tizianocavigliablog
Fa il quarto uomo a mahjong.

I candidati del PD (glocal) 22.04.09

Il poster del PD ritoccato dalla Fondazione Daje

La lista dei candidati alle europee e per la Provincia di Savona del PD.

La prima impresione, non lo nego, è stata di puro scetticismo. Poi ho dato un'occhiata agli altri partiti, qui intorno, e mi sono messo il cuore in pace.

La lotta all'AIDS in 9 diagrammi 02.12.15

Oggi una persona sieropositiva può vivere una vita piena e lunga se segue trattamento precoce. L'AIDS è meno invincibile rispetto a 20 anni fa grazie ai progressi della medicina, ma siamo ancora lontani da una vittoria contro questa epidemia e il miglior modo per batterla resta ancora la prevenzione. Riducendo a due parole: test e preservativo.

In attesa di una cura definitiva Vox racconta con 9 diagrammi lo stato della lotta all'AIDS.

"We broke the trajectory of the AIDS epidemic," explains Michel Sidibé, executive director of UNAIDS. "Fewer people are dying, there are fewer new infections, and we can even say soon that we will not have babies born to HIV." But Sidibé also cautioned that there remains a lot of work to be done. We've made significant progress against HIV/AIDS — but we're still very far from winning.

Recession 22.12.08

Recession

Via wmliu.

Phelps 15.08.08

"Mangiare, dormire e nuotare, è tutto quello che so fare."

Come castori in un bosco di betulle 06.07.08

La petizione online per protestare contro le tariffe associate all'iPhone è una delle più grandi rosicate a cui abbia mai assistito.
E per anni ho frequentato decine di gruppi usenet.

Non fiori, ma opere di bene 30.12.07

Scorrendo Xirr apprendo da Pandemia che un gruppo di volontari trascorrerà il Capodanno in Libano per educare all'uso dei media il popolo libanese.

Il campo vedrà i 19 volontari italiani, affiancati da operatori sociali locali, impegnati nella creazione di tre laboratori: un laboratorio fotografico, uno audio-video e un laboratorio di interviste. Luogo di azione saranno i cinque campi di aggregazione giovanile nei villaggi di: Ayta Ashaab, Dibil, Bint Jubayl, Srifa e del campo profughi Palestinese Burj Shamali.

Le attività prevedono la creazione di un blog per ogni centro di aggregazione, ognuno dei quali rispecchierà le varie confessioni religiose ed etnie presenti sul territorio libanese: sunniti, drusi, sciiti, cristiani e profughi palestinesi. Tutto il materiale creato dai ragazzi andrà a confluire all'interno di una Net-TV libanese on-line che darà una visione trasversale della situazione del paese, concorrendo a instaurare un dialogo basato sulla percezione delle diversità esistenti tra i gruppi di ragazzi.

Non nego che l'iniziativa mi lascia vagamente perplesso.

Opporsi a tutto, anche a se stessi 05.11.07

Viva le fonti di energia rinnovabili, ma solo quando le centrali le costruiscono da un'altra parte.

Imbecilli.

La blogosfera è invitata 30.10.07

Su SocialDust si lavora alacremente per implementare nuovi servizi destinati a voi grafomani.
Che aspettate? Correte a registrare il vostro account gratuito.

America's Cup: Alinghi mostra le sue carte 23.06.07

Onda corta e mare incrociato, con una bella brezza di circa 13 nodi. Alinghi parte conservativa entrando sulla sinistra del campo di regata da sinistra.
Alinghi sempre in controllo nonostante i ripetuti attacchi dei neozelandesi.
Bravo Ed Baird a sfruttare il salto di vento sulla sinistra che ha deciso la prima ragata dell'America's Cup.

Race 1

  • Alinghi batte Emirates Team New Zeland

America's Cup

1 Alinghi
0 Emirates Team New Zeland

LVC RR1: primi giorni, Flight 1 e 2, nuovo stop, Flight 3, Flight 4 e 5, Flight 6 e 7, Flight 8 e 9, Flight 10 e 11, prima metà, Flight 10 e 11, seconda metà
LVC RR2: Flight 1, prima metà, Flight 1 (seconda metà) e 2, Flight 3 e 4, Flight 5 e 6, Flight 7 e sfida Mascalzone - Desafio, Flight 8, Flight 9, Flight 10, Flight 11
LVC semifinali: Race 1, Race 2, Race 3, Race 4, Race 5, Race 6, Race 7
LVC finale: Race 1, Race 2, Race 3, Race 4, Race 5
LVC le barche: Victory Challange, United Internet Team Germany, Team Shosholoza, Mascalzone Latino - Capitalia Team, Luna Rossa Challange, Emirates Team New Zeland, Desafio Espanol, China Team, BMW ORACLE Racing, Areva Challange, +39 Challange
Il defender: Alinghi

162 voti a favore 28.02.07

Ora basta stronzate, grazie.

Tanto Berlusconi 18.07.05

Tanto

Parole: Berlusconi
Musica: Jovanotti - Apicella

Che stai facendo? Una leggina.
Per fare cosa? Imitare l'Argentina.
Hai uno scopo? Scagionarmi.
Dove ti trovi? Ad Arcore.
E come vivi? Rubo.
Di dove sei? Lumbard.
Qual è il tuo aspetto? Meno folto di un tempo, ma non per questo stempio.
A cosa pensi? Ai soldi.
Chi ti fa ridere? Boldi.
Che collaboratori hai? Solo bassi.
Che collaboratori hai? Solo bassi.

Rubo a te, al re, a tutto ciò che di mortale c'è,
E ci guadagno:
Tanto tanto tanto tanto tanto
Tanto tanto tanto tanto tanto
Tanto tanto tanto tanto tanto
Tanto tanto tanto tanto tanto

Come va l'Italia? Bene.
Come va l'Unione? Male.
Come va il Polo? Bene.
Come va Prodi? Male.

Rubo a te, al re, a tutto ciò che di mortale c'è,
E ci guadagno:
Tanto tanto tanto tanto tanto
Tanto tanto tanto tanto tanto
Tanto tanto tanto tanto tanto
Tanto tanto tanto tanto tanto

Come ti senti? Unto.
E Fassino? Smunto.
Innamorato? E 'sti cacchi.
E per l'altezza? I tacchi.
Chi governa il mondo? Bush.
Chi è il suo amico? Io.
Che ti dice Bondi? Sei un Dio.
Fede ti tocca? A volte.
Hai televisioni? Molte.
E lo stalliere? Mafioso.
E Bertinotti? Odioso.

Cosa ti piace? Rubare.
E le tue ville? Al mare.
Cosa ti piace? Rubare.
E le tue ville? Al mare.
Cosa ti piace? Rubare.
E le tue ville? Al mare.
Cosa ti piace? Rubare.
E le tue ville? Al mare.

Forse possiamo sconfiggere l'AIDS 03.06.11

Dopo trent'anni serpeggia un cauto ottimismo riguardo la possibilità di sconfiggere l'AIDS.

One june 5th 1981 America's Centres for Disease Control and Prevention reported the outbreak of an unusual form of pneumonia in Los Angeles. When, a few weeks later, its scientists noticed a similar cluster of a rare cancer called Kaposi's sarcoma in San Francisco, they suspected that something strange and serious was afoot. That something was AIDS.

Since then, 25m people have died from AIDS and another 34m are infected. The 30th anniversary of the disease's discovery has been taken by many as an occasion for hand-wringing. Yet the war on AIDS is going far better than anyone dared hope. A decade ago, half of the people in several southern African countries were expected to die of AIDS. Now, the death rate is dropping. In 2005 the disease killed 2.1m people. In 2009, the most recent year for which data are available, the number was 1.8m. Some 5m lives have already been saved by drug treatment. In 33 of the worst-affected countries the rate of new infections is down by 25% or more from its peak.

Even more hopeful is a recent study which suggests that the drugs used to treat AIDS may also stop its transmission. If that proves true, the drugs could achieve much of what a vaccine would. The question for the world will no longer be whether it can wipe out the plague, but whether it is prepared to pay the price.

Fidarsi è bene... 02.03.05

Il logo di FirefoxDa tempo è presente sulla scena un browser ritenuto "il migliore di tutti".
Parlo naturalmente di Firefox.

Ma attenzione questa sua superiorità non deve considerarsi un dato di fatto inattaccabile.
Esiste ormai una vera e propria comunità di "Firefoxiani", sottobranchia della comunità open source, che purtroppo, come ogni community che si rispetti, è poco obiettiva verso il suo focus.

Beninteso Firefox è il browser che meglio interpreta il codice.
Questo non tanto perché il tema di sviluppatori sia più bravi o più intelligenti, quanto perché Firefox è un prodotto recente e come tale può incorporare tutti i nuovi standard dettati dal W3C.
Al contrario IE risente di uno sviluppo fermo da anni.

Ma il browser prodotto da Mozilla viene ritenuto anche il browser che permette di navigare meglio all'interno delle pagine web, grazie ai tab, alla possibilità di aggiungere add-on e plug-in, alla capacità di gestire la grandezza del testo, ecc.
Peccato che sotto questo aspetto anche Opera permetta la navigazione a tab e la gestione dei caratteri. Per cui ritenerlo il migliore è solo un puro esercizio semantico.
Sulla questione delle estensioni stendo un velo pietoso. Mi fanno tanto di giochino per attirare gli utenti. Sono un po' le suonerie del web.
Il 98% di queste estensioni non serve a nulla e il restante 2% sono strumenti dedicati per lo più a chi sul web ci lavora. Inutili quindi per il navigatore medio.

L'aspetto chiave tuttavia riguarda la sicurezza.
Firefox è "il browser più sicuro di tutti".
Forse è vero, ma questa affermazione potrebbe essere travisata.

Firefox in effetti è attualmente il browser con meno bug e generalmente più sicuro, ma non è detto che debba essere così per sempre.
Guarda caso ora che la "volpe di fuoco" ha raggiunto una notevole incidenza ogni mese si scopre una falla.
L'ultima risale a qualche giorno fa e non ha ancora una soluzione.

Falle che hanno costretto Mozilla a far uscire la versione 1.0.1 del browser.

Firefox è quindi davvero il più sicuro o è risultato sicuro perché, data la ancora scarsa diffusione non c'era volontà di cercare di bucare il software?

E' curioso come appena le percentuali di diffusione siano aumentate subito siano state riscontrate falle estremamente gravi.

Forse pecco di pessimismo, ma fidarsi è bene non fidarsi è meglio.
Al momento alla domanda quale sia generalmente il browser migliore potrei rispondere ancora Firefox, ma con l'uscita del nuovo Opera e della beta di IE7 in estate (la versione definitiva uscirà solo nel 2007), la risposta potrebbe essere differente.

Cerchiamo di essere sempre obiettivi e di non farci attirare dalle novità solo perché ad un primo esame superficiale appaiono belle e lucenti.

Il web, e parlo dal punto di vista di webmaster e web designer, aveva bisogno di una scossa e di uscire dal monopolio di Microsoft.
A quanto pare questa scossa è arrivata e le cose iniziano a muoversi, ma attenzione a non ricadere nell'errore e a dare un nuovo virtuale monopolio a Firefox.

La pena potrebbe essere quella di ritorvarsi con gli stessi problemi di oggi.
La situazione ideale sarebbe quella di un web dominato da due o più browser equamente distribuiti.
Solo così si potrebbe perseguire un vero sviluppo e supporto degli standard, dell'usabilità e dell'accessibilità.

A tutto vantaggio degli internauti.

Un Mac da 499 dollari 12.01.05

Il Mac MiniSteve Jobs, dopo giorni di scoop e depistaggi, scopre le carte al MacWorld Expo di San Francisco.

Il primo colpo arriva con l'atteso Mac Mini.
Si tratta di un Macintosh di dimensioni ridottissime: appena 15 centimetri di larghezza per 6 di altezza, senza schermo, senza tastiera e senza mouse, che contiene lettore cd e dvd, masterizzatore, porte Usb 2.0 e Firewire 400.

Il prezzo è davvero bassissimo, 499 dollari per la versione con processore G4 da 1,25 GHZ e hard disk da 40 GB e 599 dollari per la versione con processore da 1,42 GHZ e hard disk da 80 GB.

Le vendite partiranno il 22 Gennaio.

Tra le altre novità il prossimo cellulare Motorola che sarà compatibile con iTunes Music Store, il negozio Apple che permette di scaricare musica online, Jobs ha poi tirato fuori l'altra attesa novità della giornata: iPod Shuffle, un lettore mp3 grande come un pacchetto di gomme.

Anche in questo caso niente display, un solo pulsante per scorrere i brani, ascoltarli in sequenza random e regolare il volume.
Batteria da 12 ore, si ricarica collegandolo al computer.
Il costo si aggira intorno ai 99 dollari, per la versione con memoria da 512 MB, o da 149 dollari per la memoria da 1 GB. In vendità negli Stati Uniti già da oggi.

Parlava di quelli commestibili 18.03.09

Vignetta sulle dichiarazioni del Papa in materia di contraccezione

[...] direi che non si può superare questo problema dell'Aids solo con i soldi, che sono necessari, ma se non c'è l'anima che sa applicarli, non aiutano; non si può superare con la distribuzione di preservativi che, al contrario, aumentano il problema.

Via Times.

Spread the love, not the virus 01.12.08

Red ribbon

World AIDS day.

E pensare che basterebbe così poco 01.12.07

AIDS ribbonQual è quella malattia scoperta il 5 giugno 1981 che si può curare, ma dalla quale ancora non si può guarire e che ha già ucciso 25 milioni di persone?

UNAIDS.

AIDS, altro che astinenza 01.12.06

Giornata mondiale per la lotta all'AIDS 01.12.04

AIDS una minaccia globale 01.12.04

Fiocco dell'AIDSL'ONU lancia ancora una volta, nella giornata mondiale sull'HIV, lo spettro della minaccia AIDS.

Secondo le Nazioni Unite l'AIDS una minaccia paragonabile a quella del terrorismo nucleare.

Il rapporto sul propagarsi delle infezioni virali legate all'AIDS è sconvolgente.
Il virus è in grado di provocare decine di milioni di morti in pochi mesi. Il rapporto se la prende con i paesi sviluppati che sembrano sottovalutare il pericolo.

L'ONU si concentra sulla rapidità degli spostamenti possibili al giorno d'oggi. Nessun paesi può dirsi al sicuro, quando in meno di una giornata si può fare scalo in tutto il mondo. L'Occidente non deve sentirsi tranquillo anche se attualmente la maggior parte delle infezioni colpisce l'Afica Subsahariana.

Il rapporto rileva che i finanziamenti per combattere la malattia sono passati dai 250 milioni di dollari del 1996 ai due miliardi 800 milioni del 2002, ma è ancora largamente insufficiente per arginare la diffusione dell'AIDS.

Allarme proviene anche dalla Cina. Il primo ministro Wen Jiabao ha lanciato un appello a compiere "costanti sforzi" nella lotta all'AIDS, riconoscendo ufficialmente che la situazione cinese è critica. Anche se le cifre ufficiali parlano di poco meno di un milioni di malati, i dati reali sarebbero altamente più allarmanti.

Aspettando il giorno in cui non sarà più necessario indossare un fiocco rosso 01.12.15

Processione in ricordo delle vittime dell'AIDS a Berlino

La processione della comunità LGBT di Berlino in ricordo delle vittime dell'AIDS durante il giorno che dal 1989 le Nazioni Unite dedicano alla consapevolezza e alla lotta contro l'epidemia.

Le notizie negative sull'AIDS in Europa 01.12.14

La Giornata mondiale contro l'AIDS

Per la Giornata mondiale contro l'AIDS l'agenzia delle Nazioni Unite UNAIDS ha pubblicato il rapporto annuale sullo stato dell'epidemia. Se nel mondo il 2013 ha registrato un calo delle infezioni del 38% rispetto al 2001 in Europa i nuovi casi aumentano, sono stati circa 136.000 nel 2013. L'Italia è risultato essere il paese occidentale con il più alto numero di sieropositivi. Nel 2013 1,5 milioni di perone sono morte a causa dell'AIDS; il 74% dei decessi è avvenuto in paesi africani della regione subsahariana.

Ho scritto AIDS sulla sabbia 30.11.12

La scultura di sabbia di Sudarshan Pattnaik per il World AIDS Day

Il mondo si prepara a celebrare il World AIDS Day dedicato ad accrescere la coscienza della epidemia mondiale di AIDS dovuta alla diffusione del virus HIV. In India, a Konark, l'artista Sudarshan Pattnaik ha realizzato il red ribbon, simbolo della Giornata, sulla spiaggia.

Fonte: La Stampa

World AIDS Day 2011 01.12.11

Il nastro rosso sulla Casa Bianca

Come ogni primo dicembre il mondo celebra la Giornata mondiale contro l'AIDS. Ricerca, prevenzione e ricordo alzano la voce per un giorno.

Fonte: Guardian

La giornata mondiale della lotta all'AIDS 01.12.10

La Casa Bianca con il red ribbon della lotta all'AIDS

Il red ribbon, simbolo della lotta all'AIDS, campeggia sulla facciata della Casa Bianca a Washington.