tizianocavigliablog
Alabarda spaziale.

Altre sei settimane d'inverno 04.02.08

La marmotta Phil conferma:

"As I look around me, a bright sky I see, and a shadow beside me.
Six more weeks of winter it will be!"

Qualcosa avrà pur fatto 27.12.10

Khodorkovski resta in carcere, se tutto va bene, almeno fino al 2012. L'anno delle presidenziali in Russia.
A questo giro è stato riconosciuto colpevole di furto di 218 milioni di tonnellate di petrolio e di riciclaggio di denaro.

Khodorkovski ex patron di Yukos - colosso russo dell'energia poi smantellato a favore di gruppi più vicini al governo - in carcere dal 2003 da molti è considerato un prigioniero politico.
L'affarista poco prima di essere arrestato aveva infatti annunciato di volersi candidare alle elezioni contro il presidente Putin che recentemente ha dichiarato,

Il ladro deve rimanere in galera.

Khodorkovski sconta la sua pena in un penitenziario siberiano.

E' il giorno di Albero e Presepe 08.12.04

Come da tradizione il giorno dell'Immacolata segna l'inizio dei preparativi legati al Natale.

Si inizia ad allestire il Presepe e addobbare l'Albero di Natale.

Buone Feste a tutti!

Il rapporto Khodorkovski 22.12.13

Michail Khodorkovski

Khodorkovski, l'ex magnate del colosso petrolifero russo Yukos, arrestato nel 2003 con l'accusa di frode fiscale, ma in realtà incarcerato nella purga che il presidente Putin mise in atto per sbarazzarsi dai più temibili avversari politici è uscito dal carcera dopo dieci anni. Il provvedimento di grazia ha più il sapore di un esilio forzato che quello di un atto di clemenza. Khodorkovski ha già lasciato la Russia affermando di non voler più entrare in politica, ma di impegnarsi in un'attività sociale a favore dei prigionieri politici.

Fonte: AGI

Khodorkovski giudicato ancora colpevole 27.12.10

Mikail Khodorkovski

Khodorkovski resta in carcere. La corte lo ha riconosciuto colpevole di furto di 218 milioni di tonnellate di petrolio e di riciclaggio di denaro. Khodorkovski, ex patron del colosso energetico Yukos, è stato arrestato nel 2003 dopo aver annunciato la sua candidatura presidenziale contro Putin. Da molti è considerato un prigioniero politico.

Fonte: TLUC Blog