tizianocavigliablog
In varietate concordia.

La Carlucci, la pedofilia e la internet 24.04.09

Il video dell'intervento dell'onorevole Carlucci su Facebook e pedofilia.

Come Obama si è finanziato la campagna elettorale 23.04.09

How Obama Reinvented Campaign Finance

Via XPlane.

Il PD che mi piace 20.04.09

I 'giovani' del Partito Democratico riuniti a Piombino

Foto di Luca Sofri.

Elezioni indiane 2009 16.04.09

La mappa delle elezioni indiane - 714 milioni di indiani al voto

Le elezioni indiane sul Guardian.

Il tablet di TechCrunch 10.04.09

Il tablet di TechCrunch

Un tablet da 12" pollici sotto i 300$. E' ciò che promette Michael Arrington, papà di TechCrunch.
E' ciò che vorrei da Apple.

Election day solidale 08.04.09

Civati e la Meo, tra gli altri, si sono fatti promotori dell'iniziativa "Election day per aiutare l'Abruzzo".
L'idea è quella di accorpare elezioni europee, amministrative e referendum per risparmiare 400 milioni di euro, da impiegare in Abruzzo.

In gita scolastica 02.04.09

Berlusconi assieme a Obama, Medvedev e Hu Jintao al G20 di Londra

Niente corna questa volta. Si è trattenuto.
E poi la maestra lo aveva appena ripreso.

Fughe precipitose 02.04.09

Grillo che evita l'ennesimo contraddittorio, non dovrebbe più fare notizia.
Lo diventa appena la fuga, dopo il comizio, avviene in diretta tv.

Lucida follia 29.03.09

Il ministro Carfagna

Il presidente è a vita e rappresenta il partito, ne dirige il funzionamento e la linea politica e programmatica. Sceglie i 34 membri dell'ufficio di presidenza, sottoposti al voto del Cogresso ma con una lista unica senza nomi alternativi. Convoca e presiede lo stesso ufficio di presidenza, la direzione e il consiglio nazionale. Ne stabilisce l'ordine del giorno, procede alle nomine degli organi del partito e assume le definitive decisioni.

Questo è lo Statuto del neonato Pdl: palesemente ispirato a quello del partito comunista nordcoreano, e del resto approvato con 99,99 per cento (cinque no su oltre cinquemila votanti).

La totale assenza di democrazia, il cesarismo carismatico, il culto della personalità: forse sono un illuso, ma fortemente credo che un giorno anche gli italiani si renderanno conto di quello che hanno fatto.

Via Piovono rane.

Cut, copy, paste and more 17.03.09

Schermata dell'iPhone OS 3.0

Via Gizmodo.

Likaholix 04.03.09

Likaholix is a brand new web service that lets you share personal recommendations about virtually anything with the world. The tool lets you build a list of things you like and recommend with the help of a pre-populated database of items (think books, movies, tv shows, products, etc.) readily available and put together from sources from across the web.

Via TechCrunch.

ItAliens 25.02.09

La copertina del primo numero italiano di 'Wired'

Ho dato una sfogliata al primo numero dell'edizione italiana di Wired.
Sembra Focus, fatto solo un po' meglio.

In attesa di essere smentito dai prossimi numeri, continuerò a leggere l'edizione online. Quella originale.

Iniezioni di fiducia 25.02.09

Il discorso completo su The White House.

A pensare male 23.02.09

A lui questa storia di essere il segretario scelto dal vertice contro la base proprio non gli va giù: "Ma scusate - domanda ad alta voce, facendo girare anche i passeggeri della fila davanti - la base qual è? Quella dei blog o quella che abbiamo visto sabato, le 2000 persone elette con le primarie? Quella è gente vera, non virtuale. Convocata solo 48 ore prima, arrivata a Roma perchè glielo chiedeva il partito. Ebbene, l'81% ha detto eleggiamo il segretario subito, qui. Se non è democrazia questa. Quale altro segretario di partito è stato eletto dalla sua base? Berlusconi è stato eletto così? Di Pietro è stato eletto così? Gli italiani non sono il popolo della rete.

Così Franceschini su Repubblica.
Dichiarazioni che dimostrano, se ancora ce ne fosse il bisogno, tutta l'inadeguatezza di questa classe dirigente.

E alla fine vincono tutti 23.02.09

Che poi lo vogliamo dire? Probabilmente a Current importa poco della "censura" messa in atto da ATAC.
Importa di più la pubblicità che ne è scaturita e che probabilmente era già stata messa in conto.

Amazon Kindle 2 07.02.09

Kindle 2 di Amazon

I rumor sul nuovo Kindle sono stati confermati da MobilRead.
L'e-book reader di Amazon verrà presentato lunedì e verrà venduto a partire dal 24 febbraio a 359 dollari.

Targhe alterne 29.01.09

Ieri una mano ignota ha riposizionato una nuova targa della Margherita, mentre non si sa ancora chi è in possesso della targa della Margherita e di quella del Pd originariamente poste sul portone di via di S. Andrea delle Fratte. Ci sarebbe da ridere, o da piangere: fate voi.

Sulla storia delle targhe della sede del PD.

Seriously wine 29.01.09

L'aggregatore per gli amanti del vino.

Offline Gmail 28.01.09

Gmail va offline.

Web-based email is great because you can check it from any computer, but there's one little catch: it's inherently limited by your internet connection. From public WiFi to smartphones equipped with 3G, from mobile broadband cards to fledgling in-flight wireless on airplanes, Internet access is becoming more and more ubiquitous - but there are still times when you can't access your webmail because of an unreliable or unavailable connection.

Today we're starting to roll out an experimental feature in Gmail Labs that should help fill in those gaps: offline Gmail. So even if you're offline, you can open your web browser, go to gmail.com, and get to your mail just like you're used to. Once you turn on this feature, Gmail uses Gears to download a local cache of your mail.

Wall-E va agli Oscar 22.01.09

La vera rivoluzione agli Oscar, sarebbe premiare un film d'animazione come migliore sceneggiatura originale.

Babbi a strisce 20.01.09

Quegli esagitati che per ore hanno esultatato sotto le finestre di Kakà, mi ricordano quei babbi (perché di babbi si tratta) che festeggiano nella tabaccheria che ha staccato il biglietto vincente, portando a proprie spese lo spumante. E senza aver vinto una fava.

Ogni blogger ha un prezzo 19.01.09

Oh, è vero. Ho sempre criticato i mercenari della blogosfera senza giusta causa.

La scientificità e il metodo statistico sono importanti.

Quindi è partito l'esperimento, molto grezzo e certamente rifinibile: ho pescato 10 nomi di blogger tendenzialmente puri&crudi - estratti a caso tra quelli che hanno i numeri di cellulare pubblicati in Facebook.

Veramente a caso: 8 uomini, 2 donne. 4 mi stavano già simpatici, gli altri, uhm, no.

Poi ho preso una SIM dal numero sacrificabile alla causa (a volte l'ho persino celato), un bel respiro e via.

Ho chiamato dicendo di essere inguaiato per l'eventuale sponsorizzazione di un succo di frutta austriaco - dovendo distribuire in complessivo in tutta l'italica blogosfera una somma pari a 70mila Euro, somma spedibile in tot post scritti su commissione. [...]

Solo uno mi ha stupito per la sua integrità morale [...] senza se e senza ma, irremovibile e senza zone d'ombra.

Gli altri - diciamo - non son stati proprio così senza macchia e senza paura.

Si discute se scrivere post per soldi sia giusto o sbaliato, moralmente corretto o disclaimer-accettabile. Paul the wine guy ha messo il dito nella piaga.

Mi è sembrato di vedere un Minimimmo 15.01.09

Minimimmo

Dopo aver letto questo post ho preso la macchina fotografica e sono andato a caccia di Minimimmi.

TLUC Playlist [Happylist 12c-03] 31.12.08

Consigli multimediali sparsi.

Cinema e TV:

  1. Il curioso caso di Benjamin Button (film)

Musica:

  1. Electric Feel (Oracular Spectacular - MGMT)

Libri:

  1. Le fiabe di Beda il Bardo (J. K. Rowling)

Scorci liguri (-2) 23.12.08

Via Pia a Savona

Via Pia. Savona.

Calendario dell'Avvento 2008: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22

Via alby83.

Scorci liguri (-6) 19.12.08

Bergeggi

Bergeggi.

Calendario dell'Avvento 2008: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18

Via Mickso.

Scorci liguri (-7) 18.12.08

Lerici

Lerici.

Calendario dell'Avvento 2008: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17

Via paolo-55.

Scorci liguri (-9) 16.12.08

Sori

Sori.

Calendario dell'Avvento 2008: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15

Via klausthebest.

Scorci liguri (-18) 07.12.08

Celle Ligure

Celle Ligure.

Calendario dell'Avvento 2008: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6

Via askino.

Quando il web era tutta campagna 15.10.08

12 anni fa nasceva Clarence.
Altri tempi. Altre bolle.

Svendono mele 10.10.08

Locandina dell'evento Apple del 14 ottobre

Un laptop Apple sotto i mille dollari potrebbe essere un segno. Di che cosa ancora non lo so.
Sarà la congiuntura, sarà la concorrenza, sarà un'accresciuta percezione delle cose o forse il segno che la fine del mondo è prossima.

Nell'attesa di conoscere la verità mi sfrego le mani. Con parsimonia.

Gli uomini giusti nei posti giusti 10.10.08

Intervistato da La Repubblica il senatore Guido Paravia, co-autore del criticato emendamento salva-manager, ha dichiarato:

Ero del tutto inconsapevole dell'estensione di questi benefici. Io faccio l'industriale, non il giurista. E il collega Cicolani è ingegnere.

Non c'è niente di meglio di una bella conferenza 09.10.08

Portare internet alla gente è un progetto ambizioso.

Il come viene dibattuto da tempo.
Codice Internet ci sta provando; gliene va dato atto.

Il problema, se c'è un problema, è che la direzione intrapresa assomiglia più alla "Milano da bere" che non a un'iniziativa rivolta ad un pubblico di neofiti.

Quando le peggiori fantasie passano da Wasilla 28.09.08

An Alaskan hockey mom becomes Vice President in the wackiest family comedy of the year! Sound familiar?

Wishful thinking 22.09.08

Ah, ecco. L'ennesimo supporto fisico musicale.
Che nel 2008 se ne sentiva il bisogno.

E' proprio vero che di idee creative della madonna è pieno il mondo.

Rumors disattesi 09.09.08

Steve Jobs durante un keynote

L'obituary su Gawker.

La credibilità della carta stampata 30.08.08

Oggi La Stampa apre con la copertina ritoccata di Vogue con il volto di Sarah Palin incollato sul corpo di una modella.
In via Marenco, 32 avranno di che vergognarsi.


La prima pagina de La Stampa

La copertina falsa viene da qui.
La Palin ha avuto sì una breve carriera da miss (Miss Wasilla nel 1983 e seconda a Miss Alaska nel 1984), ma i giornalisti de La Stampa dovrebbero imparare a non fidarsi troppo del primo risultato che incontrano su Google Images.

Il piano del presidente Obama sulla net neutrality 10.11.14

La visione del presidente Obama sulla neutralità della rete per chiedere alla Federal Communications Commission (FCC), l'agenzia federale che regola il settore delle comunicazioni negli Stati Uniti, di proteggere il web da derive che porterebbero ad avere una rete a più velocità.

More than any other invention of our time, the Internet has unlocked possibilities we could just barely imagine a generation ago. And here's a big reason we've seen such incredible growth and innovation: Most Internet providers have treated Internet traffic equally. That's a principle known as "net neutrality" -- and it says that an entrepreneur's fledgling company should have the same chance to succeed as established corporations, and that access to a high school student's blog shouldn't be unfairly slowed down to make way for advertisers with more money.

Sindrome da accerchiamento 25.08.08

Travaglio non capisce la scelta del cambio di linea editoriale dell'Unità.
E' critico contro le nuove decisioni, ha una visione romantica e idealizzata di un giornale che in realtà è molto distante dalla vecchia autorevolezza.

Travaglio fa finta di ignorare che da anni, tra le pagine del quotidiano, si respira l'aria viziata di un bastione da cui si tenta di respingere ipotetici attacchi, dall'alto di una presupposta superiorità morale e dialettica.

L'Unità è stata trasformata in un coacervo di indignazione, alimentata incessantemente, anche quando toni più misurati sarebbero stati più indicati e apprezzati dai suoi stessi lettori.

Forse nulla cambierà, ma la nuova direzione affidata a Concita De Gregorio, una donna e non è poco, potrebbe portare una ventata di modernità.
Una decisa sterzata, verso un giornale nuovamente rivolto alla società civile e non soltanto alla pancia dei più rancorosi e incolleriti.

O almeno me lo auguro.

Veltroni nella nuvola 20.06.08

La tag cloud della relazione di Walter Veltroni all'Assemblea Nazionale del Partito Democratico.

La tag cloud della relazione di Walter Veltroni all'Assemblea Nazionale del PD

Io sono stato sempre al mio posto 07.01.08

E si sono visti i risultati, aggiungeranno in molti.

Bassolino almeno una volta in dieci anni dai il buon esempio. Rassegna le dimissioni e chiudiamola lì. Da buoni amici. Dai.

Prodotti tipici liguri (-7) 18.12.07

Zerarìa

In dialetto viene chiamata Zrarìa, prodotta nell'entroterra del Ponente si prepara per il periodo natalizio.
Le zampette di suino e la testa, comprese anche cotenne o guanciale, lingua, muscoli e a volte anche manzo, vengono fatte bollire con sale, pepe, alloro, limone e altri aromi che variano da zona a zona, fino ad ottenere un brodo. Terminata la cottura, si tagliano le varie parti con il coltello e si dispongono in un piatto profondo ricoprendole con il brodo caldo che raffreddandosi formerà una densa gelatina.
Si adorna con foglie di alloro o di limone fresche. Tradizionalmente l'impasto veniva messo in appositi stampi in legno, a forma di bauletto.
Si lascia così per alcuni giorni, si consuma tagliata a fette.

Con qualche variante si produce, oltre che in Val Bormida, nel savonese, anche in Valle Stura, nell'entroterra di Voltri.

Calendario dell'Avvento 2007: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17

L'Europa del roaming 11.09.13

Il piano della Commissione Europea per avvicinare l'Europa entro il 2014 e rilanciare lo sviluppo di un mercato comune delle telecomunicazioni e dei servizi internet, estendendo i diritti degli utenti e impegnandosi nel difendere il principio della neutralità della rete.

In sostanza, il piano propone una singola autorizzazione per poter operare nel settore delle tlc nei 28 stati dell'unione (invece di 28 autorizzazioni), con una ulteriore armonizzazione delle regole per l'accesso alle reti di società concorrenti. Per quanto riguarda il roaming, Bruxelles propone invece di eliminarne i costi per gli utenti a partire dal primo luglio del 2014 all'interno dell'Unione Europea. Le società avrebbero due possibilità: offrire un unico piano tariffario valido in tutta l'Unione, oppure consentire ai loro clienti di poter optare per un fornitore di roaming che offra tariffe più convenienti.

Per le telefonate tra gli stati europei, Bruxelles propone di eliminare i costi aggiuntivi. In tal modo una telefonata costerebbe con una chiamata domestica a lunga distanza e comunque a un prezzo non superiore a 0,19 euro (più iva) al minuto. Su internet, la Commissione intende vietare il blocco e la limitazione di contenuti dando la possibilità agli utenti di un accesso a internet completo e aperto a prescindere dal costo o dalla velocità del loro abbonamento. Sul fronte dei diritti dei consumatori, la Commissione propone la stesura di contratti con linguaggio più semplice e con la possibilità di maggiore comparazione e di avere contratti di lunga limitata anche a 12 mesi. Infine, sul fronte della concorrenza tra operatori, la Commissione propone nel piano che le tariffe di accesso alla rete banda larga vengano stabilite dal mercato e non dalle autorità di regolamentazione nazionali.

Che tempo che fa? 02.06.07

Gradirei tanto che Mercalli e Lombroso ogni tanto (mica sempre, eh?) azzeccassero una previsione sulla Liguria.
Non che abbia niente contro prediche e battute, ma per quelle ci sarebbe già il Grillo nazionale.

Restyling 24.05.07

Ma dico, più brutto di così proprio non si poteva fare.

Il Parlamento Europeo a favore della neutralità della rete 27.11.12

I rappresentati di Bruxelles hanno votato e approvato una risoluzione, proposta dall'europarlamentare olandese Marietje Schaake, per rimarcare che l'International Telecommunication Union o altre istituzioni internazionali non rappresentano l'organismo appropriato per sostenere una autorità regolatoria su internet.
Nelle prossime settimane i rappresentanti dell'ONU discuteranno a Dubai la proposta di un passaggio dei poteri di controllo, gestione e regolamentazione da ICANN all'ITU e ad altre organizzazioni non indipendenti, con evidenti rischi di censura per la libertà di espressione e la libera circolazione delle informazioni in rete.

WiMAX 07.01.07

In questo periodo si fa un gran parlare di WiMAX e, come sempre in questi casi, la confusione regna sovrana.
Vediamo di fare un po' di chiarezza sull'argomento.

WiMAX è l'acronimo di Worldwide Interoperability for Microwave Access.
Si tratta di un marchio di certificazione (come il Wi-Fi ad esempio) per tutti quei prodotti che superano i requisiti richiesti in materia di conformità e interoperabilità per gli standard della famiglia IEEE 802.16.

Sì, ma a cosa serve questo benedetto WiMAX?
E' presto detto.
Se il Wi-Fi permette la condivisione della banda larga su reti LAN il WiMAX fa la stessa cosa per quanto riguarda reti MAN.
Ciò significa passare da una condivisione della banda pensata su metri quadri (Wi-Fi) a distanze pari a chilometri quadrati (WiMAX).

WiMAX, come tutte le reti IEEE 802.16, utilizza il protocollo Logical Link Control (LLC) per cui si può affermare che è il completamento logico del Wi-Fi.
Per cui si può prevedere uno scenario nel quale poche antenne WiMAX, disposte ad esempio in una grande città, facciano da ponte tra innumerevoli hotspot Wi-Fi, in modo tale da permettere all'utenza di navigare senza fili (anche in mobilità) potendo scegliere la tecnologia a loro più congeniale.

Questa tecnologia supporta velocità di trasmissione dati fino a 70 Mbit/s, ciò permette quindi anche la completa copertura di quelle aree attualmente non fornite di accesso a connessioni a banda larga.

Lo standard WiMAX si basa principalmente sullo spettro compreso nell'intervallo delle frequanze fra 2 GHz e 11 GHz.
WiMAX inoltre innalza molti dei limiti dello standard Wi-Fi fornendo una maggiore larghezza di banda ed una cifratura più robusta.

In Italia la situazione è in via di regolamentazione dopo che, nel Dicembre scorso, il Ministero della Difesa ha raggiunto un accordo con il Ministero delle Comunicazioni per lo sfruttamento delle frequenze 3,4 e 3,6 GHz, adatte al WiMAX.
Entro il Giugno di quest'anno dovrebbero essere rese disponibili le prime licenze.
Per cui per la fine dell'anno e inizio 2008 potrebbero già nascere alcune interessanti offerte pilota al pubblico.

Crosspost su Rhadamanth Labs Weblog, VOIT.

Ricette liguri (-10) 15.12.06

Sugo di funghi (tocco de funsi)

Ingredienti

  • 25 gr di funghi secchi
  • 5 pomodori
  • cipolla
  • aglio
  • rosmarino
  • 4 cucchiai d'olio extravergine
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • pepe
  • sale

Utensili

Tegame in coccio, cucchiaio di legno.

Preparazione

Mettere al fuoco il tegame con olio, cipolla tritata e sale.
Imbiondire e aggiungere i funghi fatti preventivamente rinvenire in una tazza di acqua tiepida.
Aggiungere aglio e rosmarino tritato; cuocere a fuoco lento con coperchio, rimestando ogni tanto.
Dopo cinque minuti, quando il tutto sia rosolato, aggiungere i pomodori finemente tritati.
Fare cuocere ancora a fuoco lento e aggiungere, se occorre, un po' di brodo vegetale o mezzo bicchiere di vino bianco; farlo evaporare e finire di cuocere.

Calendario dell'Avvento 2006: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14

Crosspost su GBC.

PiùBlog, il blog dei blog 04.10.06

Il logo dell'evento PiùBlogDopo InEdita a Genova, si ripresenta l'occasione per parlare di blog e blogosfera in Italia.
PiùBlog, ospitato al palacongressi dell'EUR a Roma dal 7 al 12 Dicembre, sarà il palcoscenico per discutere e interrogarsi sul mezzo blog, sui rapporti con i media tradizionali, su aspetti tecnici e più in generale sulla comunicazione multimediale.

Un evento da non perdere al quale è stato invitato anche SocialDust.
Ci incontriamo?

Tanti auguri Skype 29.08.06

Nel giorno del suo terzo compleanno, Skype regala gli ultimi minuti gratis di Agosto.

Fiondatevi sul sito e prendetevi ciò che vi spetta.

Italia - Australia 1 - 0 26.06.06

Arbitro: MEDINA CANTALEJO Luis
Partita 53 - Ottavi di finale
Stadio: Fritz-Walter Stadion

Gol:

  1. 95+' TOTTI Francesco (ITA) rigore

Statistiche:

  • Tiri in porta 6 - 4
  • Tiri 11 - 8
  • Falli 17 - 26
  • Calci d'angolo 2 - 2
  • Calci di punizione 1 - 2
  • Fuorigioco 2 - 2
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 3 - 3
  • Espulsioni 1 - 0
  • Possesso di palla 41% - 59%

Cartellini gialli:

  1. 23' GRELLA Vince (AUS)
  2. 29' GROSSO Fabio (ITA)
  3. 49' CAHILL Tim (AUS)
  4. 61' WILKSHIRE Luke (AUS)
  5. 89' GATTUSO Gennaro (ITA)
  6. 91+' ZAMBROTTA Gianluca (ITA)

Cartellini rossi:

  1. 50' MATERAZZI Marco (ITA)

Formazione dell'Italia:
01 BUFFON Gianluigi
03 GROSSO Fabio
05 CANNAVARO Fabio
06 BARZAGLI Andrea - al posto di - 09 TONI Luca (56')
08 GATTUSO Gennaro
10 TOTTI Francesco - al posto di - 07 DEL PIERO Alessandro (75')
15 IAQUINTA Vincenzo - al posto di - 11 GILARDINO Alberto (46')
19 ZAMBROTTA Gianluca
20 PERROTTA Simone
21 PIRLO Andrea
23 MATERAZZI Marco

Formazione dell'Australia:
01 SCHWARZER Mark
02 NEILL Lucas
03 MOORE Craig
04 CAHILL Tim
05 CULINA Jason
09 VIDUKA Mark
13 GRELLA Vince
14 CHIPPERFIELD Scott
15 ALOISI John - al posto di - 21 STERJOVSKI Mile (81')
20 WILKSHIRE Luke
23 BRESCIANO Marco

Migliore in Campo Budweiser: BUFFON Gianluigi (ITA)

Technorati Tags: , , , .

Germania - Svezia 2 - 0 24.06.06

Arbitro: SIMON Carlos
Partita 49 - Ottavi di finale
Stadio: Allianz Arena Stadion

Gol:

  1. 04' PODOLSKI Lukas (GER)
  2. 12' PODOLSKI Lukas (GER)

Statistiche:

  • Tiri in porta 11 - 2
  • Tiri 26 - 5
  • Falli 16 - 20
  • Calci d'angolo 4 - 4
  • Calci di punizione 0 - 0
  • Fuorigioco 3 - 2
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 1 - 4
  • Espulsioni 0 - 1
  • Possesso di palla 63% - 37%

Cartellini gialli:

  1. 27' FRINGS Torsten (GER)
  2. 28' LUCIC Teddy (SWE)
  3. 35' LUCIC Teddy (SWE)
  4. 48' JONSON Mattias (SWE)
  5. 78' ALLBACK Marcus (SWE)

Formazione della Germania:
01 LEHMANN Jens
03 FRIEDRICH Arne
05 KEHL Sebastian - al posto di - 08 FRINGS Torsten (85')
10 NEUVILLE Oliver - al posto di - 20 PODOLSKI Lukas (74')
11 KLOSE Miroslav
13 BALLACK Michael
16 LAHM Philipp
17 MERTESACKER Per
18 BOROWSKI Tim - al posto di - 07 SCHWEINSTEIGER Bastian (72')
19 SCHNEIDER Bernd
21 METZELDER Christoph

Formazione della Svezia:
01 ISAKSSON Andreas
03 MELLBERG Olof
04 LUCIC Teddy
05 EDMAN Erik
06 LINDEROTH Tobias
07 ALEXANDERSSON Niclas
09 LJUNGBERG Fredrik
11 LARSSON Henrik
13 HANSSON Petter - al posto di - 16 KALLSTROM Kim (39')
20 ALLBACK Marcus - al posto di - 10 IBRAHIMOVIC Zlatan (72')
21 WILHELMSSON Christian - al posto di - 18 JONSON Mattias (52')

Migliore in Campo Budweiser: KLOSE Miroslav (GER)

Technorati Tags: , , , .

Deflorato 16.02.06

Sì, precisamente parliamo di Immanuel e del suo singolo "Bukkake".
Per chi non sapesse cos'è un bukkake, beh...
... fatevi una ricerca su Google.

Come descrivere l'album di Casto Immanuel, Deflorato, diciamo che è qualcosa che non ti aspetti.
Provocatorio, orecchiabile, fresco, controcorrente, ma anche musicalmente ineccepibile.

Il sogno è che diventi il singolo dell'estate.
Che dico dell'estate, dell'anno.

Discografia completa e download di alcuni brani del casto divo, qui.

P.S.: consiglio anche "Io la do", "Il coraggio dell'analità" e "Fist fucking".

Technorati Tags: , casto divo, , .

Le regole della net neutrality 25.09.11

La FCC ha pubblicato ufficialmente le regole per la neutralità della rete.
Dal 20 novembre la Federal Communications Commission avrà potere sanzionatorio sui provider americani di rete fissa che mettano in atto pratiche scorrette e discriminanti verso servizi e applicazioni web.

The Commission adopts three basic protections that are grounded in broadly accepted Internet norms, as well as our own prior decisions.

First, transparency: fixed and mobile broadband providers must disclose the network management practices, performance characteristics, and commercial terms of their broadband services.
Second, no blocking: fixed broadband providers may not block lawful content, applications, services, or non-harmful devices; mobile broadband providers may not block lawful websites, or block applications that compete with their voice or video telephony services.
Third, no unreasonable discrimination: fixed broadband providers may not unreasonably discriminate in transmitting lawful network traffic.

L'azteco 10.07.05

L'azteco di Gary JenningsL'azteco di Gary Jennings non è soltanto un romanzo di ambientazione storica, ma un viaggio sulle tracce di un popolo spesso sconosciuto e tenuto in secondo piano.

Antropologia, storia, filosofia, religione e avventura si mischiano per dare vite ad un romanzo unico e avvincente.

Quasi mille pagine che terranno il lettore ancorato ad uno singola parole, ad ogni frase, ad ogni sfumatura di uno dei più bei romanzi d'ambientazione storica mai scritti.

Il paese dei cachi e dei servizi deviati 01.07.05

Per la serie chi non muore si rivede ecco tornare la versione aggiornata e rivista di Gladio.
In Italia operarava il Dipartimento Studi Strategici Antiterrorismo (DSSA), una sorta di polizia/servizio segreto parallelo alla quale aderivano agenti della Polizia di Stato, carabinieri, finanzierie e agenti della Polizia Penitenziaria.

Lo scopo era "riceve fondi da organizzazioni nazionali e internazionali per la lotta al terrorismo".

Da questi "eroi" dell'antiterrorismo internazionale spuntano anche nomi noti Gaetano Saya e Roberto Sindoca (entrambi appartenenti al Movimento sociale Italiano - Destra Nazionale) e Fabrizio Quatrocchi.

Il capo d'imputazione?
Associazione per delinquere finalizzata all'usurpazione di funzioni pubbliche in materia di prevenzione e repressione dei reati.

La DSSA era operativa dal 26 Marzo 2004, nata dopo gli attentati in Spagna e collegata alla NATO e alla CIA.
Sul sito (oscurato) si legge:

(La DSSA n.d.r.) è strutturata dal Direttore del Dipartimento (Gaetano Saya n.d.r.) e dal Vice Direttore (Riccardo Sindoca n.d.r.), ed è suddivisa in sei Divisioni, coordinate fra loro, dai relativi Capi Divisioni (ex agenti e collaboratori dei servizi segreti), e ufficiali operativi dell'organizzazione Stay behind (Gladio), che sono stati operativi in Nord Africa e Medio Oriente durante la guerra fredda, e che sono perfettamente a conoscenza della strategia applicata dalle sette del terrorismo islamico, inoltre da Consulenti di Nazionalità estera inseriti nell'organico del Dipartimento.

Saya era amico intimo di Gelli, ex-massone (Maestro Venerabile della Loggia "Divulgazione 1"), è stato per lungo tempo nei vertici della NATO e teste d'accusa al processo Andreotti. Accusato a più riprese di avere legami con i servizi segreti deviati.
Insomma un onesto cittadino.

E di Quatrocchi che dire?
A quanto pare il sedicente bodyguard era piuttosto un "agente contractor impegnato a tempo pieno nella lotta contro il terrorismo".

E poi ti senti dare del comunista mangia-preti se qualche volta dubiti degli "eroi".

E così la Finlandia ci ha dichiarato guerra 24.06.05

La rottura diplomatica con la Finlandia, dopo le parole di Berlusconi, si allarga.
Adesso ci si mettono anche le associazioni di categoria che invitano i finlandesi a boicottare i prodotti italiani.

Ci voleva proprio una diminuzione di esportazioni in questo periodo.
Non c'è che dire Berlusconi è l'uomo giusto al posto giusto...

Fango sulla vicenda Calipari nell'Iraq allo sbando 02.05.05

E così, come immaginabile, non è successo nulla.
L'omicidio di Calipari è stato un incidente.
Forse causato dell'amore degli italiani per le alte velocità.

Un altro Cermis.

Certo il numero dell vittime non è nemmeno paragonabile, ma l'impunità delle truppe americane è la stessa.
Quell'impunità che il gendarme del mondo vuole difendere a tutti i costi.
Il fatto che gli USA non abbiano rattificato l'adesione al Tribunale Internazionale rappresenta la summa di questa politica.

Il rapporto senza omissis "svelato" da Gianluca Neri ci mostra anche che una volta di più gli americani mentono.
L'Iraq è allo sbando, altro che pochi facinorosi che ancora contestano il Dominion mediorientale.

Le truppe della coalizione subiscono decine di assalti ogni giorno, la situazione è allo sbando.
Non esiste luogo in Iraq che sia pacificato, la ricostruzione è inesistente.
Acqua, energia, medicinali, generei di prima necessità sono spesso difficili da trovare, molte volte razionati.

L'unica cosa che funziona è la macchina del petrolio e del gas naturale.
Qualcosa vorrà pur dire.

Mi aspetto che il ministro degli Esteri e il premier ritirino le nostre truppe al più presto, dimostrando davvero quell'attaccamento alla patria e all'onore così tante volte sventolato dai manifesti affissi ai muri cittadini.
Non vorrei dover pensare che anche quelle parole siano in realtà solo l'ultima delle bugie.

La censura su misura 16.05.11

L'autorità turca per le telecomunicazioni ha messo a punto un sistema per filtrare contenuti e ricerche su internet basato su quattro livelli. Si va dalla censura più bieca a sfumature meno repressive. Il tutto scelto a pagamento dall'utente al momento della stipula del contratto.
Il provvedimento entrerà in vigore il 22 agosto.

Centinaia di migliaia di cittadini turchi si stanno mobilitando per preservare la neutralità della rete.

Moleskine mania 24.04.05

Due taccuini MoleskineStò per terminare il mio Moleskine e devo al più presto comprarne uno nuovo.
A margine ho notato che la mania per questo prodotto stà aumentando a dismisura.

Ormai si trovano dappertutto e ne escono formati sempre nuovi.

La Modo&Modo (quella dei ©icons) ha fatto davvero un buon lavoro.
Ricordo i tempi della rinascita quando ancora era merce rara e trovarne uno era come raggiungere un tesoro.

Invece di potenziare la rete si limita la banda 05.04.11

La geniale trovata di operatori telefonici in crisi d'ossigeno, alle prese con l'esplosione del traffico internet in mobilità.

Libero Blog: fase 3 23.02.05

Dopo che metà blogsfera a mandato a quel paese il signor Luperi e la sua redazione Libero Blog ha deciso di modificare qualcosa.

Innanzi tutto è scomparsa l'indicazione di copyright da parte di IOL, con conseguente modifica del disclaimer.

Tuttavia ancora molto c'è da fare: rimane insoluto il problema di alcuni post modificati senza il consenso degli autori e al momento non si sa se chi ha chiesto la rimozione dei post sarà esaudito o meno.

A quanto pare Libero Blog non aggiorna più le sue pagine dalle tre del 23 pomeriggio. Probabilmente qualcosa bolle in pentola.

Mi auguro che le cose cambino e lo facciano in fretta per il bene di Libero e della blogsfera italiana.

A margine: la mia lettera scritta ieri notte non ha ancora ricevuto una risposta, neppure un autoresponder.

Sull'argomento: MANTEBLOG, Caymag, dot-coma *:o), L'indignato, DelyMyth, Giuseppe Meyer's Blog, Andrea Beggi, Dave Blog, Wittgenstein e altri.

Fraintendimento 19.01.05

Il premier, a quanto afferma, è stato nuovamente frainteso per quanto riguarda le sue affermazioni sulla sinistra.

La neutralità della rete in quattro punti 25.12.10

La Federal Communications Commission ha approvato le regole sulla neutralità della rete.
Il Sole 24 Ore spiega cosa cambia per gli utenti e i provider e in che modo,

Principio della trasparenza. Tutti gli operatori banda larga (fissi e mobili) dovranno dire agli utenti e agli innovatori (cioè aziende di servizi web) come gestiscono il traffico, le caratteristiche prestazionali del servizio e i termini commerciali dell'offerta. Al momento, gli operatori (americani ed europei) lasciano oscuri alcuni di questi aspetti.

Niente blocchi. Gli operatori banda larga fissi non potranno bloccare applicazioni, servizi, terminali non dannosi alla rete e contenuti legali. Fcc vuole così evitare due situazioni: che gli operatori impediscano agli utenti di accedere a certi contenuti; oppure che chiedano ai fornitori un pedaggio per traghettare i loro dati fino agli utenti.
Per gli operatori mobili il divieto di blocco è più leggero. Riguarda solo siti legali e applicazioni che vanno in concorrenza con i loro servizi voce e video. Tra l'altro, quindi, non possono bloccare la telefonia via internet, cosa però che ora fanno molti operatori negli Usa e in Europa.

Gli operatori fissi non potranno fare "discriminazioni irragionevoli" sul traffico legale degli utenti. Per gestione "ragionevole" della rete, Fcc intende quella "appropriata o calibrata per ottenere uno scopo legittimo di gestione del network, in base alla particolare architettura della rete e alla tecnologia banda larga". Sembra un po' tautologico, ma Fcc fa qualche esempio: è legittimo la gestione del traffico (accelerazioni, rallentamenti di pacchetti, prioritizzazioni) per tutelare la sicurezza e l'integrità del network; per evitare la congestione della rete; per consentire agli utenti di filtrare certe applicazioni o contenuti (a scopo di parental control o sicurezza). Non è legittimo, per i fissi, invece chiedere un dazio al fornitore del servizio in cambio di priorità sulla rete.
Gli operatori mobili possono fare invece discriminazioni di qualsiasi tipo, accelerando e rallentando (ma non bloccando) qualsiasi servizio, in base alla sua tipologia o a quanto pagato dall'utente o dal fornitore.

Fcc dichiara che "per ora" lascerà "fare al mercato" e non vieterà i "servizi specializzati". Cioè la possibilità, per i fornitori di servizi futuri (distinti da quelli della normale internet), di pagare gli operatori per farli andare più veloci, con qualità garantita. Fcc cita ad esempio sistemi di sicurezza domestica, smart grid ma anche future forme di intrattenimento e comunicazione. E' il punto più oscuro, che potrebbe inaugurare una internet a due velocità. Fcc promette però che vigilerà su questi servizi specializzati, per assicurarsi che non minino l'innovazione e l'internet aperta. Non deve accadere insomma- scrive Fcc- che soppiantino la normale internet e creino condotte anti competitive.

One night blog 04.12.04

Ucraina: nuovo voto il 12 Dicembre 27.11.04

Manifestanti in piazzaIl Parlamento ucraino, la Rada, ha fissato il nuovo ballottaggio per le presidenziali per il 12 Dicembre.

La Rada ha infatti definitivamente approvato una risoluzione con la quale si constata l'esistenza di frodi nello scrutinio del ballottaggio per le presidenziali e si è pronunciato perché il turno elettorale dello scorso 21 Novembre sia dichiarato non valido. Ha chiesto inoltre lo scioglimento della attuale commissione elettorale.

E' stato inoltre approvato un documento che invita i due contendenti per la poltrona di capo di stato, Viktor Yushenko e Viktor Yanukovich, a firmare un "patto politico", che li impegni a "non bloccare il lavoro delle istituzioni statali". Un impegno simile riguarda soprattutto Yushenko, che ha chiesto ai suoi sostenitori di mettere sotto assedio tutti i palazzi del potere a Kiev.

Elezioni Ucraina: dall'OSCE accuse durissime 23.11.04

L'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa ha espresso durissime accuse sullo svolgimento delle elezioni presidenziali in Ucraina definendole "non democratiche".

I risultati, resi noti dalla commissione elettorale, hanno visto prevalere il candidato filo-russo Viktor Yanukovic con il 49,42% dei suffragi sullo sfidante filo-occidentale Viktor Yushenko (46,69%).

Indymedia: ecco cosa ne pensa il ministro Stanca 11.10.04

Il ministro dell'Innovazione e delle tecnologie Luciano Stanca ha commentato così l'oscuramento di Indymedia (il sito di informazione alternativa i cui server americani e britannici sono stati posti sotto sequestro dall'Fbi):

"Internet non è una zona franca per i reati". [...] "La rete è un grande spazio di libertà e come tale va salvaguardato, e proprio per questo non può essere una zona franca per reati che vanno perseguiti come quelli che si perpetrano negli spazi e con le modalitá tradizionali.

Se c'è stato un intervento dell'autoritá competente, ossia la magistratura, è evidente che ci sono motivi validi che giustificano questa iniziativa, che come tale va rispettata".

[...] "L'oscuramento riguarda un sito che offende la memoria di eroi caduti per mano di terroristi".

Louis Vuitton Cup: Act 2 - Day 6 11.10.04

Luna Rossa durante un match raceIl vento ad oltre ventiquattro nodi sul campo di regata e raffiche superiori a trenta ha impedito lo svolgersi dei match 2 e 3 in programma del 10 Ottobre.

La classifica della Louis Vuitton Cup Act 2 (Act 1 è stato vinto da BMW Oracle Racing) è la seguente:

  1. Luna Rossa Challange (7)
  2. Emirates Team New Zealand (7)
  3. Team Alinghi (6)
  4. BMW Oracle Racing (5)
  5. Le Defì (3)
  6. K-Challange (3)
  7. +39 Challange (1)
  8. Team Shosholoza (0)

Il sito della coppa America 2007:

http://www.americascup.com

Cosa è davvero successo tra Google e Verizon 14.08.10

L'accordo tra Google e Verizon, che minerebbe le fondamenta della neutralità della rete mobile, riletto da Kara Swisher.

Did you ever do the Hokey Pokey? Jockeying for political power in Washington is like that, except someone always loses an eye.

You put your eternal soul in,
You put your ethics out;
You put your corporate standards in,
And you shake them all about.
You do the Hokey-Pokey,
And you turn yourself around.
That's what it's all about!

Which is why they say you should never watch sausage being made.

La trasparenza di Google contro la censura 20.04.10

Screenshot di Google government requests

Google ha rilasciato un tool che mostra le richieste di censura da parte dei governi mondiali e le ordinanze dei tribunali.
Una risposta forte, di trasparenza, per reagire contro i tentativi degli Stati di limitare la neutralità della rete con lo scopo di bloccare contenuti scomodi e ottenere informazioni sugli utenti.

Italia contro The Pirate Bay 08.02.10

L'Italia si prepara nuovamente a bloccare The Pirate Bay.

So, once again, it is going to get The Pirate Bay a lot more attention by getting a court to require the site be blocked again. Basically, the original ruling saying that Italy couldn't ban foreign sites was overturned by the Italian Supreme Court, and thus, the lower court went back and decided, again, that the site should be blocked.

Concetti da farsi tatuare a fuoco 16.11.09

La libertà  di accesso a tutti i contenuti online rende migliori.

Obama a Shangai.

Fate uno sforzo e concentratevi su quel "tutti", poi ripensate alla visione di net neutrality che abbiamo qui da noi.

La fine della net neutrality per immagini 28.10.09

Un0ipotetica offerta di un provider dopo la fine della net neutrality

Punto padania 01.10.09

Non sono poi così sicuro che un ICANN a gestione internazionale sia una buona idea.

Se da un lato il monopolio degli USA andava stretto in un mondo multipolare, dall'altro bisogna considerare che ora la gestione di internet potrà essere influenzata da governi che non avremmo mai voluto vedere con le leve della rete tra le mani.
A titolo d'esempio penso a quello italiano.

Jailbreakare Vodafone 12.09.09

La nuova politica di Vodafone sul traffico dati lascia più di qualche dubbio.
La scelta di limitare l'utente, quasi a (o meglio: con tutta l'intenzione di) punirlo preventivamente per non comprovati reati pirateschi, appare assurda. Se non addirittura suicida.

A partire dal 20 Novembre 2009, allo scopo di salvaguardare la qualità del servizio Internet a vantaggio di tutti i Clienti, la velocità massima di connessione alle applicazioni peer-to-peer o file sharing potrà essere limitata fra le ore 7:00 e le ore 22:00.

Inoltre nelle offerte Dati in Mobilità con computer e cellulare (iPhone, BlackBerry, etc…) saranno introdotte alcune limitazioni e nuove condizioni per il traffico effettuato con applicazioni VoIP.

It's better to be a pirate than to join the Navy 17.04.09

Così Zambardino sulla sentenza svedese che ha condannato i gestori di The Pirate Bay a un anno di carcere e milioni di euro di risarcimento alle major.

E' una sentenza molto "mainstream", quella che oggi condanna i gestori di The Pirate Bay a varie pene detentive e a un forte risarcimento verso quelle Major dell'intrattenimento che avevano fatto richieste anche più ingenti. E' una brutta sentenza: che si "incastra" bene con le intenzioni punitive del governo francese, di quello inglese, e di quello italiano. Ed è un errore.

[...]

Un piccolo passo grave - No non siamo noi che facciamo confusione fra argomenti: è proprio così, passare dal blocco del "pirata" ai controlli di massa e alla repressione della libertà di espressione, è un passo nella direzione più catastrofica. Un piccolo passo grave.

E' il potere - che da noi è particolarmente intrecciato e confuso tra industria e politica - che fa volutamente confusione.

La ricerca creativa del nuovo - Allora via libera al "pirata"? Sono molte le cose che si potrebbero fare. Una rilfessione sui modelli di business ha portato Steve Jobs a creare con iTunes un meccanismo virtuoso di distribuzione della musica. Miliardi di brani venduti. Venduti.

Se non si fa il passo e non si riesce a capire che il "pirata" siamo moi, i nostri figli e che pirateria è il nuovo mercato, la nuova società, si rimane fermi al palo del delirio reazionario e repressivo. Bisogna inventare nuovi business, nuovi modi di vendere, nuove professioni. Perfino la repressione va ripensata per distinguere tra repressione del contrabbando e consumi personali...

Tanto non guarirete un'industria malata. Riuscirete solo a produrre una solida, diffusa, cultura autoritaria.

L'accesso ad internet è un diritto fondamentale 27.03.09

Ennesima importante dichiarazione sull'importanza dell'accesso ad internet come diritto fondamentale del cittadino digitale. La raccomandazione presentata al Parlamento europeo dal socialista Stavros Lambrinidis (Grecia) sul "rafforzamento della sicurezza e delle libertà fondamentali su Internet" è stata approvata con una schiacciante maggioranza di 481 contro 25 (21 gli astenuti). Nel testo viene indicato chiaramente che:
1) Internet "dà pieno significato alla definizione di libertà di espressione";
2) "può rappresentare una straordinaria possibilità per rafforzare la cittadinanza attiva";
3) il monitoraggio del traffico web "non può essere giustificato dalla lotta al crimine";
4) l'accesso a internet "non dovrebbe essere rifiutato come sanzione dai governi o dalle società private" e
5) le ricerche in remoto, dove previste dalla legislazione nazionale, devono essere condotte "sulla base di un valido mandato delle autorità giudiziarie competenti" e devono sempre preferirsi le ricerche in diretta a quelle in remoto visto che queste ultime "violano il principio di legalità e il diritto alla riservatezza".

Via Corriere della Sera.

Neutralità della rete in Italia 26.03.09

E' stato depositato in Senato il progetto di legge del PD su "neutralità delle reti, free software e società dell'informazione" a cura dei senatori Vita e Vimercati. Punti fondamentali della proposta sono: garantire un accesso neutrale alle reti di comunicazione elettronica, promuovere i diritti di cittadinanza attiva al fine di rafforzare la partecipazione e il processo decisionale democratico, sostenere lo sviluppo e la valorizzazione dei sistemi informativi pubblici garantendo il pluralismo informatico anche con l'uso del software libero, diffondere l'uso delle nuove tecnologie della comunicazioni presso il sistema delle imprese, rimuovere gli ostacoli che impediscono la parità di accesso alle reti di comunicazione dei cittadini che versano in condizioni di disabilita, disagio economico e sociale e di diversità culturale.

Via Una legge per la rete.

Huffingtenstein 13.03.09

Italian politicians simply don't know what they're talking about and what they're doing (and sadly, it's not just about the web): they look for publicity on people's ignorant fears and are obedient to economic interests smarter than them. They think they are the only ones in the world worried about what happens on the web, and don't ask anybody what the hell people are thinking in the other countries. They don't lift the phones and call one or two of the many experts about these things, because they fear them: they speak different languages, they live in different worlds and times. The MP who signed the law said in an interview that if Facebook or YouTube should not respect these rules, "they don't deserve the State's respect", and they should be "closed".
They're not bad people: they're worse.

Via Huffington Post.

A lui comunicare 13.09.08

Alcuni interessanti resoconti emersi dall'incontro tra i blogger e l'Amministratore Delegato di Telecom Italia, Franco Bernabè.

Si finisce col prendere una posizione 22.08.08

Mantellini ritorna sulla vicenda The Pirate Bay e Pro-Music.org segnalando alcuni sviluppi interessanti.

E poi spuntano le major 16.08.08

Tocca riparlare di The Pirate Bay.

Matteo Flora ha scoperto che provando ad accedere al sito si viene automaticamente reindirizzati ad un IP di Pro-Music.org che li registra.
E' bene sapere che Pro-Music.org è un'organizzazione che si occupa di tutelare i marchi per le grandi major discografiche.

Lo sconcerto deriva dal fatto che Pro-Music.org fa tutto questo con la collaborazione della magistratura italiana.

Se ne parla anche qui e qui.

Si incomincia con mettere un lucchetto 10.08.08

Stai sorseggiando un margarita davanti ad un'assolata spiaggia sotto fronde di palma ed ecco che, mentre hai la testa altrove, a qualcuno viene la brillante idea creare un paio di paletti e limitazioni al libero accesso alla rete.
La scusa è sempre la stessa, violazione del copyright.

Lo Stato che decide cosa far vedere e cosa no.
E non si parla di Cina, ma del nostro Bel Paese.

Per fare pratica hanno iniziato con l'impedire l'accesso a The Pirate Bay.
Non in maniera così efficace, perché c'è già il modo per aggirare l'ostacolo. Siamo in Italia d'altronde, ma intanto...

Qui l'annuncio di The Pirate Bay:

Fascist state censors Pirate Bay

We're quite used to fascist countries not allowing freedom of speech. A lot of smaller nations that have dictators decide to block our site since we can help spread information that could be harmful to the dictators.

This time it's Italy. They suffer from a really bad background as one of the IFPIs was formed in Italy during the fascist years and now they have a fascist leader in the country, Silvio Berlusconi. Berlusconi is also the most powerful person in Italian media owning a lot of companies that compete with The Pirate Bay and he would like to stay that way - so one of his lackeys, Giancarlo Mancusi, ordered a shutdown of our domain name and IP in Italy to make it hard to not support Berlusconis empire.

We have had fights previously in Italy, recently with our successful art installation where we had to storm Fortezza in order to get our art done. And as usual, we won. We will also win this time.

We have already changed IP for the website - that makes it work for half the ISPs again. And we want you all to inform your italian friends to switch their DNS to OpenDNS so they can bypass their ISPs filters. This will also let them bypass the other filters installed by the Italian government, as a bonus. And for the meanwhile - http://labaia.org works (La Baia means The Bay in Italian).

Neutralità della rete e atti concreti 03.08.08

La Federal Comunications Commission (FCC per gl amici) ha stabilito che l'ISP Comcast dovrà mantenere la sua rete neutrale.
Comcast infatti aveva iniziato a filtrare il p2p dei propri utenti.
La decisione è stata presa grazie ai commissari democratici. I repubblicani hanno deciso di votare contro.