebbe stata rinviata alle Camere da Ciampi e se la riforma è all'acqua di rose allora mi chiedo il motivo di tanta urgenza nell'approvare una riforma del genere. Non era forse meglio pensarla subito in maniera differente?

Bondi (Forza Italia): "E' una decisione che rispettiamo e che dimostra la validità delle regole fondamentali su cui si regge la nostra democrazia, ma dimostra altresì quanto difficile sia in Italia procedere sulla strada delle riforme".

severo il commento dell'Associazione Nazionale Magistrati: "La decisione del capo dello Stato conferma la grande attenzione con cui il Quirinale ha seguito la riforma della giustizia. Auspico vivamente che questo rinvio venga colto dal Parlamento per procedere a un profondo esame della legge e per migliorare una riforma che al momento appare pessima".

Per una poltrona in più 02.12.04

E così, alla fine, ecco l'ennesimo rimpasto. L'UDC aggiunge due nuovi membri alla squadra di governo.

Follini avrà il ruolo di vicepresidente del Consiglio, accanto a Gianfranco Fini.

Baccini occuperà la poltrona di Luigi Mazzella, dimissionato, al dicastero della Funzione pubblica.

In tre anni sono stati cambiti undici ministro. Praticamente un governo nuovo, ma il premier Berlusconinon lo definisce un rimpasto, piuttosto un rafforzamento dell'esecutivo e della coalizione.

A margine una nuova uscia del PdC: "Basta con la parcondicio".
A questo proposito mi ritorna in mente un'ironico spot elettorale della trasmissione condotta dalla Dandini:

"La Casa delle Libertà. Facciamo un po' come cazzo ci pare."