tizianocavigliablog
Sensei.

Adinolfi all-in 09.09.08

Adinolfi ha avuto il merito di riuscire a fare carriera al contrario.

Partito dalla politica è finito a La Talpa, passando per il torneo europeo di poker.

Esseri sociali 18.07.08

Quando crei uno spazio sociale, l'uso che la gente ne farà è imprevedibile.
Chi poteva prevedere che la gente avrebbe messo otto volte più foto su Facebook, un social network generico, che su Flickr, un sito specializzato nello scambio di foto online?

David Weinberger a Milano su social network e cellulari.

Eventi ciclici 18.07.08

E' il periodo degli incidenti nucleari.
Slovenia. Francia. Giappone. Francia.

Sarebbe interessante confrontarli per numero, personale coinvolto e danni all'ambiente con gli incidenti che avvengono in centrali elettriche non nucleari.

BB 18.07.08

Blogbabel è già in linea.
Quello che colpisce a prima vista è indubbiamente l'aspetto grafico e la conseguente scelta dei colori.
Beh...

Ma il rosso egiziano ed il rosa vanno ancora di moda? Forse è quella nota giallina.
Il tutto ha un'aspetto terribilmente vintage.

Di sicuro ora è troppo tardi. Lo riguarderò domattina.
Chissà che sotto un'altra luce...

Dicevano che era lunga, la coda 15.07.08

Si discute sulla coda lunga di Chris Anderson.

Creaturine del Signore 07.07.08

Grilli.
Sono solo incidentalmente più irritanti degli usignoli che mi svegliano con regolarità ogni mattina. Alle cinque.

Blogbabel 24.06.08

Il viagra dei blogger sta per tornare.

La benda sullo streaming 03.06.08

Una pagina di ItaliaStreamingPer dire su ItaliaStreaming si trova anche l'ultimo Indiana Jones.
Completo e gratuito.

In alternativa ci si può sollazzare con decine di film, telefilm e cartoni animati in italiano e ovviamente in streaming.

Vediamo in quanto tempo lo chiudono.

Italian Spiderman s01e01 23.05.08

Dopo il trailer è finalmente giunto il momento di gustarsi il primo episodio della serie.

Suspenso...

Scuole 05.10.08

Facciamo l'ipotesi, così astrattamente, che ci sia un partito al potere, un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione, non la vuole violare in sostanza. Non vuol fare la marcia su Roma e trasformare l'aula in alloggiamento per i manipoli; ma vuol istituire, senza parere, una larvata dittatura. Allora, che cosa fare per impadronirsi delle scuole e per trasformare le scuole di Stato in scuole di partito?
Si accorge che le scuole di Stato hanno il difetto di essere imparziali.
C'è una certa resistenza; in quelle scuole c'è sempre, perfino sotto il fascismo c'è stata. Allora, il partito dominante segue un'altra strada (è tutta un'ipotesi teorica, intendiamoci). Comincia a trascurare le scuole pubbliche, a screditarle, ad impoverirle. Lascia che si anemizzino e comincia a favorire le scuole private. [...] Si comincia persino a consigliare i ragazzi ad andare a queste scuole, perché in fondo sono migliori si dice di quelle di Stato. E magari si danno dei premi, come ora vi dirò, o si propone di dare dei premi a quei cittadini che saranno disposti a mandare i loro figlioli invece che alle scuole pubbliche alle scuole private. A "quelle" scuole private.
Gli esami sono più facili, si studia meno e si riesce meglio.
Così la scuola privata diventa una scuola privilegiata.
Il partito dominante, non potendo trasformare apertamente le scuole di Stato in scuole di partito, manda in malora le scuole di Stato per dare la prevalenza alle sue scuole private. [...] Bisogna tener d'occhio i cuochi di questa bassa cucina. L'operazione si fa in tre modi: ve l'ho già detto: rovinare le scuole di Stato. Lasciare che vadano in malora. Impoverire i loro bilanci. Ignorare i loro bisogni. Attenuare la sorveglianza e il controllo sulle scuole private. Non controllarne la serietà. Lasciare che vi insegnino insegnanti che non hanno i titoli minimi per insegnare. Lasciare che gli esami siano burlette. Dare alle scuole private denaro pubblico. Questo è il punto. Dare alle scuole private denaro pubblico.

Discorso pronunciato da Piero Calamandrei al III Congresso in difesa della Scuola nazionale, a Roma l'11 febbraio 1950.

Via me_gustas_tú.