tizianocavigliablog
Lasciate un messaggio dopo il glor.

WTC again 27.03.09

Un calcio alla retorica. La Freedom Tower si chiamerà One World Trade Center.

Windows Internet Explorer 8 19.03.09

The Web browser is arguably the most important piece of software on a computer. No longer just a tool for perusing or searching for information, it has become, for many people, their principal communications medium, their photo album, their newspaper, social club, bank and shopping mall.

And, among Web browsers, by far the most popular is Microsoft's Internet Explorer, or IE, which comes on every new Windows computer. So when Microsoft (MSFT) changes Internet Explorer, those changes affect vast numbers of people, and the Web itself. This week, Microsoft is changing its browser in a major way. On Thursday, the company will release IE8, the biggest overhaul of Internet Explorer in years.

Via Personal Technology.

Alleluja 16.03.09

Sulla prossima versione del sistema operativo di iPhone potrebbe arrivare il copia incolla.

Watchmen 11.03.09

La locandina di 'Watchmen'

Motivi per andare al cinema, sedersi e comprare un biglietto per Watchmen.
Perché il compitino svolto da Snyder in fondo è venuto bene. Perché se adori guardare personaggi mascherati e in calzamaglia che non si tirano indietro quando c'è da menare le mani non puoi perdertelo. Per la colonna sonora che è di tutto rispetto. Per i titoli di testa, che da soli valgono il prezzo del biglietto. Perché, nonostante tu sia consapevole che estrarre una sceneggiatura da una graphic novel di Alan Moore sia un progetto utopico, tu sei lì per vedere un film non per leggere un fumetto. Per il cameo di questo spot.

Motivi per cui, davanti alla cassa, dovresti scegliere un altro film.
Sei un fanatico di Moore e dei tratti a china di Gibbons. Pensi che una graphic novel, la graphic novel, debba restare impressa sulla carta. Per sentirne l'odore. Emozioni che si possono solo sfogliare.
Perché in fondo Snyder non fa niente di più che tratteggiare un capolavoro. Perché tu i super eroi (e questi non lo sono) non ti sono proprio mai piaciuti. Perché ti stanno costringendo ad andare al cinema, quando invece preferiresti restare a casa a riguardarti la seconda stagione dei "Cesaroni".

Del tirare fuori le palle 18.02.09

Bersani:

C'è Pierluigi Bersani, sfidante ormai senza sfidato, che non vuole assolutamente prendere la guida della baracca adesso, "sennò la sconfitta delle Europee ricadrà su di me".

Se ne parlava qui.

Ho dovuto rileggerla due volte 25.11.08

C'è stata una splendida campagna di feste partecipate da milioni di cittadini, la Summer School ha iniziato un lavoro sulla formazione di altissimo livello, il Governo Ombra finalmente pubblicherà le proposte riformiste che ci hanno consentito un’opposizione incisiva, in Trentino il voto è stato positivo. Tutti i sondaggi ci danno in crescita. Stiamo costruendo il partito in tutta Italia. Dove sono gli errori?

Via Wittgenstein.

Essere comunisti oggi 10.10.08

A fronte di una delle più gravi crisi del capitalismo mondiale, Rifondazione e Comunisti Italiani non hanno l'acume politico di cavalcarne la tigre.
Preferendo invece il ricorso alle solite miopi lacerazioni, distanti ormai persino dalla pancia del loro stesso elettorato, al solo scopo di conservare l'idea, sbiadita, di un orticello di diversità e opposizione.

Opposti alla ragione e opposti all'intelletto.

Basi solide 10.10.08

Non c'è niente di meglio di una bella conferenza 09.10.08

Portare internet alla gente è un progetto ambizioso.

Il come viene dibattuto da tempo.
Codice Internet ci sta provando; gliene va dato atto.

Il problema, se c'è un problema, è che la direzione intrapresa assomiglia più alla "Milano da bere" che non a un'iniziativa rivolta ad un pubblico di neofiti.

E' brutto forte 23.09.08

HTC Dream con sistema operativo Android

Come sminuire le potenzialità di Android installandolo in una scatoletta di sardine.

Sei un PC 19.09.08

Google Chrome 01.09.08

Scott McCloud ha realizzato un fumetto di 38 pagine che illustra un nuovo browser progettato da Google, nome in codice Chrome.
Il tutto spedito a Google Blogoscoped.

La realizzazione è affascinante, il progetto risulta particolarmente intrigante. Se poi ci mettete che in questo periodo Firefox mi da noie a non finire capirete il motivo del mio entusiasmo.

Il progetto e gli screenshot.

La fisica di Gabriella 05.03.08

L'onorevole Gabriella Carlucci attacca il professor Maiani, prossimo presidente del CNR e inviso ai parlamentari cattolici ultraconservatori, sulla sua competenza in materia di fisica delle particelle.
Tragicomico.

"Come mai una che fino a ieri vendeva padelle in TV ora si interessa tanto di fisica delle particelle?"

Xirr iPhone in tutte le lingue del mondo 09.02.08

Magari proprio in tutte no, ma da oggi Xirr presenta una versione per iPhone multilingue in:

Supernatural Superserious 07.02.08

L'intero singolo dal nuovo album dei REM. Spettacolare.

Il ritorno del figliol prodigo 07.02.08

Il 12 febbraio ritorna Jericho sulla CBS.

A titolo puramente di cronaca segnalo che i primi tre episodi sono già disponibili in rete.

Avvertenza: la pirateria è reato.

Super Tuesday 05.02.08

Patatine, birra e pop corn.
Qui è tutto pronto. Manca solo Obama.

Strano esteta 26.01.08

Le risposte del senatore Nino Strano (AN) sono la palese dimostrazione di come l'assurdo possa trasformarsi in deprecabile realtà.

Louis Vuitton Cup: Superiorità kiwi 02.06.07

La testardaggine di Spithill in prepartenza non ha pagato. I kiwi escono bene e marcano stretto Luna Rossa.
Una regata dominata da Barker, troppi gli errori del team italiano a partire dal meteo team che per il secondo giorno di fila non ha indovinato l'andamento del tempo.
Ora il risultato è di 2 a 0. Non è ancora il caso di allarmarsi, ma sarebbe il momento di dare la sveglia all'equipaggio della barca italiana.
Sempre che ne abbiano le forze...

Race 2

  • Emirates Team New Zealand batte Luna Rossa Challange

Finale Louis Vuitton Cup

2 Emirates Team New Zealand
0 Luna Rossa Challange

LVC RR1: primi giorni, Flight 1 e 2, nuovo stop, Flight 3, Flight 4 e 5, Flight 6 e 7, Flight 8 e 9, Flight 10 e 11, prima metà, Flight 10 e 11, seconda metà
LVC RR2: Flight 1, prima metà, Flight 1 (seconda metà) e 2, Flight 3 e 4, Flight 5 e 6, Flight 7 e sfida Mascalzone - Desafio, Flight 8, Flight 9, Flight 10, Flight 11
LVC semifinali: Race 1, Race 2, Race 3, Race 4, Race 5, Race 6, Race 7
LVC finale: Race 1
LVC le barche: Victory Challange, United Internet Team Germany, Team Shosholoza, Mascalzone Latino - Capitalia Team, Luna Rossa Challange, Emirates Team New Zealand, Desafio Espanol, China Team, BMW ORACLE Racing, Areva Challange, +39 Challange

Louis Vuitton Cup: Luna Rossa 3, BMW ORACLE 1 18.05.07

Plachiamo subito l'ottimismo, ma il 3 a 1 da ora una certa sicurezza a Luna Rossa. Soprattutto conferma il buon momento di forma dell'equipaggio.
Il team italiano ancora una volta ha girato tutte le boe davanti a BMW ORACLE.
La barca si conferma molto veloce in bolina e migliora costantemente anche l'andatura in poppa.
Da segnalare la separazione laterale record di oltre 2 chilometri nel corso della seconda bolina.

3 a 1 anche per l'altra sfida.
Oggi infatti è tornata a trionfare Emirates Team New Zeland in una regata che non ha lasciato scampo agli spagnoli di Desafio.

Race 4

  • Luna Rossa Challange batte BMW ORACLE Racing
  • Emirates Team New Zeland batte Desafio Espanol

Semifinale A

3 Emirates Team New Zeland
1 Desafio Espanol

Semifinale B

1 BMW ORACLE Racing
3 Luna Rossa Challange

LVC RR1: primi giorni, Flight 1 e 2, nuovo stop, Flight 3, Flight 4 e 5, Flight 6 e 7, Flight 8 e 9, Flight 10 e 11, prima metà, Flight 10 e 11, seconda metà
LVC RR2: Flight 1, prima metà, Flight 1 (seconda metà) e 2, Flight 3 e 4, Flight 5 e 6, Flight 7 e sfida Mascalzone - Desafio, Flight 8, Flight 9, Flight 10, Flight 11
LVC semifinali: Race 1, Race 2, Race 3
LVC le barche: Victory Challange, United Internet Team Germany, Team Shosholoza, Mascalzone Latino - Capitalia Team, Luna Rossa Challange, Emirates Team New Zeland, Desafio Espanol, China Team, BMW ORACLE Racing, Areva Challange, +39 Challange

BarCamp a Savona(?) 18.05.07

Qui ci si augura che il LostCamp possa svolgersi a Savona.
Chiunque fosse interessato può lasciare una traccia.

La fibra che ride 13.05.07

Banner a sostegno della campagna 'Fibra che ride'Io condivido l'iniziativa.
E tu?

ZenaCamp prime impressioni 28.04.07

Check-in in meno di due minuti.
Sono appena le 10:30 e c'è già una bella ressa.
Ambiente molto intimo, l'organizzazione è eccezzionale.

I gadget:

  • trofie e pesto, il tutto in un'elegante busta
  • sacca e adesivi di Yoo+
  • maglietta ZenaCamp
  • maglietta di Tiscali
  • portachiavi da collo (o comunque si chiami) offerto da Il Secolo XIX
  • spilla personalizzata con nome e indirizzo blog
  • spilla di Firefox

Louis Vuitton Cup: terzo flight 22.04.07

Torna il vento a Valencia, ma solo per un flight.
Luna Rossa archivia agilmente la regata contro i tedeschi.
Nessuna difficoltà anche per Team New Zealand che va a vincere la prima regta contro +39.

Vince anche BMW ORACE, ma dopo aver sofferto per metà gara rimanendo dietro ai sudafricani.
Proprio dopo una ammainata disastrosa di Shosholoza, con conseguente perdita del gennaker, è incominciato il recupero della barca americana.

Nello scontro diretto tra Areva e Desafio, vincono i francesi. Spagnoli rallentati dalla rottura del tangone.

Facile vittoria anche di Victory su China Team nell'unico flight della giornata.

Fligth 3

  • Luna Rossa Challange 2 0 United Internet Team Germany
  • Victory Challange 2 0 China Team
  • BMW ORACLE Racing 2 0 Team Shosholoza
  • Areva Challenge 2 0 Desafio Espanol
  • Emirates Team New Zealand 2 0 +39 Challenge

Classifica

01. 9 BMW ORACLE Racing
01. 9 Luna Rossa Challange
03. 6 Emirates Team New Zealand
03. 6 Mascalzone Latino - Capitalia Team
03. 6 Victory Challange
06. 5 Desafio Espanol
06. 5 Areva Challenge
08. 4 Team Shosholoza
09. 2 +39 Challenge
10. 1 United Internet Team Germany
10. 1 China Team

LVC RR1: primi giorni, Flight 1 e 2, nuovo stop

Earth Day 2007 22.04.07

Qualche link per riflettere sull'ambiente e sul nostro futuro:

Così mi uccidi l'Africa 14.10.12

Non si tratta di un cedimento alla rottamazione. Non c'entra nulla con quel tipo di appelli perché non è l'anagrafe a fare la buona politica.
[...] E' un gesto coerente con quanto annunciato nel 2006. Allora dissi che, una volta conclusa la mia esperienza di sindaco, avrei smesso di fare la politica professionalmente. Dopo mi è stato chiesto di fare una cosa alla quale non potevo opporre le mie scelte personali di vita e cioè il candidato alla presidenza del Consiglio. L'ho fatto, 12 milioni di persone hanno votato per me ma poi nel 2009 ho deciso di dimettermi ed erano dimissioni vere.
Spero che possa dare forza a quanti, nella società civile, hanno voglia di impegnarsi in politica. A coloro che vogliono farlo senza cercare garanzie di incarichi, solo perché credono in qualcosa.

Walter Veltroni, a Che tempo che fa, annuncia che non si candiderà alle prossime elezioni.

Ottavi di finale: seconda giornata 25.06.06

Gironi

Ottavi di finale

  • 49 24 Giugno 2006 Germania - Svezia 2 - 0 Monaco
  • 50 24 Giugno 2006 Argentina - Messico 2 - 1 Lipsia
  • 51 25 Giugno 2006 Inghilterra - Ecuador 1 - 0 Stoccarda
  • 52 25 Giugno 2006 Portogallo - Olanda 1 - 0 Norimberga
  • 53 26 Giugno 2006 Italia - Australia Kaiserslautern
  • 54 26 Giugno 2006 Svizzera - Ucraina Colonia
  • 55 27 Giugno 2006 Brasile - Ghana Dortmund
  • 56 27 Giugno 2006 Spagna - Francia Hannover

Quarti di finale

  • 57 30 Giugno 2006 Germania - Argentina Berlino
  • 58 30 Giugno 2006 W53:W54 Amburgo
  • 59 01 Luglio 2006 Inghilterra - Portogallo Gelsenkirchen
  • 60 01 Luglio 2006 W55:W56 Francoforte

Semifinali

  • 61 04 Luglio 2006 W57:W58 Dortmund
  • 62 05 Luglio 2006 W59:W60 Monaco

Finale terzo/quarto posto

  • 63 08 Luglio 2006 L61:L62 Stoccarda

Finale

  • 64 09 Luglio 2006 W61:W62 Berlino

Technorati Tags: , , .

Repubblica Ceca - Italia 0 - 2 22.06.06

Arbitro: ARCHUNDIA Benito
Gruppo E
Stadio: Aol Arena

Gol:

  1. 26' MATERAZZI Marco (ITA)
  2. 87' INZAGHI Filippo (ITA)

Statistiche:

  • Tiri in porta 8 - 6
  • Tiri 11 - 14
  • Falli 18 - 17
  • Calci d'angolo 4 - 5
  • Calci di punizione 0 - 1
  • Fuorigioco 1 - 1
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 2 - 1
  • Espulsioni 1 - 0
  • Possesso di palla 48% - 52%

Cartellini gialli:

  1. 31' GATTUSO Gennaro (ITA)
  2. 35' POLAK Jan (CZE)
  3. 47+' POLAK Jan (CZE)

Cartellini rossi:

  1. 47+' POLAK Jan (CZE)

Formazione della Repubblica Ceca:
01 CECH Petr
02 GRYGERA Zdenek
06 JANKULOVSKI Marek
10 ROSICKY Tomas
11 NEDVED Pavel
14 JAROLIM David - al posto di - 15 BAROS Milan (64')
17 STAJNER Jiri - al posto di - 08 POBORSKY Karel (46')
18 HEINZ Marek - al posto di - 05 KOVAC Radoslav (78')
19 POLAK Jan
20 PLASIL Jaroslav
22 ROZEHNAL David

Formazione dell'Italia:
01 BUFFON Gianluigi
03 GROSSO Fabio
05 CANNAVARO Fabio
08 GATTUSO Gennaro
10 TOTTI Francesco
17 BARONE Simone - al posto di - 16 CAMORANESI Mauro (74')
18 INZAGHI Filippo - al posto di - 11 GILARDINO Alberto (60')
19 ZAMBROTTA Gianluca
20 PERROTTA Simone
21 PIRLO Andrea
23 MATERAZZI Marco - al posto di - 13 NESTA Alessandro (17')

Migliore in Campo Budweiser: MATERAZZI Marco (ITA)

Technorati Tags: , , , .

La sinistra col loden 28.02.12

C'è anche un'altra idea nel Pd, quella di Walter Veltroni, secondo cui la contesa politica deve essere sostanzialmente tra due destre: una cialtrona, sguaiata, plebiscitaria e razzista, di Bossi e Berlusconi; una (la sua), colta, col loden, non insensibile sul tema dei diritti civili, più europea, costituzionale.

Vendola, in perenne campagna elettorale, critica a tutto campo la dialettica interna al PD attaccando demagogicamente Veltroni, tacendo però sugli sprechi e sulle contraddizioni di una sinistra conservatrice, di cui è leader indiscusso, che regala iPad, notebook e pedaggi autostradali gratuiti ai propri consiglieri regionali in Puglia.

Engage! 12.06.06

Un doveroso tributo a Jean-Luc Picard.
;-)

Technorati Tags: , , .

Messico - Iran 3 - 1 11.06.06

Arbitro: ROSETTI Roberto
Gruppo D
Stadio: Frankenstadion

Gol:

  1. 28' BRAVO Omar (MEX)
  2. 36' GOLMOHAMMADI Yahya (IRN)
  3. 77' BRAVO Omar (MEX)
  4. 79' ZINHA (MEX)

Statistiche:

  • Tiri in porta 4 - 5
  • Tiri 7 - 7
  • Falli 25 - 21
  • Calci d'angolo 6 - 5
  • Calci di punizione 1 - 0
  • Fuorigioco 1 - 2
  • Autoreti 0 - 0
  • Ammonizioni 2 - 1
  • Espulsioni 0 - 0
  • Possesso di palla 53% - 47%

Cartellini gialli:

  1. 18' TORRADO Gerardo (MEX)
  2. 55' NEKOUNAM Javad (IRN)
  3. 91+' SALCIDO Carlos (MEX)

Formazione del Messico:
01 SANCHEZ Oswaldo
03 SALCIDO Carlos
04 MARQUEZ Rafael
05 OSORIO Ricardo
07 ZINHA - al posto di - 10 FRANCO Guillermo (46')
08 PARDO Pavel
14 PINEDA Gonzalo
16 MENDEZ Mario
17 FONSECA Jose - al posto di - 09 BORGETTI Jared (52')
19 BRAVO Omar
23 PEREZ Luis - al posto di - 06 TORRADO Gerardo (46')

Formazione dell'Iran:
01 MIRZAPOUR Ebrahim
02 MAHDAVIKIA Mehdi
04 GOLMOHAMMADI Yahya
05 REZAEI Rahman
06 NEKOUNAM Javad
09 HASHEMIAN Vahid
10 DAEI Ali
13 KAABI Hossein
14 TEYMOURIAN Andranik
15 BORHANI Arash - al posto di - 20 NOSRATI Mohammad (81')
21 MADANCHI Mehrzad - al posto di - 08 KARIMI Ali (63')

Migliore in Campo Budweiser: BRAVO Omar (MEX)

Technorati Tags: , , , .

Gli stadi FIFA World Cup 2006: Zentralstadion 11.06.06

Situato a Lipsia ha una capacità totale di 44.199 posti a sedere.

Ospiterà 5 partite del mondiale:

  • 11/06 Serbia Montenegro - Olanda
  • 14/06 Spagna - Ucraina
  • 18/06 Francia - Corea del Sud
  • 21/06 Iran - Angola
  • 30/06 Ottavi di finale 1C - 2D

Lo FC Sachsen Leipzig è la squadra di casa.

Technorati Tags: , , , .

Un Fonero in Riviera 07.06.06

Logo del movimento FonDa oggi, per la prima volta, la Provincia di Savona, e il suo capoluogo in particolare, entra nella comunità FON grazie a questa offerta che non potevo lasciarmi scappare.

Per chi ancora non lo conoscesse, il movimento FON si propone l'obiettivo di condividere l'accesso alle connessioni WiFi tramite gli access point messi a disposizione dai Foneros.

A oggi il principale problema delle reti wireless è la mancanza di hot spot e quindi la scarsità di aree dove poter navigare senza fili.
Il movimento FON utilizza una terapia d'urto per risolvere questa mancanza.
Ogni Fonero mette a disposizione un po' della sua banda gratuitamente, grazie ad un hot spot WiFi correttamente configurato, e il gioco è fatto.

FON è nato in Spagna alcuni mesi fa e oggi vanta già migliaia di utenti sparsi in tutto il mondo.
La regola è semplice, "condividi il tuo accesso WiFi e potrai usufruire degli accessi messi a disposizione dagli altri Foneros".
L'obiettivo è ambizioso: raggiungere un milione di hot spot gratuiti in tutto il mondo.

All'interno della comunità possono esistere tre profili di Foneros:

  • Linus, è l'utente che condivide la sua banda gratuitamente;
  • Bill, è colui che a fronte dell'accesso alla connessione WiFi chiede un contributo ai Foneros che ne usufruiscono;
  • Alien, chi non intende condividere la propria connessione, ma soltanto accedere a pagamento a quella degli altri Foneros (Linus e Bill). Le tariffe previste sono di 5 euro per 24 ore di connessione, e di 40 euro per un mese di accesso.

Google, Skype, Sequoia Capital e Index Ventures hanno già deciso di partecipare all'iniziativa investendo parecchi soldi.
Ci sono anche dei contro, molti ISP ad esempio non permettono la condivisione della banda ai propri utenti e il decreto Pisanu non semplifica di certo la vita ai Foneros italiani.

Voglia di sfratto 29.05.06

Dopo ben una settimana di governo arriva il primo e decisivo banco di prova per Prodi.
Ecco le probabili dichiarazioni della compagine di centro destra:

"Se vincerà il centro destra, sarà il segnale inequivocabile del malessere che aleggia tra gli italiani delusi dal governo comunista e illiberale di Prodi."

"Se vincerà la sinistra sarà solo grazie ai brogli: segnale inequivocabile del malessere che aleggia tra gli italiani delusi dal governo comunista e illiberale di Prodi."

Technorati Tags: , .
Crosspost su BlogFriends.

Pasqua 16.04.06

Un felice augurio di una buona Pasqua a chiunque passi di qui, con la speranza di trovare dentro l'uovo una classe politica propensa più a risolvere i problemi reali del paese e meno ad una pura logica di poltrone.

Technorati Tags: .

7 in condotta 27.03.06

Magari (anzi molto probabilmente) la maggior parte dei testi saranno inventati, ma 7 in condotta risulta sicuramente come uno dei blog più simpatici degli ultimi mesi.
Degno successore di Roundhouse Kicks e di Bordone Rules.

Technorati Tags: , .

Proverbi liguri (-10) 15.12.05

Ragno d'aze no va in çê, se o ghe va o torna inderrê.
Raglio d'asino non arriva in cielo, se ci arriva torna indietro.

Calendario dell'Avvento 2005: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14

Technorati Tags: , , .
Crosspost su GBC.

Veltroni rileggila allo specchio 26.08.11

Caro direttore, ci sono momenti, nella storia collettiva, in cui la campana suona per tutti.

Incipit e conclusione della lettera di Veltroni.

Nuovo IE prima di Longhorn? Forse che sì... 14.02.05

Forse potrebbe essere la volta buona.

Parole, parole, parole... 15.01.05

Parole in libertà di Rocco Buttiglione in riferimento al capogruppo dei Verdi all'Europarlamento, Daniel Cohn-Bendit:

"La mia vicenda di commissario europeo è una vergogna per la sinistra europea e italiana: un pedofilo che caccia un cristiano dalla Commissione europea".

"Mi riferisco a lui" afferma il ministro alle Politiche comunitarie, citando un libro di memorie di Cohn-Bendit che rivelerebbe approcci pedofili con alcuni allievi durante un'esperienza di insegnante in una scuola.

Rocco Buttiglione risponde alle domande di pubblico e cronisti a Bari, nel corso di un convegno sulle radici cristiane della nuova Europa.
E in quanto ai presunti "trascorsi" del parlamentare europeo, precisa: "A differenza di lui e di altri della sinistra io non dico falsità ma parlo di cose documentate. Pensavo che questa fosse nota. Ma vuol dire che nulla è più ignoto di ciò che è pubblicato".

Addio maestro 07.01.05

Un'illustrazione di EisnerWill Eisner, fumettista, 6 Marzo 1917 - 3 Gennaio 2005.

Fraintendimenti internazionali? 23.12.04

Per Silvio Berlusconi molti paesi europei sono d'accordo con lui sulla necessità di cambiare il patto di stabilità.
In poche parole meno stabilità e più crescita per tutti.

Peccato però che il commissario Ue agli Affari economici, Joaquin Almunia, intervenuto oggi sull'argomento, abbia affermato che le proposte del premier italiano "hanno poco seguito".

E' palese che in giro ci sia qualcuno che non racconta la verità. A Marzo scopriremo chi è il bugiardo.

La tag cloud del discorso di Veltroni al Lingotto 23.01.11

La tag cloud del discorso di Veltroni al Lingotto

Il futuro del PD immaginato da Veltroni al Lingotto di Torino. Deja vu?

Ucraina: la Rada approva le riforme 08.12.04

La Rada, il parlamento, ha approvato le riforme costituzionali sulle elezioni presidenziali.

Il pacchetto una riduzione dei poteri del presidente a vantaggio del parlamento.

Il presisdente uscente Kuchma ha accettato le dimissioni del procuratore generale, come insisteva da giorni il leader dell'opposizione Yushenko.

TLUC Blog ottiene il codice ISSN 08.12.04

Alle 15:08 del 07/12/2004 ho ricevuto l'e-mail di conferma dell'avvenuta assegnazione a TLUC Blog del codice ISSN rilasciato dal Centro Nazionale ISSN.

Il numero assegnato a TLUC Blog è ISSN 1824-9671.

Il codice ISSN (International Standard Serial Number) rappresenta un numero internazionale normalizzato delle pubblicazioni in serie.

ISSN permette l'applicazione di procedure automatizzate destinate a aggiornare e relazionare gli archivi, e al recupero e alla trasmissione dei dati.

Consente a studenti, ricercatori, specialisti dell'informazione e bibliotecari di attribuire dei riferimenti precisi a una pubblicazione in serie.

Nelle biblioteche l'ISSN è usato per identificare un titolo di periodico, per farne l'ordinazione, verificarne la fornitura e chiedere i fascicoli mancanti, per il prestito interbibliotecario, per i cataloghi collettivi, ecc. L'ISSN è uno strumento fondamentale per gestire in modo efficiente la fornitura dei documenti.

L'ISSN di questo blog, che trovate anche in fondo alla pagina sulla destra, può essere anche identificato come codice a barre grazie all'EAN-13.

Usenet, cos'è e come funziona [1] 05.12.04

Screen shot del newsreader 40tude DialogUsenet, in parole molto semplici, è una "parte" di Internet che comprende tutti i newsgroup o, in italiano, gruppi di discussione.

I newsgroup (altresì abbreviati anche come ng) possono essere identificati con bacheche dove ognuno può "appendere" il suo messaggio (chiamato articolo o post) il quale è disponibile a tutti e sal quale tutti possono rispondere.

Ogni newsgroup ha un argomento specifico, ad esempio it.comp.www.html discute di tecnologie per lo sviluppo del web o it-alt-config è il gruppo di gestione della gerarchia it-alt.*

Come avete visto ogni newsgroup ha un nome formato da più parole e diviso da punti. Scopriamone il significato.

Le prime lettere prima del primo punto identificano la gerarchia di appartenenza.

Vediamo di capire cos'è una gerarchia usenet con l'aiuto del dizionario di usenet:

"Una gerarchia Usenet è costituita dall'insieme dei newsgroup caratterizzati dalla stessa parte iniziale (la prima parte del nome, o primo livello). Una gerarchia Usenet viene di solito identificata utilizzando il primo livello, seguito dal punto e dall'asterisco. Caratterizzano una gerarchia, oltre al fatto evidente di racchiudere un insieme di newsgroup che condividono lo stesso prefisso iniziale, l'adozione di policy di gestione definite, con l'invio periodico degli articoli di controllo firmati con chiave PGP/GPG, la presenza di una adeguata documentazione, la completezza della struttura e la adeguata collocazione tassonomica dei gruppi che la compongono e la qualità della propagazione dell'intero insieme dei newsgroup rispetto ai principali server news."

Ogni gerarchia specifica al suo interno degli argomenti e sottottoargomenti che verranno aggiungi al prefisso iniziale. Quindi avremo it.discussioni.*, it.sport.*, it.comp.* e così via.

Accedere a usenet e ai newsgroup è molto facile. Basta possedere un newsreader, ovvero un software in grado di accedere al protocollo nntp (spiegherò in seguito) e di mostrare gli articoli.
Di seguito trovate una breve carrellata di newsreader:

Nel prossimo post proseguiremo con questa introduzione a usenet approfondendo l'argomento.

One night blog 04.12.04

italia.savona.discussioni 04.12.04

Da un mio articolo su "Savona Web".

In origine è stato FICS, free.it.citta.savona creato il 07/06/2001, il primo newsgroup a vedere la luce con topic sulla Provincia di Savona.

Dopo un primo periodo di di rodaggio, l'ng iniziò una lenta, ma costante, crescita sia in termini di visibilità sia in termini di frequentazione.
E' del 20/01/2002 la prima versione beta del manifesto e delle FAQ a cura di Rhadamanth. Per la versione ufficiale bisognerà attendere il 30/01/2002 (a cura di Rhadamanth, Eug, silvio, Wincpr, Dragx, Federica Falzoi, Immobiliare Boselli, Falcobiondo, Capt. Crunch, Amos, Ross, ganez).

Pochi mesi dopo nasce il primo sito ufficiale sul newsgroup Savona Web. Ospitato allora su Geocities. Il sito crescerà di pari passo con l'ng sino al Marzo 2003 quando Savona Web otterrà l'url definitivo www.savonaweb.net.

Nel corso del 2002 nascono due nuovi ng su Savona e provincia: italia.savona.discussioni e free.it.irc.savona richiesto da Dragx.
Quest'ultimo ng avrà breve vita (attivo sino agli inizi del 2003) a causa del suo scarsissimo traffico.

Verso la fine del 2003, nell'ottica della cancellazione della gerarchia free.it.* per la creazione della it-alt.* i FICSiani decidono di spostarsi su italia.savona.discussioni

ISDer diventa il nuovo appellativo dei frequentatori di italia.savona.discussioni
Alla fine di Maggio i newsserver di Libero (powernews e i news server che accettano i suoi feed) cancellano free.it.citta.savona. A ruota anche Tin.it e molti altri news server cancelleranno il vecchio FICS.

Sciopero 4 01.12.04

La vignetta di oggi del Secolo XIX:

Fini: "Milioni di persone sotto la pioggia."
Berlusconi: "Piu' tosse per tutti."

Similia 22.11.04

La fantasia al potere...

Guardate il logo di Roma 2007, un plagio perfetto di Genova 2004 Capitale Europea della cultura.

Ricordati di Marino 20.09.10

C'è chi si domanda che fine abbia fatto Marino.
E' sull'Unità con una lunga intervista a tutto campo su Veltroni e il Partito Democratico.

E' giusto che Veltroni proponga con passione le idee che ha in mente, ma ci vuole metodo, e i luoghi giusti. Può dare un contributo, ma non deve diffondere un’idea di divisione del partito. All’esterno bisogna parlare con una voce sola.

Non si modernizza con un dibattito mediatico. Se lo si vuole fare davvero, si parta con dei referendum nei circoli sulle questioni più importanti. Lo statuto lo prevede già.

Corrente calda 17.09.10

La tag cloud del documento politico di Veltroni sul PD

Il documento di Veltroni sul PD ha riscosso settantacinque firme. A leggere la lista degli aderenti cascano le braccia.

Veltroni da logorato indossa i panni del logoratore.
Un documento, seppur a tratti condivisibile, sbagliato nei tempi e nei modi.
Il PD ha iniziato a naufragare con lui al timone. Walter non se ne rese conto allora e sembra non essersene reso conto adesso.

Il rientro di Veltroni non aiuta il PD e non aiuta il riformismo.
Ha sprecato la sua occasione anni fa, ora il tempo è ormai scaduto.

Essersi fatto da parte era una delle poche cose buone che gli si poteva imputare. Oggi non rimane neppure quella.

Walter la vita è dura 15.09.10

Fattene una ragione.

Il Veltroni epistolare 24.08.10

Cosa sta succedendo a noi italiani? Abbiamo trascorso la più folle e orrenda estate politica che io ricordi. Una maggioranza deflagrata, un irriducibile odio personale e politico tra i suoi principali contraenti, toni e giudizi che si scambiano non tra alleati ma tra i peggiori nemici. E poi dossier, colpi bassi, una orrenda aria putrida di ricatti e intimidazioni che ha messo in un unico frullatore informazione, politica e forse poteri altri costruendo un mix che non può non preoccupare chi considera la democrazia come un insieme di regole, di valori, di confini. Il Paese assiste attonito allo sfarinarsi della maggioranza solida che era emersa dalle urne, a ministri che sembrano invocare freneticamente la fine della legislatura, nuovi voti, nuovi conflitti laceranti. Mentre stanno per essere messe in circolo emissioni consistenti di titoli pubblici per finanziare il nostro abnorme debito pubblico chi governa questo Paese sembra dominato dal desiderio della instabilità. E, tutto, senza una parola di autocritica. Chi ha vinto le elezioni e ne provoca altre neanche a metà delle legislatura vorrà almeno dichiarare il proprio fallimento politico?

L'alleanza di centrodestra sembra immersa nello scenario dei Dieci piccoli indiani di Agatha Christie. Prima l'abbandono di Casini, ora la irreversibile crisi con Fini. Le forze più moderate hanno abbandonato uno schieramento sempre più dominato dalla logica puramente personale degli interessi di Berlusconi e dallo spirito divisivo di una Lega che alimenta ogni forma di egoismo sociale con lo sguardo solo al tornaconto elettorale immediato. Con effetti che già registriamo nel sentire diffuso e nei comportamenti. Un Paese che smarrisce il suo senso di comunità, la sua anima solidale, la sua coscienza unitaria finisce con lo sfarinarsi violentemente.

Quella che stiamo vivendo è una profonda crisi del nostro sistema. Era la mia ossessione quando guidavo il Pd. Mi angoscia l'idea che la democrazia rischi sotto la pressione delle spinte populistiche e dei conservatorismi di varia natura. E la crisi di questi mesi rafforza una distanza siderale tra la vita politica e i reali bisogni dei cittadini e della nazione. Berlusconi forza costantemente e pericolosamente i confini immaginando di vivere in un regime che non esiste. Se ci fosse un semipresidenzialismo lui certo non potrebbe disporre, ciò che è già una insopportabile anomalia oggi, di giornali e tv con i quali promuovere se stesso e randellare i suoi avversari. Ma neanche quella che su questo giornale è stata giustamente definita la «repubblica acefala» può fare sentire al Paese che il sistema politico tempestivamente ascolta, comprende, decide. Indeterminatezza di tempi, modalità, sedi di decisione hanno accompagnato anche altre stagioni politiche.

[...]

In questa estate orrenda non per caso la frase più citata dai leader politici è stata «Mi alleo anche con il diavolo pur di...». Lo ha detto Calderoli parlando del Federalismo, lo hanno detto alcuni leader del centrosinistra parlando della necessità di una santa alleanza contro Berlusconi. Io rimango dell'idea che invece le uniche alleanze credibili, prima e dopo le elezioni, siano quelle fondate su una reale convergenza programmatica e politica. In fondo il repentino declino del centrodestra conferma proprio questo. È giusto semmai che, in caso di crisi di governo, si cerchino soluzioni capaci di fronteggiare per un breve periodo l'emergenza finanziaria e sociale e di riformare la legge elettorale dando forma, per esempio attraverso i collegi uninominali e le primarie per legge, a un moderno e maturo bipolarismo. Perché poi, alle elezioni prodotte dal dissolvimento della destra, si presenti uno schieramento alternativo capace di assicurare all'Italia quella stagione di vera innovazione riformista che questo nostro Paese non ha mai conosciuto. Perché questo Paese deve uscire dall'incubo dell'immobilità che perpetua rendite e povertà. Deve conoscere un tempo di radicale, profondo cambiamento. E' questo, da decenni, il frutto dell'alternanza nei diversi Paesi europei.

La lettera aperta di Walter Veltroni.

PD everywhere 15.11.09

Bandiere del PD sventolano in occasione del ventennale della caduta del muro di Berlino

Bandiere del PD sventolano in occasione del ventennale della caduta del muro di Berlino, mentre Veltroni torna ad essere protagonista.

Un eterno ritorno.

Veltroni 35 mm 22.10.09

E la dedica al padre Vittorio. E Auschwitz. E l'Africa. E le figurine Panini. E un po' di jazz, ma di quello grandi artisti con grandi problemi che se non sei almeno epilettico non vai oltre la scala in do. E...

Mistero Boffo 06.09.09

Gira voce che dopo Dino Boffo, le prossime mirabolanti inchieste del Giornale riguarderanno le case di D'Alema e, ehm, le donne di Veltroni.

Via Francesco Costa.

Un giorno ti rimpiangeremo 18.02.09

Ora ti sfondo i bonghi per vendicare l'Africa 17.02.09

Walter ha fatto la cosa giusta, si è messo da parte.

Ora è tutto in mano a chi ha giocato allo sfascio per mesi.

La paura che si abbandoni la vocazione maggioritaria per tornare ad assomigliare ai DS è forte.
Il tentativo di ricostuire un Ulivo/Unione 2 è dietro l'angolo. Rimettersi in casa quella miriade di cespugli (con cui non si è mai riusciti a governare con successo in quindici anni di tentativi) è un progetto nel cassetto per molti.
Ritornare indietro, rinunciare, accontentarsi per racimolare le briciole. Strategia, tra l'altro, tanto cara a buona parte del paese.

Sarebbe un dramma.

L'alternativa potrebbe essere un congresso straordinario che porti a primarie entro Maggio, la scelta di un nuovo leader, la definizione di un nuovo progetto politico. Sarebbe la scelta più difficile, ma anche la più coraggiosa. Quella che permetterebbe al Partito Democratico di tornare a competere alla pari con il centrodestra in breve tempo.

Nel mezzo la linea che ha contraddistinto il PD nell'ultimo anno. Tirare a campare, magari con un segretario provvisorio da sacrificare in vista delle europee (Franceschini). Sperando che il salvifico congresso di Ottobre ci porti la luce.

Lui voterà no 09.02.09

In una delle rare occasioni in cui il segretario del Partito Democratico esprime una posizione chiara, netta e univoca, il resto del PD si presenta diviso e in balia delle peggiori correnti di potere.

Datte foco 16.12.08

Veltroni afferma di sentire:

la responsabilità di non aver reso evidente e chiara ciò che il Pd può essere di nuovo. Ogni volta che il vecchio si aggrappa ai nostri piedi, noi paghiamo un prezzo. Quando invece il Pd è il Pd, i risultati sono venuti.

E lo dice senza cambiare espressione.

Cose che neanche Craxi...

Salvacondotto 04.11.08

Alle polemiche scatenate dalla dichiarazione dalla senatrice Binetti:

Tendenze omosessuali fortemente radicate presuppongono la presenza di un istinto che può risultare incontrollabile. Da cui scaturisce il rischio pedofilia.

Risponde Walter Veltroni:

In un grande partito come il Pd non possono esistere "reati d'opinione" o processi per idee che vengano espresse.
Mi stupisce che su queste dichiarazioni si sia creato una così grande polemica quando era chiara la natura personale delle opinioni espresse e la posizione complessiva del partito.

Quindi vale tutto. In un partito riformista e laico dire che i gay sono pedofili è accettabile.
Era importante saperlo.
Sarà istruttivo ricordarlo, al segretario, alla prossima polemica sulla leadership con conseguente levata di scudi verso chi rema contro.

Magari poi cambiano anche nome al partito.
Bar Sport potrebbe essere indicato.

Verba Walter 22.10.08

Con le stesse facce è difficile innovare. Abbiamo dirigenti espressione di una stagione precedente. Cambieremo prima del congresso, nel 2009.

(Walter Veltroni, oggi su Repubblica)

Via Wittgenstein.

Laggiù qualcosa si muove 19.10.08

E' la prima iniziativa politica, di una qualche rilevanza, del Partito Democratico e del suo leader Walter Veltroni dal 12 aprile.
Gli eventuali vantaggi (o svantaggi) andranno valutati a freddo. Resta il fatto che qualcosa, finalmente, si è mosso.

L'alleanza è finita nel giorno in cui Di Pietro ha stracciato l'impegno e poi abbiamo due posizioni diverse, anche se, probabilmente, ci ritroveremo assieme nelle Amministrazioni locali, come è normale.

Capitomboli 03.10.08

Warte, cosa mi sfugge? Cosa ci sfugge? Perché ti avviso, siamo in parecchi. E siamo il famoso paese reale, non una cosa che si snobba con un'alzata di spalle e la legittima convinzione di essere quelli che sanno fare le cose, altro che chiacchiere. Le chiacchiere stanno affondando questo partito.

Via Wittgenstein.

Prodi in Africa 10.09.08

Veltroni aveva spento un attimo il cellulare.

Veltroni nella nuvola 20.06.08

La tag cloud della relazione di Walter Veltroni all'Assemblea Nazionale del Partito Democratico.

La tag cloud della relazione di Walter Veltroni all'Assemblea Nazionale del PD

Wincere 18.06.08

La miglior vignetta su Walter.

Ultimatum in salsa tartara 16.06.08

Caro Veltroni sarabbe l'ora di capire che il dialogo con la maggioranza non è mai iniziato.
Risparmiati e risparmiaci vuoti ultimatum.

Piuttosto ragiona su come farci uscire dal pozzo di razzismo e paura in cui siamo piombati.
E magari studia una strategia (seria e condivisa possibilmente) perché il Partito Democratico non vada incontro all'ennesima bruciante sconfitta nelle europee del prossimo anno.

Walter 20.03.08

Mancavano giusto i suoi 21.02.08

Tra i tanti "facts", c'è anche quello di Walter Veltroni.

Un uomo solo al comando 05.02.08

Il PD correrà da solo.
Questo blog appoggia la mozione.

Fa rima con oni 24.01.08

Dichiarazioni d'intenti:

21:11 Berlusconi: "Ora elezioni"
"Ora bisogna andare al voto". Lo ha detto Silvio Berlusconi, al Tg4: "Diremo cosa intendiamo fare al governo nei primi cento giorni, vogliamo avere una grande maggioranza alla Camera e al Senato".

21:24 Veltroni: "Ora evitare elezioni anticipate"
"Adesso bisogna evitare le elezioni anticipate". Così il leader del Pd Walter Valtroni commenta l'esito del voto al Senato. "Il Paese - continua - ha visto che è coerente e chi non lo è".

Outing Democratico 14.10.07

Sì, oggi vado a votare.
Metterò una croce su quello delle figurine.
Poi vada come vada.

Crosspost su BlogFriends.

La terza via 30.06.07

La terza via, 10 anni dopo.

Crosspost su BlogFriends.

City Mayors 09.12.04

Nella speciale classifica realizzata dall'organizzazione londinese City Mayors, per votare appunto i migliori sindaci del mondo, Valter Veltroni (sindaco di Roma) risulta terzo. Presente anche un altro italiano nella top ten: Sergio Chiamparino.

A guidare la classifica troviamo il sindaco di Tirana, Edi Rama e al secondo posto il primo cittadino di Città del Messico, Andrés Manuel Lopez Obrador.