tizianocavigliablog
Mastro di chiavi.

La notte di Guy Fawkes 05.11.11

5 novembre 1605. La Congiura delle Polveri.
La notte di Guy Fawkes che voleva far saltare in aria il re Giacomo I d'Inghilterra e tutti i membri del Parlamento riuniti nella Camera dei Lord per lo State Opening. Il complotto cattolico per decapitare l'aristocrazia protestante e per buona misura ricacciare la corte scozzese oltre il Vallo di Adriano, fermato da Sir Thomas Knevytt e dalla mano Peter Heywood che tolse la torcia accesa a Fawkes.
La notte che ispirò il V di Alan Moore. La notte dei fuochi d'artificio nei cieli del Commonwealth. La notte che non va dimenticata.

Ricorda, ricorda il cinque Novembre. La Congiura delle Polveri e il complotto. Non conosco ragione per cui la congiura debba essere mai dimenticata.

Buona sera, Londra 13.11.10

Un hacker con indosso una maschera di Guy Fawkes, alla V for Vendetta, ha trasmesso questo messaggio alla Washington State University criticando il dipartimento di informatica dell'ateneo e sollecitando il corpo studentesco a sollevarsi contro gli scoiattoli presenti nel campus.
Il finto V contesta ai roditori di non fare altro se non "mangiare, bere e riprodursi".

Video projectors in two dozen classrooms were high-jacked in the prank, according to news reports, and the video was set to replay automatically every hour. The hacker's website advised university staff that the messages would stop automatically at the end of the day, but referred them to a batch file left on the AV servers that would also reverse the hack. "This script will cleanly remove and reverse all modifications made to the systems."

A spokeswoman told the Chronicle of Higher Education that campus police were working to identify the perpetrator. "Childish pranks just don’t have a place anymore," said Darin Watkins. "What may have been seen as cute and clever years ago really doesn't get that kind of reaction today."