tizianocavigliablog
Europeista d'antan.

La storia dell'iconica foto di Steve Jobs 03.11.17

Albert Watson racconta come è stata scattata in soli 20 minuti l'iconica foto, stile-passaporto, di Steve Jobs che tutti ricordano.
Uno scatto diventato in seguito la copertina della biografia scritta da Walter Isaacson e che conobbe una diffusione globale nel giorno della morte del fondatore di Apple.

Immagina di essere seduto a un tavolo con 4 o 5 persone che non sono d'accordo con te, ma tu sai di avere ragione.

Memoria di paglia 23.04.09

Delanoe, sindaco di Parigi, ha candidamente dichiarato:

Difficilmente potrò avere gli stessi buoni rapporti che avevo con Veltroni anche con l'attuale sindaco Gianni Alemanno, un sindaco che ha fatto il suo esordio in Campidoglio accolto dai saluti fascisti

Pronta la risposta indignata di uno smemorato Alemanno:

Sono offeso e indignato da affermazioni totalmente false, lo sto cercando per parlargli al telefono e avere con lui un chiarimento.
Non si può, per dare soddisfazione ad una propaganda di parte, inventare fatti che non esistono nè tanto meno interrompere le relazioni istituzionali tra la città di Roma e la città di Parigi che sono sancite da un antico gemellaggio

Qui sotto potete osservare i fatti inventati, i fatti che non esistono.

Saluti romani all'insediamento di Gianni Alemanno come sindaco di Roma

Star Wars Kokeshi 16.04.09

Il primo trailer di Steve Jobs 01.07.15

Dopo un primo assaggio arriva il trailer di Steve Jobs, il biopic basatto sul libro di Walter Isaacson diretto da Danny Boyle e scritto da Aaron Sorkin.

Steve Jobs, il biopic 18.05.15

Il teaser del film biografico sul fondatore di Apple, diretto da Danny Boyle e interpretato da Michael Fassbender.

Out of the box 04.11.08

Un par di palle.

Per collegare il MacBook Pro al decoder mi servono nell'ordine: un adattatore Mini DisplayPort-DVI, un adattatore DVI-HDMI, un cavo HDMI.
Il tutto, neanche a dirlo, venduto separatamente. Il tutto discretamente caro.

Ora, parlando da fan scatenato, la cosa mi fa incazzare alquanto.
E' che Zio Steve poteva farmi la grazia di includere almeno il primo adattatore nella scatola, se proprio aggiungere una comoda porta HDMI sui notebook della Mela pareva brutto.

Sarà che la penso diversamente.

Becoming Steve Jobs, la biografia 04.03.15

Becoming Steve Jobs è la nuova attesa biografia sul fondatore di Apple, in uscita a fine marzo, scritta a quattro mani da Rick Tetzeli e Brent Schlender, il giornalista che ha seguito per alcuni decenni le rivoluzioni tecnologiche realizzate a Cupertino. Lo stesso che nel 1991 realizzò l'intervista faccia a faccia tra Bill Gates e Jobs.
John Gruber l'ha già letta e ne è rimasto entusiasta.

It is, in short, the book about Steve Jobs that the world deserves. You might wonder how such a book could be written without Jobs's participation, but effectively, he did participate. Schlender, in his work as a reporter for The Wall Street Journal and Fortune, interviewed Jobs extensively numerous times spanning 25 years. Remember the 1991 joint interview with Jobs and Bill Gates? That was Schlender. As the book makes clear, Jobs and Schlender had a very personal relationship.

The book is smart, accurate, informative, insightful, and at times, utterly heartbreaking. Schlender and Tetzeli paint a vivid picture of Jobs the man, and also clearly understand the industry in which he worked. They also got an astonishing amount of cooperation from the people who knew Jobs best: colleagues past and present from Apple and Pixar -- particularly Tim Cook -- and his widow, Laurene Powell Jobs.

WALL-E 27.08.08

La locandina di WALL-E

WALL-E è solo bello. Bello da restare a bocca aperta.
Delicato, ironico e molto più profondo di quanto non appaia alla prima visione.

Ehi, cos'è quella faccia? Una recensione più approfondita sarebbe irrilevante.
Va visto. Punto.

Solo grazie a Dio stavolta 21.08.08

Ehi, l'hanno frainteso.
Possibile che nessuno si alzi e ce lo mandi?

La classifica in giallo 27.06.08

Sono spuntati gli screenshot segreti della classifica.
E' mancato un cigno che il cielo non ci cascasse sulla testa.

Quella volta che ho incontrato Steve Jobs 11.11.13

BusinessInsider ha raccolto alcuni racconti pubblicati su Quora di persone che casualmente hanno incontrato o avuto a che fare con Steve Jobs e che ne descrivono più di ogni biografia il carattere.

We need... 21.12.07

Steve Wozniak è andato a vedere Jobs 18.08.13

La recensione di Woz sul biopic con Ashton Kutcher nella parte di Steve Jobs.

I saw Jobs tonight. I thought the acting throughout was good. I was attentive and entertained but not greatly enough to recommend the movie. One friend who is in the movie said he didn't want to watch fiction so he wasn't interested in seeing it.

I suspect a lot of what was wrong with the film came from Ashton's own image of Jobs. Ashton made some disingenuous and wrong statements about me recently (including my supposedly having said that the 'movie' was bad, which was probably Ashton believing pop press headlines) and that I didn't like the movie because I'm paid to consult on another one. These are examples of Ashton still being in character. Either film would have paid me to consult, but the Jobs one already had a script written. I can't take that creative leadership from someone else. And I was turned off by the Jobs script. But I still hoped for a great movie.

Il trailer di Jobs, il biopic dedicato al fondatore di Apple 22.06.13

È uscito il primo trailer dell'atteso film diretto da Joshua Michael Stern, con Ashton Kutcher, sulla vita di Steve Jobs e la nascita di Apple.

Il biopic parodia su Steve Jobs 17.04.13

È uscito iSteve, docu-parodia di 78 minuti sulla vita di Steve Jobs scritto da Ryan Perez, di Funny or Die, e interpretato da Justin Long.

Spirito sportivo 27.07.07

Dovrebbe stupirmi che alla McLaren Mercedes non venga comminata la ben che minima pena, nonostante sia stata colta con le mani nella marmellata?
Dovrei stupirmi se il Tour de France viene ancora una volta stravolto dal doping?

Può far male certo, ma chi ancora rimane a bocca aperta è un ingenuo.
La parola magica è denaro. Il problema sta tutto lì, il resto è fuffa.
E sia chiaro nessuno sport seguito a livello planetario si salva.

L'eccezione alla regola pare essere la vela.
Per sicurezza però teniamoci buono anche il curling.

La notte in cui tornò Steve Jobs 28.03.13

Il ritorno di Steve Jobs alla apple

Era il 20 dicembre del 1996 e Steve Jobs tornava a calcare il palco della Apple.
Tim Holmes, Mac OS evangelist, fotografò la storia con una Apple QuickTake.

Working late on a Friday on December 20th at Apple Computer as Mac OS Evangelist, my manager came rushing past my office door saying to come with him to Town Hall, Apple's theater for announcements, company meetings and the like. It was clearly not a company meeting...

I called Mitch, my wife who also worked there at the time, and told her meet me there. We had no idea what was about to happen...

I tend to take a camera everywhere, so I had my Apple QuickTake camera, which Steve Jobs killed within the year. The colors are way off due to the poor quality of digital cameras in 1996, Steve's jacket was black in real life.

Il manga su Steve Jobs 25.03.13

Screenshot del manga su Steve Jobs

Mari Yamazaki è l'autore del manga sulla vita di Steve Jobs, liberamente tratto dalla biografia scritta da Walter Isaacson.

Grillo all'80% 20.06.07

Iera sera a Savona c'era Grillo.
Spettacolo coinvolgente. Si è riso e si è riflettuto.
Una folla delirante, che pendeva letteralmente dalle labbra del comico/predicatore. Che neanche Milingo dei tempi migliori.
Si è parlato un po' di tutto. Contro tutti.
A freddo è arrivato pure il commento politico del belinone locale della Lega Nord: "C'erano troppe poche sedie".

Dicevo ottimo spettacolo. Però (perché c'è sempre un però) il problema atavico dell'Italia permane. La voglia di populismo, neanche troppo strisciante.
Ecco, io ai MeetUp preferisco iMille.

E' che io e Grillo andiamo d'accordo solo 4 volte su 5.

Il sosia di Steve Jobs 30.01.13

Ashton Kutcher truccato da Steve Jobs

Ashton Kutcher truccato da Steve Jobs per il film biopic sul CEO di Apple.

Il film indie su Steve Jobs uscirà ad aprile 03.01.13

jOBS il biopic indipendente sul fondatore di Apple - interpretato da Ashton Kutcher e diretto da Joshua Michael Stern da non confondere con quello basato sulla biografia scritta da Walter Isaacson con la sceneggiatura di Aaron Sorkin - sarà nelle sale cinematografiche ad aprile.
I più fortunati potranno assistere alla premiere già il 25 gennaio durante il Sundance Film Festival.

Ricordare Steve 07.10.12

Apple ricorda con un video il suo fondatore Steve Jobs.

Steve Jobs un anno dopo 05.10.12

La Lettera di Cook in ricordo di Steve Jobs

Tim Cook rende omaggio a Steve Jobs, scomparso un anno fa, sul sito di Apple.

Il 21esimo secolo previsto da Steve Jobs 03.10.12

La cassetta con il discorso di Steve Jobs

MacStories segnala il ritrovamento dei 40 minuti mancanti del discorso che Steve Jobs tenne in occasione della Design Conference ad Aspen nel 1983.
I primi 20 minuti di registrazione erano stati messi a disposizione nel mese di agosto, ma le risposte alle domande poste dal pubblico dopo il discorso iniziale di Jobs erano state tagliate.

La visione del fondatore di Apple che ne emerge rispecchia fedelmente l'evoluzione della tecnologia dei successivi trent'anni.

- He mentions that computers are so fast they are like magic. I don’t think it is a coincidence that he called the iPad "magical".
- He states that in a few years people will be spending more time interacting with personal computers than with cars. It seems so obvious now, but hardly a given back then.
- He equates society’s level of technology familiarity to being on a "first date" with personal computers. He recognized that technology would continue to evolve in the near future as would people's comfort level with it. In hindsight, once it became dominant the PC industry stood relatively still while Jobs was busy planning "the next big thing".
- He confidently talks about the personal computer being a new medium of communication. Again, this is before networking was commonplace or there was any inkling of the Internet going mainstream. Yet he specifically talks about early e-mail systems and how it is re-shaping communication. He matter-of-factly states that when we have portable computers with radio links, people could be walking around anywhere and pick up their e-mail. Again, this is 1983, at least 20 years before the era of mobile computing. He mentions an experiment done by MIT that sounds very much like a Google Street View application.
- He discusses early networking and the mess of different protocols that existed at the time. He predicts that we were about 5 years away from "solving" networking in the office and 10-15 years from solving networking in the home. I'd say he was pretty much dead-on.
- He says Apple's strategy is to "put an incredibly great computer in a book that you can carry around with you that you can learn how to use in 20 minutes". Does that sound like anything we are familiar with today? And they wanted to do it with a "radio link" so that people wouldn't need to hook it up to anything to communicate with “larger databases” and other computers. Hmmm...
- He compares the nascent software development industry to the record industry. He says that most people didn't necessarily know what computer they wanted to buy. In contrast, when walking into a record store they definitely knew what music they liked. This was because they got free samples of songs by listening to the radio. He thought that the software industry needed something like a radio station so that people could sample software before they buy it. He believed that software distribution through traditional brick-and-mortar was archaic since software is digital and can be transferred electronically through phone lines. He foresees paying for software in an automated fashion over the phone lines with credit cards. I don't know about you, but I think this sounds incredibly similar to the concept of the Apple App Store. Plus his comparison to the music industry just might be foreshadowing the iTunes store. You need to listen to the speech to hear the entirety of this passage for yourself.
- Right at the end of the Q&A session, a question is asked about voice recognition, which he believed was the better part of a decade away from reality. Given the context of Siri today, it is interesting to hear him talk about the difficultly of recognizing language vs voice because language is contextually driven. He says, "This stuff is hard".

Steve Jobs come non l'avete mai visto 30.08.12

Steve Jobs

Steve Jobs

Norman Seeff, il fotografo che ha immortalato Steve Jobs nell'iconica foto nella posizione del loto con un Mac in grembo, ha inviato questi scatti esclusivi a Retronaut.

Franklin Delano Jobs 03.05.12

Nel 1984 Steve Jobs vestì i panni del presidente Roosvelt in un video motivazionale rivolto al team di commerciali in procinto di promuovere il Macintosh. La parodia ricalca nel nome, 1944, lo spot televisivo 1984 mandato in onda durante il Super Bowl di quell'anno.

Entitled "1944," the almost 9-minute full version was Apple's in-house takeoff on "1984," the iconic first Macintosh TV ad that caused a sensation during that year's Super Bowl. Set as a World War II tale of good vs. IBM, it is a broadcast-quality production (said to have cost $50,000) that was designed to fire up Apple's international sales force at a 1984 meeting in Hawaii. A copy of "1944" was provided to me by one-time Apple employee Craig Elliott, now CEO of Pertino Networks, a cloud-computing startup located two blocks from Apple in Cupertino.

La vita di Steve Jobs sulla Timeline di Facebook 22.02.12

Screenshot di Facebook

Se Steve Jobs avesse avuto un profilo su Facebook questa sarebbe stata la sua Timeline.

Il culto di Jobs 20.02.12

La casa di Steve Jobs a Palo Alto come meta per turisti e di pellegrinaggio.

La collezione definitiva dei video di Steve Jobs 16.02.12

Screenshot di Chill

Hurff Scott, uno dei fondatori di Chill, ha messo insieme la più completa collezione di video di Steve Jobs mai vista.

Il giudizio dell'FBI su Steve Jobs 09.02.12

L'FBI ha rilasciato il dossier su Steve Jobs. Il rapporto fu stilato nel 1991 quando il fondatore di Apple fu preso in considerazione per una carica nella prima amministrazione Bush.

Several individuals questioned Mr. Jobs' honesty stating that Mr. Jobs will twist the truth and distort reality in order to achieve his goals. They also commented that, in the past, Mr. Jobs was not supportive of [redacted] (the mother of his child born out of wedlock) and their daughter; however, recently has become supportive.

La lettera di Bill Gates a Steve Jobs 28.01.12

Bill Gates scrisse una lunga lettera a Steve Jobs sul loro rapporto spesso conflittuale, una volta appresa la gravità dello stato di salute del fondatore di Apple.
Una lettera che toccò Steve Jobs a tal punto che la volle tenere accanto al letto sino alla fine.

I told Steve about how he should feel great about what he had done and the company he had built. I wrote about his kids, whom I had got to know... There was no peace to make. We were not at war. We made great products, and competition was always a positive thing. There was no [cause for] forgiveness.

[...] Steve was an incredible genius who contributed immensely to the field I was in. We had periods, like the early Macintosh, when we had more people working on it than they did. And then we were competitors. The personal computers I worked on had a vastly higher [market] share than Apple until really the last five or six years, where Steve's very good work on the Mac and on iPhones and iPads did extremely well. It's quite an achievement, and we enjoyed each [other's work]... He spent a lot of his time competing with me. There are lots of times when Steve said [critical] things about me. If you took the more harsh examples, you could get quite a litany.

Un'America di Steve Jobs 25.01.12

Vedete, un'economia costruita per durare deve incoraggiare il talento e l'ingegno di ogni persona in questo paese. Ciò significa che le donne dovrebbero guadagnare quanto gli uomini per il medesimo lavoro. Significa che dovremmo supportare tutti coloro i quali desiderano lavorare, tutti quelli che si fanno carico dei rischi, e soprattutto tutti gli imprenditori che aspirano a diventare il prossimo Steve Jobs.

Il tributo a Steve Jobs nel discorso del presidente Obama sullo Stato dell'Unione coincide con la trimestrale record di Apple.

Il Grammy a Steve Jobs 22.12.11

In occasione della prossima cerimonia dei Grammy Awards, i più prestigiosi riconoscimenti americani della musica, il 12 febbraio a Los Angeles Steve Jobs sarà premiato per il suo contributo alla creazione di prodotti e tecnologie che hanno rivoluzionato l'industria dell'entertainment.

Visionary, pioneer, innovator, genius - all of these words and more have been used to describe the dynamic, passionate, and driven Steve Jobs, who always believed, and often proved, that the impossible was possible. He took technology and turned it into art, becoming a key player and leader in the entertainment world, particularly music, and changing the way we all use the Internet and consume music, TV, movies, books, graphics, and more. In 2002, Apple Computer, Inc. was a recipient of the Technical GRAMMY® Award for contributions of outstanding technical significance to the recording field - which the groundbreaking company continues to achieve to this day. The world has lost an inspiring and creative inventor whose extraordinary legacy will forever remain present in our lives. Our deepest sympathies go out to his family, his friends, and the outstanding employees of Apple who will continue to honor his memory and vision.

Steve Jobs annotato 17.12.11

Walter Isaacson avrebbe l'intenzione di pubblicare una versione annotata della biografia di Steve Jobs aggiungendo nuovi contenuti inediti.

Steve Jobs sul grande schermo 24.11.11

Right now I'm just in the thinking-about-it stages. It's a really big movie and it's going to be a great movie no matter who writes it.

Aaron Sorkin riflette sulla possibilità di scrivere una sceneggiatura basata sulla vita di Steve Jobs.

Lettere a Steve Jobs 22.11.11

Letters to Steve, di Mark Milian, ripercorre il rapporto diretto tra clienti soddisfatti, curiosi e critici e Steve Jobs portato avanti a forza di email.

Proverbi liguri 25.12.05

Topino che scrive la letterina a Babbo NataleUn felice augurio di Buon Natale.

Buone Feste!!!

Calendario dell'Avvento 2005: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24

 

Technorati Tags: , , .
Crosspost su GBC.

Le ultime parole di Steve Jobs 31.10.11

Oh wow. Oh wow. Oh wow.

Il ricordo della sorella Mona Simpson degli ultimi istanti di vita del fondatore di Apple.

Spoiler Steve 21.10.11

A forza di spoilerare ovunque parti della biografia di Steve Jobs non c'è quasi più la necessità di comprarla.

Le trattative tra Apple e Dropbox 19.10.11

Forbes racconta che nel 2009 Apple aveva intenzione di acquisire Dropbox, il servizio di storage in the cloud più dirompente degli ultimi anni, ma i piani di Jobs si arenarono contro la risoluta fermezza di uno dei fondatori.

La settimana scorsa è uscito iCloud, l'unica nuvola di cui adesso ho bisogno.

Remembering Steve 19.10.11

Sono centinaia di migliaia i messaggi indirizzati a rememberingsteve@apple.com per rendere omaggio a Steve Jobs, nel giorno scelto da Apple per commemorare il suo fondatore.

Over a million people from all over the world have shared their memories, thoughts, and feelings about Steve. One thing they all have in common - from personal friends to colleagues to owners of Apple products - is how they've been touched by his passion and creativity.

Il culto del Mac 19.10.11

Il ricordo di Steve Jobs a Cupertino

L'ultima messa cantata.

Storia di dolcevita 13.10.11

La storia della divisa aziendale per Apple studiata da Steve Jobs e trasformata in divisa personale, replicata in decine di pezzi, non fa che accrescere l'interesse e l'attesa per l'uscita della biografia scritta da Walter Isaacson.

L'edizione di Time dedicata a Steve Jobs 08.10.11

La copertina speciale di Time dedicata a Steve Jobs

La copertina del numero speciale di Time sulla carriera e i successi di Steve Jobs. Il numero raccoglie anche le straordinarie fotografie di Diana Walker al CEO di Apple scattate nel 1982 e il breve saggio scritto da Walter Isaacson, biografo dello scomparso Steve.

Jobs thus became the greatest business executive of our era, the one most certain to be remembered a century from now. History will place him in the pantheon right next to Thomas Edison and Henry Ford. More than anyone else of his time, he made products that were completely innovative, combining the beauty of poetry and the power of processors. With a ferocity that could make working with him as unsettling as it was inspiring, he also built what became, at least for a period this past month, the world’s most valuable company. And he was able to infuse into its genetic code the design sensibilities, perfectionism and imagination that make it likely to be, even decades from now, the company that thrives best at the intersection of artistry and technology.

In the early summer of 2004, I got a phone call from him. He had been scattershot friendly to me over the years, with occasional bursts of intensity, especially when he was launching a new product that he wanted on the cover of Time or featured on CNN, places where I'd worked. But now that I was no longer at either of those places, I hadn’t heard from him much. We talked a bit about the Aspen Institute, which I had recently joined, and I invited him to speak at our summer campus in Colorado. He'd be happy to come, he said, but not to be onstage. He wanted, instead, to take a walk so we could talk.

That seemed a bit odd. I didn't yet know that taking a long walk was his preferred way to have a serious conversation. It turned out that he wanted me to write a biography of him. I had recently published one on Benjamin Franklin and was writing one about Albert Einstein, and my initial reaction was to wonder, half jokingly, whether he saw himself as the natural successor in that sequence. Because I assumed that he was still in the middle of an oscillating career that had many more ups and downs left, I demurred. Not now, I said. Maybe in a decade or two, when you retire.

But I later realized that he had called me just before he was going to be operated on for cancer for the first time. As I watched him battle that disease, with an awesome intensity combined with an astonishing emotional romanticism, I came to find him deeply compelling, and I realized how much his personality was ingrained in the products he created. His passions, demons, desires, artistry, devilry and obsession for control were integrally connected to his approach to business, so I decided to try to write his tale as a case study in creativity.

Il saluto di Pixar a Steve Jobs 08.10.11

I personaggi Pixar vestiti come Steve Jobs

I personaggi della Pixar rendono omaggio a Steve Jobs indossando il suo iconico dolcevita nero.

La biografia rivelata 06.10.11

Tra i ricordi e il cordoglio per la scomparsa di Steve Jobs compare la notizia dell'ennesima anticipazione dell'uscita della sua biografica, già top seller su Amazon.
Ora viene datata per il 24 ottobre.

Un mondo senza Steve Jobs 06.10.11

Orfani di un genio dopo appena 56 anni.

Your time is limited, so don't waste it living someone else's life. Don't be trapped by dogma - which is living with the results of other people's thinking. Don't let the noise of other's opinions drown out your own inner voice. And most important, have the courage to follow your heart and intuition. They somehow already know what you truly want to become. Everything else is secondary.

Steve Jobs.

Il ricordo di Steve Jobs 06.10.11

Screenshot di Apple in ricordo di Steve Jobs

Gli obituary sulla prematura scomparsa dell'iconico e visionario fondatore di Apple.

Apple ha perso un genio visionario e creativo, e il mondo ha perso una persona straordinaria. Chi di noi ha avuto la fortuna di conoscere Steve e lavorare con lui ha perso un amico, una guida, una fonte d'ispirazione. Steve lascia un'azienda che solo lui avrebbe potuto costruire, e il suo spirito resterà per sempre lo spirito di Apple.

Apple.

For most of his 56 years, Steve Jobs banged on doors, but for the past dozen or so very few were closed to him. He was the most adored and admired business executive on the planet, maybe in history. Presidents and rock stars came to see him. His fans waited up all night to gain entry into his famous "Stevenote" speeches at Macworld, almost levitating with anticipation of what Jobs might say. Even his peccadillos and dark side became heralded.

Wired.

He had been among the first, back in the 1970s, to see the potential that lay in the idea of selling computers to ordinary people. In those days of green-on-black displays, when floppy discs were still floppy, the notion that computers might soon become ubiquitous seemed fanciful. But Mr Jobs was one of a handful of pioneers who saw what was coming. Crucially, he also had an unusual knack for looking at computers from the outside, as a user, not just from the inside, as an engineer-something he attributed to the experiences of his wayward youth.

The Economist.

Screenshot di Google in ricordo di Steve Jobs

La home page di Google ricorda Steve Jobs.

Michelle and I are saddened to learn of the passing of Steve Jobs. Steve was among the greatest of American innovators – brave enough to think differently, bold enough to believe he could change the world, and talented enough to do it.
By building one of the planet's most successful companies from his garage, he exemplified the spirit of American ingenuity. By making computers personal and putting the internet in our pockets, he made the information revolution not only accessible, but intuitive and fun. And by turning his talents to storytelling, he has brought joy to millions of children and grownups alike. Steve was fond of saying that he lived every day like it was his last. Because he did, he transformed our lives, redefined entire industries, and achieved one of the rarest feats in human history: he changed the way each of us sees the world.
The world has lost a visionary. And there may be no greater tribute to Steve's success than the fact that much of the world learned of his passing on a device he invented. Michelle and I send our thoughts and prayers to Steve's wife Laurene, his family, and all those who loved him.

Il presidente Obama.

It felt like I'd been slapped in the face. There it was: On Twitter. In my email. On a phone call. Steve Jobs, the tech industry's one true icon, was gone - taken from us far too soon, at the age of 56.

Say what you will about the dynamic maverick who built and rebuilt Apple over the course of four decades, but Steve Jobs was a visionary. A maker of things. A doer who intimately understood the excitement of a new product. How the interchange of 1s and 0s could produce a sublime piece of software. Steve Jobs got all this. We admired him for it. Some loved him for it. None of us will forget him for it.

Mashable.

I still remember the day he showed me the first iPod. I was amazed that a computer company would branch off into music players, but he explained, without giving any specifics away, that he saw Apple as a digital products company, not a computer company. It was the same with the iPhone, the iTunes music store, and later the iPad, which he asked me to his home to see, because he was too ill at the time to go to the office.

AllThingsD.

I am very, very sad to hear the news about Steve. He was a great man with incredible achievements and amazing brilliance.
He always seemed to be able to say in very few words what you actually should have been thinking before you thought it. His focus on the user experience above all else has always been an inspiration to me. He was very kind to reach out to me as I became CEO of Google and spend time offering his advice and knowledge even though he was not at all well. My thoughts and Google's are with his family and the whole Apple family.

Larry Page.

Yin e yang 06.10.11

Steve Jobs nel ricordo di un altro visionario, Bill Gates.

I'm truly saddened to learn of Steve Jobs' death. Melinda and I extend our sincere condolences to his family and friends, and to everyone Steve has touched through his work.

Steve and I first met nearly 30 years ago, and have been colleagues, competitors and friends over the course of more than half our lives.

The world rarely sees someone who has had the profound impact Steve has had, the effects of which will be felt for many generations to come.

For those of us lucky enough to get to work with him, it's been an insanely great honor. I will miss Steve immensely.

I Love Steve 06.10.11

La veglia per Steve Jobs davanti all'Apple Store sulla 5th Avenue a New York.

Woz su Steve 06.10.11

Il grande Woz ricorda Steve.

La falsa foto di Steve Jobs 27.08.11

La foto, pubblicata da TMZ, scattata ad uno Steve Jobs deperito a 48 ore dal suo passo indietro in Apple è con tutta probabilità un falso.

Steve Jobs si dimette da CEO di Apple 25.08.11

To the Apple Board of Directors and the Apple Community:

I have always said if there ever came a day when I could no longer meet my duties and expectations as Apple’s CEO, I would be the first to let you know. Unfortunately, that day has come.

I hereby resign as CEO of Apple. I would like to serve, if the Board sees fit, as Chairman of the Board, director and Apple employee.

As far as my successor goes, I strongly recommend that we execute our succession plan and name Tim Cook as CEO of Apple.

I believe Apple's brightest and most innovative days are ahead of it. And I look forward to watching and contributing to its success in a new role.

I have made some of the best friends of my life at Apple, and I thank you all for the many years of being able to work alongside you.

Steve

Questa la lettera con cui Steve Jobs rassegna le sue dimissione da amministratore delegato di Apple, lasciando il posto all'ottimo Tim Cook.
Jobs resterà come presidente del consiglio di amministrazione.
Jeff Williams assumerà probabilmente l'incarico di direttore operativo.

Niente panico il passo indietro era previsto. Le sue condizioni di salute probabilmente non lasciavano spazio ad altre possibilità.
Lasciare ora significa far procedere Apple senza la figura ingombrante del suo creatore. Una scelta intelligente anche se triste.
Per gli investitori domani sarà un giorno in altalena, ma di una cosa si può essere certi Apple continuerà a innovare, a mantenere la sua leadership nei mercati di riferimento e a conservare tutto il suo fascino.

Il pensiero di Steve Jobs 25.08.11

I'll always stay connected with Apple. I hope that throughout my life I'll sort of have the thread of my life and the thread of Apple weave in and out of each other, like a tapestry. There may be a few years when I'm not there, but I'll always come back.

Il Wall Street Journal raccoglie alcune delle migliori citazioni di Steve Jobs.

Biografie natalizie 16.08.11

Copertina di Steve Jobs: A biography

Svelate la copertina e data di uscita anticipata al 21 novembre per la biografia di Steve Jobs.

Un nuovo titolo per la biografia di Steve Jobs 06.07.11

Walter Isaacson, autore della biografia autorizzata sul CEO di Apple, ha convinto l'editore a cambiare il titolo alla sua ultima fatica, da iSteve: The Book of Jobs a un più tradizionale Steve Jobs: a biography.

The old one, iSteve: The Book of Jobs, was chosen by Simon & Schuster's publicity department. The author, Walter Isaacson, was never quite sure about it. His wife and daughter, however, were. They thought it was too cutesy. And now Isaacson has persuaded his publisher to go with something simpler and more elegant.

E' iniziata l'era della nuvola 06.06.11

Steve Jobs al WWDC 2011

A luglio arriverà un sistema operativo tutto nuovo a soli 23,99 euro per cinque licenze. Dimenticatevi pure come si fa a salvare un documento, lui penserà a tutto per noi. E sincronizzerà ogni cosa su qualunque dispositivo ci portiamo appresso.
Avremo tutto a portata di tocco. Sempre e ovunque.
Lion si scaricherà dal Mac App Store e sarà già pronto e operativo senza il bisogno di riavviare.
Per la cronaca, hanno tolto il prefisso Mac al nome. Da oggi sarà solo OS X.

iOS cambia volto a partire da quest'autunno con l'arrivo della versione 5. Tutto girerà attorno alle notifiche, a partire dalla schermata iniziale più coerente e ricca di contenuti. Notification Center si prenderà cura di tutte le nostre conversazioni, dagli sms a Twitter.
Arriva un'app dedicata a giornali e riviste in abbonamento. Si chiamerà Newsstand.
Dite addio ai cavi. Finalmente iPhone e iPad si libereranno dal vincolo con un PC/Mac per l'attivazione e la sincronizzazione. Funzionerà tutto via wifi o rete cellulare.
iOS 5 vivrà di vita propria.

Tenere il nostro lavoro e il nostro tempo libero sincronizzati senza il minimo sforzo e in tempo reale è la promessa di iCloud. MobileMe è morto, lunga vita alla nuvola.
iCloud è il digital hub che ci permetterà di non doverci più preoccupare di replicare i nostri contenuti e le nostre librerie multimediali su tutti i nostri dispositivi. Ogni foto scattata sarà immediatamente disponibile su ogni dispositivo, e così per ogni canzone, libro, contatto, documento o appuntamento.
Il servizio sarà gratuito e funzionerà non solo su Mac e PC, ma è stata data la possibilità anche a sviluppatori di terze parti di poter accedere alle API per sviluppare prodotti che lo implementeranno.
iTunes nella nuvola si chiamerà iTunes Match. Il servizio permetterà di usufruire di iCloud anche per i brani non acquistati su iTunes Store.
La funzionalità sarà capace di individuare i brani presenti nella libreria di iTunes e replicarli automaticamente su tutti i nostri dispositivi, attingendo ad catalogo di 18 milioni di brani. Nessun upload, nessuna perdita di tempo e di fatto un condono tombale per svariati GB di musica a 24,99 dollari l'anno.

Apple ha cambiato tutto. Di nuovo.

Nota finale, Steve era in gran forma e questa è sempre una buona notizia.

Steve Jobs torna protagonista sul palco del WWDC 31.05.11

Apple annuncia che l'iCEO sarà sul palco del WWDC il 6 giugno alle 10 del mattino, ora del Pacifico, per presentare i nuovi sistemi operativi Mac OS X 10.7 Lion e iOS 5, oltre all'atteso servizio iCloud.

L'Apple Store spiegato da Steve Jobs 26.05.11

Correva l'anno 2001 e il primo Apple Store era in procinto di aprire.
Questa è la presentazione di quella che sarebbe diventata una delle pietre miliari di Apple realizzata da un testimonial di eccezione.

Il Giappone e Genova 12.04.05

Inizia ad Aprile (il 16) una rassegna tematica sul Giappone al Palazzo Ducale di Genova.
Quattro mostre che termineranno il 21 Agosto.

Capolavori dal Museo Chiossone
Stampe e dipinti Ukiyoe 1660-1860

Palazzo Ducale, Appartamento del Doge

Oltre centocinquanta opere tra stampe policrome, dipinti e rotoli orizzontali esposti per la prima volta in Italia. Una mostra dedicata all'Ukiyoe (immagini del mondo fluttuante), sviluppatasi tra il Seicento e l'Ottocento in Giappone. Tipicamente secolare e urbana, l'arte dell'Ukiyoe raffigura e celebra le abitudini e lo stile di vita del nuovo ceto urbano. Il termine Ukiyo, che dalla sua apparizione nel Medioevo si riferiva alla caducità delle cose del mondo, venne a rappresentare il mondo del godimento sensuale, ricco d'emozioni, desideri, capricci, passioni. I soggetti sono i quartieri dei divertimenti, dei ristoranti, dei teatri (kabuki), delle cortigiane e dei giovani attori, le località celebri della città e dei suoi dintorni. L'arte Ukiyoe restò viva e vitale durante i tre secoli del suo sviluppo, prefigurando aspetti forme e modalità della cultura visiva del mondo contemporaneo.

Avvolti nel mito
Tessuti e costumi fra Settecento e Novecento dalla collezione Montgomery

Palazzo Ducale, Appartamento del Doge

Una straordinaria occasione per conoscere centocinquanta bellissimi e rari manufatti tessili tradizionali per uso quotidiano in cotone, in ramia e in glicine. Ornati vistosamente in indaco sono decorati con grandi falchi, carpe che saltano nel ribollio delle acque d'una cascata, disegni di nodi complessi e colorati come mazzi di fiori. Tutte le opere esposte provengono dalla collezione Montgomery, la più importante raccolta privata di design tradizionale d'uso corrente. E' la prima volta che ne viene mostrato un insieme così numeroso e variegato.

Manifesti d'artista
1955-2005

Palazzo Ducale, Sottoporticato

Attraverso seicento manifesti la grande grafica giapponese contemporanea. Sfilate di moda, visioni della natura, paesaggi e distruzioni, rappresentazioni teatrali, concerti, mostre, olimpiadi, pianificazioni urbanistiche visti attraverso gli occhi di sessantasette dei più affermati grafici degli ultimi cinquant'anni, tra i quali Yamashiro, Kamekura, Hayakawa, Fukuda, Nagai, Tanaka, Aoba, Yokoo, Matsunaga, Sato Koichi, Hara Kenya, Kawaguchi. La mostra sintetizza le principali tendenze dell'arte, del gusto e delle mode, ma anche dell'impegno pubblico delle grandi campagne sociali ed eventi internazionali.

Hiroshima-Nagasaki
Fotografia della memoria

Palazzo Ducale, Cortile Maggiore

Per commemorare il sessantesimo anniversario del bombardamento atomico delle città di Hiroshima e di Nagasaki il 6 e il 9 Agosto 1945 e ricordare tutte le guerre in atto nel mondo. La mostra realizzata in collaborazione con il Museo della Pace di Hiroshima e del Museo della Pace di Tokyo presenta le immagini fotografiche nei giorni immediatamente successivi alla tragedia. Una sezione racconta la storia della piccola Sadako e delle sue mille gru di carta, simboli di pace e speranza.Il 22 giugno viene inaugurata un'installazione della memoria creata da Riccardo Blumer con Gian Carlo Calza.

iSteve: The Book of Jobs 11.04.11

C'è un nome e una data - l'inizio del 2012 - per la biografia autorizzata di Steve Jobs.

Provarsi vestiti a distanza 22.02.05

L'acquisto via Internet si sta diffondendo sempre più, ma spesso quello che frena gli scettici, oltre alla sicurezza delle transazione, è il fatto di non poter toccare, provare il prodotto che si desidera acquistare.

L'abbigliamento è un settore che risente particolarmente di questa necessità.

Oggi però c'è My Virtual Model: si tratta di un servizio che consente di crearsi un avatar a propria immagine e somiglianza e indossare virtualmente i vestiti stando seduti di fronte al proprio computer.

Una volta creato l'avatar è possibile utilizzarlo nei negozi online convenzionati.

Steve Jobs torna in scena 02.03.11

Steve Jobs sul palco dello Yerba Buena Center

Steve Jobs a sorpresa è sul palco dello Yerba Buena Center per la presentazione di iPad 2.
A dispetto delle voci sulla sua malattia sembra discretamente in forma.

Le condizioni di salute di Steve Jobs 17.02.11

Steve Jobs

Non conosco le condizioni di salute di Jobs, ma conosco il National Enquirer - che gli concede non più di sei settimane di vita basandosi su due foto scattate da tergo - come una delle principali fonti di fuffa degli interi Stati Uniti.

Una non notizia ripresa immancabilmente dalla stampa nostrana che si pregia nel preservare e rimarcare quell'aura di pressappochismo che la contraddistingue.

La malattia di Steve Jobs 17.01.11

Ad un anno e mezzo dal suo trapianto di fegato Steve Jobs si allontana nuovamente da Apple con una lettera ai dipendenti, lasciando la gestione all'ottimo numero due Tim Cook.

La notizia circolata oggi ha spaventato i mercati. Il tonfo di Apple a Francoforte lascia presagire un analogo risultato domani a Wall Street, chiusa oggi per il Giorno di Martin Luther King.
Jobs è infatti inscindibile da Apple agli occhi di clienti e investitori.
Gli analisti invitano tuttavia alla calma. Apple è infatti capace di badare a se stessa come ha saputo dimostrate negli ultimi anni di ripetute assenze per malattia dell'iCEO.

Secondo il New York Times la condizione di salute di Steve Jobs rispecchierebbe i normali alti e bassi di un paziente che ha subito un trapianto di fegato. Un augurio a restare tranquilli e a una pronta guarigione per Steve Jobs, sicuri che il suo ritorno lo vedrà al solito ancora più combattivo e pronto a stupire ancora il mondo.

Mr. Jobs suffers from immune system issues common with people who have received liver transplants and, as a result, his health suffers from frequent "ups and downs," according to a person with knowledge of the situation, who agreed to speak on condition of anonymity because he was not authorized to discuss it. In recent weeks, Mr. Jobs began a down cycle and slowed his activities at Apple, the person said. Mr. Jobs has been coming to the office about two days a week, and appeared increasingly emaciated, the person said. He frequently lunched in his office, rather than in the company cafeteria, the person said.

La action figure di Steve Jobs 23.11.10

La action figure di Steve Jobs

Con occhiali rimovibili e iPhone 4 in mano a soli 79 dollari e 90. La cattiva notizia è che è esaurita.

Steve Jobs a casa 15.11.10

Steve Jobs

Roba per feticisti.

In a series of images taken by Diana Walker in 2004 then featured on All About Steve Jobs, we get an inside view at the home office life of Steve Jobs. Inside his surprisingly un-modern, Palo Alto home, we get a picture of a very different Jobs. A 24-inch monitor gracing his otherwise-unremarkable desk, Jobs shows off pictures of his son and we get a peek at how one of America's self-made billionaires spends his time.

Emirates campione del mondo ACC 2004 27.10.04

Emirates Team New ZealandEmirates Team New Zealand Campione del Mondo Classe ACC 2004.

L'equipaggio guidato da Grant Dalton dimostra che il tempo delle critiche è finito e che è ora di reagire e di guardare avanti.

Terzo classificato al Marseille Louis Vuitton Act, con 42 punti, Emirates TNZ si ripresenta a Valencia con una barca non testata, fatta arrivare dalla Nuova Zealanda per sostituire quella danneggiata da una tempesta.

Nei match race vince 10 regate su 11 disputate e si aggiudica il Louis Vuitton Act II.

Nelle regate di flotta è stato Team Alinghi ad imporre la sua esperienza, giocando di copertura e di tattica. Il Defender dell'America's Cup ha vinto l'Atto III con due punti di distacco da Emirates TNZ.

Nell'Atto III Team Alinghi è stato l'unico a non scendere mai oltre la quarta posizione. Nel campionato mondiale Team Alinghi è terzo.

BMW Oracle Racing chiude la stagione 2004 al secondo posto e con la vittoria dell'Atto I.

Luna Rossa al quarto (la barca italiana non era presente alle regate di Marsiglia).

Quinta Le Defi, che ancora una volta s'impone su K-Challenge.

Settima Team Shosholoza e ottava, con 22 punti, c'è + 39, l'altra barca italiana.

iPad rivoluzionerà i notebook 19.10.10

The iPad is clearly going to affect notebook computers. [...]

I think the iPad proves it's not a question of 'if' but a question of 'when.'

Steve Jobs non sembra avere dubbi.
Il tablet porterà una rivoluzione tra i notebook paragonabile a quella che l'iPhone ha portato tra gli smartphone.

Jobs nell'universo dello specchio 04.10.10

Randall Stross si interroga, sulle pagine del New York Times, su che cosa ha imparato Steve Jobs dall'esperienza di Next e come sarebbe cambiata Apple se il consiglio di amministrazione non lo avesse sbattuto fuori nel 1985.

It took 12 dispiriting years, much bruising, and perspective gained from exile. If he had instead stayed at Apple, the transformation of Apple Computer into today’s far larger Apple Inc. might never have happened.

Quel dolcevita non si intona col papillon 27.09.10

Steve Jobs

Tutte le volte che Steve Jobs ha abbandonato l'abbigliamento informale fatto di dolcevita, jeans e scarpe da ginnastica - un vero marchio di fabbrica da almeno dieci anni - per indossare abiti più eleganti.

iHome 19.08.10

Steve Jobs, dopo anni di battaglie legali, è riuscito nel suo intento di iniziare le pratiche per la demolizione di Jackling House.
La villa disegnata e costruita nel 1925 per il magnate del rame Daniel Cowan Jackling, dall'architetto californiano George Washington Smith, appartiene a Jobs dal 1984.

I vincoli storici e la protesta di alcuni abitanti di Woodside, California, impedivano l'operazione dal 2004.
Ora Jobs potrà costruire la sua nuova villa più piccola, ma in perfetto stile "iHome".

Il non caso dell'antennagate nel caso Papermaster 09.08.10

Il Wall Street Journal spiega, meglio di quanto non abbia saputo fare la stampa nostrana, che la cacciata di Mark Papermaster (ex IBM) da Apple non ha nulla a che fre con l'antennagate. Semplicemente perché l'antennagate ne è uscita molto ridimensionata nelle ultime settimane.
I problemi tra Papermaster e Apple, assunto appena 15 mesi fa, sarebbero di natura "culturale". Papermaster non sarebbe mai entrato appieno nella mentalità dell'azienda di Cupertino.

Mr. Papermaster had lost the confidence of Mr. Jobs months ago and hasn't been part of the decision-making process for some time, these people said. They added that Mr. Papermaster didn't appear to have the type of creative thinking expected at Apple and wasn't used to Apple's corporate culture, where even senior executives are expected to keep on top of the smallest details of their areas of responsibility and often have to handle many tasks directly, as opposed to delegating them.

[...]

Mr. Papermaster's recruitment to Apple in late 2008 was controversial. His former employer, IBM, filed a lawsuit against the executive for violating a noncompete agreement. Mr. Papermaster didn't start at Apple until April 2009 after the dispute was resolved. He succeeded Tony Fadell, a longtime Apple executive who had a key role in launching the iPod business, which helped fuel the company's growth.

Mr. Papermaster started his position while Mr. Jobs was on sick leave to receive a liver transplant during the first half of 2009. At the time, executives had more autonomy to make decisions, so Mr. Papermaster was likely ill-prepared when Mr. Jobs, who is known for his hands-on management style, returned, said the people familiar with the situation.

Android phone is for porn 07.06.10

Video parodia sulla fobia di Steve Jobs riguardo la possibilità che contenuti pornografici possano infestare l'App Store.
Lo spunto è ovviamente Avenue Q.

Se un giorno vi chiedessero di descrivere cos'è Apple 07.06.10

Slide dal keynote di Steve Jobs al WWDC 2010

I put up this slide a little earlier this year. It represents what Apple is all about. We're not just a tech company. Apple is more than that. It's tech and humanity. It's the hardware and the software working together. It's not just a great new camera system, it's the editing too, it's not just a front-facing camera, it's that plus 18 months of work on the software side. It's the complete solution, so all of us don't have to be system integrators.

Flash secondo Steve Jobs 29.04.10

L'attacco frontale firmato da Steve Jobs contro Flash sul sito di Apple.
Una porta sbattuta in faccia ad Adobe.

Flash was created during the PC era – for PCs and mice. Flash is a successful business for Adobe, and we can understand why they want to push it beyond PCs. But the mobile era is about low power devices, touch interfaces and open web standards – all areas where Flash falls short.

The avalanche of media outlets offering their content for Apple’s mobile devices demonstrates that Flash is no longer necessary to watch video or consume any kind of web content. And the 200,000 apps on Apple’s App Store proves that Flash isn’t necessary for tens of thousands of developers to create graphically rich applications, including games.

New open standards created in the mobile era, such as HTML5, will win on mobile devices (and PCs too). Perhaps Adobe should focus more on creating great HTML5 tools for the future, and less on criticizing Apple for leaving the past behind.

Passava di lì 05.04.10

Steve Jobs al lancio di iPad nell'Apple Store di Palo Alto

Steve Jobs esce dall'Apple Store di Palo Alto nel giorno del lancio di iPad.
Pare non suscitare grande interesse tra gli astanti, forse troppo concentrati sul nuovo oggetto del desiderio.

Casual friday 26.03.10

Eric Schmidt e Steve Jobs conversano attorno al tavolino di un bar a Palo Alto

Un'altra visione del business. Steve Jobs e Eric Schmidt a Palo Alto.

iCon 16.03.10

Un CEO di una multinazionale dell'hi-tech, dotato di un ego molto accentuato e caratterizzato da sete di potere e avidità.
Questo l'incipit di iCon, la nuova sit-com di Epix sceneggiata da Dan Lyons - giornalista di Newsweek, conosciuto ai più per il blog The Fake Steve Jobs - e Larry Charles che parodierà, nemmeno troppo velatamente, Steve Jobs e Apple.

The show's lead charcter (SIC), Tom Rhodes, is a composite of that Silicon Valley titan, and the comedy is described as a savage satire, a study of ego, power and greed.

Vita e opere di Steve Jobs 16.02.10

Sembra che Steve Jobs consideri possibile la realizzazione di una biografia autorizzata.
La stesura verrebbe affidata a Walter Isaacson, già CEO e chairman di CNN e managing editor su Time, oggi CEO dell'Aspen Institute. Autore di "Einstein: His Life and Universe" e "Benjamin Franklin: An American Life".

Un evento epocale che sconvolerà il mercato delle Bibbie.

The book, which is in the early planning stages, would cover the entire life of Mr. Jobs, from his youth in the area now known as Silicon Valley through his years at Apple, these people said.

Pensiamo differente, salviamo vite 20.01.10

God Phone is saving lives in Haiti, and I'm just sitting here in a puddle of tears.
Not my own tears, of course. I pay someone to cry for me. But anyway, read this story about a guy whose life was saved by an iPhone, and then tell me you're not proud to be an Apple zealot.

Via The Secret Diary of Steve Jobs.

Steve Jobs, dietro le quinte 08.11.09

Steve Jobs nel suo soggiorno a Los Gatos, California

Fortune pubblica dodici foto rare per ripercorrere la carriera e il successo di Steve Jobs.

Più grave del previsto 14.01.09

Apple Inc. Chief Executive Steve Jobs said he will take a medical leave of absence until the end of June, saying his health-related issues were "more complex than I originally thought."

He said curiosity about his health was distracting for the company and named Chief Operating Officer Tim Cook to lead Apple's day-to-day operations. "As CEO, I plan to remain involved in major strategic decisions while I am out," he wrote in an e-mail to Apple employees.

Via The Wall Street Journal.

Messa cantata 16.12.08

L'evento di gennaio sarà l'ultima partecipazione di Apple al Macworld Conference & Expo, a San Francisco, e Steve Jobs non parteciperà al keynote.
Al suo posto salirà sul palco Philip Schiller.

Lo ripeto.
Steve Jobs non terrà la tradizionale messa cantata al Moscone Center.

Apple Announces Its Last Year at Macworld

CUPERTINO, California—December 16, 2008—Apple® today announced that this year is the last year the company will exhibit at Macworld Expo. Philip Schiller, Apple's senior vice president of Worldwide Product Marketing, will deliver the opening keynote for this year’s Macworld Conference & Expo, and it will be Apple's last keynote at the show. The keynote address will be held at Moscone West on Tuesday, January 6, 2009 at 9:00 a.m. Macworld will be held at San Francisco's Moscone Center January 5-9, 2009.

Affrontare la crisi secondo Apple 14.12.08

We've had one of these before, when the dot-com bubble burst. What I told our company was that we were just going to invest our way through the downturn, that we weren't going to lay off people, that we'd taken a tremendous amount of effort to get them into Apple in the first place -- the last thing we were going to do is lay them off. And we were going to keep funding. In fact we were going to up our R&D budget so that we would be ahead of our competitors when the downturn was over. And that's exactly what we did. And it worked. And that's exactly what we'll do this time.

Via Fortune.

Rumors disattesi 09.09.08

Steve Jobs durante un keynote

L'obituary su Gawker.

Stato dell'arte 31.03.08

Steve JobsZio Steve ritratto con le sue creazioni.

iTard 06.09.07

Ecco come si sente chi ha comprato un iPhone prima del 5 settembre ora che costa meno.

WWDC 2007 11.06.07

Il giorno tanto atteso è arrivato ed è passato.
Steve Jobs è salito sul palco e ha tenuto il suo keynote.

La maggiore novità della giornata?
Il sito della Apple ha cambiato layout.

25 anni di Pixar 21.11.11

Un'illustrazione di Ratatouille

Apre a Milano al Padiglione d'Arte Contemporanea la mostra sui 25 anni degli studios Pixar. La rivoluzione dell'animazione digitale attraverso tecnologie innovative, personaggi diventati pietre miliari della cinematografia, il genio di John Lasseter e la guida di Steve Jobs.

Steve Jobs 1955 - 2011 06.10.11

Screenshot di Apple in ricordo di Steve Jovs

Steve Jobs, l'iconico fondatore di Apple e uno dei più grandi visionari del nostro tempo, è morto all'età di 56 anni.

Fonte: TLUC Blog

Il passo indietro di Steve Jobs 25.08.11

Steve Jobs

Steve Jobs si dimette da CEO di Apple, assumendo il ruolo di presidente. Lascia il posto a Tim Cook che già in passato aveva ricoperto l'incarico in sua assenza.

Fonte: TLUC Blog