tizianocavigliablog
Ha studiato legge con Murphy.

Marcello, come here 11.04.14

Scena tratta da La dolce vita

La dolce vita da latitante di Marcello Dell'Utri.

La casa sull'albero di Dell'Utri 15.03.13

La casa abusiva sull'albero di Dell'Utri

L'elfo Legolas Dell'Utri e la sua casetta - abusiva, ma questo è un dettaglio minore - sull'albero dedicata al bird watching ed edificata nella sua villa a Torno, in provincia di Como.

Dell'Utri mediatore tra la Mafia e Berlusconi 19.11.10

Con Mangano a fare da garante per l'incolumità di Silvio Berlusconi.
Il premier che l'Italia si pregia di scegliere sin dal 1994.

Sentiti ringraziamenti.

Il senatore Marcello Dell'Utri avrebbe svolto una attività di «mediazione» e si sarebbe posto quindi come «specifico canale di collegamento» tra Cosa nostra e Silvio Berlusconi. Lo scrivono i giudici della Corte d'Appello di Palermo nelle 641 pagine, depositate venerdì e in possesso dell'Ansa, della sentenza con la quale il senatore del Pdl Dell'Utri è stato condannato il 29 giugno scorso a sette anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. Il parlamentare era stato condannato per i fatti avvenuti fino al 1992 e assolto per quelli successivi. Il collegio presieduto da Claudio Dall'Acqua, a latere Sergio La Commare e il relatore Salvatore Barresi, gli hanno ridotto la pena dai nove anni subiti in primo grado a sette anni.

Quattro pensionati sfigati 13.07.10

Stamattina hanno parlato di P3... ma sono quattro sfigati pensionati. Quattro sfigati pensionati che si mettono insieme per cambiare l'Italia. Ma se non ci riesco io...

Così il premier Silvio Berlusconi sull'inchiesta "P3" sull'eolico, appalti truccati, associazione a delinquere e violazione della legge Anselmi sulle società segrete che è già costata il carcere per Flavio Carboni e che chiama direttamente in causa esponenti molto vicini al presidente del Consiglio, come Dell'Utri, Nicola Cosentino e Denis Verdini.

Strana Italia 11.12.04

Ieri mezza Italia ha cantato le lodi della magistratura dopo l'assoluzione/prescrizione del premier, oggi la musica è già cambiata dopo la condanna del senatore di Forza Italia Dell'Utri a 9 anni di reclusione:

Dell'Utri: "E' una sentenza e la pigliamo così com'è. La giustizia evidentemente non è di questo mondo".

Mantovano (AN): "Vengono alla mente le immagini dei tedeschi che battevano in ritirata alla fine della Seconda guerra mondiale: tornavano indietro, ma ogni tanto compivano una rappresaglia, per ricordare l'esistenza in vita del Reich. La direzione geografica della ritirata oggi si è invertita, la rappresaglia è rimasta."

Cicchitto (Forza Italia): "La condanna è purtroppo la testimonianza che alcuni magistrati continuano nell'uso politico della giustizia".

Martusciello (Forza Italia): "E' una sentenza che scrive una pessima pagina della storia del nostro Paese e della giustizia del nostro Paese".

Stefania Craxi: "Una ennesima pagina di vergogna di questa falsa rivoluzione cominciata più di 10 anni fa è stata scritta".

Sandro Bondi (Forza Italia): "Clamoroso errore giudiziario".